LEGGE N. 240/2013 SULLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO E SUI FONDI DI INVESTIMENTO

 

 

LEGGE N. 240/2013 SULLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO E SUI FONDI DI INVESTIMENTO

 

 

Legge n. 240/2013 Coll.
Legge sulle società di investimento e sui fondi di investimento

PARTE PRIMA – DISPOSIZIONI INTRODUTTIVE (§ 1 – § 4)
SECONDA PARTE – CONSUMER (§ 5 – § 37)
PARTE TERZA – AMMINISTRATORE (Sezione 38 – Sezione 59)
PARTE QUARTA – DEPOSITORY (Sezione 60 – Sezione 84)
PARTE QUINTA – SUPPORTO PRINCIPALE (§ 85 – § 91)
PARTE SESTA – FONDI DI INVESTIMENTO (Sezione 92 – Sezione 204)
PARTE SETTIMA – FONDI DI INVESTIMENTO COLLETTIVO (Sezione 205 – Sezione 271)
PARTE OTTO – FONDI DI INVESTITORI QUALIFICATI (Sezione 272 – Sezione 293)
PARTE NOVE – OFFERTA DI INVESTIMENTO (§ 294 – § 327)
PARTE TERZA – ETICA TRANSFRONTALIERA (Sezione 328 – Sezione 344)
PARTE ELEVEN – CANCELLAZIONI, TRASFERIMENTI E ALTRE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PROPRIETÀ (Sezione 345 – Sezione 454)
PARTE SECONDA – OBBLIGHI DI NOTIFICA (Sezione 455 – § 478)
PARTE TERZA – AMMINISTRAZIONE DELLE DOMANDE (§ 479 – § 533)
PARTE TERZA – SUPERVISIONE DELLA BANCA NAZIONALE CECA (Sezione 534 – Sezione 598)
PARTE QUINTA – PROCEDURA (§ 599 – § 622a)
PARTE SEDE – DISPOSIZIONI COMUNI, TRANSITORIE E FINALI (§ 623 – § 675)
TITOLO III – DISPOSIZIONI FINALI (sezione 676)
Sezione 677 – Efficacia

LEGGE

del 3 luglio 2013

su società di investimento e fondi di investimento

Il Parlamento ha risolto questa legge della Repubblica ceca:

PARTE PRIMA

DISPOSIZIONI INTRODUTTIVE
§ 1

Oggetto di modifica
Questa legge recepisce la normativa UE 1 ) , continua anche direttamente applicabile la legislazione UE 2 ) e regola le condizioni per la gestione e l’amministrazione dei fondi di investimento e fondi di investimento esteri e offrendo gli investimenti in questi fondi.

Ambito di applicazione della legge
§ 2

Questa legge non si applica all’attività consistente in

(a) nella collezione

I primi fondi il cui scopo principale è quello di finanziare la propria produzione, il commercio, la ricerca o che forniscono servizi personalizzati diversi da quelli finanziari, e altri la gestione così raccolti fondi o beni acquisiti per i fondi, o

2 ° apprezzabile negli affari di denaro, il cui scopo principale è quello di operare la sua produzione propria, propria attività, di ricerca o la fornitura dei loro servizi, diversi da quelli finanziari, gestione e altri soldi così raccolti beni di valore o la proprietà acquisite per queste cose al valore monetario,

  1. b) per raccogliere fondi o denaro prezioso cose per i loro investimenti congiunti, e altri di gestione dei fondi così raccolti o beni di valore denaro o beni acquisiti per i fondi o soldi cosa apprezzabile svolge Se questa attività giuridica, attraverso la loro partecipazione a uno o più altri soggetti giuridici di contribuire allo sviluppo a lungo termine di queste persone,
  2. i suoi titoli partecipativi sono ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato europeo, o
  3. Il suo obiettivo principale non è generare profitti alienando la partecipazione a tali persone; questa condizione è soddisfatta, in particolare, se risulta dal rapporto annuale di quella persona o da altri documenti disponibili al pubblico che questo non è il suo scopo, o
  4. c) la raccolta di fondi o soldi cosa preziosa se è fatto nella cartolarizzazione 3 ) e la gestione di altri così raccolti in contanti o oggetti di valore o denaro beni acquisiti per i fondi o di denaro misurabile cose

salvo diversamente disposto dalla presente legge (articolo 98, paragrafo 3).

  • 2a

Questa legge non si applica anche alle attività che consistono in

  1. a) la raccolta di denaro o di oggetti di valore il denaro da membri della famiglia con lo scopo di investimento congiunto e altre gestione così raccolti in contanti o oggetti di valore o denaro beni acquisiti per i fondi o le cose misurabili denaro (famiglia di veicoli da ufficio), o
  2. b) per raccogliere fondi o denaro prezioso cose per i loro investimenti congiunti, e altri di gestione dei fondi così raccolti o beni di valore o denaro beni acquisiti per i fondi o di denaro cose valutabili quando l’investitore unica persona che, insieme a Il gruppo che svolge questa attività è una preoccupazione,

a meno che la persona che svolge l’attività sia registrata nell’elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca conformemente alla sezione 596 f), o svolge questa attività come gestore di un fondo di investimento, come pure previsto diversamente dalla presente legge (articolo 98, paragrafo 3).

  • 3

Le disposizioni della presente legge non si applicano, se non diversamente consentito dalla legge, alle attività

  1. a) assicurazione pensionistica complementare con contributo statale, regime pensionistico complementare, pensione professionale o altra pensione di vecchiaia con la partecipazione di una società statale o di altro ente pubblico,

(b) sicurezza sociale e

(c) attività assicurative.

  • 4

Questa legge non si applica all’attività svolta

  1. a) società di gestione di un fondo d’investimento estero, che ha la sua sede legale nella Repubblica Ceca, la Repubblica Ceca non gestisce il fondo di investimento, e offrilo investimenti nel fondo d’investimento estero gestito
  2. b) da un amministratore di un fondo di investimento estero che non ha la sua sede legale nella Repubblica ceca, non effettua l’amministrazione del fondo di investimento nella Repubblica ceca e non offre investimenti in un fondo di investimento estero la cui amministrazione esegue.

PARTE SECONDA

Società di Gestione
TITOLO I

FABBRICAZIONE E PRODUTTORI
Parte 1

Disposizioni di base
§ 5

gestione
(1) La gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero comprende la gestione delle attività del Fondo, inclusi gli investimenti per conto del Fondo, e la gestione dei rischi associati a tale investimento.

(2) Nessuno può gestire un fondo di investimento senza una licenza concessa dalla Banca nazionale ceca ai sensi della presente legge, a meno che la presente legge o qualsiasi altra normativa legale stabilisca diversamente.

(3) Le disposizioni di cui al § 1401, § 1415, paragrafo. 1 e § 1432-1437 del codice civile per la gestione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero applicata solo nella misura in cui lo statuto di un fondo di investimento o di un fondo d’investimento estero documento paragonabile a queste disposizioni non si discostano o in cui non escludono il loro uso.

  • 6

Amministratore delegato
(1) Chi gestisce un fondo di investimento o un fondo di investimento estero è il suo gestore; ciò non pregiudica l’articolo 9, paragrafo 1. Ciascun fondo di investimento può avere una sola società di gestione.

(2) Tutti i comparti di un fondo d’investimento devono avere la stessa gestione.

(3) La gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero comprende la gestione dei suoi comparti o strutture comparabili. Laddove questa legge applica il termine “gestione di un fondo di investimento o fondo di investimento estero”, ciò significa anche la gestione dei suoi comparti o di strutture comparabili. Laddove la presente legge utilizza il termine “gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero”, si intende anche la gestione dei suoi comparti o di strutture comparabili.

(4) Società di gestione di un fondo speciale o di investimenti a lungo termine Fondo europeo dalla normativa comunitaria direttamente applicabile in materia di fondi europei, investimenti a lungo termine 18 ) (di seguito “Fondo europeo per gli investimenti a lungo termine”) può essere giustificata solo società di gestione supera un limite determinato (§ 16).

  • 7

Società di investimento
La società di investimento è una persona giuridica con sede nella Repubblica Ceca, che si basa su l’autorizzazione concessa dalla Banca nazionale ceca ha il diritto di gestire il fondo di investimento o fondo d’investimento estero, o amministrare un fondo di investimento o fondo d’investimento estero o svolgere attività di cui al § 11 par. 1 punto. c) a f).

Fondo di investimento con personalità giuridica
Sezione 8

(1) fondo di investimento autonomo è un fondo di investimento con personalità giuridica che è basato su una licenza per il fondo di investimento di autogoverno concessi dalla Banca nazionale ceca è autorizzato a gestire o condurre la sua amministrazione. Un fondo di investimento autonomo non è un fondo di investimento con una persona giuridica che ha un singolo ente statutario, che è una persona giuridica autorizzata a gestire questo fondo di investimento.

(2) Il Fondo è il gestore di un fondo di investimento autonomo.

(3) Un fondo di investimento con una persona giuridica non può essere gestito da un altro fondo di investimento o fondo di investimento estero.

  • 9

(1) Un fondo d’investimento con capacità giuridica, organo statutario individuale, che è l’entità legale autorizzato a gestire il fondo di investimento è autorizzata a gestire attraverso questa persona. Se una persona giuridica che è un organismo statutario individuale del fondo, autorizzato a svolgere la sua amministrazione, il fondo di investimento è inoltre autorizzato a condurre la sua amministrazione da questa persona.

(2) Il gestore di un fondo di investimento di cui al paragrafo 1 è una persona giuridica che è il suo organismo di legge individuale.

(3) Il fondo di investimento di cui al paragrafo 1 non deve

  1. a) svolgere qualsiasi attività prima della registrazione nell’elenco pertinente gestito dalla Banca nazionale ceca, a meno che non si tratti di un’attività comparabile a quella di un fondo di investitori qualificati se intende diventare un fondo per investitori qualificati;

(b) per il periodo in cui è iscritto nell’elenco di cui alla lettera a), a svolgere attività diverse dalla sua attività come fondo di investimento.

(4) Il gestore del fondo di investimento di cui al paragrafo 1 può, anche senza l’approvazione di questo fondo di investimento, effettuare sul proprio o conto estero ciò che appartiene al ramo d’attività di questo fondo di investimento.

  • 10

Persona straniera autorizzata dalla Banca nazionale ceca
Una persona straniera autorizzata ai sensi della sezione 481 è una persona giuridica stabilita in uno Stato che non è uno Stato membro che, sulla base di una licenza concessa dalla Banca nazionale ceca in base alla sezione 481, ha diritto

  1. a) gestisce un fondo di investimento che non è un fondo standard o un fondo di investimento estero comparabile di cui lo Stato membro di origine è uno Stato membro;

(b) offrire in uno Stato membro un investimento in un fondo di investimento che non è un fondo standard o un fondo di investimento estero comparabile,

o per eseguire la gestione di un fondo di investimento che non è un fondo standard o di un fondo di investimento estero comparabile o per svolgere le attività specificate nella Sezione 11 (1) c) a f).

Parte 2

Autorizzazione aziendale
§ 11

Oggetto dell’attività di una società di investimento e di persone straniere autorizzate dalla Banca nazionale ceca, che non è paragonabile al fondo di investimento autonomo
(1) Una società di investimento e una persona straniera con un’autorizzazione ai sensi della sezione 481, che non è paragonabile al fondo di investimento autonomo, possono rientrare nell’ambito di applicazione dell’autorizzazione concessa dalla Banca nazionale ceca

(a) per gestire fondi di investimento o fondi di investimento esteri,

  1. b) amministrare fondi di investimento o fondi di investimento esteri,

(c) gestire le attività del cliente, incluso lo strumento di investimento, su base discrezionale nell’ambito della gestione del portafoglio,

(d) eseguire la custodia e la gestione di strumenti di investimento, compresi i relativi servizi, ma solo in relazione a titoli e titoli di libro emessi da un fondo di investimento o da un fondo di investimento estero,

(e) ricevere e trasmettere istruzioni sugli strumenti di investimento;

(f) fornire consulenza sugli investimenti in strumenti di investimento.

(2) Una società di investimento e una persona straniera autorizzate ai sensi della Sezione 481, che non è paragonabile a un fondo di investimento autonomo, non svolgono le attività di cui al paragrafo 1 d) a f), se non è autorizzato a svolgere le attività di cui al paragrafo 1 c). Una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 non gestirà un fondo europeo di investimento a lungo termine.

(3) Una società di investimento autorizzata a gestire fondi o fondi di investimento esteri similare, non in grado di gestire fondo d’investimento estero, che è paragonabile al fondo di norma non gestisce se almeno un fondo standard.

(4) Una società di investimento autorizzata a gestire solo fondi standard o fondi di investimento stranieri comparabili non deve svolgere le attività di cui al paragrafo 1 (e) e al paragrafo 6.

(5) Una società di investimento o una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi possono, come imprenditore svolgere solo le attività che sono direttamente collegati alla gestione della sua proprietà, o di alcune delle attività che comporta la gestione o l’amministrazione di fondi di investimento o fondo di investimento estero. Per svolgere varie attività, che comprende la gestione e l’amministrazione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero, società di investimento o una persona straniera con un permesso ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi, per chi segue le regole prudenziali che sono paragonabili a quelli della prudenza in base al diritto dell’Unione europea e soggetto al controllo dell’autorità di controllo, non è richiesta alcuna altra autorizzazione.

(6) Una società di investimento autorizzata a superare il limite applicabile, che è autorizzato a fornire un servizio di investimento ai sensi del paragrafo 1 c), e una persona straniera con un permesso ai sensi della Sezione 481, che è autorizzato a fornire un servizio di investimento ai sensi del paragrafo 1 c), come può anche un uomo d’affari

(a) essere il trustee del fondo fiduciario, che non è un fondo di investimento, o

  1. b) gestire le risorse del cliente, che non comprende uno strumento di investimento, a discrezione degli accordi contrattuali, compresa la valutazione di tali attività e la contabilizzazione di tali attività.
  • 12

Oggetto dell’attività di un fondo di investimento autonomo e di persone straniere autorizzate dalla Banca nazionale ceca comparabili con il fondo di investimento autonomo
Fondo Autonoma di investimento e una persona straniera con una sensi licenza del § 481, che è paragonabile al fondo di investimento autonomo, come imprenditore può eseguire solo le attività da specificare nell’autorizzazione concessa dalla Banca nazionale ceca, e solo nella misura specificata nel permesso.

  • 13

Data di costituzione dell’autorizzazione di gestione
(1) L’ autorizzazione per la gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero si presenta a una persona giuridica iscritta nel registro di commercio

  1. a) nel giorno in cui la decisione della Banca nazionale ceca di concedere una licenza per agire diventa definitiva
  2. società di investimento ai sensi dell’articolo 479,
  3. un fondo di investimento autonomo ai sensi dell’articolo 480, o
  4. persone straniere ai sensi dell’articolo 481,

(b) la data successiva indicata nel dispositivo della decisione di cui alla lettera a) o

  1. c) alla data in cui tale autorizzazione è iscritta nel Registro di commercio se si tratta di un fondo di investimento di cui all’articolo 9, paragrafo 1.

(2) L’autorizzazione per la gestione del fondo di fondo di investimento o gli investimenti stranieri formata una persona giuridica che si registra nel registro di commercio e la Banca nazionale ceca ha concesso un permesso ai sensi del § 479, 480 o 481, oppure iscrive nel relativo elenco, ai sensi del § 513, la data della sua entrata in registro commerciale

  • 14

Gestione del fondo di investimento da parte di una persona straniera
(1) Una persona straniera che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi e chi è autorizzato autorità di controllo di un altro Stato membro, rilasciata in conformità con i requisiti di cui agli articoli da 6 a 8 del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al coordinamento delle disposizioni in investimento collettivo 4 ) , in grado di gestire fondo standard

  1. a) attraverso una succursale in cui è soddisfatta la condizione di cui all’articolo 338, paragrafo 2, oppure
  2. b) senza l’ubicazione della succursale se sono soddisfatte le condizioni di cui alla sezione 339.

(2) Una persona straniera che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi e chi è autorizzato autorità di controllo di un altro Stato membro, rilasciata in conformità con i requisiti di cui agli articoli da 6 a 8 del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) , in grado di gestire un fondo speciale o un fondo di investitori qualificati

  1. a) attraverso una succursale, purché siano soddisfatte le condizioni di cui all’articolo 342, o
  2. b) senza la sede di una succursale se sono soddisfatte le condizioni di cui alla sezione 343.

(3) Gli articoli 20, 21 e 23-26 non si applicano a una persona straniera di cui ai paragrafi 1 o 2 che gestisce un fondo di investimento.

Parte 3

Gestione della proprietà paragonabile alla gestione
§ 15

(1) Una persona giuridica che è autorizzato a gestire fondi di investimento nei commerciali dipendente o simili mezzi Repubblica Ceca gestisce o intende in tal modo per gestire la proprietà, costituita da contanti raccolti o di denaro, oggetti di valore da parte degli investitori o acquisiti per i fondi o di denaro cose misurabili allo scopo di strategie basate investimento congiunto a beneficio di quegli investitori devono fare domanda di registrazione nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 596 punti. f), ed essere registrati in questo elenco. Per gestire il patrimonio del fondo di investimento, non si applica la prima frase. Una persona iscritta nell’elenco gestito dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 596 punti. f) non ha diritto a superare un determinato limite.

(2) La gestione delle attività di cui al comma 1, prima frase, si applica se la persona giuridica nella Repubblica ceca ha la sua sede legale o la sua gestione.

(3) Il tribunale su proposta della Banca nazionale ceca o chi su che abbia un interesse legittimo, ritirare persona giuridica che non è di cui al paragrafo 1 constatati nel relativo elenco, e ordinare la sua liquidazione, o decidere che l’amministrazione del Fondo fiduciario o altro dispositivo di estremità, nel caso di un trustee o altro trustee non elencato nell’elenco pertinente di cui al paragrafo 1. Prima della decisione, il tribunale fornisce alla persona giuridica o all’amministratore un periodo ragionevole di ricorso.

Parte 4

Accumulo del limite applicabile
§ 16

(1) Andare oltre il limite applicabile si verifica quando il valore delle attività dei fondi di investimento e fondi di investimento esteri e delle attività ai sensi del § 15 par. 1, di diritto o di fatto, gestito o gestito da una sola persona supera un importo corrispondente al

  1. a) 100 000 000 EUR; oppure

(b) 500 000 000 EUR,

  1. dove nessuna parte di tali beni è acquisita facendo leva;

In secondo luogo per il pagamento o di divisione dei beni della persona da cui sono stati raccolti denaro o cose misurabili tali attività non può avvenire solo dopo la scadenza di 5 anni dalla data della loro raduni.

(2) Le attività di un fondo standard o di un fondo di investimento estero comparabile non sono incluse nel valore delle attività di cui al paragrafo 1.

(3) Come determinare il superamento del limite applicabile, articoli da 2 a 5 del regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che attua la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina il GEFIA ( 6 ) . Per le persone ai sensi del § 15 par. 1 per i fini della valutazione se supera il limite determinato o meno, utilizzato per la valutazione delle attività che essa gestisce § 196 di conseguenza.

(4) L’ uso della leva finanziaria ai fini della presente legge si intende l’uso di eventuali processi che portano ad una maggiore esposizione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero, come ad esempio l’adozione di un prestito o di prestito fondi o strumenti d’investimento o gli investimenti in titoli di investimento e strumenti del mercato monetario contenenti derivato.

(5) La misura di leva ai fini della presente legge, cifra calcolata dividendo l’esposizione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero e fondo di investimento di capitale del fondo o una misura analoga di un fondo d’investimento estero. Ai fini della presente legge, il capitale del fondo del Fondo è il valore delle attività del fondo di investimento al netto del valore del debito del fondo di investimento.

(6) Il metodo per calcolare l’esposizione di un fondo e di un fondo di investimento straniero, che non è un fondo standard o un fondo di investimento straniero comparabile e gestito dal consulente investimento autorizzata a superare un determinato limite, nonché il metodo di calcolo del leva, definito agli articoli 6-11 del direttamente applicabile europee attuare la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) . Al fine di determinare se il limite applicabile è stato superato, la leva utilizzata dal Fondo terrà conto anche dell’esposizione delle attività gestite ai sensi dell’articolo 15, paragrafo 1.

  • 17

Per superare il limite applicabile da parte di una persona non autorizzata
(1) supera la persona giuridica con sede nella Repubblica Ceca, che non consente la Banca nazionale ceca ai sensi del § 479 o 480 che dà diritto a superare un determinato limite, limite determinato, presenta una domanda per la concessione di un’autorizzazione entro 30 giorni dopo essere venuto a conoscenza o potrebbe per scoprire se il limite applicabile è superato a meno che non assicuri che il limite non sia più superato entro questo limite di tempo.

(2) ha dato una persona giuridica di cui al paragrafo 1, una domanda di concessione di un’autorizzazione precedente la data decisiva ha superato il limite, il paragrafo 1 si applica fino alla data in cui si è finalmente procedimento su questa applicazione completata. Per questa entità giuridica, il paragrafo 3 si applica mutatis mutandis dalla data in cui il limite applicabile è stato superato.

(3) Quando un’entità amministrato di cui al paragrafo 1 chiede la concessione della procedura di autorizzazione relativa di cui al paragrafo 1 ha diritto alla finalità della decisione della Banca nazionale ceca di estendere la sua applicazione determinato limite. Per la persona giuridica, le disposizioni della presente legge e della legislazione direttamente applicabile dell’Unione europea, di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , che impongono obblighi autorizzata dalla società di gestione supera un determinato limite si applica mutatis mutandis.

(4) si concluderà se il procedimento finali sulla domanda di autorizzazione depositate persona giuridica di cui al paragrafo 1, senza un’autorizzazione a garantire che la persona che non c’è più non supera un determinato limite, e non oltre 30 giorni dalla data in cui la finale questa applicazione è stata chiusa. Se la stessa persona presenta una nuova domanda di autorizzazione dopo questa procedura giuridicamente chiusa, il paragrafo 3 non si applica.

(5) supera una persona giuridica di cui al paragrafo 1, il limite oltre il termine di cui al paragrafo 1 o 4, e non è un caso ai sensi del paragrafo 3, il giudice su proposta della Banca nazionale ceca o chiunque su un interesse legittimo del legale la persona annulla e ordina la liquidazione. Prima della decisione, il tribunale fornisce alla persona giuridica un periodo ragionevole di ricorso.

TITOLO II

REGOLE DI ATTIVITÀ ED ECONOMIA
§ 18

Assistenza professionale
Il gestore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero è tenuto a gestire questo fondo con cura professionale.

  • 19

Prestazione corretta e prudente
(1) Il gestore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero svolge la sua attività correttamente e con cautela.

(2) Per garantire il corretto funzionamento e le prestazioni del fondo di investimento prudente Società di gestione o fondo d’investimento estero stabilire, mantenere e applicare il sistema di gestione e controllo.

  • 20

Sistema di controllo e controllo
(1) Il sistema di gestione e controllo di un fondo di investimento o di un gestore di fondi di investimento esteri è sempre

  1. a) gestione strategica e operativa,
  2. b) la struttura organizzativa e le regole interne che la disciplinano, con attività chiare, compresi gli organismi della Società di Gestione e dei comitati istituiti, e le potenze collegate e il processo decisionale; nell’ambito della struttura organizzativa, le funzioni il cui rendimento è reciprocamente incompatibile,

(c) il sistema di gestione dei rischi, che ne fa parte in ogni momento

1 ° l’accesso alla Società di Gestione per i rischi ai quali è o potrebbe essere esposto lui o la sua gestione di fondi di investimento o fondo d’investimento estero, compresi i rischi derivanti dall’ambiente interno o esterno e il rischio di carenza di liquidità, e

  1. Riconoscendo, valutando, misurando, monitorando, segnalando e limitando i rischi, incluso l’adozione di misure per ridurre l’insorgenza o l’impatto del verificarsi di rischi;

(d) il sistema di controllo interno, che fa parte di esso sempre

  1. ispezione dei dipendenti subordinati e delle persone fisiche che svolgono le loro attività secondo l’ordine di un altro (in appresso denominato “lavoratore”), i loro superiori,

Secondo il monitoraggio continuo del rispetto degli obblighi di legge previsti dalla presente legge, la legislazione rilasciato sulla base della stessa, direttamente applicabile normativa UE in materia di gestione di fondi d’investimento, 2 ) i regolamenti interni e lo statuto del fondo di investimento o documenti analoghi di fondo d’investimento estero (di seguito denominato “compliance” ) a

  1. una revisione interna che assicuri un controllo interno indipendente e oggettivo delle prestazioni di questo gestore e formula raccomandazioni chiare per ovviare alle carenze individuate al livello di gestione appropriato.

(2) Il sistema di gestione e controllo del fondo di investimento o gestione di fondi di investimento esteri

  1. a) sistema di comunicazione interno ed esterno,

(b) monitoraggio, valutazione e aggiornamento delle regole interne,

  1. c) la gestione dei conflitti di interesse nello svolgimento delle loro attività, compresa la loro individuazione, prevenzione e notifica ai detentori di quote, ai partner o ai destinatari del fondo,

(d) mantenere i conti del gestore,

  1. e) controllare le attività di persone che non sono il suo personale e da cui svolgono attività,
  2. f) assicurare il buon funzionamento e il funzionamento permanente di questo gestore sul mercato finanziario conformemente all’oggetto e al piano di funzionamento,

(g) garantire la credibilità e le conoscenze e l’esperienza necessarie delle persone da cui esercita le sue attività,

(h) misure di controllo e sicurezza per l’elaborazione e la registrazione delle informazioni,

(i) registrazioni di transazioni relative alle attività di un fondo di investimento o fondo di investimento estero gestito da esso e il controllo dell’esattezza dei dati registrati; allo scopo di mantenere questo record, il gestore ha il diritto di mantenere i numeri di nascita degli operatori,

  1. j) il sistema di retribuzione delle persone le cui attività nell’esercizio del loro lavoro, della professione o delle loro funzioni, hanno un impatto significativo sui rischi a cui può essere esposto o il suo gestione di fondi di investimento o fondo d’investimento estero, e la pace, tra cui
  2. i principi per determinare e le condizioni per il pagamento di componenti fisse e variabili della remunerazione,
  3. procedure per prendere decisioni sulla remunerazione;
  4. modi di valutare le prestazioni in modo che il sistema di remunerazione contribuisca e sia coerente con una gestione sana ed efficace del rischio,

(k) regole sull’uso della leva finanziaria,

(l) le regole per la negoziazione di strumenti di cartolarizzazione;

(m) garantire il rispetto delle regole di condotta.

(3) Il sistema di gestione e controllo della Società di Gestione, un fondo di investimento o fondo d’investimento estero deve essere efficiente e coerente, proporzionato alla natura, all’entità e alla complessità delle attività svolte dalla stessa nel suo insieme e le parti.

(4) Il fondo di investimento di gestione o fondo investimenti esteri e verifica periodicamente valuta l’efficienza, l’integrità e l’adeguatezza del sistema di controllo nel suo insieme e nelle parti e senza indebito ritardo conferisce rimedi adeguati.

(5) Il decreto Banca nazionale ceca stabilisce gli standard di qualità per il sistema di gestione e controllo della Società di Gestione, un fondo di investimento o gamma di fondi esteri, che non fa direttamente il diritto applicabile dell’Unione europea l’attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

  • 20a

Meccanismo di segnalazione
(1) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero stabilire, mantenere e applicare per i propri lavoratori un meccanismo efficace per segnalare una violazione o minaccia di violazione della presente legge, la normativa di attuazione e le attività dell’Unione europea direttamente applicabile nei mercati finanziari 2 ) attraverso speciali, canale di comunicazione indipendente e separato.

(2) Il meccanismo di segnalazione di cui al paragrafo 1 comprende almeno:

  1. a) procedure per segnalare e valutare violazioni o violazioni imminenti,

(b) protezione di una persona che segnala una violazione o una violazione imminente; se il lavoratore è almeno discriminato o altri tipi di trattamento ingiusto,

  1. c) protezione dei dati personali della persona che segnala una violazione o minaccia di violazione, o chi è presumibilmente responsabile di una violazione o minaccia di violazione, a meno che la divulgazione è richiesta dalla normativa nazionale nel contesto di ulteriori indagini o di successivi procedimenti giudiziari.

(3) La Banca nazionale ceca può, mediante un decreto, specificare i requisiti per il meccanismo di segnalazione di cui al paragrafo 1.

  • 21

Equipaggiamento del personale
(1) L’ equipaggiamento del personale di un fondo di investimento o di un gestore di fondi di investimento esteri deve essere proporzionato alla natura, alle dimensioni e alla complessità delle attività svolte dal gestore.

(2) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero deve garantire che le persone con cui svolge l’attività, erano credibili e che hanno sufficiente conoscenza e l’esperienza necessarie per il corretto svolgimento dei loro compiti, in particolare la conoscenza delle procedure e dei regolamenti necessari per l’esercizio delle loro funzioni relative alle prestazioni di questa attività.

(3) Il gestore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero garantisce che la portata e la natura delle attività svolte dalle persone di cui al paragrafo 2 non ostacolino il corretto svolgimento delle singole attività.

(4) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero deve avere almeno 2 alto ufficiale (§ 624) che hanno asset esperienza nella gestione di sufficienti che è orientata strategia d’investimento (§ 93 par. 3) è riuscita fondo di investimento o fondo d’investimento estero e svolgere le attività necessarie per la corretta esecuzione di tale funzione.

(5) Se diversa strategia di investimento del fondo di investimento o fondi di investimento esteri aspetti essenziali della strategia di investimento della maggior parte degli altri fondi di investimento o fondi di investimento esteri gestiti dalla stessa società di gestione, la condizione di cui al paragrafo 4, in relazione a questo Fondo ha incontrato, anche se direzione del fondo di almeno due persone che dirigono di fatto l’attività della società di gestione in relazione a questo fondo e hanno sufficiente esperienza nella gestione patrimoniale, che si concentra sulla strategia di investimento del fondo, come le prestazioni di attività necessarie per il corretto svolgimento di questa funzione.

  • 22

Regole di condotta
(1) Gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero nel corso di un’attività

  1. a) non pregiudica la stabilità e il funzionamento del mercato,

(b) agire in modo qualificato, onesto ed equo;

(c) agire nel migliore interesse dei detentori di quote, membri e beneficiari del fondo.

(2) La direzione, il fondo di investimento o il fondo di investimento estero stabiliscono, mantengono e applicano

  1. a) procedure per garantire la protezione delle informazioni privilegiate,

(b) procedure per prevenire la manipolazione del mercato,

(c) procedure per l’analisi economica del vantaggio commerciale da informazioni affidabili e aggiornate,

(d) le procedure per la conclusione di operazioni con uno strumento di investimento da parte di una persona con un rapporto speciale con il dirigente se tale persona esula dall’ambito dei suoi doveri di lavoro o quando /

  1. per conto proprio,
  2. sul conto di una persona a lei vicina secondo il codice civile,
  3. sul conto della persona con cui è strettamente interconnesso, o

4 ° per conto di un’altra persona, se la persona con un rapporto speciale con la Società di Gestione un diretto o indiretto interesse sostanziale nell’esito del commercio, che non è una tassa o una ricompensa per l’esecuzione del commercio.

  1. e) le norme per l’esecuzione delle operazioni che hanno le migliori prestazioni,

(f) le regole per trattare in modo equo e senza inutili ritardi,

(g) regole per raggruppare le operazioni,

(h) le regole per l’ammissione, l’offerta o la fornitura di incentivi;

(i) i principi per l’esercizio dei diritti di voto connessi ai titoli partecipativi nelle attività del Fondo.

(3) La gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero ulteriormente

(a) non offre vantaggi che non possono essere attendibilmente garantiti,

(b) effettuare pagamenti non in contanti, a meno che la loro natura,

  1. c) non esegue mestieri inutili ai fini del proprio profitto, senza riguardo per i migliori interessi degli azionisti, membri o persona nominata è riuscita fondi di investimento o fondi di investimento esteri,
  2. d) documenta le modalità di esecuzione della transazione e verifica la correttezza delle informazioni registrate,
  3. e) fa ogni sforzo che può richiedere che obhospodařovanému fondo di investimento o fondo d’investimento estero o azionisti, partner o beneficiari del Fondo evitare costi ingiustificati.
  4. f) esegue transazioni nelle migliori condizioni,

(g) astenersi dall’accettare, offrire o fornire incentivi che potrebbero comportare una violazione dell’obbligo di cui al paragrafo 1 (b) o (c),

  1. h) non si applica deduzioni, tasse o supplementi direttamente connessi con l’emissione o l’acquisto di titoli o titoli consegnabili specificate nello statuto o in un fondo del documento norma equivalente o di un fondo d’investimento estero paragonabile se titoli o titoli dematerializzati emessi dal fondo di investimento in immobili o alienati dal patrimonio di un altro fondo standard o fondo di investimento estero comparabile gestito dalla società di gestione che è membro dello stesso gruppo,

(i) gestire i conflitti di interesse, inclusa la scoperta, la prevenzione e la divulgazione agli azionisti, ai partner o ai destinatari del fondo, e

  1. j) rispetta lo statuto di un fondo di investimento da lui gestito o un documento comparabile del fondo di investimento estero gestito da lui / lei.

(4) Ai fini della presente legge, deve intendersi una persona con una relazione speciale con una persona giuridica

  1. a) il capo di questa entità legale,

(b) un lavoratore che è coinvolto nelle attività di tale persona giuridica, o

(c) una persona direttamente coinvolta in attività, quest’ultima è stata affidata a un’altra persona.

(5) Incentivo, ai fini della presente legge, è una commissione, una remunerazione o un vantaggio monetario o non monetario.

(6) La Banca nazionale ceca deve stabilito dai requisiti qualitativi decreto per le procedure, regole e principi di cui al paragrafo 2, e l’obbligo di cui ai paragrafi 1 e 3 nella misura in cui non lo fa il diritto dell’Unione europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e dei gestori di regolazione del Consiglio del alternativo fondi di investimento 6 ) .

Accreditare un altro
Sezione 23

Un fondo di investimento o un gestore di fondi di investimento esteri possono affidare l’esecuzione di un’attività individuale, compresa la gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero, solo se

  1. a) è stato notificato in anticipo alla Banca nazionale ceca,
  2. b) non impedisce l’esercizio della vigilanza da parte della Banca nazionale ceca del compimento degli obblighi della società di gestione, istituito dalla presente legge, in base a questa legge, direttamente normativa UE applicabile in materia di gestione di fondi di investimento, 2 ) o suoi obblighi ai sensi dello statuto del fondo di investimento o un documento analogo del straniera fondo di investimento,

(c) non impedisce al gestore di svolgere le sue attività in relazione a tale fondo in modo diligente e prudente e agendo nel migliore interesse degli azionisti, dei soci o degli azionisti di tale fondo;

(d) è assicurato che questo gestore possa controllare e con i suoi ordini influenzare l’esecuzione di tale attività da parte dell’autorità

(e) è garantito che, con effetto immediato, possa revocare tale autorizzazione se è nell’interesse dei detentori di quote, dei soci o dei membri del fondo,

  1. f) è in grado di giustificare questo mandato, anche in relazione ad altre credenziali, attraverso lo svolgimento di una singola attività che include la gestione di tale fondo e in relazione alla messa in servizio di qualche altro atto di tale attività,

(g) è in grado di certificare che la persona da affidare soddisfa le condizioni di cui al § 25 e che tale autorità è stata preceduta da un’attenta selezione, e

(h) uno statuto o un documento comparabile di tale fondo definisce un’attività come un’attività il cui esercizio può essere affidato ad un altro.

Sezione 24

(1) accredita se la società di gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero un’altra prestazione di attività individuale, che comprende la gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero, implementare, mantenere e applicare le misure adeguate per controllare i rischi e regolarmente monitora le prestazioni di questa attività.

(2) L’affidamento un’altra performance delle singole attività di cui al comma 1 devono rimanere nel confronti di terzi non pregiudica l’obbligo della Società di Gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero a pagare un risarcimento per violazione dei suoi obblighi ai sensi della presente legge, in base a questa legge, regolamento comunitario direttamente applicabile in materia di gestione degli investimenti Fondi 2 ) o le sue obbligazioni ai sensi dello statuto del fondo di investimento interessato o di un documento comparabile del fondo di investimento estero interessato.

  • 25

(1) Il gestore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero può delegare la performance di un’attività individuale, che comprende la gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero,

  1. a) che ha le qualifiche materiali, organizzative e personali necessarie per svolgere tale attività,

(b) i cui dirigenti sono fidati e hanno le conoscenze e l’esperienza necessarie per svolgere questa attività,

(c) chi ha affari o altra autorità per svolgere tale attività,

(d) che ottempera alle norme prudenziali che sono comparabili alle norme prudenziali previste dal diritto dell’Unione europea ed è soggetta al controllo dell’autorità di vigilanza dello Stato in cui è stabilito,

(e) chi non è il depositario di tale fondo, né una persona autorizzata a svolgere le attività di tale depositario, e

(f) dove non possono insorgere conflitti di interesse tra lui e il gestore o tra il gestore e gli interessi reciproci degli investitori del fondo in questione.

(2) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero può delegare le varie attività, che comprende la gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero, una persona stabilita o residente in uno Stato che non è uno Stato membro solo se c’è la certezza della cooperazione tra la Banca nazionale ceca e il supervisore di un altro Stato in cui tale persona ha la sede legale o il luogo di residenza.

(3) La Società di Gestione ha autorizzato superare un limite determinato possono delegare le varie attività, che comprende la gestione di un fondo di investimento che non è un fondo standard o un fondo di investimento straniero comparabile, e chi non soddisfa il requisito di cui al paragrafo 1. (f) se la persona a cui deve essere affidato l’esercizio di tale attività,

  1. a) ha stabilito i presupposti organizzativi per garantire un controllo adeguato, indipendente e imparziale delle sue prestazioni,

(b) ha una separazione funzionale e gerarchica delle prestazioni di tale attività dalle sue altre attività in cui vi è il rischio di conflitto di interessi;

  1. c) stabilire, mantenere e applicare le procedure per la gestione dei conflitti di interesse di cui alla lettera b), compresa la loro identificazione, prevenzione e segnalazione agli azionisti, partner o beneficiari di questo fondo.
  • 26

Mandato da un’altra persona autorizzata
(1) che era a capo del consulente di investimento del fondo di investimento o gli investimenti stranieri rendimento del fondo delle singole attività, che comprende la gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero può delegare qualsiasi atto o atti di alcune di queste attività ad un altro, ma se

  1. a) deve essere concordato in anticipo da tale direzione,

(b) è stato notificato in anticipo alla Banca nazionale ceca e

(c) le condizioni di cui alle sezioni 23 e 25 sono soddisfatte allo stesso modo.

(2) Chi era responsabile del consulente per gli investimenti del fondo di investimento o gli investimenti stranieri rendimento del fondo delle singole attività, che comprende la gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero monitorare regolarmente le prestazioni di un atto o gli atti di questa attività, che ha commissionato o le cui prestazioni ulteriormente al paragrafo 1.

(3) Qualsiasi persona a cui sia stata affidata l’esecuzione di un atto o di alcuni atti di attività ai sensi del paragrafo 1 può, a sua volta, adempiere un’altra commissione se le condizioni di cui al paragrafo 1 (a) e (b), paragrafo 2 e agli articoli 23 e 25.

  • 27

Relazione con il diritto dell’Unione europea
Gli altri compiti della società di gestione autorizzata superare un determinato limite definito agli articoli 13, 16-25, 27-58, 60-64, 66 e 75-82 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

  • 28

Gestore di fondi di investitori qualificati e fondi di investimento stranieri comparabili non autorizzati a superare il limite applicabile
Società di gestione per i non autorizzata supera un determinato limite, che è supportato da un fondi qualificati investitori e fondi di investimento esteri comparabili, gli articoli 7-10 della disciplina comunitaria direttamente applicabile in materia di fondi di venture capital europeo 7 ) si applicano, mutatis mutandis e § 20 par. 2 punto. j), 20a, 20 (5), 22 (6) e 23-27 non si applicano.

TITOLO III

REQUISITI PATRIMONIALI
Sezione 29

Requisiti patrimoniali iniziali
(1) Il capitale iniziale deve ammontare ad almeno 125 000 EUR nel caso di capitale iniziale

  1. a) una società di investimento che gestisce un fondo standard o un fondo di investimento estero comparabile,

(b) un’impresa di investimento autorizzata a superare un limite effettivo che non è una società di investimento di cui alla lettera a);

  1. c) uno straniero con un permesso ai sensi del § 481, che non è paragonabile a un fondo di investimento autonomo.

(2) Il capitale iniziale deve essere almeno di 300 000 EUR nel caso di capitale iniziale

(a) un fondo di investimento autogestito, che è un fondo standard,

(b) un fondo di investimento autogestito autorizzato a superare un limite effettivo che non è un fondo di investimento autonomo di cui alla lettera a);

  1. c) persone straniere con un permesso ai sensi del § 481, che è paragonabile a un fondo di investimento autonomo.

(3) Il capitale iniziale di una società di investimento non menzionato nel paragrafo 1 (a) o (b) e un fondo di investimento autogestito non di cui al paragrafo 2 ammonta ad almeno 50000 EUR.

(4) Ai fini della presente legge, il capitale iniziale è la somma

  1. a) il capitale sociale versato (capitale sociale),
  2. b) premio per azione versato,

(c) fondi di riserva obbligatori,

(d) altri fondi di riserva creati dai profitti al netto delle imposte, ad eccezione dei fondi di riserva creati appositamente e

  1. e) differenza di utili portati a nuovo da esercizi precedenti, il bilancio verificato e approvato dall’Assemblea generale sulla distribuzione della Assemblea Generale ha deciso, e le perdite di esercizi precedenti, tra cui la perdita per l’esercizio precedente accumulato.
  • 30

Importo minimo di capitale
(1) La società di investimento di cui all’articolo 29, paragrafo 1 (a) o (b), un fondo di investimento autonomo di cui all’articolo 29, paragrafo 2 (a) o (b) e la persona straniera di cui all’articolo 29, paragrafo 1 c) o Sezione 29, Par. c) mantiene continuamente capitale almeno pari alla somma delle spese amministrative un quarto e un quarto ammortamenti delle immobilizzazioni materiali e immateriali riportati nel precedente esercizio, tenendo conto dei cambiamenti nella portata delle loro attività.

(2) Se la persona di cui al paragrafo 1 non ha esercitato la sua attività per tutto il periodo contabile precedente, per il calcolo di cui al paragrafo 1 si utilizzano le spese amministrative e il deprezzamento in base al suo piano aziendale.

(3) società di investimento Capital, fondo di investimento e persona straniera autonoma con una licenza ai sensi del § 481 deve tutta la sua durata o scendere al di sotto dell’importo minimo di capitale iniziale di cui al § 29 par. 1, 2 o 3.

(4) La base per determinare la quantità di capitale ai fini di determinare se la quantità di capitale corrisponde ai requisiti di cui ai paragrafi 1 e 3, il capitale sociale versato, a cui si aggiungono in particolare i fondi di riserva di legge, sovrapprezzo azioni e utili portati a nuovo da esercizi precedenti e da cui sottrae, in particolare, il valore delle attività immateriali e la perdita non pagata dei periodi precedenti.

(5) La Banca nazionale ceca determina, per decreto, la norma per determinare l’importo del capitale di cui al paragrafo 4.

  • 31

Aumento di capitale
(1) La società di investimento di cui all’articolo 29, paragrafo 1 a) aumento di capitale ai sensi del § 30, paragrafo. 1 e 3, almeno di un importo pari al 0,02% della somma del valore delle attività è riuscita fondi di investimento e fondi di investimento stranieri al di sopra di un importo pari a 250 000 000, fino ad un importo massimo corrispondente a 10 000 000 EUR.

(2) L’importo di cui la società di investimento aumenterà il capitale di cui al paragrafo 1 può essere fino al 50% coperto dalle banche di garanzia, le banche estere e le compagnie di assicurazione che hanno la loro sede in uno stato che richiede il rispetto delle regole prudenziali imposti dal diritto dell’Unione europea o le norme di tale La Banca nazionale ceca lo considera equivalente.

(3) Il calcolo di cui al paragrafo 1 sono inclusi i fondi di investimento e fondi di investimento esteri, la società di investimento gestisce, indipendentemente dal fatto che ha autorizzato un’altra attività che comprende la gestione, ma non i fondi di investimento e fondi di investimento stranieri, che erano altri incaricati di svolgere un’attività che coinvolge la loro gestione.

(4) Per la società di investimento di cui alla sezione 29, par. b) il fondo di investimento autonomo di cui all’art. 29, par. (a) o (b) e la persona straniera di cui all’articolo 29, paragrafo 1 c) o Sezione 29, Par. (c) i paragrafi da 1 a 3 si applicano mutatis mutandis ai fondi di investimento che non sono un fondo standard e a fondi di investimento stranieri comparabili.

(5) La società di investimento di cui all’articolo 29, paragrafo 1 b) e uno straniero con un permesso ai sensi dell’articolo 481 di cui all’articolo 29, paragrafo 1 c) deve continuare

  1. a) aumentare in conformità degli articoli 12 e 14 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano investimento alternativi gestori di fondi 6 ) , il capitale ai sensi del § 30 par. 1 e 3 e il paragrafo 1 di un importo rischio di lesioni corrispondente in relazione alla gestione di fondi di investimento non standard e fondi di investimento stranieri comparabili, o
  2. b) essere in conformità degli articoli 12 e 15 del regolamento direttamente applicabile UE di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , assicurato per il caso dell’obbligo di compensare la perdita subita in relazione alla gestione dei fondi di investimento che non sono standard fondo, e fondi di investimento stranieri comparabili.

(6) Per il fondo di investimento autonomo di cui all’articolo 29, paragrafo 2 b) e per uno straniero con permesso di cui all’art. 481, di cui all’art. 29, par. (c) nel caso della propria gestione, il paragrafo 5 si applica mutatis mutandis.

  • 32

Posizione del capitale
(1) società di investimento di capitale autorizzato a superare un determinato limite e la capitale di una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi, di cui al § 30 e 31, possono essere aggiunti solo per la roba liquida in senso giuridico (la “cosa” ), la cui conversione in contanti è possibile a breve termine, che non contiene un elemento speculativo.

(2) La proprietà, che era la capitale del fondo d’investimento autonoma autorizzato supera un limite determinato, o la capitale di un soggetto estero autorizzato ai sensi del § 481, che è paragonabile al fondo di investimento autonomi, sollevata ai sensi del § 31 par. 5 punto. (a) può essere collocato solo in una materia liquida la cui conversione in contanti è possibile in un breve periodo di tempo, che non contiene un elemento speculativo.

TITOLO IV

FORNITURA DI SERVIZI DI INVESTIMENTO
§ 33

(1) Se il gestore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero nella Repubblica ceca svolge le attività di cui alla sezione 11 (1) c) a f) per un altro

  1. a) deve esercitare tali attività soddisfano gli stessi requisiti come un commerciante di valori mobiliari nella prestazione dei servizi di investimento che consiste nella gestione del patrimonio della clientela in conformità con la legge che disciplina le attività commerciali sul mercato dei capitali, in modo appropriato alla scala, la complessità e la natura aveva effettuato attività di cui al § 11 par. 1 punto. c) ad f), in particolare, prende in relazione a tali attività, le regole per accantonamento prudenziale di servizi di investimento, comprese le norme per le prestazioni di una persona autorizzata commerciante di valori mobiliari e le norme per la tutela del patrimonio della clientela,
  2. b) è conforme alle regole di adeguatezza patrimoniale allo stesso modo di cui un’impresa di investimento che non è una banca e non è autorizzato a fornire servizi di investimento e trading di strumenti di investimento per conto proprio e di sottoscrizione o collocamento di strumenti di investimento con impegno irrevocabile, e

(c) svolge le attività per l’altro con cura professionale e, allo stesso modo, rispetta le disposizioni della legge che disciplina l’attività sul mercato dei capitali relativa alla prestazione dei medesimi servizi di investimento da parte di un’impresa di investimento,

  1. Diario del commerciante di valori mobiliari,
  2. l’ esperienza delle persone attraverso le quali un’impresa di investimento esercita un’attività,
  3. negoziazioni di un’impresa di investimento con i clienti,
  4. Agenti legati a società di investimento,
  5. Fondo di garanzia degli intermediari mobiliari in relazione all’attività specificata nella sezione 11, par. c) o d) e
  6. gli obblighi di comunicazione di un’impresa di investimento, ad eccezione della segnalazione delle negoziazioni.

(2) Se il gestore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero nella Repubblica ceca svolge l’attività specificata nella Sezione 11 (1) c) a un’altra, devono, senza il previo espresso consenso del cliente a tali transazioni investire il proprio patrimonio in azioni o titoli azionari emessi da essa gestito da un fondo di investimento o fondo d’investimento estero o utilizzare la proprietà al cliente è diventato altrimenti un socio, compagno, dalla persona che ha aumentato il patrimonio del fondo dal contratto o dal fondatore di un fondo gestito o di un fondo di investimento estero.

TITOLO V

OBBLIGHI RELATIVI ALL ‘ECCEZIONE DI TALUNE INDENNITA NEI DIRITTI DI VOTO DI DETERMINATI ENTI GIURIDICI
Sezione 34

Rendere disponibili determinate informazioni a Sottoscrittori, Compagni o Fondi contribuiti
(1) società di gestione autorizzata superare un determinato limite, che, in relazione alle azioni di diritti di voto relativi alle attività che essa gestito i fondi di investimento che non sono fondi standard o fondi di investimento esteri comparabili hanno superato la quota del 50% di tutti i diritti di voto della persona giuridica la cui i titoli partecipanti non sono ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato europeo, e

(a) che soddisfi almeno 2 dei seguenti tre criteri:

  1. il numero totale di dipendenti nel rapporto di lavoro è di almeno 250,

(2) il fatturato netto annuo corrispondente agli ultimi rendiconti finanziari è di almeno 50 000 000 EUR;

(3) l’ importo totale delle attività corrispondenti all’ultimo bilancio di almeno 43 000 000 EUR, o

  1. b) la cui unica attività non è l’acquisizione, cessione o gestione di beni immobili o di diritti associati alla proprietà di beni immobili, farà in modo che gli azionisti, soci o beneficiari del fondo messo a disposizione informazioni sui finanziamenti hanno superato questa proporzione.

(2) La società di gestione di cui al paragrafo 1 garantisce che ai detentori di quote, ai soci o ai membri del fondo interessati siano fornite le seguenti informazioni entro il termine entro il quale la relazione annuale del Fondo deve essere messa a loro disposizione:

  1. a) una valutazione obiettiva dello sviluppo dell’attività di un’entità giuridica controllata nel periodo contabile,

(b) una descrizione di tutti gli eventi significativi relativi all’entità legale sottoposta a revisione e verificatasi dopo la fine del periodo contabile,

(c) dati sullo sviluppo futuro previsto dell’attività della persona giuridica controllata e

  1. d) informazioni relative all’acquisizione di azioni proprie controllate dal soggetto giuridico nella misura derivante dalla legge che regola i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative, se la persona giuridica è una società per azioni, o riguarda gli acquisti di titoli di proprietà che partecipano quella persona in una gamma paragonabile, se questo persona da una persona straniera paragonabile a una società per azioni.

(3) L’obbligo di cui al paragrafo (2) non è adempiuto dal gestore se, ai sensi dell’articolo 234, paragrafo 2 d). il gestore sceglie se procedere conformemente al paragrafo 2 o all’articolo 234, paragrafo 2 d).

(4) Ai fini del calcolo della percentuale dei diritti di voto di cui al paragrafo 1 di condividere Società di gestione inclusi i diritti di voto relativi alle attività che essa gestito i fondi di investimento che non sono fondo di standard o un analogo fondi di investimento esteri, a prescindere dal fatto che siano esercitati, e diritti di voto da titoli o azioni partecipanti,

(a) che è disponibile per un’altra persona che agisce di concerto con il dirigente,

(b) che il gestore può temporaneamente esercitare ai sensi di un contratto di vendita,

(c) che sono stati forniti come garanzia alla Società di gestione o al Fondo da essa gestito,

(d) a cui la Società di gestione o il Fondo da essa gestito ha un diritto a vita per l’uso,

(e) che la Società di gestione gestisce, gestisce o è soggetta a, a meno che non siano state impartite istruzioni speciali da parte del proprietario in merito alla votazione,

(f) che può essere esercitato da un’altra persona per conto della Società di gestione o del Fondo da essa gestito,

  1. g) che vengono eseguiti dalla Società di gestione sulla base del potere di rappresentanza, se può esercitare questi diritti a loro discrezione e non se il principale aveva dato istruzioni particolari per quanto riguarda il voto, o
  2. h) che il gestore ha il diritto di acquisire con una manifestazione unilaterale di volontà.

(5) L’entità giuridica sottoposto a revisione ai fini della presente legge, una persona giuridica su cui diritti di voto hanno superato le modalità percentuale e gli importi di cui al paragrafo 1 o § 35 par. 3 °

Sezione 35

Rendere disponibili determinate informazioni a una persona giuridica e alle sue affiliate
(1) Società di gestione di cui al § 34 par. 1 deve senza indugio dopo viene a sapere o diventare noto per le azioni eccedenti alla persona giuridica controllata e dei suoi azionisti, i cui nomi e gli indirizzi è conosciuto e la cui identità e l’indirizzo può imparare da questa entità legale o dal registro pubblico, i dati sono stati resi disponibili

(a) overshoot,

(b) la data in cui la quota è stata superata,

  1. c) la conseguente quota dei diritti di voto della persona giuridica controllata,

(d) le indicazioni necessarie per identificare gli azionisti e le persone autorizzate all’esercizio dei diritti di voto a loro nome; se possibile, integrare tali dati illustrando graficamente i rapporti tra le persone attraverso le quali vengono esercitati i diritti di voto e i dettagli delle altre condizioni che hanno portato al superamento,

  1. e) le intenzioni della società di gestione per quanto riguarda le future attività di sviluppo delle entità giuridiche controllate e il loro impatto sul suo personale, in particolare per quanto riguarda la prospettiva di possibili cambiamenti significativi nelle condizioni di lavoro dei propri dipendenti,

(f) i dati necessari per identificare il gestore e, se del caso, altre persone con cui agisce di concerto,

  1. g) la gestione dei conflitti di interesse, tra cui il rilevamento e la prevenzione, in particolare tra la Società di Gestione, il Fondo colpita e controllato da una persona giuridica, comprese le informazioni sulle misure specifiche per garantire che i contratti stipulati dalla Società di Gestione e la persona giuridica controllata non saranno significativamente sbilanciato, e

(h) le procedure che disciplinano le comunicazioni interne ed esterne della persona giuridica controllata, in particolare in relazione ai suoi dipendenti o ai loro rappresentanti.

(2) I dati di cui al paragrafo 1 (a) a (d) devono essere resi disponibili entro e non oltre 10 giorni lavorativi dopo che il gestore di cui all’articolo 34, paragrafo 1, ha appreso o appreso del superamento dell’azienda.

(3) Per la società di gestione autorizzata superare un determinato limite, che, in relazione alle azioni di diritti di voto relativi alle attività che essa gestito i fondi di investimento che non sono fondo di standard o un analogo fondi di investimento esteri hanno raggiunto o superato la quota del 30% di tutti i diritti di voto soggetto giuridico che ha emesso titoli di partecipazione sono ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato europeo, se si tratta di una persona giuridica con sede nella Repubblica Ceca o in quantità paragonabile al limite applicabile stabilito dalla legge di un altro Stato membro ai fini di OPA obbligatoria, se per una persona giuridica stabilita in tale altro Stato membro, paragrafo 1, ad eccezione del punto (a) a (e) si applicano mutatis mutandis.

(4) L’ articolo 34, paragrafo 4 si applica mutatis mutandis al calcolo della parte dei diritti di voto di cui al paragrafo 3.

Sezione 36

Rendere disponibili alcune informazioni ai dipendenti di un’entità legale regolamentata o ai loro agenti
(1) Il gestore di cui alla Sezione 34 (1), a seguito della comunicazione di informazioni ai sensi della Sezione 35 (1) a) ad e) la persona giuridica controllata chiede al corpo legale di questa persona, che questo corpo ha messo a disposizione senza ritardi ai dipendenti di quella persona o loro informazioni rappresentanti di cui al § 35 par. 1 punto. da (a) a (e) e, nella misura del possibile, assicurare che l’organismo statutario adempia a tale obbligo.

(2) Società di gestione di cui al § 34 par. 1 o § 35 par. 3 nella divulgazione di informazioni di cui al § 35 par. 1 punto. f) h) la persona giuridica controllata chiede al corpo legale di questa persona, che questo corpo ha messo a disposizione senza ritardi ai dipendenti di quella persona o loro informazioni rappresentanti di cui al § 35 par. 1 punto. da (f) a (h) e, per quanto possibile, assicurare che l’organismo statutario adempia a tale obbligo.

(3) La società di gestione di cui al § 34 par. 1 chiede organo statutario della persona giuridica controllata, all’autorità entro un termine entro il quale devono essere redatte nella relazione annuale della persona sotto la legislazione in materia, messi a disposizione dei dipendenti di quella persona o ai loro rappresentanti una relazione annuale che la persona che contiene i dati di cui al § 34 par. 2 e nelle loro capacità, in modo che l’organo statutario di tale obbligo.

(4) L’obbligo di cui al paragrafo 3, la Società di Gestione non è conforme, se i proventi di cui al § 234 Sez. 2 punti. d); In questo caso, la Società di Gestione di cui al § 34 par. 1 chiede organo statutario della persona giuridica controllata, all’autorità entro un periodo che dovrebbe essere messo a disposizione del rapporto annuale del Fondo ai suoi azionisti, partner, o ai beneficiari, messi a disposizione dei dipendenti di quella persona o le loro informazioni rappresentanti di cui al Sezione 34 (2), e deve, per quanto possibile, assicurare che l’organismo statutario adempia a tale obbligo.

(5) I rappresentanti dei dipendenti ai fini della presente legge devono essere il sindacato, il consiglio dei dipendenti, il rappresentante per la sicurezza e la salute sul lavoro o i rappresentanti dei dipendenti secondo la legge di uno stato straniero.

Sezione 37

Prevenire determinate disposizioni con la proprietà di un’entità legale controllata
(1) Società di gestione di cui al § 34 par. 1 e § 35 par. 3 impedisce per 24 mesi dalla data in cui è stato raggiunto o superato la quota dei diritti di voto ai sensi del § 34 par. 1 e § 35 par. 3,

  1. a) la distribuzione dell’utile o delle altre risorse proprietarie della persona giuridica controllata tra i suoi azionisti,
  2. b) riduzione del capitale sociale controllato persona giuridica, o una misura analoga riduzione, se si tratta di una persona giuridica residente all’estero,
  3. c) l’acquisizione di azioni del capitale di grandezza paragonabile, se si tratta di una persona giuridica residente all’estero, o dei diritti di voto controllata da un soggetto giuridico in suo patrimonio.

(2) Le disposizioni del paragrafo 1 (a) si applica solo se

  1. a) il valore delle attività meno passività controllate soggetti giuridici indicati nei dell’ultimo bilancio annuale è inferiore, o come risultato di questa divisione è stato inferiore rispetto alla quantità di capitale o di una misura analoga, nel caso di una persona giuridica residente all’estero,
  2. aumentato della parte del fondo di riserva o del fondo di riserva che non può essere utilizzato per soddisfare i suoi azionisti;
  3. ridotto del capitale in circolazione o di una quantità comparabile, se si tratta di una persona giuridica con una sede legale estera non inclusa nello stato patrimoniale nelle attività, o

(b) l’ importo da distribuire tra gli azionisti è superiore all’importo del risultato finanziario dell’ultimo esercizio chiuso

  1. Aumento degli utili non distribuiti dei periodi precedenti e pagamenti dai fondi di riserva designati a tale scopo, e
  2. ridotto da perdite da periodi precedenti e allocazioni a riserve e altri fondi in conformità con la legge e il contratto sociale della persona giuridica controllata.

(3) Le disposizioni del paragrafo 1 b) si applica solo se la riduzione di capitale o una misura analoga a fini di copertura perdite o per il trasferimento al fondo di riserva e il pagamento delle perdite future e l’ammontare di tale riserva supera il 10% del capitale sociale ridotto o misura meno comparabile.

(4) Le disposizioni del paragrafo 1 c) si applicano soltanto nel caso in cui l’acquisizione, incluse le azioni già questa persona possiede e azioni detenute da altri a suo nome, ha portato ad una diminuzione del valore delle attività meno passività della persona giuridica sotto il suo capitale sociale o una misura analoga, nel caso di una persona giuridica con sede legale all’estero,

  1. a) aumentato da quelle parti di fondi o riserve di riserva che non possono essere utilizzati per soddisfare i suoi azionisti;
  2. b) ridotto versata del capitale sociale o la grandezza paragonabile, se si tratta di una persona giuridica residente all’estero, che non è inclusa nello stato patrimoniale come attività.

PARTE TERZA

AMMINISTRATORE
TITOLO I

AMMINISTRAZIONE E AMMINISTRATORE
Parte 1

Disposizioni di base
Sezione 38

amministrazione
(1) Quanto segue è gestito da un fondo di investimento o da un fondo di investimento estero in relazione al Fondo:

  1. a) contabilità,

(b) la prestazione di servizi legali,

(c) conformità e audit interno,

  1. d) gestione dei reclami e dei reclami da parte degli investitori,

(e) valutazione delle sue attività e debiti,

  1. f) calcolo del valore attuale del titolo e del titolo contabile emesso dal Fondo,

(g) adempimento degli obblighi relativi a imposte, tasse o altre analoghe prestazioni in denaro,

  1. h) il mantenimento di un elenco di proprietari di titoli e diritti valori emessi dal Fondo e, se l’amministratore gestisce la Società di Gestione, come la custodia di fondi e amministrazione di titoli dematerializzati emessi dal Fondo.

(i) la distribuzione e l’esborso dei proventi delle attività del Fondo,

  1. j) garantire l’emissione, lo scambio e il rimborso dei titoli e titoli consegnabili emessi dal Fondo e, se l’amministratore gestisce la società di gestione, come il fondo, che offre gli investimenti in questo fondo,

(k) la preparazione e l’aggiornamento della relazione annuale e della relazione semestrale di tale fondo,

(l) preparare e aggiornare le informazioni chiave per gli investitori di tale fondo o documento comparabile ai sensi della legge di uno Stato estero e apportarvi modifiche;

  1. m) la preparazione di un avviso promozionale relativo a questo fondo,

(n) pubblicare, mettere a disposizione e fornire dati e documenti a Sottoscrittori, Beneficiari o membri del Fondo e altre persone,

  1. o) segnalazione di dati e fornitura di documenti, in particolare alla Banca nazionale ceca o all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro,

(p) lo svolgimento di altre attività relative alla gestione delle attività detenute dal Fondo, ad esempio

  1. l’ esecuzione di attività di consulenza relative alla struttura del capitale, alla strategia industriale e alle questioni connesse alle persone in cui il Fondo detiene una partecipazione,
  2. la fornitura di servizi relativi alla trasformazione di società o il trasferimento di locali commerciali a persone in cui tale fondo è un interesse partecipante e
  3. mantenimento dei singoli beni di proprietà del Fondo,
  4. q) la distribuzione e il pagamento delle prestazioni in denaro in relazione alla cancellazione del fondo,

(r) tenere registri relativi all’emissione e al rimborso di titoli e valori contabili immessi dal Fondo, e

  1. s) svolgere o procurare le attività di cui al paragrafo 2.

(2) I seguenti possono essere gestiti anche da un fondo di investimento o da un fondo di investimento estero:

  1. a) la custodia di valori mobiliari e la tenuta di registri di titoli di libro immessi dal Fondo, o

(b) offrire investimenti in quel fondo.

(3) Le attività di cui al paragrafo 1 c) ap) l’amministratore del fondo di investimento o del fondo di investimento estero in relazione a questo fondo deve agire solo se ciò è previsto nel contratto di amministrazione.

(4) L’ amministrazione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero comprende anche l’amministrazione dei suoi comparti o strutture comparabili. Laddove questa legge applica il termine “amministrazione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero”, significa anche l’amministrazione dei suoi comparti o strutture comparabili. Laddove la presente legge utilizzi il termine “amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero”, si intende anche l’amministratore dei suoi comparti o strutture comparabili. Tutti i Comparti di un Fondo di investimento devono avere lo stesso Amministratore.

(5) Nessuna delle persone autorizzate dalla Banca nazionale ceca ad effettuare l’amministrazione di un fondo di investimento è autorizzata dalla Banca nazionale, salvo diversamente disposto nella presente legge o in qualsiasi altra regolamentazione legale.

  • 39

Requisito per altre autorizzazioni commerciali
(1) Attività individuale che prevede la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero può essere servita in qualsiasi altra capacità rispetto al corrispondente autorizzazione concessa dalla Banca nazionale ceca ai sensi della presente legge; Tuttavia, le attività così svolte non sono l’amministrazione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero.

(2) Per effettuare la somministrazione di fondo di investimento o fondo d’investimento estero da una persona con apposita autorizzazione da parte della Banca nazionale ceca in virtù della presente legge altra autorizzazione necessaria; Fatto salvo il paragrafo 3 e 4. Per svolgere varie attività, che comprende la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, l’amministratore di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero per chi segue le regole prudenziali che sono comparabili con le norme prudenziali ai sensi del diritto dell’Unione europea, e sotto la supervisione dell’autorità di vigilanza, non è richiesta alcuna altra autorizzazione; ciò non pregiudica i paragrafi 3 e 4.

(3) Ai sensi dell’articolo 38, par. a) è richiesta un’autorizzazione per la fornitura di un servizio di investimento, la custodia e la gestione di strumenti di investimento, compresi i relativi servizi o l’autorizzazione a svolgere attività ai sensi dell’articolo 11, paragrafo 1 d).

(4) Per svolgere attività ai sensi dell’articolo 38, paragrafo 2 b) è richiesto un permesso per fornire un servizio di investimento per la ricezione e la trasmissione di istruzioni concernenti strumenti di investimento o l’autorizzazione a svolgere attività ai sensi dell’articolo 11 (1) e).

(5) Per lo svolgimento delle singole attività, che comprende la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, la Società di gestione nei confronti di esso gestito da un fondi di investimento o fondi di investimento esteri, l’autorizzazione ai sensi del paragrafo 3 o 4 richiesto. Management Company persegue un fondo d’investimento estero o il fondo di investimento in conformità con § 38 par. 2 punto. b) senza l’autorizzazione ai sensi del comma 4, deve svolgere questa attività con una cura professionale e di rispettare le norme di comportamento commerciante allo stesso modo i titoli con i clienti per quanto riguarda la prestazione di servizi di investimento di ricezione e trasmissione di ordini relativi a strumenti di investimento.

(6) La persona autorizzata ad amministrare fondi speciali può anche svolgere attività individuali, che comprendono la gestione di fondi standard o fondi di investimento stranieri comparabili.

Sezione 40

amministratore
(1) L’ amministratore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero per conto di questo fondo sarà il suo amministratore. Ciascun fondo di investimento può avere un solo amministratore.

(2) L’ amministratore di un fondo standard può essere solo il suo gestore.

(3) Un fondo di investimento con una persona giuridica non può amministrare un altro fondo di investimento o fondo di investimento estero.

  • 41

Amministratore principale
L’amministratore principale è una persona giuridica con sede nella Repubblica Ceca, che si basa su l’autorizzazione concessa dalla Banca nazionale ceca è autorizzata ad amministrare un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, che non è autorizzata a gestire fondi di investimento o fondi di investimento esteri.

Parte 2

Autorizzazione aziendale
Sezione 42

Attività dell’amministratore principale
(1) L’amministratore può amministrare i fondi di investimento che non sono fondo di standard o un analogo fondi di investimento esteri e svolgere varie attività, che comprende la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero solo nella misura specificata nel autorizzazione concessa dalla Banca nazionale ceca.

(2) Un Amministratore principale che non è né una banca né un’impresa di investimento può, in qualità di imprenditore, svolgere solo attività direttamente connesse alla gestione delle proprie attività.

Sezione 43

Autorizzazione aziendale
(1) L’ autorizzazione alla gestione dei fondi di investimento e dei fondi di investimento esteri si presenta a una persona giuridica iscritta nel registro delle imprese

  1. a) nel giorno in cui la decisione della Banca nazionale ceca di concedere una licenza per agire diventa definitiva
  2. società di investimento ai sensi dell’articolo 479,
  3. un fondo di investimento autonomo di cui all’articolo 480,
  4. persone straniere ai sensi dell’articolo 481, o
  5. l’ amministratore principale nella sezione 482,

(b) la data successiva indicata nel dispositivo della decisione di cui alla lettera a) o

  1. c) alla data in cui tale autorizzazione è iscritta nel Registro di commercio se si tratta di un fondo di investimento di cui all’articolo 9, paragrafo 1.

(2) L’autorizzazione per la gestione del fondo di fondo di investimento o gli investimenti stranieri formata una persona giuridica che si registra nel registro di commercio e la Banca nazionale ceca ha concesso un permesso ai sensi del § 479, 480, 481 o 482, oppure iscrive nel relativo elenco, ai sensi del § 513, la data di iscrizione nel registro delle imprese.

Sezione 44

Amministrazione del fondo di investimento da parte di una persona straniera
(1) La persona straniera di cui alla Sezione 14 (1) può eseguire l’amministrazione del fondo standard che gestisce.

(2) Una persona straniera di cui al § 14 par. 2, che ha la sua sede sociale in uno Stato membro può amministrare un fondo speciale che gestisce, o un fondo di investitore qualificato, che gestisce.

(3) Nel caso di una persona straniera di cui ai paragrafi 1 o 2, quando si effettua la gestione di un fondo di investimento, i paragrafi 47, 48 e da 50 a 53 non si applicano.

TITOLO II

REGOLE DI ATTIVITÀ ED ECONOMIA
Sezione 45

Assistenza professionale
L’amministratore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero è tenuto a gestire il fondo con cura professionale.

Sezione 46

Prestazione corretta e prudente
(1) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero svolge correttamente l’attività e con cautela.

(2) Al fine di assicurare la corretta e prudente esecuzione dell’attività, l’amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero istituisce, mantiene e applica un sistema di gestione e controllo.

  • 47

Sistema di controllo e controllo
(1) Una parte del sistema di gestione e controllo di un fondo di investimento o di un amministratore di fondi di investimento esteri è sempre

  1. a) gestione strategica e operativa,
  2. b) la struttura organizzativa e le regole interne che la disciplinano, con una chiara definizione delle attività, comprese le attività delle istituzioni dell’amministratore e dei comitati istituiti, e le potenze collegate e il processo decisionale; nell’ambito della struttura organizzativa, le funzioni il cui rendimento è reciprocamente incompatibile,
  3. c) il sistema di gestione del rischio, di cui una parte è sempre accedendo all’amministratore dei rischi cui è o può essere esposto, compresi quelli derivanti dall’ambiente interno o esterno, e il riconoscimento, la valutazione, misurazione, monitoraggio, segnalazione e riduzione dei rischi, compresa l’adozione di misure che portano alla riduzione evento e / o impatto del verificarsi di rischi;

(d) il sistema di controllo interno, che fa parte di esso sempre

  1. Controllo dei lavoratori subordinati da parte dei loro superiori,
  2. conformità a

3 ° audit interno per garantire un controllo indipendente ed obiettiva interna delle attività dell’amministratore e la performance della Società di Gestione in relazione ad un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, la cui amministrazione è effettuata, e la presentazione delle raccomandazioni chiare per porre rimedio alle carenze individuate a livello di gestione in modo adeguato.

(2) Parte del sistema di gestione e controllo del fondo di investimento o del fondo di investimento estero

  1. a) sistema di comunicazione interno ed esterno,

(b) monitoraggio, valutazione e aggiornamento delle regole interne,

  1. c) la gestione dei conflitti di interesse nello svolgimento delle loro attività, compresa la loro individuazione, prevenzione e notifica ai detentori di quote, ai partner o ai destinatari del fondo,
  2. d) Reclami e azionisti rivendicazioni o azionisti di un fondo di investimento collettivo, la cui amministrazione condotta o persone in posizioni comparabili fondo di investimento straniero comparabile, la cui somministrazione viene effettuata,

(e) mantenere un fondo di investimento o un fondo di investimento estero i conti di cui amministra, compresa la contabilizzazione delle attività di tale fondo e la tenuta dei conti di tale amministratore,

(f) il controllo delle attività di persone che non sono il suo personale e da chi svolgono attività,

(g) assicurare la regolare conduzione dell’impresa e il funzionamento permanente di tale controllore finanziario in conformità con l’oggetto e il piano per il suo funzionamento,

(h) garantire la credibilità e le conoscenze e l’esperienza necessarie delle persone con le quali svolge le sue attività,

(i) misure di controllo e sicurezza per l’elaborazione e la registrazione delle informazioni,

(j) registri relativi alla sottoscrizione, emissione e rimborso di titoli e valori mobiliari iscritti in un fondo di investimento o in un fondo di investimento estero la cui amministrazione,

(k) le procedure per la valutazione delle attività e delle passività del fondo di investimento o del fondo di investimento estero la cui amministrazione effettua, e

(l) assicurare il rispetto delle regole di condotta.

(3) La gestione e il controllo all’amministratore di sistema di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero deve essere efficace, completi e proporzionati alla natura, all’entità e alla complessità delle attività svolte dalla stessa nel suo insieme e le parti.

(4) L’amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero e verifica valuta periodicamente l’efficienza, l’integrità e l’adeguatezza del sistema di controllo nel suo insieme e nelle parti e senza indebito ritardo conferisce rimedi adeguati.

(5) Il decreto Banca nazionale ceca stabilisce gli standard di qualità per la gestione e il controllo all’amministratore di sistema di un fondo di investimento o gamma di fondi esteri, che non fa direttamente il diritto applicabile dell’Unione europea l’attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

  • 47a

Meccanismo di segnalazione
L’amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero istituisce, mantiene e applica un meccanismo per riferire in modo simile alla sezione 20a.

  • 48

Equipaggiamento del personale
(1) Il personale di un amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero deve essere proporzionato alla natura, alle dimensioni e alla complessità della portata delle attività svolte dall’amministratore.

(2) L’amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero deve garantire che le persone con cui svolge l’attività, erano credibili e che hanno sufficiente conoscenza e l’esperienza necessarie per il corretto svolgimento dei loro compiti, in particolare la conoscenza delle procedure e dei regolamenti necessari per il corretto svolgimento delle loro funzioni relative al svolgere questa attività.

(3) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero garantisce che la portata e la natura delle attività svolte dalle persone di cui al paragrafo 2 non impediscano la corretta esecuzione delle singole attività.

(4) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero deve avere almeno due persone di alto livello che abbiano esperienza sufficiente nello svolgimento delle attività necessarie per la corretta esecuzione di questa funzione.

Sezione 49

Regole di condotta
(1) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero agisce nell’esercizio delle sue attività

(a) qualificato, onesto ed equo;

(b) nell’interesse superiore dei detentori di quote, membri e beneficiari di tale fondo.

(2) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero stabilisce, mantiene e applica

(a) procedure per informare l’istruzione di emettere o riacquistare un titolo o titolo di sicurezza emesso dal Fondo;

(b) le regole per accettare, offrire o fornire incentivi.

(3) Amministratore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero ulteriormente

  1. a) assicura correttamente emissione e di rimborso e di dematerializzazione emessi dal Fondo e il risultato notificare i proprietari di tali titoli o titoli dematerializzati,

(b) non offre prestazioni che non possono essere attendibilmente garantite,

(c) effettuare pagamenti non in contanti, a meno che la loro natura,

(d) non distribuire informazioni errate o fuorvianti,

  1. e) fa ogni sforzo che può richiedere che un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, la cui amministrazione condotta o azionisti, soci o beneficiari del Fondo evitare costi ingiustificati, in particolare a titolo gratuito per la gestione dei reclami o reclami degli azionisti o soci di un fondo di investimento collettivo o un investimento straniero comparabile fondo

(f) astenersi dall’accettare, offrire o offrire un incentivo che possa comportare una violazione dell’obbligo di cui al paragrafo 1,

  1. g) non si applica deduzioni, tasse o supplementi direttamente connessi con l’emissione o l’acquisto di titoli o titoli consegnabili specificate nello statuto o in un fondo del documento norma equivalente o di un fondo d’investimento estero paragonabile se titoli o titoli dematerializzati emessi dal fondo di investimento in immobili o alienati dal patrimonio di un altro fondo standard o fondo di investimento estero comparabile gestito dalla società di gestione che è membro dello stesso gruppo,

(h) gestire i conflitti di interesse, inclusa la scoperta, la prevenzione e la divulgazione a azionisti, partner o destinatari di tali fondi,

(i) aderire allo statuto del fondo di investimento o ad un documento comparabile del fondo di investimento estero la cui amministrazione lo svolge,

  1. j) osserva la sezione 1843 del codice civile che prevede obblighi di informazione in relazione alla conclusione di un contratto di servizi finanziari.

(4) La Banca nazionale ceca deve stabilito con decreto i requisiti qualitativi per le procedure e le regole di cui al paragrafo 2, e l’obbligo di cui ai paragrafi 1 e 3 nella misura in cui non lo fa il diritto dell’Unione europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

Accreditare un altro
§ 50

L’amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero può delegare la performance di un’attività individuale, che comprende l’amministrazione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero, un altro solo se

  1. a) è stato notificato in anticipo alla Banca nazionale ceca,
  2. b) il gestore di questo fondo è d’accordo,
  3. c) non impedisce l’esercizio della vigilanza da parte della Banca nazionale ceca del compimento degli obblighi della Società di Gestione del fondo e dell’amministratore fornito dalla presente legge, sulla base di questa legge, direttamente applicabile normativa UE in materia di gestione di fondi di investimento, 2 ) o l’adempimento dei loro obblighi ai sensi dello statuto del fondo d’investimento o da un documento comparabile del fondo di investimento estero interessato,
  4. d) non impedisce alla Società di gestione del fondo e l’amministratore svolgere le proprie attività in relazione a questo fondo sia correttamente e con attenzione e di agire nel migliore interesse degli azionisti, membri o per i beneficiari del fondo.

(e) è assicurato che l’amministratore di questo Fondo possa ispezionare e, tramite i suoi ordini, influenzare l’esecuzione di tale attività da parte del delegato,

  1. f) garantisce che l’amministratore del Fondo con effetto immediato, per annullare questa autorizzazione, se è nell’interesse degli azionisti, membri o per i beneficiari del fondo, e

(g) uno statuto o un documento comparabile di tale fondo definisce tale attività come un’attività il cui esercizio può essere affidato ad un altro.

  • 51

(1) Si nomina un amministratore se un fondo di investimento estero o altre prestazioni del fondo di investimento di ogni attività, che prevede la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, implementare, mantenere e applicare le misure adeguate per controllare i rischi e regolarmente monitora l’andamento di questa attività.

(2) L’affidamento un’altra performance delle singole attività di cui al comma 1 devono rimanere nel confronti di terzi amministratore obbligo inalterato del fondo di investimento o fondo d’investimento estero a pagare un risarcimento per violazione dei suoi obblighi ai sensi della presente legge, sulla base della presente legge o di regolamento UE direttamente applicabile in materia di gestione degli investimenti Fondi 2 ) o le sue obbligazioni ai sensi dello statuto del fondo di investimento interessato o di un documento comparabile del fondo di investimento estero interessato.

  • 52

L’amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero può delegare la performance di un’attività individuale, che comprende l’amministrazione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero,

  1. a) che ha le qualifiche materiali, organizzative e personali necessarie per svolgere tale attività,

(b) i cui dirigenti sono fidati e hanno le conoscenze e l’esperienza necessarie per svolgere tali attività;

(c) chi ha affari o altra autorità per perseguire tale attività.

Sezione 53

Mandato da un’altra persona autorizzata
(1) che sono stati accusati di fondi di investimento amministratore o gli investimenti stranieri rendimento del fondo delle varie attività che coinvolgono la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, può delegare qualunque operazione o le operazioni di alcune delle attività di un altro, in cui

  1. a) la gestione di tale fondo, in anticipo,

(b) è stato notificato in anticipo alla Banca nazionale ceca e

(c) le condizioni di cui ai punti 50 e 52 sono soddisfatte allo stesso modo.

(2) che è stato nominato amministratore del fondo di investimento o la performance dei fondi di investimento esteri di ogni attività, che prevede la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero monitorare regolarmente le prestazioni di un atto o gli atti di questa attività, che ha commissionato o le cui prestazioni ulteriormente al paragrafo 1.

(3) che è stato nominato amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero ai sensi del paragrafo 1, le prestazioni di qualsiasi atto o alcuni atti di attività che coinvolgono l’amministrazione del Fondo, può essi o le loro prestazioni istruire ulteriormente un altro se sono allo stesso modo soddisfatte le condizioni di cui al paragrafo 1, punto. (a) e (b), paragrafo 2 e nelle sezioni 50 e 52.

  • 54

Gestione dei record
(1) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero garantisce la tenuta della documentazione

  1. a) titoli accettati in titoli di custodia e di book-entry emessi da un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, la cui amministrazione viene effettuata, e

(b) l’emissione e il rimborso di titoli e titoli in forma di libro emessi dal fondo di investimento o dal fondo di investimento estero la cui amministrazione lo svolge.

(2) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero è autorizzato, ai fini della conservazione della documentazione di cui al paragrafo 1, a detenere i certificati di nascita degli operatori.

(3) I registri di cui al paragrafo 1 sono conservati in formato elettronico.

  • 55

Relazione con il diritto dell’Unione europea
In altri compiti amministratore del fondo speciale, fondo di investitore qualificato o un fondo di investimento straniero comparabile gestito dal consulente per gli investimenti autorizzati a superare un determinato limite definito agli articoli 16-24, 26, 57-62 e 65-82 direttamente applicabile Regolamenti UE di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina il GEFIA 6 ) .

Sezione 56

Amministratore di fondi di investitori qualificati e fondi di investimento stranieri comparabili gestiti da un gestore ingiustificato per superare il limite applicabile
Amministratore qualificato fondi degli investitori e fondi di investimento esteri analoghi gestiti dalla società di gestione di cui al § 28 è nel range di somministrazione di questi fondi § 47 par. 5, § 47a, § 49 par. 4 e § 50-53 e § non si applicano 55 e gli articoli 7-11 si applicano mutatis mutandis le disposizioni direttamente applicabili dell’Unione europea che regolano i fondi di capitale di rischio 7 ) .

TITOLO III

REQUISITI PATRIMONIALI
Sezione 57

Requisiti patrimoniali iniziali
Il capitale iniziale dell’Amministratore principale deve essere di almeno 50.000 EUR.

Sezione 58

Importo minimo di capitale
(1) Il capitale dell’amministratore principale non deve scendere al di sotto dell’importo minimo del capitale iniziale fissato nella sezione 57 per l’intero periodo della sua durata.

(2) La base per determinare la quantità di capitale ai fini di determinare se la quantità di capitale corrisponde al requisito di cui al paragrafo 1, viene pagato il capitale sociale dell’amministratore principale, a cui si aggiungono, in particolare, i fondi di riserva di legge, sovrapprezzo azioni e riserve di utili di esercizi precedenti e da cui sottrae, in particolare, il valore delle attività immateriali e la perdita non pagata dei periodi precedenti.

(3) La Banca nazionale ceca stabilirà con decreto le regole per la determinazione dell’importo del capitale di cui al paragrafo 2.

TITOLO IV

CONTRATTO AMMINISTRATIVO
Sezione 59

(1) Il Contratto di Amministrazione con l’amministratore di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero si impegna ad amministrare la Società di Gestione del Fondo e del Fondo si impegna a pagare al provveditore di questa tassa amministrativa.

(2) L’accordo di amministrazione richiede una forma scritta.

(3) L’amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero può delegare le varie attività, che comprende la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, un altro solo se questo è stato concordato nel contratto di somministrazione.

(4) Le disposizioni della presente legge per conto di un’altra attività di prestazioni individuali, che prevede la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, il paragrafo 3 non sono interessati.

(5) Anche l’accordo sulla gestione di un fondo di investimento o di un gestore di fondi di investimento esteri è vincolante

(a) fornire all’amministratore del Fondo assistenza tale da consentire all’amministratore di adempiere ai suoi obblighi statutari;

(b) comunicare all’amministratore del Fondo e alla Banca depositaria del Fondo amministrato dall’amministratore qualsiasi materiale materiale per l’esecuzione delle proprie attività apprese e trasmettere i record e i record necessari a tale riguardo.

(6) Anche l’accordo sull’amministrazione di un amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero è vincolante

  1. a) fornire all’agricoltore la cooperazione affinché il gestore sia in grado di adempiere ai propri obblighi di legge, e

(b) comunicare alla direzione e al depositario del fondo di investimento o del fondo di investimento estero la cui amministrazione è a conoscenza di fatti rilevanti per le proprie attività che apprende e di trasmettergli i documenti necessari e registrare i registri.

PARTE QUARTA

CUSTODE
TITOLO I

DISPOSIZIONI DI BASE
§ 60

custode
(1) Un depositario di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero deve essere una persona autorizzata dal contratto di deposito

(a) avere in custodia le attività di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero,

  1. b) stabilire e mantenere conti in contanti e registrare il movimento di tutti i fondi appartenenti al patrimonio del fondo di investimento o del fondo di investimento estero;

(c) registrare e controllare lo status di altre attività di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero rispetto alle attività di cui alle lettere (a) e (b).

(2) Il depositario di un fondo d’investimento estero, la cui casa Stato non è uno Stato membro e gestito da una società di investimento o di una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, la persona di cui al § 327e

Sezione 61

incompatibilità
Il depositario del fondo di investimento potrebbe non essere il gestore del fondo.

  • 62

Assistenza professionale e migliori interessi
(1) La banca depositaria del fondo d’investimento è tenuto ad agire come depositario e con la dovuta diligenza e nel perseguimento agire nel migliore interesse del fondo di investimento, che è il depositario e azionisti, membri o per i beneficiari del fondo.

(2) Il depositario adempie agli obblighi derivanti dalla presente legge o dal contratto di deposito in modo corrispondente alla natura, alla portata e alla complessità delle attività da essa svolte.

Sezione 63

Una regola speciale per la fornitura di garanzie finanziarie
(1) Senza il previo consenso del gestore del fondo, il depositario del fondo non può utilizzare i suoi beni che sono in custodia o custodia ai fini della sua o di un’altra persona.

(2) Un depositario di un fondo standard o di un fondo di investimento a lungo termine europeo utilizza le attività di cui al paragrafo 1 solo se è a favore di tale fondo e dei suoi azionisti o azionisti.

(3) In caso di utilizzo di un fondo di deposito standard o beni di investimento a lungo termine Fondo europeo ai sensi del paragrafo 1, dare il beneficio della garanzia del fondo sotto la legge che regola la sicurezza finanziaria in modo da garantire patrimonio del Fondo erano insufficienti.

  • 64

Conflitti di interesse
(1) Per garantire una sana e prudente condotta degli affari depositaria dei fondi di investimento stabilire, mantenere e applicare le procedure per la gestione dei conflitti di interesse tra lui dal Fondo, il consulente per gli investimenti del fondo e azionisti, partner o beneficiari del Fondo, tra cui l’individuazione, la prevenzione e la segnalazione di questi conflitti di interesse .

(2) Se v’è un conflitto di interessi di cui al paragrafo 1 notificano al depositario di un fondo di investimento senza indugio da parte della Società di Gestione del Fondo, così come azionisti, partner o beneficiari di questo fondo.

  • 65

Separazione delle prestazioni di altre attività dall’esecuzione delle attività del depositario
(1) Un depositario di un fondo di investimento può anche svolgere altre attività per questo Fondo rispetto all’attività del depositario di tale fondo.

(2) Se le prestazioni delle altre attività sorgere un conflitto di interessi ai sensi del § 64 par. 1, deve avere un depositario del fondo prerequisiti organizzativi stabiliti per le prestazioni di separazione efficiente delle altre attività da parte delle funzioni di depositario in modo da ridurre al minimo il conflitto di interessi.

(3) le attività Reward e fondo di investimento del debito, che è il depositario, o per calcolare il valore corrente delle azioni di unità o di investimento emessi da tale depositaria dei fondi di investimento può finanziare solo se ha implementato prerequisiti organizzativi

  1. a) per la valutazione delle attività e delle passività di tale fondo o per il calcolo del valore attuale del certificato unitario e del fondo di investimento emesso dal Fondo;

(b) assicurare un’effettiva separazione tra la prestazione di tale attività e quella del depositario di tale fondo.

Sezione 66

Procedura per identificare le carenze
Dove il Fondo depositario nello svolgimento delle proprie attività, un fatto che indica che la Società di Gestione del Fondo ha violato l’obbligo imposto su di lui dalla presente legge, in base a questa legge, regolamento comunitario direttamente applicabile in materia di gestione di fondi d’investimento, 2 ) , lo statuto del fondo di investimento o del contratto di deposito senza indebito ritardo dopo averlo trovato discutere la questione.

Sezione 66a

Meccanismo di segnalazione
Il depositario del fondo di investimento istituisce, mantiene e applica un meccanismo per riferire in modo simile ai sensi della sezione 20a.

Sezione 67

Accordo di deposito
(1) Il contratto di deposito con il fondo di investimento depositario commesso nell’ambito di applicazione degli obblighi sotto di lui dalla presente legge per svolgere la propria attività di depositario del Fondo e la Società di gestione del Fondo si impegna a soddisfare gli obblighi derivanti a lui in relazione all’esecuzione del suo depositario della presente legge e pagare il depositario del Fondo per il suo lavoro considerazione.

(2) L’accordo di deposito richiede una forma scritta.

TITOLO II

DEPOSITO DEL FONDO DI INVESTIMENTO COLLETTIVO
§ 68

Obbligo di avere un depositario
Ogni fondo di investimento collettivo deve avere un solo deposito. Se lo statuto del fondo consente la creazione di un comparto, il depositario del Fondo fungerà anche da depositario per tali comparti.

  • 69

Persone che possono essere depositari
(1) Il fondo di un fondo di investimento collettivo può essere solo

  1. a) una banca stabilita nella Repubblica ceca,
  2. b) una banca estera con una filiale situata nella Repubblica Ceca,

(c) un’impresa di investimento che non è una banca e che

  1. è obbligato ad aderire all’adeguatezza patrimoniale ai sensi dell’articolo 8a capoverso 1 della legge che disciplina il mercato dei capitali e
  2. è autorizzato a fornire servizi di investimento per la custodia e la gestione di strumenti di investimento, compresi i relativi servizi, o

(d) una persona straniera che:

  1. l’autorizzazione dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro a fornire servizi di investimento è la custodia e la gestione di strumenti di investimento, compresi i relativi servizi,
  2. fornisce servizi di investimento nella Repubblica ceca attraverso una succursale di una struttura di negoziazione;
  3. è tenuto a rispettare il coefficiente di adeguatezza patrimoniale conformemente alla sezione 8a (1) della legge sulle imprese di mercato dei capitali.

(2) Il fondo di investimento collettivo depositario deve aver creato i presupposti per l’esercizio delle funzioni di un depositario del fondo di investimento collettivo derivante da questa legge, regolamenti UE direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regola gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) e l’Unione europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo in relazione ai depositari di fondi standard di 8 ) .

  • 70

Alcuni dettagli del contratto di deposito
(1) Il fondo di investimento collettivo depositario e la Società di Gestione di fondi di investimento nel contratto di deposito definisce anche il modo di comunicazione reciproca, compreso il modo di assicurare tenuta di registri di tale comunicazione, un modo per proteggere le informazioni riservate e dati personali.

(2) Il fondo di serie depositario e la società di gestione del fondo al contratto di deposito definisce anche il periodo entro il quale un deposito fornisce l’inventario Società di gestione del patrimonio del fondo, che ha la tutela, custodia o che conserva la documentazione, compresi i fondi in conti che porta al nome e a favore di questo fondo.

(3) In altri elementi essenziali del contratto di deposito definito all’articolo 83 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano investimento alternativi gestori di fondi 6 ) , e il diritto dell’Unione europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio per il coordinamento normative in materia di investimenti collettivi in ​​relazione ai depositi di fondi standard 8 ) .

Sezione 71

Conservazione, custodia e registrazione del patrimonio del fondo
(1) Nell’ambito delle attività di un depositario, il depositario di un fondo di investimento collettivo

  1. a) è sotto la custodia di strumenti di investimento fungibili di proprietà del fondo di investimento la loro registrazione su un conto di deposito di proprietà dei risultati collettivi di fondi di investimento per il Fondo nel registro centrale dei titoli dematerializzati nel registro separato di strumenti di investimento nei registri dei record correlati o simili governato dalla legge di uno stato straniero; depositaria contratto del fondo d’investimento depositario dà diritto garantire la custodia di strumenti di investimento fungibili e l’istituzione del conto proprietà per questo fondo con un sistema di deposito accentrato dei titoli dematerializzati o di un dispositivo analogo a base o creati secondo le leggi di un paese straniero, il comma si applica in questo caso 3.

(b) ha in custodia gli strumenti di investimento e altre attività del fondo di investimento collettivo, la cui natura lo consente;

  1. c) assicura la registrazione delle attività del fondo di investimento collettivo, la cui natura lo consente.

(2) All’interno della banca depositaria dei fondi di investimento collettivo fornisce ulteriori prove di un fondo di investimento collettivo che detiene o ha il diritto di tenere un importante sostenitore (prime broker) del fondo di investimento collettivo.

(3) Quali strumenti di investimento rispettabili ai sensi del paragrafo 1 a) dovrebbe avere un depositario in custodia, così come le modalità di svolgimento dei compiti di cui al paragrafo 1, il depositario di un fondo di investimento collettivo, definite agli articoli da 88 a 90 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano investimento alternativi gestori di fondi 6 ) , e diritto dell’Unione europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo in relazione ai depositari di fondi standard di 8 ) .

(4) Il paragrafo 1 non si applica alle attività detenute o autorizzate a detenere lo sponsor principale del fondo di investimento collettivo.

  • 72

Obblighi del depositario in relazione alla gestione dei fondi
(1) Nell’ambito dell’attività di un depositario di un fondo di investimento collettivo, il depositario stabilisce o mantiene

  1. a) conti correnti intestati a tale fondo,

(b) conti correnti intestati al gestore del fondo istituito per il Fondo, o

(c) i conti di cassa intestati a suo nome a beneficio del Fondo; nel qual caso il Depositario del Fondo Speciale garantisce che nessun fondo sia tenuto su tale conto.

(2) I conti di cassa sono autorizzati dal depositario da istituire a

  1. a) la Banca nazionale ceca o le banche centrali di un altro Stato,
  2. b) banche stabilite nella Repubblica ceca,
  3. c) una banca estera con una filiale situata nella Repubblica ceca,

(d) una banca estera con sede legale in un altro Stato membro e senza succursale nella Repubblica ceca,

  1. e) banche straniere o entità analoghe stabilite in un paese terzo che richiedono il rispetto di norme prudenziali che siano comparabili alle norme prudenziali previste dal diritto dell’Unione europea,

(f) una cooperativa di risparmio e credito o

  1. g) chi è lo sponsor principale (parte quinta) del fondo di investimento collettivo.

(3) I negozi di deposito senza indebito ritardo sul conto di cassa adeguato istituito da lui in conformità del paragrafo 1 o 2 con i fondi del Fondo acquisita principalmente in abbonamento o con l’emissione di titoli e titoli consegnabili emesse dal Fondo.

(4) Come parte del suo depositario depositario fondo di investimento collettivo registra tutti i conti di cassa previsti per il fondo e controlla il flusso di cassa del Fondo in tali conti.

(5) La modalità di svolgimento dei compiti di cui ai punti 1-4 depositaria del fondo di investimento collettivo definito agli articoli 85 e 86 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , un regolamento direttamente applicabile dell’Unione europea, attuazione della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo in relazione ai depositari di fondi standard di 8 ) .

  • 73

Obblighi di controllo
(1) Nell’ambito delle sue deposito assegni di deposito di fondi di investimento collettivi che sono conformi alla presente legge, direttamente applicabile normativa UE in materia di gestione di fondi di investimento, 2 ) , il fondo e le modalità di investimento collettivo del contratto di deposito

(a) Le quote o le azioni di investimento sono emesse e rimborsate,

(b) il valore effettivo del certificato di unità o del fondo di investimento,

(c) le attività e le passività di tale fondo sono state valutate,

(d) il corrispettivo è stato pagato a partire dalle operazioni nel patrimonio del Fondo entro i tempi normali-

(e) i proventi derivanti dal Fondo sono utilizzati,

  1. f) sono effettuati gli ordini società di gestione che cercano di acquisire o disporre delle cose nel patrimonio del fondo, che è sufficiente se il depositario controlla come vengono eseguiti questi comandi, se questo metodo di controllo di una ragione degna di particolare attenzione; man mano che gli ordini sono stati eseguiti, la Banca depositaria continuerà a ispezionare gli ordini ad essa relativi

Della prima transazione con un valore non superiore a 500.000 CZK e il valore giornaliero aggregato corrispondente allo 0,1% del valore delle attività del Fondo,

  1. il commercio concluso sul mercato di cui al § 3 par. a) un regolamento governativo che disciplina l ‘investimento di fondi e tecniche di investimento per la loro gestione, oppure
  2. negoziazione di titoli o titoli di partecipazione emessi da un fondo di investimento collettivo o un fondo di investimento estero comparabile.

(2) Nell’ambito dell’attività di un depositario di un fondo di investimento collettivo, il depositario esegue gli ordini del gestore del fondo in conformità con lo statuto del fondo e in conformità con il contratto di deposito.

(3) Nell’ambito dell’attività di un depositario di un fondo di investimento collettivo, il depositario esamina anche lo stato delle attività di un fondo standard che non può essere tenuto in custodia ai sensi dell’articolo 71 (1) a) o in custodia ai sensi della Sezione 71, Par. b).

(4) La modalità di svolgimento dei compiti di cui al paragrafo 1, il depositario di un fondo di investimento collettivo definite agli articoli 92-97 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , un regolamento direttamente applicabile dell’Unione europea, che attua la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina il coordinamento delle norme di investimento collettivo in relazione ai depositari di fondi standard 8 ) .

  • 74

Obblighi del gestore in relazione alla gestione dei fondi
(1) Previa notifica al depositario di questo fondo, il gestore di un fondo collettivo di investimento è autorizzato a costituire un conto per questo fondo con la persona di cui all’articolo 72, paragrafo 2.

(2) Il fondo di investimento di gestione gestisce fondi di questo fondo solo attraverso il depositario del fondo o attraverso persone di cui al § 72 par. 2, che ha istituito un conto di cassa.

(3) Il fondo di investimento di gestione depositato senza indebito ritardo sul conto di cassa fissati a norma del paragrafo 1 o stabilito dal depositario del Fondo ai sensi del § 72 par. 1 e 2 fondi al fondo raccolti principalmente in abbonamento o con l’emissione di titoli e titoli consegnabili emesse dal Fondo .

(4) La modalità di svolgimento dei compiti di cui ai punti 1-3 Società di Gestione di fondi di investimento definito dall’articolo 87 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , un regolamento direttamente applicabile dell’Unione europea, che attuazione della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo in relazione ai depositari di fondi standard di 8 ) .

  • 75

Obblighi dell’ex depositario
(1) fermato se un fondo di investimento depositario di svolgere la propria attività di depositario del fondo è tenuto senza indebito ritardo di informare debitamente il depositario in entrata del fondo sulle sue attività attuali e dargli tutti i documenti relativi alle prestazioni del suo depositario del Fondo e di fornire i fondi che Fondo e il patrimonio del fondo, che ha in suo potere.

(2) Fino alla consegna di documenti e rilascio di fondi e beni del fondo di investimento per la persona che ha cessato di depositario, visto come il depositario del Fondo; § 81 è per la persona che ha cessato di fungere da applicare depositario.

  • 76

Obblighi del gestore
Il fondo di investimento di gestione senza indebito ritardo dopo la cessazione del rispettivo contratto di deposito, a meno che questo accordo contemporaneamente sostituito con un nuovo contratto di deposito.

  1. a) sospendere l’emissione e il rimborso di quote o azioni di investimento emessi dal Fondo e sospendere la cessione delle attività del fondo, che ha in suo potere una persona che ha cessato per il Fondo di svolgere la sua attività come depositaria del fondo, ad eccezione degli obblighi di pagamento sostenute prima l’obbligo di cessazione sotto il depositario contratto e il pagamento delle spese di funzionamento e di stipendio essenziali, fino all’entrata in vigore del nuovo contratto di deposito.
  2. b) inviare le informazioni di sospendere la cessione delle attività del Fondo ai sensi a) e la sospensione della emissione e il rimborso di quote o azioni di fondi di investimento emessi dalla Banca nazionale ceca e pubblicarlo sul sito web del fondo e

(c) prendere provvedimenti per istituire un nuovo depositario.

Accreditare un altro
Sezione 77

(1) Un depositario di un fondo di investimento collettivo può delegare la prestazione di una singola attività specificata nella Sezione 71 (1) solo se:

(a) consente un accordo di deposito,

(b) è in grado di certificare che la persona da affidare soddisfa le condizioni di cui all’articolo 78 e che tale autorità è stata preceduta da un’attenta selezione,

(c) non impedisce al depositario di svolgere le sue attività in relazione a tale fondo con cura professionale e agendo nel migliore interesse degli azionisti, dei soci o degli azionisti di tale fondo;

(d) è garantito che il depositario o il gestore di tale fondo possa controllare e che i suoi ordini influenzino l’esecuzione di tale attività da parte della persona incaricata.

(2) Un depositario di un fondo di investimento collettivo monitora regolarmente l’adempimento di una singola attività di cui all’articolo 71, paragrafo 1, mediante il quale è stata nominata un’altra persona.

(3) Le modalità di adempimento degli obblighi di cui al paragrafo 1 b) il depositario del fondo di investimento collettivo definito dall’articolo 98 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano investimento alternativi gestori di fondi 6 ) , e il diritto dell’Unione europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio per i regolamenti di coordinamento area di investimento collettivo in relazione ai depositi di fondi standard 8 ) .

Sezione 78

(1) Un depositario di un fondo collettivo di investimento può delegare la prestazione di una singola attività di cui all’articolo 71, paragrafo 1, solo alla persona

  1. a) ha i requisiti materiali, organizzativi e personali necessari per lo svolgimento di tale attività, proporzionati alla natura, alla portata e alla complessità di tale attività,

(b) separare le attività dei clienti custodi dalle loro attività e dalle attività del depositario in modo tale da chiarire in qualsiasi momento che le attività appartengono ai clienti della banca depositaria,

(c) si applicano mutatis mutandis, conformemente alla sezione 64, le procedure per la gestione dei conflitti di interesse, compresa la loro individuazione, prevenzione e segnalazione, e

  1. d) ha i prerequisiti organizzativi stabiliti in conformità con § 65, se un conflitto di interessi può derivare dall’esecuzione delle sue altre attività e dallo svolgimento dell’attività che gli è stato affidato.

(2) Un depositario di un fondo di investimento collettivo può delegare lo svolgimento delle singole attività specificate nella Sezione 71 (1) a) eb) solo chi

  1. a) è conforme alle norme prudenziali, compresi i requisiti patrimoniali minimi, ed è soggetto al controllo dell’autorità di vigilanza dello Stato in cui è stabilito;

(b) è soggetto a regolare revisione esterna per verificare che gli strumenti di investimento pertinenti siano in suo potere.

(3) Un depositario di un fondo di investimento collettivo può delegare lo svolgimento delle singole attività specificate nella Sezione 71 (1) (a) e (b) e coloro che non soddisfano uno dei requisiti di cui al paragrafo 2, se:

  1. a) la persona da affidare ha sede in uno Stato che non è uno Stato membro,

(b) la legge dello Stato di cui alla lettera a) richiede che determinati strumenti di investimento siano guidati dalla persona da affidare in modo paragonabile all’articolo 71, paragrafo 1 a) eb),

  1. c) i detentori di quote, partner e beneficiari del fondo prima di investire in strumenti di investimento che dovrebbero avere in suo potere quello che dovrebbe essere in carica, adeguatamente informati

(1) di questo mandato, comprese le circostanze che giustificano tale mandato, e

  1. che tale autorizzazione è necessaria alla luce delle limitazioni derivanti dalla legge dello Stato di cui alla lettera a);

(d) il depositario ha il permesso scritto dal gestore del fondo di garantire che la persona incaricata sia incaricata dell’esecuzione dell’attività.

(4) Un depositario di un fondo standard può delegare lo svolgimento delle singole attività specificate nella Sezione 71 (1) a) e b) una persona che adotta misure in caso di sua insolvenza porterà al rilascio del patrimonio del fondo in maniera simile a come fondi della clientela pubblicati dopo la decisione sull’insolvenza e sul fallimento del patrimonio di un’impresa di investimento nell’ambito delle attività di business legge di governo sul mercato dei capitali .

(5) Requisiti per la separazione delle attività di un organismo di investimento collettivo ai sensi del paragrafo 1 b) la definizione dell’articolo 99 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano investimento alternativi gestori di fondi 6 ) , e il diritto dell’Unione europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al coordinamento delle disposizioni in investimento collettivo relazione con i depositi di fondi standard 8 ) .

  • 79

Mandato da un’altra persona autorizzata
(1) che sono stati accusati di deposito performance dei fondi di investimento di varie attività di cui al § 71 par. 1 possono incaricare una qualsiasi operazione o alcuni passi del funzionamento di un altro, se concordato con questo in anticipo il depositario, e se sono allo stesso modo le condizioni di cui al § 77 e 78.

(2) che è stato nominato depositario di un performance dei fondi di investimento collettivo di ogni attività di cui al § 71 par. 1, controlla regolarmente l’atto o gli atti di questa attività, che ha commissionato un altro ai sensi del paragrafo 1.

(3) Per l’esenzione dall’obbligo di compensare la perdita di strumenti di investimento da parte di alcuni che ha commissionato qualche atto o ulteriori atti di cui al paragrafo 1 si applica mutatis mutandis, al § 82.

Risarcimento danni da parte del depositario
§ 80

(1) Il fondo di investimento collettivo depositario, che la Società di gestione del fondo, questo fondo, o dagli azionisti del Fondo saranno dannosa violazione dei suoi obblighi stipulato o accettato di esercitare la propria attività come depositario è obbligato a sostituirlo.

(2) L’ obbligo di pagare un risarcimento ai sensi del paragrafo 1, il fondo di investimento collettivo depositario eroga solo se dimostra che la colpa danno o negligenza.

Sezione 81

(1) In caso di perdita di strumenti di investimento, che il depositario di un fondo di investimento collettivo ha in custodia ai sensi della Sezione 71, Par. a) la parte della frase prima del punto e virgola o la custodia degli strumenti di investimento ai sensi della Sezione 71, par. (b), il Depositario dovrà, senza indebito ritardo, sostituire il Fondo con la conseguente perdita; non decide se al depositario è stata affidata l’esecuzione di qualche altra attività.

(2) I casi quando si tratta di perdita di strumenti di investimento di cui al paragrafo 1, definiti dall’articolo 100 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , un regolamento direttamente applicabile dell’Unione europea, di attuazione direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo in relazione ai depositari di fondi standard di 8 ) .

  • 82

(1) L’ obbligo di pagare un risarcimento ai sensi del § 81 del fondo di investimento collettivo depositario eroga solo in condizioni di cui all’articolo 101 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , un regolamento direttamente applicabile della Comunità europea Unione attuazione della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo in relazione ai depositari di fondi standard di 8 ) .

(2) Gli obblighi di risarcimento ai sensi dell’articolo 81 sono liquidati dal depositario di un fondo speciale anche se ha precedentemente concordato per iscritto con chi ha delegato l’attività specificata nella Sezione 71 (1) (a) o (b), a condizione che la persona autorizzata sostituisca la perdita di strumenti di investimento al suo posto e lo dimostri

  1. a) quando si commissiona un’altra attività specificata nella Sezione 71, Par. (a) o (b) sono state soddisfatte le condizioni di cui all’articolo 78, paragrafi 1 e 2;
  2. b) di concludere un accordo del genere esisteva ragione oggettiva, ai sensi dell’articolo 102 del Regolamento direttamente applicabile UE di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

TITOLO III

DEPOSITO DEL FONDO INVESTITORE QUALIFICATO
Sezione 83

(1) Un fondo per investitori qualificati deve avere almeno un depositario; un fondo qualificato di investitori gestito da un operatore autorizzato a superare la soglia può avere un solo depositario. Per i depositanti del fondo di investitori qualificati, si applicano mutatis mutandis § 69 a 82, con l’eccezione del § 73 par. f) con l’eccezione di riferimenti alla legislazione comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sul coordinamento delle normative che disciplinano investimento collettivo in relazione ai depositari di fondi standard di 8 ). Per fondo di deposito per investitori qualificati, la Società di Gestione non ha diritto a superare un determinato limite, il diritto dell’Unione europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 6 ) , se si tratta di un modo di adempiere agli obblighi ai sensi del § 71 par. 3 , § 72 (5), 73 (4) e 74 (4) non si applicano.

(2) Qualora lo Statuto del Fondo di Investitori Qualificati consenta la creazione di un Comparto, la Banca Depositaria di tale Comparto svolgerà anche l’attività della Banca Depositaria per tali Comparti.

(3) L’obbligo di pagare un risarcimento ai sensi del § 80 paragrafo. 1, il fondo di investitore qualificato di depositari, anche se provoca la persona nominata o altra compagnia che gli azionisti del fondo.

(4) Per gli investimenti a lungo termine Fondo europeo di deposito, che sono gli investimenti offerti ai clienti che non sono investitori professionali in conformità con la legge che disciplina le attività commerciali sul mercato dei capitali, § 82 si applicano.

Sezione 84

(1) Il depositario del fondo investitore qualificato, che non è un Fondo europeo investimenti a lungo termine, che sono gli investimenti offerti ai clienti che non sono investitori professionali in conformità con la legge che disciplina le attività commerciali sul mercato dei capitali può essere un notaio; il notaio può essere solo depositario di un pool di investitori qualificati,

  1. a) per il quale le attività di pagamento o di distribuzione del fondo da cui sono stati raccolti fondi o di denaro per le cose di valore in questa proprietà, non sensi della presente legge, un’altra legge o statuto del fondo vengono prima della scadenza di cinque anni dalla data della loro riunioni da quella persona, e

(b) che, secondo il suo statuto, investe

(1) Non oltre il 10% del valore delle sue attività in strumenti di investimento che il depositario di un fondo collettivo di investimento dovrebbe avere altrimenti ai sensi dell’articolo 71, paragrafo 1 (a) in custodia, o

Il secondo più del 90% del proprio patrimonio in diritti di proprietà intellettuale, titoli o titoli dematerializzati che rappresentano una quota in una società o altra persona giuridica o partecipazioni in società o altre persone giuridiche, in modo che la quota dei diritti di voto in queste aziende o delle persone giuridiche è stato superato nel modo e nell’importo stipulato nella Sezione 34, paragrafo 1 o nella Sezione 35, paragrafo 3.

(2) Il notaio che è un qualificato depositario del fondo investitore deve aver creato i presupposti per l’esercizio delle funzioni di un fondo di deposito per investitori qualificati ai sensi della presente legge e la legislazione direttamente applicabile dell’Unione europea, in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

(3) La sezione 69 non si applica a un notaio che sia depositario di un fondo di investitori qualificati.

PARTE QUINTA

SUPPORTO PRINCIPALE
§ 85

Il principale sostenitore
Il principale fautore del fondo di investimento è una persona che è sotto contratto con la Società di Gestione del Fondo, o sotto contratto con la Società di Gestione e la Banca Depositaria del Fondo è autorizzato a svolgere i seguenti servizi finanziari:

  1. a) fornire o trasferire fondi o strumenti di investimento a sostegno del finanziamento del Fondo, o
  2. b) per regolare le operazioni effettuate nell’ambito della strategia di investimento specificata del Fondo.
  • 86

Persone che possono essere il principale promotore
Il principale sostenitore potrebbe essere solo

  1. a) una banca stabilita nella Repubblica ceca,

(b) una banca estera con sede legale in uno Stato membro,

  1. c) un’impresa di investimento che non è una banca e che è obbligato a mantenere l’adeguatezza patrimoniale ai sensi del § 9 e 9 bis delle attività di business legge di governo sul mercato dei capitali

(d) una persona straniera autorizzata dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro a fornire servizi di investimento se:

  1. fornisce servizi di investimento nella Repubblica ceca attraverso una succursale di un’impresa o senza la sede di una succursale;
  2. è tenuto a rispettare l’adeguatezza patrimoniale comparabile conformemente alle sezioni 9 e 9a della legge sulle imprese di mercato dei capitali e
  3. e) una persona straniera stabilita in uno Stato diverso da uno Stato membro, se:
  4. è tenuto a rispettare le regole di prudenza secondo la legge del suo Stato di origine;
  5. è soggetto a vigilanza nel suo Stato di origine.

L’attività del principale sostenitore
Sezione 87

Il principale fautore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero che abbia diritto a tale conto del Fondo di rendere i servizi finanziari di cui al § 85, può essere il consulente per gli investimenti del fondo, o è il depositario del fondo, se la parte depositaria al contratto di cui al § 85, qui di seguito accetta di avere diritto al conto del Fondo

(a) per svolgere altri servizi di supporto come

  1. Per garantire il regolamento delle operazioni in strumenti di investimento effettuati nell’ambito della strategia di investimento designata del Fondo,
  2. fornire supporto tecnologico a questo fondo per misurare, o
  3. trasmettere i dati sulle negoziazioni chiuse al gestore del fondo, o

(b) detenere il patrimonio di tale fondo al fine di svolgere il servizio finanziario di cui al § 85 o altri servizi accessori di cui alla lettera a).

  • 88

(1) Un contratto in base al quale uno sponsor principale svolge servizi finanziari o altri servizi di supporto o detiene il patrimonio di un fondo di investimento richiede una forma scritta.

(2) L’accordo di cui al paragrafo 1 deve essere conforme allo statuto del fondo di investimento per il quale lo sponsor principale svolge i servizi finanziari o altri servizi di supporto o detiene il patrimonio degli stessi.

(3) La società di gestione informa il depositario pertinente del verificarsi o della cessazione dell’obbligo derivante dal contratto di cui al paragrafo 1, a meno che il depositario sia la sua parte contraente.

Sezione 89

(1) Il fondo di investimento di gestione, per i quali il principale fautore svolge servizi finanziari o altri servizi di supporto o la cui proprietà detiene, assicurarsi che il fautore principale di fornire deposito competente i dati ei documenti che sono necessari per il corretto svolgimento del suo depositario necessarie, in particolare in materia di proprietà di questo fondo, che detiene lo sponsor principale.

(2) L’altro obbligo ai sensi del paragrafo 1 dell’articolo 91 definisce le norme UE direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

  • 90

Una regola speciale per la fornitura di garanzie finanziarie
Senza il previo consenso della Società di Gestione, il fondo di investimento non può tra i principali fautori del Fondo come garanzia o garanzia paragonabili ai sensi della legge di uno Stato estero o di altri strumenti di investimento sicuri che sono stati forniti dal patrimonio del fondo come garanzia o garanzia equivalente in diritto estero o altra garanzia .

  • 91

Performance del deposito da parte del principale promotore
(1) Lo sponsor principale di un fondo di investimento può fungere da depositario di questo fondo solo se

  1. a) soddisfa le condizioni stabilite nella presente legge per l’esecuzione delle attività del depositario di tale fondo,

(b) è funzionalmente e gerarchicamente separato dalle attività dello sponsor principale dall’esecuzione delle attività del depositario;

(c) stabilire, mantenere e applicare procedure per la gestione dei conflitti di interesse derivanti dall’esecuzione delle attività dello sponsor principale e dallo svolgimento delle attività del depositario, compresa la loro individuazione, prevenzione e segnalazione.

(2) Se v’è un conflitto di interessi di cui al paragrafo 1 notificano il principale esponente del fondo di investimento o fondo d’investimento estero senza indebito ritardo da parte della Società di Gestione del Fondo, così come azionisti, partner o beneficiari di questo fondo.

PARTE SESTA

FONDI DI INVESTIMENTO
TITOLO I

DISPOSIZIONI DI BASE
Parte 1

Fondi di investimento e loro disaggregazione
§ 92

Scomposizione dei fondi di investimento
(1) I fondi di investimento sono fondi di investimento collettivo e fondi di investitori qualificati.

(2) I fondi comuni di investimento sono fondi standard e fondi speciali.

Sezione 93

Fondi di investimento collettivo
(1) Il fondo di investimento collettivo è

  1. a) una persona giuridica con sede nella Repubblica Ceca, che è autorizzata a raccogliere fondi dall’emissione pubblica di azioni e realizzare investimento congiunto di fondi raccolti sulla base di strategie di investimento progettati secondo il principio della ripartizione del rischio a beneficio dei proprietari di tali azioni e di continuare a gestire la proprietà, e
  2. b) fondo comune di investimento il cui scopo è quello di raccogliere fondi dal rilascio pubblico di unità comuni e di investire i fondi raccolti sulla base di strategie di investimento progettato in base al principio della ripartizione del rischio a beneficio dei detentori di tali azioni e altri la gestione della proprietà.

(2) Nell’ambito di un fondo di investimento collettivo è anche considerato un fondo comune di investimento o società per azioni a capitale variabile il cui o il cui scopo è quello di raccogliere fondi da almeno due fondi di investimento o fondi di investimento esteri comparabili o comparti del fondo di investimento o attrezzature straniero comparabile, investire se tale fondo, comparto o dispositivo in azioni o quote di investimento emessi da fondi comuni o da parte della società per azioni a capitale variabile più dell’85% del valore del proprio patrimonio.

(3) Ai fini della presente legge, per strategia di investimento si intende il metodo di investimento di un fondo di investimento che comprende, in particolare,

  1. a) i tipi di cose che possono essere acquisiti nel fondo di investimento azionario, e in grado di spostare le sue attività da titoli acquistati o titoli dematerializzati, compresa la natura dei titoli o titoli dematerializzati, come azioni o obbligazioni, e se possono fare i beni da acquisire obbligazioni o titoli assimilabili o titoli dematerializzati che rappresentano il diritto di rimborsare l’importo dovuto, e anche la natura delle obbligazioni o titoli similari o titoli dematerializzati che rappresenta un diritto al rimborso dell’importo dovuto dal l’emittente di tali obbligazioni emesse dallo stato o obbligazioni emesse società commerciali,

(b) i limiti di investimento da rispettare in relazione alle materie di cui alla lettera a);

  1. c) l’indicazione del fatto che il fondo di investimento intende copiare o replicare la composizione di un indice di azioni o obbligazioni o altro indice o persegue o intende perseguire un particolare indice o altro indicatore quantitativo espresso finanziari (benchmark); queste informazioni devono essere chiari su ciò indicatore o indice e come e in quale misura essa segue il fondo di investimento o copie o intende monitorare o copiare.
  2. d) l’indicazione di uno specifico settore economico o parte di una specifica area geografica o determinate parti del mercato finanziario in cui si concentra il fondo di investimento, o intende concentrare i propri investimenti, o certi tipi di cose in cui il Fondo concentra o intende concentrare i propri investimenti,
  3. e) possibilità e limiti garanzie reali o se il ritorno sugli investimenti, le sue parti o ritorno su questo investimento da garantire (fondi garantita) o garantite (fondi garantiti), e l’indicazione di come sarà assicurare o garantire raggiunto

(f) le possibilità e i limiti per l’uso del prestito o del prestito ricevuto per conto del fondo di investimento,

(g) le possibilità e i limiti per l’utilizzo delle attività del fondo di investimento per fornire credito, prestito, donazione e garanzia a un’altra persona o per coprire un debito estraneo alla sua gestione,

(h) le opzioni e i limiti relativi alla vendita di attività sul conto di un fondo di investimento che il fondo di investimento non possiede e

(i) informazioni sulle tecniche di gestione del fondo di investimento e sulle possibilità e limiti del loro utilizzo.

(4) Copiare la composizione di un indice ai fini della presente legge significa copiare la composizione degli elementi ai quali si applica l’indice, compreso l’uso di derivati ​​e altre tecniche per la gestione del fondo di investimento.

  • 94

Fondi standard e fondi speciali
(1) Un fondo standard è un fondo di investimento collettivo che soddisfa i requisiti della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo 4 ) e come tale è registrata nel relativo elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca (§ 511).

(2) Un fondo speciale è un fondo di investimento collettivo che non soddisfa i requisiti della direttiva di cui al paragrafo 1 e non è un fondo standard registrato nell’elenco pertinente tenuto dalla Banca nazionale ceca (§ 511).

  • 95

Fondi di investitori qualificati
(1) Il fondo per investitori qualificati è

  1. a) una persona giuridica con sede nella Repubblica Ceca, che è autorizzata a raccogliere fondi o di denaro cose apprezzabili da parte degli investitori più qualificati attraverso l’emissione di titoli azionari o da un investitori qualificati diventano i suoi partner, e mettere in atto investimento congiunto dei fondi raccolti o denaro prezioso cose sulla base di strategia di investimento definito, in generale sulla base del principio della ripartizione del rischio, a favore di investitori qualificati e continuare a gestire la proprietà,
  2. b) fondo comune di investimento il cui scopo è quello di raccogliere fondi o denaro, oggetti di valore da parte degli investitori più qualificati che rilasciano i certificati di partecipazione e investimento congiunto di fondi raccolti sulla base di strategia d’investimento definita, basata in genere sul principio della ripartizione del rischio, a favore dei proprietari di queste unità e altre gestione di questa proprietà, e
  3. c) Fondo fiduciario,
  4. il cui statuto determina come investitori più investitori qualificati, che sono i fondatori di questo fondo fiduciario o che hanno aumentato il patrimonio del fondo tangibile per contratto, e
  5. che è costituito allo scopo di investire sulla base di una strategia di investimento definita, generalmente basata sul principio di ripartizione del rischio, a beneficio delle controparti di riferimento.

(2) La condizione di una pluralità di investitori qualificati di cui al paragrafo 1 non deve essere soddisfatta se si tratta di un socio, un azionista o un fondo qualificato di investitori qualificati

  1. a) uno Stato, un’organizzazione finanziaria internazionale o una persona giuridica subordinata a un organismo governativo centrale, o

(b) Un investitore qualificato che investe denaro o denaro in un bene prezioso a beneficio di altri investitori qualificati con i quali ha una relazione contrattuale ai fini dell’investimento.

  • 96

Fondo di capitale di rischio qualificato, Fondo per l’imprenditoria sociale qualificata e Fondo europeo per gli investimenti a lungo termine
Un fondo di investitori qualificati è anche considerato un fondo di investimento, che è

  1. a) il fondo per il venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) le norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi di capitale di rischio europei 7 ) ,

(b) il fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 b) una normativa dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) a

(c) il fondo europeo di investimento a lungo termine.

  • 97

Fondo di investimento estero
Il fondo di investimento estero è

  1. a) una persona giuridica con sede legale in uno Stato diverso dalla Repubblica ceca, comparabile al fondo di investimento, o

(b) strutture create secondo la legge di uno Stato estero comparabili a un fondo di investimento che è un fondo comune di investimento o un fondo fiduciario.

Parte 2

Fondi di investimento collettivo temporanei
§ 98

(1) E ‘vietato raccogliere e cercare di raccogliere, in contanti o denaro cose apprezzabili da parte del pubblico a scopo di investimento congiunto o di investimento fondi così acquisiti o denaro cosa importante è quello di essere un ritorno sugli investimenti o investitore profitto essere solo parzialmente dipendenti sul valore o sul rendimento del bene a cui fondi o denaro sono stati investiti in oggetti di valore, se non alle condizioni stabilite o consentite dalla presente legge.

(2) Il divieto di cui al paragrafo 1 non si applica al caso in cui è raccolto esclusivamente dalle persone di cui alla sezione 2a (1) della legge che regola l’attività commerciale sul mercato dei capitali.

(3) Il paragrafo 1 non è l’articolo 2 b) ec) e § 2a sono interessati.

  • 99

È vietato consentire o facilitare qualsiasi altra attività vietata ai sensi dell’articolo 98 della sua promozione o assicurandone la disponibilità in altri modi.

TITOLO II

FORME LEGALI PERMANENTI
Parte 1

Disposizioni di base
§ 100

Fondi di investimento collettivo
(1) Un fondo di investimento collettivo può essere solo

(a) un fondo fiduciario, o

(b) società per azioni.

(2) Un fondo di serie, collettiva fondi di investimento che investono come un fondo del mercato monetario o di fondo del mercato monetario a breve termine o di fondi di investimento collettivo che investono in beni immobili o partecipazioni in società immobiliari, tuttavia, può essere solo un fondo o di magazzino comune società di tipo aperto a capitale variabile; ai fini della presente legge si intende una società immobiliare società per azioni, società a responsabilità limitata o altra persona giuridica paragonabile ai sensi della legge di un paese straniero, la cui attività è principalmente all’acquisto di beni immobili, gestione immobiliare e il trasferimento a pagamento di diritti di proprietà alla proprietà e per il profitto.

Sezione 101

Fondi di investitori qualificati
(1) Un fondo per investitori qualificati può essere solo

(a) un fondo fiduciario,

(b) il fondo fiduciario,

  1. c) società in accomandita,

(d) una società a responsabilità limitata,

(e) una società per azioni,

(f) una società europea, o

  1. g) družstvo.

(2) investitore qualificato fondo che investe in un fondo del mercato monetario o di fondo del mercato monetario a breve termine, tuttavia, può essere l’unico fondo o brodo reciproca compagnia di tipo aperto a capitale variabile.

Parte 2

Podílový appassionato
Sezione 1

Disposizioni generali
Sezione 102

(1) Un trust di unità è una proprietà. Il diritto di proprietà sui beni del fondo comune appartiene congiuntamente a tutti i detentori di quote, in proporzione al valore dei certificati unitari di loro proprietà. tuttavia, nessun azionista può richiedere la separazione delle attività nel fondo di investimento, la divisione del fondo di investimento o la cancellazione del fondo comune di investimento. Le disposizioni del codice civile sulla comproprietà non si applicano al fondo comune di investimento.

(2) I diritti di proprietà nel fondo comune sono esercitati dalla sua direzione a proprio nome e sul conto del fondo comune di investimento.

(3) Gli azionisti non rispondono ai creditori per debiti nel fondo comune.

(4) I crediti corrispondenti ai debiti del fondo comune sono soddisfatti dalle attività di questo fondo comune di investimento.

  • 103

Il trust unitario non ha personalità giuridica.

Sezione 104

(1) Un fondo comune deve avere la propria designazione. I contrassegni devono distinguere il fondo comune da un altro fondo comune. I contrassegni non devono essere fuorvianti.

(2) Identificazione del fondo comune deve includere il nome della persona fisica o il nome o il caratteristico nome dell’elemento del soggetto, a meno che non si tratta di un nome o di un elemento distintivo del nome della Società di Gestione, un’associazione commerciante di valori mobiliari, banche, risparmio e prestito o di una persona straniera con attività simili come alcune di queste persone o di chi è autorizzato dalla Banca nazionale ceca ai fini della marcatura del fondo comune di investimento del fondo e la fiducia (§ 531).

  • 105

Se le informazioni legali o legali richiedono i dati del proprietario, i dati su tutti gli azionisti saranno sostituiti dall’identificazione del trust unitario e dai dati sulla gestione di questo fondo fiduciario.

Creazione, creazione e scomparsa della fiducia delle unità
Sezione 106

(1) I fondatori creano un fondo comune di investimento, se sono d’accordo con colui che deve diventare il suo gestore, sul contenuto dello statuto del fondo.

(2) Il fondo comune d’ investimento deve anche essere creato da una negoziazione legale unilaterale della persona che deve diventare il suo manager, che ha accettato lo status del fondo comune di investimento.

(3) Gli atti giuridici relativi alla costituzione di un fondo comune richiedono una forma scritta, altrimenti è nullo; la corte prenderà anche questa intossicazione senza considerazione.

  • 107

(1) Una persona giuridica il cui nome o elemento distintivo del nome è con il suo consenso contenuta nella designazione del fondo comune di investimento, ha il diritto di decidere chi sarà il consulente per gli investimenti, gli amministratori ei depositaria per questo fondo, nonché per decidere il cambiamento nella persona della Società di Gestione, l’Amministratore o depositario. L’autorità competente per tale decisione è l’organo statutario di tale persona giuridica; un altro ente di questa persona giuridica, che è altrimenti competente ai sensi della presente legge o di altra legislazione a decidere, non decide in questo caso.

(2) Lo stesso diritto di decidere sulla persona della Società di Gestione, l’Amministratore e il depositario del fondo comune di investimento è una persona fisica il cui nome appare con il suo consenso comprendono la designazione di un fondo comune che ha una licenza da parte della Banca nazionale ceca ai fini della marcatura del fondo comune di investimento e fondo di garanzia (§ 531).

(3) Se tali persone sono più numerose, esse prendono le decisioni di cui ai paragrafi 1 e 2 di comune accordo, a meno che lo status del fondo di investimento non determini che solo una persona decida di farlo o se la decisione sia presa diversamente.

(4) I paragrafi da 1 a 3 non pregiudicano il divieto di fornire orientamenti sulla gestione commerciale in altre materie.

Sezione 108

(1) Il fondo di mutualizzazione è stabilito il giorno della sua registrazione nell’elenco dei fondi comuni di investimento gestito dalla Banca nazionale ceca. Il fondo unitario scadrà alla data di cancellazione da questo elenco.

(2) La proposta di registrazione del fondo comune di investimento nell’elenco dei fondi comuni di investimento deve essere presentata dalla persona che deve diventare il suo gestore. La proposta per la cancellazione di un fondo comune dall’elenco è presentata dal liquidatore o da un’altra persona con un interesse legittimo.

(3) Dopo la costituzione del fondo comune di investimento, l’atto costitutivo non può essere dichiarato nullo e la registrazione del fondo comune di investimento nell’elenco dei fondi comuni di investimento non può essere annullata.

Elenco degli azionisti
§ 109

(1) L’amministratore del fondo di fondi tiene un elenco dei suoi azionisti. Se i certificati azionari di iscrizione al libro sono emessi, lo statuto può stabilire che l’elenco degli azionisti sia sostituito dai libri dei certificati delle quote di iscrizione.

(2) l’elenco degli azionisti sono entrato indicare il tipo di certificato di partecipazione, il nome e l’indirizzo o il nome e l’indirizzo dell’azionista, numero di conto bancario dell’azionista mantenuto dalla persona autorizzata a fornire servizi bancari, nello stato, che è un membro a pieno titolo dell’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo, che segna il certificato azionario e cambia i dati registrati. Nel caso di un certificato di partecipazione, anche il nome dell’azionista viene inserito come sicurezza.

  • 110

(1) Si ritiene che l’ azionista sia quello che è iscritto nell’elenco dei soci.

(2) L’ amministratore deve registrare il nuovo proprietario nell’elenco degli azionisti senza indebito ritardo dopo che gli è stata notificata la modifica del proprietario.

  • 111

(1) I dati inseriti nell’elenco degli azionisti possono essere utilizzati dall’amministratore solo ai fini della gestione della SICAV. Per un altro scopo, i dati inclusi nella Lista dei Sottoscrittori possono essere utilizzati solo con il consenso delle parti interessate a cui si riferiscono i dati.

(2) Se l’azionista cessa di essere un azionista, l’amministratore lo cancella dall’elenco degli azionisti senza indebito ritardo.

  • 112

Stesso trattamento
(1) La Società di gestione e l’Agente amministrativo del Fondo di investimento trattano tutti gli Azionisti a parità di condizioni alle stesse condizioni.

(2) Gli atti giuridici il cui scopo è vantaggio ingiustificato per tutti gli azionisti a scapito del fondo comune di investimento o di altri azionisti, devono essere prese in considerazione a meno che la legge disponga diversamente o sarebbe a scapito di terzi a tali atti giuridici in buona fede in se stessi.

  • 113

Assemblea dei Sottoscrittori
(1) Sarà stabilita un’assemblea degli azionisti se determina lo stato del fondo comune di investimento; l’assemblea ha il potere di decidere in merito alla modifica dello statuto della SICAV su materie relative a

  1. a) la strategia di investimento, se la sua modifica è ammissibile e se la modifica non è conforme al § 207 lett. (a) o (d),
  2. b) modifiche del tipo o della forma dei certificati di quote,
  3. c) detrazioni dal rimborso di certificati di quote,

(d) i pagamenti per la gestione del fondo fiduciario e l’amministrazione del fondo comune di investimento,

(e) i costi relativi alla gestione e all’amministrazione del fondo fiduciario, o

(f) il metodo di convocazione, le modalità di partecipazione, il quorum minimo, la determinazione della maggioranza, la portata sostanziale, le modalità di decisione dell’assemblea degli azionisti o la sua cancellazione.

(2) Lo statuto può ridurre il campo di applicazione dell’assemblea ai sensi del paragrafo 1. È inoltre competenza dell’assemblea degli azionisti decidere di modificare lo statuto della SICAV anche su materie diverse da quelle di cui al paragrafo 1, qualora risultasse dallo statuto della SICAV.

(3) La decisione dell’Assemblea degli azionisti di cambiare il tipo o forma di certificati azionari deve inoltre almeno i tre quarti dei voti dei soci presenti che possiedono queste unità. Nel verbale dell’assemblea, gli azionisti che hanno votato per il cambio del tipo o dell’unità di certificati di unità devono essere nominati.

(4) Per il montaggio dei soci si applica mutatis mutandis, le disposizioni della legge che regola la situazione giuridica delle imprese e cooperative nella lista degli azionisti presenti e il verbale della riunione generale della società.

(5) Le disposizioni del Codice Civile sull’invalidità di una delibera di una riunione dell’Associazione si applicano mutatis mutandis alla decisione dell’Assemblea degli Azionisti.

Sezione 114

contabilità
A proposito del patrimonio del fondo fiduciario, nonché di altri fatti, la contabilità è tenuta al fine di consentire la preparazione dei rendiconti finanziari per ogni singolo fondo comune.

Condividi certificati
§ 115

attestato di partecipazione è un titolo di sicurezza o un libro-entry, che è la quota di un azionista e fondo comune con cui sono associati i diritti degli azionisti derivanti dalla presente legge o lo statuto del fondo comune di investimento.

Sezione 116

(1) Gli oggetti di valore monetario o monetario sono raccolti in un fondo comune di proprietà emettendo certificati unitari.

(2) Per la valutazione degli oggetti di valore ai sensi del paragrafo 1, si applicano mutatis mutandis le disposizioni di legge che regolano le condizioni legali delle società e delle cooperative per la valutazione del contributo non monetario della società per azioni.

Sezione 117

(1) Il certificato di partecipazione deve contenere almeno:

  1. a) il termine “certificato di unità”;

(b) i dati necessari per identificare l’unità di fiducia,

(c) il valore nominale, compresa l’indicazione della valuta in cui è espressa la denominazione o l’indicazione che si tratta di un certificato di unità senza valore nominale,

(d) un’indicazione del tipo di certificato di unità, se del caso con riferimento allo statuto,

  1. e) designazione della forma del certificato azionario, a meno che il certificato di partecipazione non sia stato emesso come garanzia dematerializzata;
  2. f) la designazione numerica del certificato di partecipazione, a meno che il certificato di partecipazione sia rilasciato come titolo contabile.

(2) Un certificato di unità può solo assumere la forma di una garanzia nell’ordine o nel nome. L’identificazione del cessionario deve essere inserita nel certificato del certificato.

(3) Per le Unità iscritte in libri, è sufficiente che i dati di cui al paragrafo 1 siano identificabili dal relativo Registro delle Azioni.

(4) Quando è stato rilasciato un certificato di partecipazione collettiva, questo certificato unitario aggregato contiene anche un’indicazione del numero di unità e del tipo di azioni da sostituire.

  • 118

Il valore nominale delle azioni emesse dallo stesso fondo comune può essere espressa in diversi valute, recante statuto del fondo comune, allo stesso tempo, ciò che una moneta è.

Sezione 119

L’efficienza di trasferimento di un certificato azionario fisico verso un amministratore di fondi comuni richiede la notifica del cambiamento della persona che presenta azionista e amministratore della dell’amministratore attestato di partecipazione.

  • 120

(1) I certificati unitari ai quali sono allegati gli stessi diritti sono di un tipo.

(2) In particolare, i certificati azionari possono essere allegati ai certificati di unità

  1. a) una quota diversa, fissa o subordinata dell’utile o del saldo di liquidazione,
  2. b) pagamento dell’anticipo sugli utili,

(c) una commissione inferiore addebitata se la performance del trust unitario supera il benchmark con cui viene confrontato il rendimento, oppure

(d) una detrazione di rimborso inferiore se il diritto di riscatto è associato al certificato di unità.

(3) La gestione del fondo comune decide in merito al pagamento del deposito a scopo di lucro. Un acconto sulle entrate può essere pagato solo se è ragionevole presumere che il fondo di investimento abbia o disporrà di fondi sufficienti per distribuire i profitti.

  • 121

(1) I diritti speciali e il loro contenuto saranno determinati nello statuto del fondo comune di investimento. In caso di dubbi sul loro contenuto, il tribunale può, su richiesta di un azionista

  1. a) per decidere quale diritto specifico è associato con le Unità, se è chiaro dalle circostanze che tale legge esprime la volontà contenuta nello statuto o il contenuto gioco successivo, o
  2. b) se non è possibile procedere secondo la lettera a), decidere che il certificato di partecipazione è un certificato di partecipazione con il quale non è allegato alcun diritto speciale.

(2) La procedura di cui al paragrafo 1 è una procedura ai sensi dell’articolo 83, paragrafo 2 (d) del codice di procedura civile.

(3) Le parti in causa sono il firmatario, il gestore di questa unità di fiducia e quello il cui nome l’elemento caratteristico del nome o del nome contiene la designazione di questo fondo d’investimento.

Modifica del tipo o della forma dei certificati di quote e l’esclusione dei certificati di partecipazione dalle negoziazioni su un mercato regolamentato europeo
§ 122

L’Agente Amministrativo comunicherà ai Sottoscrittori senza indebito ritardo nelle modalità specificate nello Statuto della SICAV il giorno in cui la variazione del tipo o della forma di Quote è stata registrata nell’Elenco degli Azionisti.

  • 123

(1) Qualora sia stato deciso di modificare il tipo o la forma dei certificati di unità o l’esclusione di quote dalla negoziazione su un mercato regolamentato europeo,

(a) riscattare tali quote solo senza detrazione; tuttavia, può essere detratto un importo corrispondente alla spesa sostenuta in relazione al riscatto del certificato di partecipazione;

(b) emettere nuovi certificati unitari e determinare il limite di tempo per la presentazione dei certificati unitari per lo scambio solo dopo che la modifica è stata registrata nell’elenco delle azioni.

(2) Per i certificati azionari di sostituzione per i certificati azionari di un altro tipo o forma di disposizioni della legge che regola la situazione giuridica delle imprese e cooperative di ridurre il valore nominale delle azioni si applica mutatis mutandis.

Sezione 124

(1) Se è stato deciso di cambiare il tipo o forma di certificati di investimento emessi dalle unità fondo chiuso o smaltimento reciproco emessi da chiuso commercio di fondo comune di investimento in un mercato regolamentato europeo, rende la società di gestione per conto del Fondo in relazione a tali azioni entro 30 giorni dalla data di iscrizione cambiamenti nel tipo o forma di certificati azionari alla lista dei soci o dalla data del ritiro certificato azionario dalle negoziazioni in bozza pubblica contrattuale europeo mercato regolamentato per l’acquisto di unità.

(2) È vietato il rimborso di quote emesse da un fondo comune di tipo chiuso, se deciso in conformità al paragrafo 1, diverso da una bozza di contratto pubblico a norma del paragrafo 1.

(3) I paragrafi 1 e 2 non si applicano in caso di rimborso

(a) meno di 100 persone,

(b) certificati unitari il cui valore nominale complessivo non superi l’1% del capitale del fondo, o

(c) Quote scambiate esclusivamente su un mercato regolamentato europeo, nel caso di una decisione di modificare il tipo o la forma dei certificati di quote.

(4) La bozza pubblica di un contratto ai sensi del paragrafo 1 non può essere impugnata non appena sia stata presentata. È possibile modificarlo solo se espressamente indicato nei termini o se è più vantaggioso per i candidati; tali cambiamenti si rifletteranno anche su tutti i contratti già conclusi sulla base di questa proposta pubblica.

  • 125

(1) Bozza pubblica contratto ai sensi del § 124 paragrafo. 1 sono determinati dalle persone che sono state la data dell’Assemblea degli azionisti titolari delle Azioni a cui la decisione di cambiare il tipo, la forma o esclusione si applica, e per l’adozione della presente decisione hanno votato.

(2) non ha votato, se non per modificare il tipo, forma o Assemblea eliminazione degli azionisti deve essere progetto di accordo di pubblica volta a tutti coloro che hanno a registrare cambiamenti del tipo o forma di unità o disposizione di azioni dalle negoziazioni sul mercato regolamentato europeo l’elenco degli azionisti proprietari di certificati di unità che sono interessati dalla decisione di modificare il tipo, la forma o lo smaltimento.

Sezione 126

(1) La persona autorizzata di cui alla sezione 125 può rinunciare al diritto al rimborso dei certificati di partecipazione.

(2) La rinuncia ai diritti di cui al paragrafo 1 deve essere in forma scritta con una firma firmata ufficialmente e avere effetti anche su ogni altro acquirente di tali certificati unitari.

Sezione 127

Quando si cambia il tipo o forma di certificato di investimento per i diritti associati a questo tipo o forma di certificato di quota cambia la variazione effettiva nello stato del fondo comune, indipendentemente da quando lo scambio di certificati azionari.

Sezione 2

Aperto fondo comune
§ 128

(1) Un certificato unitario emesso da un fondo comune di investimento di tipo aperto è collegato al diritto del detentore di quote di riacquistarlo per conto del fondo.

(2) Il numero di quote emesse da un fondo di investimento aperto di tipo aperto non è limitato.

  • 129

La designazione del fondo comune aperto comprende le parole “fondo comune aperto”.

  • 130

Rilascio di certificati di partecipazione
(1) L’ Agente Amministrativo di un fondo comune di investimento mobiliare deve assicurare il rilascio di un certificato di partecipazione per un importo pari al suo valore corrente annunciato alla data determinante specificata nello Statuto; questo importo può essere aumentato di un supplemento, il cui importo è stabilito nello Statuto.

(2) L’amministratore SICAV può entro 3 mesi dalla data in cui la società di gestione del fondo ha iniziato a emettere quote del fondo, per garantire la loro emissione, per un ammontare pari al valore nominale, o la quantità specificata nello statuto, se si tratta di un fondo comune fogli senza valore nominale; tale importo può essere maggiorato del margine di profitto previsto dallo statuto.

(3) Attestato di partecipazione non può essere rilasciato fino a un importo di cui al paragrafo 1 o 2 su un conto di cassa che questo fondo ha stabilito il suo depositario, o fino a quando il ripieno è fornito in natura del valore di tale importo.

(4) Per le open-end fondo comune che investe in un fondo di fondo del mercato monetario o di mercato monetario a breve termine, i certificati azionari emessi tutti i giorni feriali.

Acquisto di unità
§ 131

Mutual Fund Administrator provvede affinché certificato di unità riacquistate dal Fondo per un importo pari al suo valore corrente alla data in cui la richiesta è pervenuta dal socio per l’acquisto di un attestato di partecipazione; questo importo può essere ridotto dalla detrazione prevista dallo statuto. Le unità vengono annullate per rimborso.

  • 132

(1) L’ amministratore del fondo comune di investimento aperto garantisce che il fondo di investimento unitario sia riacquistato sul conto del fondo fiduciario unitario non più di

(a) 3 giorni lavorativi, nel caso di un fondo comune aperto che investe come fondo del mercato monetario o come fondo del mercato monetario a breve termine,

(b) 2 settimane, nel caso di un fondo standard,

  1. c) 1 mese se si tratta di un fondo speciale che non investe in immobili o partecipazione in una società immobiliare,

(d) un anno se si tratta di un fondo di investitori qualificati che non investe in beni immobili o partecipazione in una società immobiliare;

  1. e) 2 anni se si tratta di un fondo di investimento che investe in immobili o partecipa a una società immobiliare.

(2) Una richiesta di rimborso di un certificato di partecipazione emesso da un fondo comune di investimento aperto può essere presentata in qualsiasi momento. Mutual Fund Administrator deve garantire la pubblicazione del primo periodo per il rimborso delle quote del Fondo sul sito web del fondo. In questo periodo l’amministratore al fine di garantire un fondo comune di investimento di riscatto aperta di tutte le Quote del Fondo sulla richiesta di rimborso presentata agli azionisti per il periodo dal l’ultimo periodo per il rimborso delle Quote del Fondo.

(3) Durante il periodo specificato nello statuto di open-end che investe fondo comune in beni immobili o quote di società immobiliari per le quali il fondo non conforme ai limiti di investimento in conformità con le normative governative vigenti in fondo di investimento, ma non più tardi di 3 anni dalla data in cui il fondo comune di investimento è stato creato con reciproca i titoli emessi dal Fondo non saranno rimborsati.

Sezione 133

Dopo un periodo durante il quale l’amministratore FCI assicura il rilascio delle unità del fondo per un ammontare pari al valore nominale, o la quantità specificata nello statuto, nel caso di unità senza valore nominale, fornendo rimborso di quote del fondo per lo stesso l’importo per il quale sono stati emessi.

Sospensione dell’emissione o del rimborso di certificati di quote
§ 134

(1) La Società di Gestione può decidere di sospendere l’emissione o il rimborso di quote di un fondo di investimento di tipo aperto solo se è necessario per la tutela dei diritti o degli interessi degli interessi dei Sottoscrittori. La Società di gestione può decidere di sospendere l’emissione o il rimborso di quote del fondo comune di investimento a tempo indeterminato per il periodo necessario per ragioni operative, in particolare in relazione alle attività connesse ai rendiconti finanziari; in questo caso non esegue il calcolo del valore effettivo dei certificati dell’unità durante la sospensione e l’ultimo valore noto noto prima della pausa è considerato come il valore corrente durante il periodo di pausa.

(2) Il gestore di un comparto può anche decidere di sospendere l’emissione o il rimborso di quote di un fondo di investimento a capitale variabile se l’emissione o il rimborso di titoli o valori contabili registrati dal fondo di gestione (articolo 245) è sospeso.

(3) Il dirigente stabilisce una decisione conformemente al paragrafo 1 o 2 in cui dichiara

  1. a) la data e l’ora della sua decisione,

(b) i motivi alla base della sospensione dell’emissione o del rimborso dei certificati di quote,

(c) se ha deciso che la sospensione si applica anche alle Quote per le quali è stato richiesto il rimborso o il rimborso prima del termine di cui alla lettera e) e per le quali non è ancora stato pagato il rimborso o il rilascio dei certificati di quote;

(d) se, a seguito del rinnovo dell’emissione o del rimborso dei certificati di quote, procederà in conformità dell’articolo 139, paragrafo 1 (a) o (b), a seconda dei casi, nel caso di una decisione a norma del paragrafo 2,

  1. e) il momento in cui è sospesa l ’emissione o il rimborso dei certificati di quote, e

(f) il periodo per il quale l’emissione o il riscatto di certificati di quote è sospeso.

  • 135

(1) L’ emissione o il rimborso di certificati di unità di un fondo di garanzia di tipo aperto è sospeso al momento specificato nella registrazione ai sensi dell’articolo 134, paragrafo 3 e).

(2) Dal momento indicato nella registrazione ai sensi della Sezione 134 (3) e) di non rilasciare o il rinnovo del rimborso di quote ai sensi del § 141 emissione o il rimborso delle quote del Fondo, con l’eccezione delle Azioni di emissione o il rimborso è stato richiesto prima del tempo specificato nel record ai sensi del § 134 comma. 3 punti. (e) che non sono ancora stati emessi o pagati per essere presi in considerazione per il riscatto. Tale esenzione non si applica se la direzione ha deciso che la decisione di sospendere l’emissione o il rimborso si applica anche a tali certificati unitari.

  • 136

(1) Il periodo per il quale l’emissione o il riscatto di quote è sospeso non deve superare i 3 mesi.

(2) Lo status di un fondo comune di investimento di tipo aperto che investe in beni immobili o la partecipazione in una società immobiliare può determinare il periodo di differimento per l’emissione o il rimborso di certificati di quote; per fissare questo periodo più lungo di 2 anni è vietato.

  • 137

(1) L’ amministratore di un fondo comune di investimento di tipo aperto è tenuto, senza indebito ritardo dopo la registrazione di cui all’articolo 134, paragrafo 3, a garantire la pubblicazione di tale registrazione sul sito web di questo fondo.

(2) Società di Gestione, che ha deciso di sospendere l’emissione o il rimborso di quote trasmette alle autorità di vigilanza di altri Stati membri in cui le quote del fondo comune di investimento offerto al pubblico, senza indugio che scrivono sulla loro decisione. In particolare, la notifica deve indicare le misure adottate e altri fatti volti ad eliminare i motivi della sospensione dell’emissione o del rimborso dei certificati di partecipazione.

  • 138

(1) L’amministratore Mutual Fund fornire senza indugio dopo la notifica della decisione della Banca nazionale ceca di annullare la decisione della Società di Gestione di sospendere l’emissione o il rimborso di quote prendere questa decisione pubblica sul sito web del fondo.

(2) L’amministratore FCI garantire immediatamente dopo l’annuncio di ingiunzione preliminare che ha un impatto sulla sospensione della emissione o rimborso di quote, la pubblicazione di ingiunzione preliminare sul sito web del fondo.

  • 139

(1) Laddove l’emissione o il rimborso di quote ai sensi dell’articolo 141 a), quindi un amministratore

  1. a) senza indebito ritardo dopo la data di cui all’articolo 141 a) assicurare l’emissione e il rimborso di certificati di cui emissione o di rimborso è stato richiesto e per le quali v’è stata alcuna considerazione per l’acquisto o emissione di azioni, per un ammontare pari al valore corrente determinato alla data di applicazione, o
  2. b) le domande di emissione e di rimborso per i quali non è stata alcuna considerazione per l’acquisto o emissione di Azioni disattese e persone che hanno presentato tale richiesta, senza indebito ritardo dopo la data secondo § 141 punti. (a) invitali a presentare nuovamente la domanda se persiste il loro interesse.

(2) ha annullato l’evento che la decisione Banca nazionale ceca di sospendere l’emissione o il rimborso delle quote, l’amministratore senza indebito ritardo dopo la data ai sensi del § 141 punti. b) provvedere all’emissione e rimborso di certificati di cui emissione o rimborso di azionisti e chiesto loro di non pagare il corrispettivo per l’acquisto o emissione di azioni, per un ammontare pari al valore corrente determinato dalla data applicazione.

(3) Se l’emissione o il rimborso di valori mobiliari o di titoli scritturali emessi dal fondo di gestione è stato rinnovato, la procedura specificata nella registrazione ai sensi dell’articolo 134, paragrafo 3 d).

  • 140

(1) Un Azionista non ha diritto agli interessi di mora nel periodo di sospensione dell’emissione o del rimborso di quote di un fondo di investimento di tipo aperto; questo non si applica,

(a) se l’amministratore di un fondo di garanzia di tipo aperto è già in arretrato al momento della sospensione con il pagamento del corrispettivo per il rimborso, o

  1. b) se la Banca nazionale ceca ha annullato la decisione di sospendere l’emissione o il rimborso dei certificati di quote e se l’azionista non ha pagato il corrispettivo per il rimborso.

(2) La Società di gestione e l’amministratore di un fondo comune di investimento di tipo aperto sono tenuti a corrispondere interessi di mora in conformità al paragrafo 1 in solido.

Sezione 141

La data di rinnovo dell’emissione o del rimborso dei certificati di partecipazione è

  1. a) il giorno successivo alla scadenza del periodo per il quale è stata sospesa l’emissione o il riscatto dei certificati di quote,
  2. b) la data effettiva della decisione della Banca nazionale ceca di revocare la decisione della direzione di un fondo comune di investimento aperto di sospendere l’emissione o il rimborso dei certificati di quote del fondo, o

(c) il giorno successivo alla scadenza del periodo per il quale è stata sospesa l’emissione o il rimborso di valori mobiliari o valori mobiliari iscritti nel fondo di gestione.

Sezione 3

Fondo chiuso
Sezione 142

Un certificato unitario emesso da un fondo comune di investimento chiuso non associa il diritto del detentore di quote a riacquistarlo nel conto del fondo.

Sezione 143

La firma del fondo comune di tipo chiuso comprende le parole “fondo comune chiuso”.

  • 144

A meno che la Società di Gestione chiuso fondo comune creato per un periodo specificato alla fine di questo periodo, se il fondo comune entra in liquidazione o si trasforma in una società di fondi o di magazzino comune aperto a capitale variabile, entrare in un fondo comune dopo questo periodo di liquidazione.

Sezione 145

Rilascio di certificati di partecipazione
(1) Per il rilascio di certificati di unità da parte di un fondo comune di investimento, la sezione 130 si applica mutatis mutandis.

(2) Un fondo comune di tipo chiuso non può emettere o emettere certificati di unità che non hanno un valore nominale.

  • 146

Concessione del diritto di acquistare unità nello statuto
(1) Lo statuto chiusa fondo comune può stabilire che l’azionista ha una durata di chiusura fondo comune il diritto di riacquistare l’account certificato azionario per questo fondo entro i termini specificati, più di 1 anno. Statuto chiuso fondo comune, che è un fondo di investimento collettivo ed è istituito per una durata indeterminata o per un periodo determinato più di 10 anni, permetterà agli azionisti di acquistare loro certificati di investimento di proprietà dopo 10 anni dalla data del Fondo, così come entro il termine stabilito nello statuto, più di 1 anno, ma almeno ogni 10 anni; altrimenti, a 10 anni dalla data di creazione del Fondo, l’Azionista avrà il diritto di riacquistare le sue Quote nel conto del Fondo Comune.

(2) Per l’acquisto di quote di un fondo di garanzia di tipo chiuso, i paragrafi da 131 a 141 si applicano mutatis mutandis.

  • 147

(1) se il tribunale decide in caso di chiusura fondo comune ai sensi del § 121 par. 1 punto. b) il proprietario del certificato azionario, sul quale specie si è deciso di richiedere da lui Gestione società di fondi comuni a causa del fondo comune questo certificato azionario entro 1 mese dalla data di entrata in vigore della decisione del giudice per un prezzo ragionevole acquistato, a meno che la questione del contenuto di un particolare i diritti connessi al certificato dell’unità sono evidenti al momento del rilascio del certificato dell’unità. La Direzione del legittimo proprietario acquista un certificato azionario entro 15 giorni lavorativi dal giorno in cui lui era fuori per un contratto.

(2) inadempimento da parte della Società di Gestione l’obbligo di cui al paragrafo 1, può essere il legittimo proprietario delle unità per chiedere un contratto per l’acquisto di Azioni in tribunale o per richiedere il risarcimento dei danni, e in ogni caso, entro sei mesi dalla data in cui ha raggiunto dalla società di gestione per un contratto di cui al paragrafo 1.

Parte 3

Svěřenský fond
§ 148

(1) Il Fondo di investimento è creato come fondo fiduciario sulla base di un contratto; con altri atti legali, questo fondo fiduciario non può essere creato. La creazione di un fondo fiduciario non può essere effettuata separando le attività da un fondo di investimento collettivo. I procedimenti legali relativi alla costituzione di un fondo di investimento come fondo fiduciario richiedono una forma scritta, altrimenti è nullo; la corte prenderà anche questa intossicazione senza considerazione.

(2) Un fondo di investimento creato come fondo fiduciario può avere più fondatori. Qualora un fondo di investimento creato come un fondo fiduciario più fondatori, le decisioni vengono prese di comune accordo, non determina se lo stato del fondo fiduciario, ha deciso che solo uno di loro o che la decisione di accettare il contrario.

(3) Dopo l’istituzione di un fondo di investimento come un fondo fiduciario non può essere del procedimento giudiziario fondatori di dichiarare non valido e non possono per questo motivo di cancellare il suo ingresso nella lista dei fondi di investimento aventi la forma giuridica di un fondo fiduciario.

(4) Per designare un fondo di investimento come fondo fiduciario, la sezione 104 si applica mutatis mutandis. Per la decisione sulla persona del gestore, l’amministratore e il depositario del fondo di investimento come fondo fiduciario, la sezione 107 si applica mutatis mutandis.

(5) L’ articolo 114 si applica mutatis mutandis a un fondo di investimento come fondo fiduciario.

  • 149

La sezione 1452 del codice civile non si applica a un fondo di investimento come fondo fiduciario. Laddove il codice civile utilizza il termine “stato di fiducia”, lo stato di questo fondo è inteso come il caso di un fondo di investimento come fondo fiduciario.

Amministratore fidato
§ 150

(1) Il Fondo di investimento come fondo fiduciario ha un solo manager.

(2) Solo chi ha diritto ai sensi della presente legge a gestire un fondo di investimento di questo tipo può essere l’amministratore.

(3) Le disposizioni della presente legge sull’assegnazione di un’altra attività alle singole attività, che include la gestione di un fondo di investimento, non sono modificate dal paragrafo 1.

(4) Le disposizioni della Sezione 1454 del codice civile non si applicano a un fondo di investimento come fondo fiduciario.

  • 151

Una società di investimento può essere, alle condizioni stabilite dalla presente legge, un trustee e un fondo fiduciario che non è un fondo di investimento.

Supervisione sulla gestione
§ 152

(1) La supervisione della gestione del fondo fiduciario, che è un fondo di investimento, viene eseguita dal gestore del fondo.

(2) L’ articolo 150, paragrafo 3 si applica mutatis mutandis.

  • 153

L’articolo 1465 del codice civile non si applica a un fondo di investimento come fondo fiduciario.

Parte 4

Una società per azioni a capitale variabile
Sezione 1

Disposizioni di base
§ 154

(1) La società per azioni a capitale variabile è una società che emette azioni per cui il diritto ai soci per l’acquisto per conto di e la cui ragione sociale contiene la denominazione di “fondo di investimento a capitale variabile”, che può essere sostituita con la sigla “SICAV”.

(2) Una società per azioni a capitale variabile può essere solo un fondo di investimento.

(3) L’amministratore statutario di una società per azioni a capitale variabile, che è un fondo di investimento ai sensi dell’articolo 9, paragrafo 1, è pienamente responsabile della gestione aziendale. Solo il suo direttore statutario determina anche il fulcro della gestione aziendale.

(4) L’elezione e il licenziamento del direttore statutario, nonché l’approvazione del suo contratto di prestazione, compresi i suoi cambiamenti, devono appartenere all’assemblea generale di una società per azioni a capitale variabile.

(5) Il direttore legale di una società per azioni a capitale variabile può essere una persona giuridica se essa adempie il suo agente autorizzato o agenti autorizzati previsti nella presente legge e delle altre norme per la composizione del Consiglio. Agente autorizzato non può essere nello stesso tempo Presidente del suo Consiglio di Amministrazione.

  • 155

Capitale registrato
(1) Il capitale sociale di una società a responsabilità limitata con capitale variabile è pari al suo capitale sociale. L’importo registrato dalla sottoscrizione delle azioni nominative (capitale sociale sottoscritto) è iscritto nel Registro delle imprese come capitale sociale; il capitale sociale deve essere iscritto nello statuto anziché nel capitale sociale.

(2) Il capitale sociale di una società a responsabilità limitata con capitale variabile è almeno pari a 1 CZK o 1 EUR; le disposizioni della sezione 246 (2) della legge che disciplina i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative non si applicano al capitale sociale di una società a responsabilità limitata con capitale variabile.

Sezione 156

Contenuto dello Statuto
(1) Lo statuto di una società per azioni a capitale variabile contiene anche

(a) l’ indicazione se una società può creare comparti,

(b) il metodo di determinazione della remunerazione per la sua gestione e l’amministrazione della sua amministrazione come fondo di investimento,

(c) la determinazione dei tipi di costi che possono sorgere in relazione alla sua gestione e alla sua amministrazione come fondo di investimento,

(d) i principi della gestione patrimoniale e le regole che disciplinano il pagamento degli utili,

  1. e) metodo per determinare il valore effettivo delle quote di investimento e la frequenza di tale determinazione,

(f) le procedure e condizioni per l’emissione e il rimborso di quote di investimento,

(g) la determinazione dei limiti inferiore e superiore del capitale sociale in cui la società emette e riacquista quote di investimento;

  1. h) il modo di annunciare l’intenzione di uno dei proprietari delle azioni fondatrici di trasferire tali azioni (Sezione 160, paragrafo 1).

(2) sono consentiti se lo statuto della capacità di creare sub, determina anche le relative modalità di realizzazione e le modalità di pagamento dei costi che possono sorgere in relazione alla loro realizzazione e gestione della loro somministrazione.

(3) Per una società per azioni a capitale variabile di applicare le disposizioni della legge che regola la situazione giuridica delle imprese e cooperative in materia di immissione di azioni e il numero totale dei voti negli statuti aziendali.

Sezione 157

(1) Per una società per azioni a capitale variabile di applicare le disposizioni della legge che regola i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative, che si riferiscono al valore nominale, e la fornitura di sottoscrizione e acquisto di azioni proprie, l’assistenza finanziaria, il prezzo di emissione ed il sovrapprezzo azioni e l’emissione di warrant lascia.

(2) società per azioni a capitale variabile, l’Assemblea ha deciso di escludere le azioni di investimento dalle negoziazioni sul mercato regolamentato europeo, non può fare un appalto pubblico.

(3) Una società per azioni a capitale variabile non può costituire un fondo di riserva.

Sezione 2

Azioni e titoli di investimento fondatori
§ 158

(1) Una società per azioni a capitale variabile emette azioni che non hanno valore nominale.

(2) Le quote di fondatore società per azioni con quote di capitale variabile, vengono sottoscritti dai fondatori della società per azioni; azioni fondatori restano da ‘azioni, che è stato sottoscritto da una persona diversa dal proprietario dei fondatori la maggior parte dei fondatori azioni, perché nessuno di questi proprietari non ha utilizzato i propri diritti di opzione ai sensi del § 160, e’ azioni, acquisite da una persona diversa dal proprietario dei fondatori dei fondatori azioni, perché nessuno di questi proprietari non ha usato del suo diritto preferenziale di sottoscrivere nuove azioni fondative ai sensi dell’articolo 161.

(3) Altre azioni di una società per azioni a capitale variabile sono le azioni di investimento.

(4) Le azioni di costituzione contengono l’indicazione che si tratta di una azione di base; lo stock di investimento contiene l’indicazione che si tratta di un’azione di investimento e l’indicazione se si tratta di un’azione di voto.

quote di fondatore
§ 159

(1) Il diritto di riacquisto all’account della Società o qualsiasi altro diritto speciale non può essere associato all’Azione di fondazione.

(2) Le azioni di fondazione non possono essere ammesse alla negoziazione su un mercato regolamentato europeo o su qualsiasi altro mercato pubblico.

(3) Per una società per azioni con disposizioni capitale variabile della legge che regola la situazione giuridica delle imprese e cooperative per modificare la quantità di capitale sociale della Società e le decisioni dell’Assemblea generale in relazione alla variazione del capitale sociale dell’azienda si applicano soltanto in relazione alla enrollee capitale sociale e fondazione azioni.

Sezione 160

(1) intende Se uno dei proprietari delle «azioni di convertire le proprie fondatori fondatori azioni, hanno altri proprietari, fondatori azioni queste azioni per un periodo di sei mesi dalla data in cui questo fatto annunciati diritto di prelazione, a meno che il proprietario delle azioni dei fondatori quote di fondatore convertito in un altro fondazione proprietario azioni. Salvo negli articoli come un diritto di prelazione per l’esecuzione, hanno il diritto di rimborsare le azioni dei fondatori in proporzione alle dimensioni delle loro azioni.

(2) Il diritto di prelazione è esercitato dai proprietari delle azioni fondatrici, anche se uno dei proprietari delle azioni fondatrici trasferisce gratuitamente le azioni di costituzione; quindi i proprietari delle azioni fondatrici hanno il diritto di riacquistare le azioni al prezzo normale. Questo è vero anche in altri casi di diritto di prelazione legale.

Sezione 161

Ogni proprietario delle azioni della fondazione ha il diritto di sottoscrivere una parte delle nuove azioni fondatrici nella misura della sua quota. Salvo quanto diversamente previsto nello Statuto, ciascun proprietario delle azioni fondatrici avrà il diritto di sottoscrivere le azioni fondatrici che, in conformità alla legge, non sono di proprietà di un altro azionista. Inoltre, le sezioni da 485 a 490 della legge che disciplina i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative si applicano mutatis mutandis.

Quote di investimento
§ 162

(1) Il titolo di investimento è collegato al diritto di riscatto su richiesta del suo proprietario per conto della società o del comparto a cui è stato emesso. Le azioni di investimento sono estinte per rimborso.

(2) Quando una legge richiede il voto in un’assemblea generale in base al tipo di azioni, il proprietario dell’investimento senza diritto di voto ha diritto di voto in Assemblea generale.

Sezione 163

(1) Le azioni di investimento devono essere sottoscritte sulla base di un bando pubblico per la loro sottoscrizione.

(2) Per l’emissione e il rimborso di quote di investimento, le sezioni da 130 a 140 si applicano mutatis mutandis.

(3) La data di rinnovo dell’emissione o del rimborso delle quote di investimento è

  1. a) il giorno successivo alla scadenza del periodo per il quale è stata sospesa l’emissione o il riscatto delle quote di investimento,
  2. b) la data effettiva della decisione della Banca nazionale ceca di revocare la decisione di sospendere l’emissione o il riscatto di quote di investimento, o

(c) il giorno successivo alla scadenza del periodo per il quale è stata sospesa l’emissione o il rimborso di valori mobiliari o valori mobiliari iscritti nel fondo di gestione.

(4) In caso di raggiungimento del limite inferiore o superiore dello spread di cui alla sezione 156, par. (g) la gestione di un fondo di investimento che è una società per azioni a capitale variabile, deve porre in essere un ricorso effettivo senza indebito ritardo o decidere di annullare il fondo. Una misura efficace può essere una decisione di sospendere l’emissione e il rimborso di quote di investimento, a condizione che i paragrafi 3 e da 131 a 140 si applichino mutatis mutandis.

Patrimonio netto di una società per azioni non sottoposta a fondi
Sezione 164

(1) Una società per azioni con una base di capitale variabile che non crea sottofondi separa attività e debiti dalla sua attività di investimento dalla sua altra contabilità e proprietà.

(2) Solo le attività di questa attività di investimento possono essere utilizzate per soddisfare la richiesta del creditore o dell’azionista come società di capitale variabile diversa dal comparto derivante dalla sua attività di investimento. Le attività derivanti dall’attività di investimento della società non possono essere utilizzate per soddisfare un debito che non è un debito derivante dalla sua attività di investimento.

(3) I diritti degli azionisti di partecipare agli utili e di liquidazione, così come altri diritti di proprietà connessi con le azioni della società per azioni di investimento a capitale variabile, che non sub, si applicano solo ai beni e debiti da attività di investimento della società. Ciò non pregiudica una società di questo tipo che emette diversi tipi di quote di investimento alle condizioni stabilite dalla legge che disciplina i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative.

Sezione 164a

La società per azioni a capitale variabile, che non ha finora creare comparti, le attività e debiti delle proprie attività di investimento per creare uno o più comparti consentono se i suoi statuti la loro creazione.

Sezione 3

Comparti
§ 165

Patrimonio netto di una società per azioni del comparto
(1) Una società per azioni a capitale variabile può creare comparti, se consentito dai suoi statuti. Il Comparto è una parte delle sue attività in contabilità e proprietà. Le attività del Comparto e altri fatti sono tenuti nei conti in modo tale da consentire la preparazione del bilancio per ciascun Comparto.

(2) Una società per azioni a capitale variabile comprende attività e debiti nel comparto o nei comparti della sua attività di investimento. Quando esclude società per azioni a capitale variabile a anche attivi del comparto e debiti che non fanno parte del patrimonio e debiti di attività di investimento della società non costituiscono il patrimonio e debiti di comparto.

(3) Il Comparto ha una propria strategia di investimento, salvo diversamente disposto dallo Statuto.

(4) Per soddisfare reclamo o azionisti del creditore in una società per azioni a capitale variabile creazione di un sub che è sorto in relazione alle sue attività di investimento all’interno di un comparto può essere utilizzato solo in questo attivi del comparto. Le attività in un comparto non possono essere utilizzate per soddisfare un debito che non è un debito dello stesso comparto.

(5) L’ indicazione se la Società può creare comparti è anche iscritta nel Registro di commercio con una società per azioni a capitale variabile.

  • 166

(1) Denominazione comparto deve contenere un elemento distintivo del business della società società per azioni a capitale variabile e la parola “comparto” o comunque esprimere il suo comparto di proprietà.

(2) Per indicare il comparto, la sezione 104 si applica mutatis mutandis.

Sezione 167

Quote di investimento nel caso di un comparto
(1) La società per azioni a capitale variabile emesse per ogni azione di investimento del Comparto, che rappresentano parti uguali nella capitale finanziato del comparto. Con le quote di investimento emessi dal fondo è legato alla destra su una parte dei profitti dalla gestione del Comparto e il saldo di liquidazione solo al termine di questa liquidazione comparto. Ciò non esclude che la società per azioni ha emesso vari tipi di azioni di investimento nel medesimo comparto alle condizioni previste dalla legge che disciplina la situazione giuridica di società e cooperative.

(2) L’ emissione al comparto di azioni di investimento non è possibile finché i dati necessari per l’identificazione del comparto non sono inseriti nell’elenco pertinente gestito dalla Banca nazionale ceca.

(3) Le azioni di investimento di cui al paragrafo 1 comprendono l’identificazione del comparto al quale si applicano i diritti di cui al paragrafo 1 o altri diritti speciali ad esso associati.

(4) Lo statuto può specificare le questioni che riguardano solo il comparto e non hanno alcun impatto significativo su altri comparti, solo i titolari di azioni di investimento di voto emesse per questo comparto, che è irrilevante il fatto che i proprietari dei diritti di voto. In tal caso, lo statuto definirà ulteriormente queste questioni in modo più dettagliato.

Sezione 168

Se altre normative legali o azioni legali richiedono che il proprietario indichi la designazione del comparto e i dettagli del fondo di investimento con cui il comparto si sta occupando.

  • 169

Status e comunicazione delle informazioni chiave
(1) Ogni comparto deve avere uno status. Lo status di un comparto può essere incorporato nello statuto del fondo di investimento, a meno che la chiarezza dello status dell’investitore lo riduca.

(2) Laddove la presente legge o altra normativa legale invoca lo statuto di un fondo di investimento, lo stato del comparto è compreso anche se non diversamente previsto dalla presente legge o dalla natura del comparto.

(3) La divulgazione delle informazioni chiave per gli investitori del fondo di investimento collettivo, i cui statuti sono stati autorizzati alla creazione del comparto, devono essere preparati per ciascun comparto; Laddove la presente legge o altra normativa legale utilizza il termine fondo di investimento, è inteso dal comparto al posto del suo fondo di investimento.

Parte 5

Partnership limitata su certificati di investimento
§ 170

(1) investimenti Limited Partnership lascia un partenariato limitato in cui un solo partner è responsabile dei propri debiti indefinitamente (di seguito il “partner generale”) e almeno un partner non è responsabile dei propri debiti (di seguito come “partner limitata”). Le azioni di società in accomandita per conto di società in accomandita per investimento sono rappresentate da certificati di investimento.

(2) La società contiene il nome “società in accomandita per i certificati di investimento”, che può essere sostituita dalla sigla “kom. spol. investire foglie “o” ksil “.

(3) La Società a responsabilità limitata può essere solo un fondo di investimento o una persona ai sensi dell’articolo 15 (1).

Sezione 171

Tipi di azioni
(1) Il contratto sociale può consentire la creazione di diversi tipi di azioni. Le lettere di investimento che rappresentano azioni con gli stessi diritti e gli stessi sono di un tipo. Il certificato di investimento, che è una quota senza diritti e obblighi speciali, è un certificato di investimento di base.

(2) Se il contratto sociale lo stabilisce, il comandante può possedere più azioni, anche di tipo diverso. Se un accordo di partecipazione è autorizzato in base ad un accordo di partnership, la società rilascia un certificato di investimento per ogni azione o emette una carta di investimento collettiva; il contratto sociale include anche la designazione della lettera di investimento in cui è rappresentata la quota.

(3) Vari tipi di azioni, diritti speciali e obbligazioni e il loro contenuto devono essere determinati nel contratto sociale.

(4) Regolare se lascia entrati il contratto sociale vari tipi di azioni nel registro delle imprese presso l’investimento società in accomandita semplice indicazione del tipo di interesse e una descrizione dei diritti e delle responsabilità ad esso associati, per lo meno con riferimento al contratto sociale memorizzato nel Registro delle Imprese . Il registro delle imprese presso le schede tecniche di investimento società in accomandita non scrivere circa il socio accomandante. La corte, che conduce registro del commercio, rende inaccessibile al pubblico e le informazioni sui soci accomandanti contenute nel memorandum di liste di investimento di partnership limitata in base alla raccolta di documenti. Salvo quanto previsto dalla legislazione speciale in grado di copiare il contratto sociale tra cui i dettagli dei soci accomandanti ricevere solo coloro che su un interesse legittimo.

(5) In caso di dubbi sul contenuto del diritto speciale o sul contenuto dell’obbligo speciale associato al certificato di investimento, si applicano mutatis mutandis i paragrafi 121 e 147.

Lettera d’investimento
Sezione 172

(1) Il Foglio Illustrativo è una garanzia su un roster contenente almeno

(a) il termine “lettera di investimento”;

(b) i dati necessari per identificare la società,

(c) i dati necessari per identificare il co-richiedente,

(d) l’ ammontare del contributo derivante dalla quota e dalla parte versata di tale contributo alla data di rilascio del certificato di investimento, e

  1. e) designazione della lettera di investimento, il suo numero e la firma del complementare.

(2) Il certificato di investimento non può essere emesso come titolo dematerializzato.

(3) Al momento della presentazione di un certificato di investimento, la società in accomandita semplice deve indicare sui certificati di investimento l’importo effettivo della parte versata del deposito, se differisce dalle informazioni di cui al paragrafo 1 d).

Sezione 173

Il certificato di investimento non può essere accettato per la negoziazione su un mercato regolamentato europeo o su qualsiasi altro mercato pubblico.

  • 174

(1) Un accordo di società in accomandita semplice per le società a responsabilità limitata può limitare, ma non escludere, la trasferibilità dei certificati di investimento.

(2) La sezione 210 della legge che disciplina i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative si applica anche mutatis mutandis al trasferimento del certificato di investimento.

  • 175

(1) Se un socio accomandante o altra persona dovrà tornare foglio di investimento certificati di investimento società in accomandita, sottopone entro il tempo specificato contratto sociale, altrimenti entro cui attingere nella richiesta scritta di dichiarare un partner generale o liquidatore.

(2) Le lettere di investimento che non sono state consegnate entro il termine di cui al paragrafo 1, l’aggiudicatario o il liquidatore sono dichiarate nulle. Una dichiarazione di nullità dei certificati di investimento è pubblicata sul sito Web della Società.

depositi
Sezione 176

Prima della creazione di una società in accomandita semplice, i depositi pagati sono gestiti dalla persona che diventerà membro della joint venture.

Sezione 177

L’obbligo di deposito della società in accomandita sui certificati di investimento è pagato in contanti.

Sezione 178

(1) Deposito del socio collettivo corrisponde al 2% del totale dei depositi fondatori soci accomandanti, a meno che l’accordo di partenariato stabilisce che l’ammontare del deposito è il socio accomandatario in altro, o che nessun obbligo di deposito.

(2) Il contributo completo del Complementante deve essere corrisposto prima di presentare la domanda di registrazione delle società in accomandita ai certificati di investimento nel Registro delle Imprese.

Disposizioni speciali sul processo decisionale degli azionisti
§ 179

I partner non possono riservare la decisione su questioni che altrimenti rientrano nella competenza di altri enti di società in accomandita per ottenere certificati di investimento ai sensi della presente legge o di altre disposizioni legali o contratti sociali.

  • 180

Partner generale o di un socio accomandante non può esercitare il diritto di voto quando determinano i compagni della sua espulsione, o in altri casi, se previsti dalla presente legge o di qualsiasi altra legge, o se decisi dal contratto sociale. Nel processo decisionale degli azionisti, i diritti di voto, che non possono essere esercitati, non sono presi in considerazione.

Disposizioni speciali per lo scioglimento della partecipazione dell’azionista
Sezione 181

(1) I comandanti possono escludere dalla società a responsabilità limitata le lettere complementari di incorporazione solo per i motivi indicati nel memorandum di associazione.

(2) L’esclusione di una persona complementare deve essere fatta da un rogito notarile della decisione del corpo di una persona giuridica.

(3) Escluso il socio collettivo deve accettare la maggioranza di almeno due terzi dei voti dei soci accomandanti, a meno che l’accordo di partnership molto più alto. L’esclusione di un complemento è considerata come un cambiamento in un contratto sociale.

(4) L’esclusione di un complemento è un’entrata effettiva di un’altra complemento in una società in accomandita per i certificati di investimento. Se non si immette un cambiamento del contratto sociale di entrare nel socio collettivo di un numero limitato di foglie di investimento collaborazione entro il tempo specificato nella decisione di escludere il socio collettivo, ma non oltre tre mesi dalla data di adozione della presente decisione entra in un investimento in accomandita lascia la scadenza di tale periodo di liquidazione. Non è necessario il consenso degli esclusi complementari all’ammissione di un altro complementare.

  • 182

(1) Salvo quanto diversamente previsto nel contratto sociale, il motivo della cancellazione della società in accomandita per i certificati di investimento non è l’estinzione della partecipazione della società alla società.

(2) Con la morte o il decesso di una società a responsabilità limitata, la sua quota nella società in accomandita è trasferita a certificati di investimento per l’erede o successore legale. Il contratto sociale può proibire o limitare il trasferimento di una lettera di investimento.

(3) Il Komanditista non può recedere dalla società in accomandita sui certificati di investimento o annullare la sua partecipazione, a meno che il contratto sociale non stabilisca diversamente.

(4) La performance di un Complementante è efficace attraverso l’ingresso di un altro Partner complementare in una società in accomandita per i certificati di investimento; questo vale anche per la testimonianza del complementare. L’emergente Complementare e Complementare, che ha annullato la propria partecipazione per testimonianza, ha gli stessi obblighi del Complemento Esclusivo al Partecipante Complementare.

  • 182a

Presentazione del certificato di investimento
(1) Senza indebito ritardo dopo la cessazione della partecipazione di un socio accomandante nella società senza successore legale sottopone il socio accomandante, erede o successore legale, o anche curatore fallimentare di un certificato di investimento.

(2) Il diritto al pagamento dell’importo di liquidazione o la condivisione dei proventi della liquidazione si pone di investimento partner di foglia consegna certificati di investimento società in accomandita limitati, o la pubblicazione di una dichiarazione di nullità ai sensi del § 175, paragrafo. 2.

(3) La società a responsabilità limitata deve essere distrutta immediatamente sulla lista di investimento o sul liquidatore.

Parte 6

Disposizioni speciali sulle società in accomandita semplice
Sezione 183

(1) Per le società in accomandita semplice, questa parte non si applica ai certificati di investimento.

(2) Una società in accomandita che è un fondo di investimento può avere solo un servizio complementare.

Sezione 184

Per una società in accomandita, che è un fondo di investimento, si applicano mutatis mutandis i §§ 176-180.

Alcune disposizioni per porre fine alla partecipazione dell’azionista
§ 185

(1) Per escludere un comandante di una società in accomandita semplice, la sezione 181 si applica mutatis mutandis.

(2) La società in accomandita Contratto Sociale, che è un fondo di investimento comprende, per ogni membro a responsabilità limitata i dati necessari per individuare un altro partner, che ha limitato socio responsabile chiamato per la sua performance come chiave (§ 186 paragrafo. 2), o l’indicazione di che il garante limitato di un altro partner non indicava ai fini della sua prestazione.

Sezione 186

(1) Una società a responsabilità limitata non può recedere dalla società in accomandita o annullare la sua partecipazione mediante preavviso, a meno che il contratto sociale non stabilisca diversamente.

(2) limitata socio responsabile può anche uscire da questa società, cessa di partecipare alla compagna che il compagno nominato nel memorandum per la sua performance come chiave. Prelevare da una società in accomandita per essere 10 giorni lavorativi dalla data in cui la partecipazione di un partner designato allo scopo di prestazioni per la chiave perito; non saranno presi in considerazione in seguito.

(3) La rappresentanza di un partner conformemente al paragrafo 1 o 2 è considerata come una modifica del contratto sociale.

(4) Per i complementari, la sezione 182 (4) si applica mutatis mutandis.

TITOLO III

ALCUNE DOMANDE COMUNI
Sezione 187

Verifica dei rendiconti finanziari
Il bilancio del fondo di investimento e dei suoi singoli comparti viene verificato dal revisore.

Sezione 189

Statuto del fondo di investimento
Ogni fondo di investimento deve avere uno status. Lo statuto del fondo di investimento è emesso e aggiornato dalla società di gestione.

Calcolo del valore attuale di certificati di quote, titoli di investimento e altre quote di fondi di investimento
§ 190

(1) Il valore effettivo del certificato unitario è la quota del capitale sociale del fondo comune per certificato di unità.

(2) La base per il calcolo del valore attuale di un certificato unitario è il capitale sociale del fondo alla data di calcolo del valore corrente. Finanziato in conto capitale di accantonamenti per costi correnti, in particolare le tasse specificate nello statuto, come la commissione di gestione, l’amministrazione, l’esecuzione del depositario, l’audit e la responsabilità fiscale previsto alla data di calcolo del valore corrente.

(3) Nel caso di un certificato di partecipazione senza valore nominale, o se tutte le unità pari valore nominale, determina il valore effettivo del valore unitario del fondo di capitale del fondo diviso per il numero di certificati di partecipazione emessi; in caso contrario, il valore corrente dell’unità determinato come il valore del fondo Equity Fund alla data di calcolo del valore corrente, diviso per la somma di tutti i valori nominali ha emesso azioni in circolazione moltiplicato per il valore nominale del certificato di quota di pertinenza, arrotondato al numero di cifre decimali indicati nel proprio statuto.

(4) Se un certificato un’unità di diritti speciali, determinare il valore corrente di un’unità basata sul capitale del fondo per singole tipologie di azioni determinate dal calcolo del rapporto di cui al suo statuto.

(5) Il valore corrente del certificato di partecipazione è calcolato senza preparazione del bilancio.

  • 191

(1) La base per il calcolo del valore corrente di un’azione di investimento è il capitale dell’attività di investimento ai sensi dell’articolo 164, paragrafo 1, alla data del calcolo del valore corrente. La seconda frase dell’articolo 190, paragrafo 2 si applica mutatis mutandis.

(2) Il valore effettivo delle azioni di investimento deve essere determinato come il valore del capitale del fondo di investimento in conformità alla Sezione 164 (1) del presente Fondo diviso per il numero di azioni emesse.

(3) Se un fondo di investimento, che è una società per azioni con un capitale azionario variabile di un comparto, il valore corrente del fondo di investimento è determinato sulla base del capitale del fondo del comparto.

(4) Se le azioni di investimento emessi da un fondo di investimento di diritti speciali, determinano il valore corrente delle azioni dei fondi di investimento in base al capitale del Fondo o di un Comparto attribuibile alle diverse categorie di azioni di investimento determinato calcolando il rapporto di cui al statuto.

(5) L’ articolo 190, paragrafo 5, si applica mutatis mutandis all’azione di investimento.

(6) Ai fini della presente legge, il capitale del Comparto è il valore delle attività del Comparto meno il valore del debito del Comparto.

  • 192

Come determinare il valore corrente della quota di un fondo di investimento, che non è rappresentato da un certificato di unità o da azioni di investimento, determina lo stato del fondo.

  • 193

(1) Il valore effettivo di un certificato di partecipazione, di un fondo di investimento o di un’altra azione in un fondo di investimento deve essere calcolato entro il periodo specificato nello statuto.

(2) Questo periodo non può superare

(a) 2 settimane, nel caso di un fondo standard,

  1. b) 1 mese se si tratta di un fondo speciale che non investe in immobili o partecipazione in una società immobiliare,

(c) 1 anno nel caso di un fondo di investitori qualificati che non investe in immobili o partecipazione in una società immobiliare;

  1. d) 2 anni se si tratta di un fondo di investimento che investe in immobili o partecipa a una società immobiliare.

(3) Un fondo di investimento che investe in un fondo del mercato monetario o in un fondo del mercato monetario a breve termine calcola il valore corrente del certificato unitario emesso o del titolo di investimento ogni giorno lavorativo.

Valutazione di attività e passività del fondo di investimento
§ 194

Chi valuta le attività e le passività del fondo di investimento,

(a) utilizzare tecniche di valutazione per attività e debiti, che includono sempre metodi di valutazione in relazione alla strategia di investimento del fondo di investimento;

  1. b) deve essere imparziale e indipendente da chi è apprezzato.
  • 195

Il gestore del fondo di investimento può valutare le attività e le passività di questo fondo se ha creato i presupposti organizzativi di imparzialità e indipendenza ai sensi dell’articolo 194 (b), compresa la gestione dei conflitti di interesse, compresa la loro individuazione e prevenzione.

  • 196

(1) Le attività e debiti del fondo di investimento da attività di investimento sono valutate al fair value in conformità ai principi contabili internazionali disciplinate dall’Unione Europea 10 ) che

  1. a) determinazione del fair value delle obbligazioni o titoli similari o titoli dematerializzati che rappresentano il diritto di rimborsare l’importo dovuto può essere utilizzato un prezzo medio tra la migliore offerta e la domanda (prezzo mediano di rilegatura) e
  2. b) la determinazione del fair value delle azioni o titoli similari o titoli dematerializzati che rappresentano una quota in una società o altra persona giuridica, è possibile utilizzare un valore che viene dichiarato in un mercato regolamentato europeo o un mercato estero simile mercato regolamentato, che si annuncia al momento non dopo il momento di apprezzamento e il momento più recente di apprezzamento.

(2) La Banca nazionale ceca determina, con decreto, le procedure per determinare il valore equo delle attività e delle passività del fondo di investimento nella misura di cui al paragrafo 1.

  • 197

(1) L’ amministratore di un fondo di investimento può, valutando le attività e i debiti di questo fondo,

(a) se la persona accusata è indipendente da

  1. questo amministratore,
  2. al gestore del fondo di investimento il cui patrimonio e debito devono essere valutati,
  3. un fondo di investimento il cui patrimonio e passività devono essere valutati;
  4. un’altra persona con uno stretto legame con le persone di cui ai punti da 1 a 3 a
  5. b) se fornire sufficienti garanzie professionali ad essere in grado di valutare gli attivi ei debiti del fondo d’investimento in conformità con le leggi e altre norme che disciplinano la valutazione delle attività e dei debiti e lo statuto del fondo d’investimento.

(2) Chi è stato nominato amministratore delle valutazioni dei fondi di investimento delle attività e dei debiti del fondo non può delegare questa attività o le prestazioni di qualsiasi atto o gli atti di alcune di queste attività ulteriori; se lo fa, non sarà preso in considerazione.

(3) Si presume che la persona che il gestore del fondo intende delegare o affidare mediante la valutazione delle attività e delle passività del fondo rientri nel significato del paragrafo 1 a) indipendente se non

(a) una persona o un dirigente di quella persona, o

  1. b) gli azionisti, ai beneficiari, fondatore, socio o socio occulto di un fondo di investimento il cui patrimonio e debiti da valutare, e se il fondo fiduciario, colui che ha risuscitato il patrimonio di un fondo di investimento il cui patrimonio e debiti da valutare, contratto.
  • 198

(1) Un amministratore di fondi di investimento può delegare la valutazione delle attività e dei debiti di questo fondo al depositario di tale fondo solo se il depositario ha i requisiti organizzativi

(a) per il corretto, indipendente e indipendente controllo di tali attività nell’esercizio delle attività del depositario;

  1. b) imparzialità e indipendenza ai sensi dell’articolo 194, (b), compresa la gestione dei conflitti di interesse, compresa la loro individuazione e prevenzione.

(2) La sezione 197 non è influenzata dal paragrafo 1, § 197 par. (a) e 197 (3) non si applicano.

  • 199

L’amministratore di un fondo speciale o di un fondo di investitori qualificati, la Società di Gestione è autorizzata a superare un determinato limite, può delegare la valutazione delle attività e debiti di un altro fondo solo se lo stesso consulente per gli investimenti del Fondo.

  • 200

(1) Nel prossimo valutazione di fondo azionario e gli investimenti del debito, la Società di gestione è autorizzata a superare un determinato limite, definito agli articoli 67-74 della normativa direttamente applicabile comunitari di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

(2) Gli articoli da 50 a 52 non sono interessati dal § 197 al 199.

  • 201

(1) Gli strumenti di investimento nelle attività del fondo di investimento devono essere valutati entro il periodo specificato nello statuto. L’articolo 193, paragrafi 2 e 3, si applica mutatis mutandis.

(2) La valutazione degli strumenti di investimento di cui al paragrafo 1 deve essere effettuata il giorno in cui viene calcolato il valore effettivo del certificato unitario, del titolo di investimento o di altra quota del fondo di investimento.

  • 202

(1) Le attività e i debiti di un fondo di investimento non menzionati nella Sezione 201 (1) saranno valutati entro i termini specificati nello Statuto; questi periodi non possono superare 1 anno.

(2) L’ articolo 201, paragrafo 2 si applica mutatis mutandis alla valutazione delle attività e delle passività di un fondo di investimento diverso da quelle di cui alla sezione 201, paragrafo 1.

Relazione con alcune normative legali
§ 203

(1) Per il fondo d’investimento non si applicano le disposizioni della legge che regola la situazione giuridica delle imprese e delle cooperative sulle azioni prioritarie e il trasferimento forzato dei titoli.

(2) Chiunque acquisisca i diritti di voto di un fondo di investimento non è tenuto a presentare un’offerta pubblica di acquisto in base alla legge che disciplina l’offerta pubblica di acquisto. In questo contesto, non impongono obblighi a questa o altre persone, che sono altrimenti imposte dalla legge che disciplina le offerte pubbliche di acquisto sull’offerta pubblica di acquisto.

(3) Laddove la presente legge o legge stabilisca che attua qualcosa di diverso da quello previsto dalle disposizioni del codice civile che disciplinano la gestione di proprietà straniera, si applica la presente legge o la legge che la applica.

  • 204

(1) Per un fondo di investimento che è un fondo per il venture capital qualificato di cui all’articolo 3 b) normative UE direttamente applicabile in materia di fondi di venture capital europeo 7 ) o un qualificato fondi per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3. b) normative UE direttamente applicabile che regolano l’imprenditorialità Fondo sociale europeo 9 ) , e per una persona giuridica, che è diventato un fondo di venture capital qualificato o un qualificato fondi per l’imprenditoria sociale, le disposizioni della presente legge o di altre normative applicabili nella misura consentita dalla una normativa dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital 7 )e il regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) .

(2) Per un fondo di investimento che è un fondo europeo investimenti a lungo termine, e per una persona giuridica, che è diventato un fondo europeo investimenti a lungo termine, le disposizioni della presente legge o di altre normative applicabili nella misura consentita dalla legge che regola direttamente applicabile dell’Unione europea Fondi di investimento europei a lungo termine 18 ) .

PARTE SETTIMA

FONDI DI INVESTIMENTO COLLETTIVI
TITOLO I

DISPOSIZIONI DI BASE
Sezione 205

(1) Oltre che nel modo specificato nel § 93, i fondi non possono essere raccolti in un fondo di investimento collettivo.

(2) È vietato raccogliere oggetti di valore dal pubblico al fondo di investimento collettivo.

  • 206

(1) Un fondo di investimento collettivo non può emettere warrant. Tali titoli e titoli non possono essere emessi sul conto di un fondo di investimento collettivo.

(2) Un fondo di investimento collettivo può emettere obbligazioni o titoli o di sicurezza del libro-entry, che prevede il diritto di rimborsare l’importo dovuto, ma in condizioni che possono essere adottate a causa del fondo di prestito. Questo è anche il caso in cui questi titoli o titoli di libro sono emessi sul conto di un fondo di investimento collettivo.

(3) Un fondo di investimento collettivo non può essere parte di un accordo di partnership tacita.

  • 207

(1) La strategia di investimento di un fondo di investimento collettivo nella misura prevista dalla Sezione 93, par. (a) a (i) non è consentito, tranne nel caso di un cambiamento

  1. a) direttamente causato da una modifica della legislazione,

(b) a seguito di una modifica dello statuto del fondo di investimento collettivo, a meno che tale modifica non comporti un investimento significativamente diverso nel fondo,

(c) a seguito di un cambiamento dello statuto di un fondo di investimento collettivo che gli consente di investire come comparto, o

  1. d) in seguito alla decisione finale della Banca nazionale ceca di limitare l’ambito della strategia di investimento (articolo 549 (1) e (2)).

(2) Se lo statuto di un fondo di investimento collettivo è stato modificato ai sensi del paragrafo 1 (b) l’amministratore di tale fondo pubblica informazioni sulla variazione della strategia di investimento e sul diritto al rimborso senza detrazione. Per modificare lo statuto ai sensi della prima frase, la sezione 211 si applica mutatis mutandis. Le informazioni di cui alla prima frase sono fornite dall’amministratore di tale fondo contestualmente alla loro pubblicazione ai detentori di quote o azionisti di tale fondo.

  • 208

Finanziamento del fondo di investimento collettivo
(1) Il capitale del fondo di un fondo collettivo di investimento deve essere di almeno EUR 1 250 000 entro 6 mesi dalla data di costituzione del fondo di investimento.

(2) L’ importo non superi l’importo medio del fondo di investimento fondo azionario negli ultimi sei mesi, l’importo di cui al paragrafo 1, la Società di Gestione adotta, senza indebito ritardo, misure efficaci per porre rimedio alla situazione o decidere di annullare il fondo di investimento collettivo.

(3) Il tribunale su proposta della Banca nazionale ceca o chi su che abbia un interesse legittimo, abolire fondo di investimento collettivo che ha una forma giuridica per incorporazione, e ne ha ordinato il suo importo di liquidazione non superi la capitale finanziato di almeno l’importo di cui al paragrafo 1. Prima il tribunale deve concedere al giudice un tempo ragionevole per ricorrere al fondo di investimento collettivo.

  • 209

Determinazione del pagamento per la gestione
In particolare, sarà determinata la commissione per la gestione del fondo di investimento collettivo

(a) una parte del valore medio del capitale del fondo del fondo di investimento o della sua parte per il periodo contabile,

  1. b) A seconda della performance del fondo di investimento sopra il benchmark rispetto al quale viene confrontata la performance,

(c) A seconda della crescita anno su anno del valore del capitale sociale del Fondo per certificato unitario, fondo di investimento o altra quota del fondo di investimento,

(d) una parte del profitto o della perdita del fondo di investimento o della sua parte prima delle imposte, o

(e) una combinazione dei metodi di cui alle lettere da a) a d).

  • 210

Costi esclusi
I costi di un fondo di investimento collettivo non possono essere inclusi

  1. a) multe o altre sanzioni imposte dalla proprietà Società di Gestione, l’Amministratore, la Banca Depositaria, l’sostenitori principale, revisore o da un’altra persona che questo fondo fornisce servizi

(b) il costo di produzione di un avviso promozionale e il costo dell’investimento nel Fondo, o

(c) i costi amministrativi e i servizi legali e di consulenza relativi alla conversione o altra disposizione patrimoniale relativa a quel fondo (Parte undici).

  • 211

Rimborso di certificati unitari e quote di investimento senza detrazione
(1) Se è stato deciso di aumentare la commissione di gestione o di commissione di uscita al di sopra del valore specificato nello statuto del fondo di investimento collettivo, creato per i proprietari di unità o proprietari delle quote di investimento oggetto della decisione di aumentare la tassa o diritto ha il diritto di riacquistare da parte del Fondo ha emesso un’unità foglio o di investimento azioni senza trattenuta; Tuttavia, esso può ridurre l’importo corrispondente ai costi sostenuti efficientemente associati con l’acquisto di questo certificato unità o le quote di investimento.

(2) Il termine ultimo per l’esercizio del diritto di acquisto ai sensi del paragrafo 1 deve essere progettato in modo da rendere almeno 30 giorni dalla data di pubblicazione delle informazioni sulla decisione di aumentare le tasse ei prezzi; alla scadenza di questo periodo, il diritto di rimborso di cui al paragrafo 1 scade. Questa informazione include anche l’indicazione di quando scadrà il termine per l’esercizio di questo diritto di riscatto.

  • 212

Variazione dell’ambito di approvazione del bilancio, distribuzione del conto economico
Quando specificato dallo statuto della società per azioni, che è un fondo di investimento collettivo, l’approvazione del bilancio del Fondo e l’assegnazione di utili o altri proventi dalle attività del fondo e la decisione sulla liquidazione delle perdite derivanti dalla gestione del fondo rientra nell’ambito di applicazione del corpo di legge o di vigilanza della società di gestione questo fondo; un altro corpo di un fondo di investimento collettivo che è altrimenti ai sensi della legge relativa alla decisione in questo caso non importa.

  • 213

Divulgazione di non approvazione dei rendiconti finanziari
L’accordo dell’autorità competente entro un bilancio del periodo specificato del fondo di investimento o decidere se il giudice di condotta nullità dell’autorità competente che ha approvato il bilancio, la società di gestione del Fondo di questo fatto, compreso il modo di affrontare i commenti della sua autorità o corte pubblicano sul sito web della Fondo.

  • 214

Perdita di pagamento
In alternativa, una perdita di fondi di investimento collettivo per il periodo contabile, l’autorità competente in sede di approvazione del bilancio del Fondo per il periodo in cui la perdita si alzò, per la liquidazione del patrimonio del fondo.

TITOLO II

TECNICHE DI INVESTIMENTO E DI TRATTAMENTO
§ 215

(1) La gestione di un fondo di investimento collettivo, nel quadro della gestione di questo fondo, stabilisce, mantiene e applica

  1. a) le regole per la composizione delle attività del fondo, costituite da:

In primo luogo a definire le cose che possono essere acquisiti nel patrimonio dei limiti di fondi e di investimento, che devono essere seguite in relazione a tali questioni, compresi i limiti di investimento copiando la composizione degli stock index e titoli similari che rappresentano un interesse in una società o altra persona giuridica o l’indice di obbligazioni e titoli simili che rappresentano il diritto di rimborsare l’importo dovuto o un altro indice, e

In secondo luogo nella definizione dei limiti medi ponderati di maturità e la vita media ponderata del patrimonio del fondo d’investimento collettivo che investe in un fondo del mercato monetario o di fondo del mercato monetario a breve termine, nel caso di tali fondi di investimento collettivo, e le regole per il loro calcolo,

(b) le regole per l’accettazione di un prestito o di un prestito per conto di tale fondo,

  1. c) le regole per l’utilizzo delle risorse del fondo per fornire prestiti, prestito o regalo, a garanzia del debito di un’altra persona, o per pagare un debito che non è correlato alla gestione di questo fondo, tra cui, se il patrimonio del fondo utilizzato per fornire prestiti o prestiti che non sono collegate alla sua gestione, e se la proprietà può essere utilizzata per finanziare questa donazione, al fine di garantire il debito di un’altra persona, o per pagare un debito che non è legato alla sua gestione.
  2. d) regole per i contratti di vendita di beni a causa del fondo, che il fondo ha nel suo patrimonio o di dover tempo abbandonato, tra cui, se il conto del Fondo di stipulare contratti per la vendita di cose che il fondo ha nel suo patrimonio o che è stato abbandonato per un po ‘,
  3. e) tecniche per gestire questo fondo,
  4. f) norme per l’impiego di tecniche di gestione del Fondo, comprese le regole per il repo negoziazione con le attività del il regolamento del fondo e di investimento in relazione alle operazioni di pronti contro termine negoziate,

(g) regole di riduzione del rischio per l’uso di derivati ​​e, nel caso di un fondo con leva finanziaria, anche limiti per il coefficiente di leva finanziaria,

  1. h) regole per il calcolo dell’esposizione totale del metodo passività fondo, con valore lordo valore a rischio misurare, con una risoluzione del modello di valore assoluto e valori di rischio relativo, o altri metodi avanzati di misurazione del rischio e

(i) i limiti di esposizione totali per i metodi di cui alla lettera h).

(2) Il regolamento del governo prevede un fondo di serie, fondo speciale, la risoluzione che investe in immobili e partecipazioni in società immobiliari e fondi di investimento collettivo che investe in un fondo del mercato monetario o di fondo del mercato monetario a breve termine, i requisiti qualitativi

  1. a) le norme di cui al paragrafo 1 da (a) a (d) e (f) a (h), incluso se è possibile
  2. utilizzare le attività di un fondo di investimento collettivo per fornire crediti o prestiti non correlati alla sua gestione,
  3. utilizzare le attività di un fondo di investimento collettivo per fornire un regalo, assicurare un debito ad un’altra persona o pagare un debito estraneo alla sua gestione;
  4. concludere, per conto di un fondo di investimento collettivo, contratti per la vendita di cose che il fondo non ha nel suo patrimonio o che è stato abbandonato per un certo periodo,

(b) le tecniche di cui al paragrafo 1 e) a

(c) il totale delle esposizioni di cui al paragrafo 1 i).

(3) contraddice questa legge, se la Società di gestione di fondi di investimento non si avvia, non mantenere o applicare regole, le tecniche ei limiti di cui al paragrafo 1, ai sensi della presente legge o di regolamenti che disciplinano fondo di investimento del governo, e le tecniche per la loro gestione.

(4) operazioni pronti contro termine ai fini della presente legge, una vendita o altro trasferimento di cose allo stesso tempo concordato il riacquisto o altrimenti decodificare trasferimento, acquisto o il trasferimento di altre cose in concomitanza negoziati rivendita o altro trasferimento di ritorno.

(5) Ai fini del calcolo dei limiti di investimento, i limiti di esposizione totale e altri limiti che derivano dallo status di fondo di investimento collettivo o regolamenti governativi che disciplinano l’investimento di fondi e di tecnologia di investimento per la loro gestione, il legame o la sicurezza di sicurezza o un libro-entry, con che il diritto di rimborsare l’importo residuo, rilasciata da fondi di investimento collettivo, visto come un prestito ricevuto sul conto del fondo. La seconda frase dell’articolo 206, paragrafo 2 si applica mutatis mutandis.

  • 216

(1) Se non v’è al di là del controllo della società di gestione, il fondo d’investimento che non è il patrimonio della pista conformità del Fondo con le regole per la composizione del patrimonio del fondo, la Società di gestione del fondo per ripristinare la conformità, senza indebite canzoni di ritardo patrimonio del fondo con queste regole; tenendo conto degli interessi dei detentori di quote o dei proprietari del fondo di investimento di tale fondo.

(2) In connessione con l’applicazione del diritto di prelazione per la sottoscrizione di titoli di investimento o strumenti del mercato monetario, che hanno o avranno un fondo di investimento collettivo in suo patrimonio, può rinunciare canzoni di conformità patrimonio del fondo con le regole per la composizione delle attività del fondo; Società di gestione del fondo deve riprendere immediatamente dopo l’applicazione delle preferenziali giusti canzoni coerenza patrimonio del fondo con queste regole.

Sezione 218

La gestione di un fondo speciale o di un fondo di investimento straniero comparabile che fanno leva certificare Banca nazionale ceca ai suoi limiti di adeguatezza richiesta, che determinano il grado di leva finanziaria, così come il modo per garantire la conformità.

TITOLO III

ACCESSIBILITÀ DELLE INFORMAZIONI
Parte 1

statuto
Sezione 219

Il fondo è un documento di investimento collettivo che contiene la strategia di investimento del fondo di investimento, una descrizione dei rischi associati agli investimenti in questo fondo e altre informazioni necessarie per gli investitori di valutare consacrata dell’investimento, elaborata forma comprensibile a un investitore medio.

  • 220

(1) Lo statuto di un fondo di investimento collettivo include

(a) i dati necessari per identificare il gestore, l’amministratore e il depositario del fondo di investimento collettivo,

  1. b) i dati necessari per identificare il fondo di investimento collettivo,

(c) una strategia di investimento, compresi i limiti di investimento,

(d) il profilo di rischio del fondo di investimento collettivo,

  1. e) dati sulla performance storica del fondo di investimento collettivo,
  2. f) i principi per la gestione di un fondo di investimento collettivo,

(g) dati sul pagamento delle quote di profitto o degli utili del fondo di investimento collettivo,

(h) dati relativi a quote o azioni emesse da un organismo di investimento collettivo,

(i) informazioni sulle commissioni addebitate agli investitori e costi corrisposti sulle attività del fondo di investimento collettivo,

(j) informazioni sui principi di remunerazione, almeno con riferimento ai siti Web,

  1. k) informazioni circa la possibilità di delega ad un’altra performance dell’attività individuale che coinvolge la gestione o l’amministrazione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero, e in caso di delega ad un altro, informazioni su autorizzazione e

(l) altre informazioni necessarie agli investitori per effettuare una valutazione dell’investimento informato.

(2) Se la natura di qualsiasi dato esclude la sua inclusione nello statuto, deve essere fornita un’indicazione che chiuda i dati richiesti.

(3) La Banca nazionale ceca stabilisce nel decreto i requisiti relativi al contenuto e alla struttura dello statuto del fondo di investimento collettivo di cui al paragrafo 1.

Sezione 221

Le informazioni fornite nello statuto del fondo di investimento collettivo devono essere tenute aggiornate.

  • 222

Pubblicazione dello statuto e dei suoi emendamenti
(1) Lo statuto di un fondo di investimento collettivo e qualsiasi modifica dello stesso saranno pubblicati senza indebito ritardo sul sito web del fondo.

(2) La pubblicazione di un cambiamento nello statuto di un fondo di investimento collettivo sarà anche pubblicata con la pubblicazione del suo nuovo testo integrale.

  • 223

Pubblicazione attuale degli statuti
(1) Lo statuto di un fondo di investimento collettivo, che ha la forma giuridica di una società per azioni, deve essere simultaneamente pubblicato nel suo statuto.

(2) Gli statuti non devono essere pubblicati se lo statuto di un fondo di investimento collettivo contiene informazioni

  1. a) che lo statuto debba essere fornito all’investitore su sua richiesta, o
  2. b) il luogo in cui è possibile controllare gli statuti, e questa cifra è data per ogni Stato membro in cui i titoli o titoli dematerializzati emessi da fondi di investimento collettivo offerti al pubblico.
  • 224

Concedere lo status all’investitore su sua richiesta
(1) L’ amministratore del fondo collettivo di investimento fornisce gratuitamente a ciascun investitore su sua richiesta lo stato corrente di questo fondo.

(2) Se si tratta di un comparto, l’amministratore del fondo per gli investitori su richiesta gratuitamente e lo stato corrente o documento equivalente la sua gestione del Fondo.

  • 225

(1) Lo statuto di un fondo di investimento collettivo deve essere fornito in forma cartacea.

(2) Alle condizioni stabilite dalla norma dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina la comunicazione delle informazioni chiave 11 ) , lo status del fondo standard può essere sostituito da un modulo documentario

  1. a) fornisce all’investitore una forma di informazione non cartacea;
  2. b) pubblicare solo sul sito web di questo fondo.

(3) Il Governo stabilirà le condizioni alle quali lo statuto di un fondo speciale può essere sostituito da un modulo documentario

  1. a) fornire all’investitore una forma di informazione non cartacea e
  2. b) pubblicare solo sul sito web di questo fondo.

(4) L’amministratore del fondo di investimento collettivo fornirà ad ogni investitore nel fondo di investimento collettivo sempre in forma cartacea, se richiesta dell’investitore.

  • 226

Se l’investitore lo richiede, l’amministratore del fondo di investimento collettivo, oltre alle informazioni fornite nel fondo di investimento collettivo

(a) restrizioni quantitative applicate alla gestione dei rischi associati all’investimento del Fondo,

(b) le tecniche applicate alla gestione di tale fondo,

(c) sviluppi nei principali rischi associati all’investimento del Fondo;

(d) lo sviluppo dei proventi dei vari tipi di attività che possono essere acquisiti nelle attività di tale fondo.

Parte 2

Comunicazione di informazioni chiave
§ 227

Il documento informativo chiave per gli investitori che contiene caratteristiche di base brevi del fondo di investimento, necessari per comprendere la natura ei rischi associati agli investimenti in questo fondo, forma di prodotto trasformato comprensibili per un investitore medio.

  • 228

(1) Le informazioni contenute nel messaggio di informazioni chiave devono essere aggiornate.

(2) L’ Agente Amministrativo pubblicherà l’attuale comunicazione delle informazioni chiave del Fondo di Investimento Collettivo senza indebito ritardo alla sua creazione sul sito web del Fondo.

  • 229

Requisiti generali di divulgazione per informazioni chiave
(1) Comunicazione di informazioni chiave

(a) non può contenere informazioni non chiare, false, fuorvianti o fuorvianti,

(b) essere coerenti con le informazioni fornite nello statuto del fondo di investimento collettivo;

(c) deve essere comprensibile senza dover prendere conoscenza di altri documenti pubblicati o forniti in altro modo riguardanti un fondo di investimento collettivo.

(2) L’amministratore del fondo di investimento collettivo sostituisce il danno Fondo investitore da lui subito, che le informazioni fornite nelle informazioni chiave sono vaghe, false, fuorvianti o ingannevoli o non conformi con i dati contenuti nello statuto del Fondo; altrimenti il danno subito da un altro investitore inesattezza o incompletezza delle informazioni contenute nelle informazioni chiave non è un sostituto. Nelle informazioni chiave in questo senso è contenuta avvertimenti espliciti.

Sezione 230

Requisiti speciali per la divulgazione di informazioni chiave
(1) Requisiti, la struttura, la forma e requisiti linguistici per esprimere le informazioni chiave di un fondo standard e le condizioni e le modalità del suo continuo aggiornamento e le scadenze per la pubblicazione di un regolamento direttamente applicabile definisce l’Unione europea sulle informazioni chiave 11 ) .

(2) la regolamentazione del governo stabilisce i requisiti, la struttura, forma e requisiti linguistici per esprimere le informazioni chiave di un fondo speciale, e le condizioni e le modalità del suo continuo aggiornamento, e il termine per la sua divulgazione.

(3) Le informazioni chiave di un fondo standard deve anche includere un link a un sito web dove si possono trovare i dettagli della politica di remunerazione e il messaggio che saranno forniti questi dati su richiesta gratuitamente in formato cartaceo. Questi devono comprendere almeno una descrizione di come i bonus vengono calcolati, e l’identità delle persone responsabili per l’assegnazione di premi, tra cui la composizione del comitato per la remunerazione, se ne esiste uno.

Sezione 231

Fornire informazioni chiave per gli investitori all’investitore su richiesta
L’amministratore di un fondo di investimento collettivo fornirà a ciascun investitore, a titolo gratuito e in tempo utile prima dell’investimento, un messaggio informativo chiave aggiornato.

Sezione 232

(1) L’ amministratore deve fornire una comunicazione del documento chiave in forma cartacea.

(2) Le informazioni chiave di un fondo di serie può essere soggetto a condizioni che definiscono il diritto dell’Unione europea direttamente applicabile che regola le informazioni chiave 11 ) , invece di moduli cartacei per fornire investitore

  1. a) su un supporto non documentario, o
  2. b) solo sul sito web di questo fondo.

(3) Il governo stabilisce nel regolamento le condizioni alle quali la divulgazione delle informazioni chiave del fondo speciale può essere fornita all’investitore anziché in forma cartacea

  1. a) su un supporto non documentale, e
  2. b) solo sul sito web di questo fondo.

(4) L’ amministratore di un fondo collettivo di investimento fornisce a ciascun investitore un avviso di informazioni chiave, se richiesto dall’investitore.

Parte 3

Relazione annuale
Sezione 233

(1) L’ amministratore della cassa collettiva pubblica la relazione annuale del fondo entro quattro mesi dalla fine del periodo contabile.

(2) L’ amministratore di un fondo collettivo di investimento fornisce a ciascun azionista o azionista l’ultima relazione annuale pubblicata del presente fondo in forma cartacea, su richiesta dell’azionista o dell’azionista. Allo stesso modo, l’amministratore procede quando è l’ultimo rapporto annuale pubblicato del fondo di gestione, se il fondo di investimento collettivo è un fondo subordinato.

(3) Per l’amministratore del fondo di investimento collettivo, la Società di Gestione è autorizzata a superare il limite determinato e che pubblica un rapporto annuale sotto le imprese del mercato dei capitali atto di governo, non si applicano i paragrafi 1 e 2. In questo caso, è sufficiente che ogni investitore fornire su richiesta informazioni richieste altrimenti ai sensi del paragrafo 2, che non sono inclusi nel rapporto annuale pubblicato dal Fondo ai sensi della legge che disciplina le attività commerciali sul mercato dei capitali. Questi dati possono essere forniti separatamente o in aggiunta al rapporto annuale.

Sezione 234

Particolarità del rapporto annuale
(1) La relazione annuale del fondo di investimento collettivo comprende anche

  1. a) i rendiconti finanziari sottoposti a revisione e la relazione di revisione integralmente,

(b) informazioni sulle attività del suo gestore in relazione alle attività del Fondo nel periodo contabile,

(c) dati sul numero totale di azioni o quote emesse dal Fondo in circolazione alla fine del periodo di segnalazione,

(d) informazioni sul numero totale di azioni o quote di fondi emesse e acquistate nel periodo contabile,

(e) i dati relativi ai fondi propri del Fondo per azione di tale fondo alla fine del periodo di riferimento,

(f) dati sulla composizione e cambiamenti nella composizione delle attività del Fondo,

(g) dati sulle attività del Fondo,

(h) un raffronto del capitale totale finanziato e versato per azione o certificato di unità per gli ultimi 3 periodi contabili, i dati comparativi si riferiscono sempre alla fine del periodo contabile,

(i) informazioni sul volume risultante di passività relative alle tecniche utilizzate dal management per gestire il fondo alla fine del periodo di riferimento, distinguendo se sono presenti operazioni di pronti contro termine o derivati;

  1. j) altre informazioni pertinenti, al fine di garantire che la relazione annuale fornisce agli investitori in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria, attività commerciali e risultati finanziari della Società di Gestione del Fondo in relazione al Fondo per il passato esercizio.

(2) È inclusa anche la relazione annuale del Fondo speciale

  1. a) dati relativi a modifiche sostanziali delle informazioni fornite nello statuto del fondo di investimento durante il periodo contabile,
  2. b) i dati sui salari, delle considerazioni e dei lavoratori proventi simili e persone di alto livello, che possono essere considerati i compensi corrisposti al consulente per gli investimenti dei dipendenti o dei gestori del fondo di investimento nel periodo contabile, suddivisi in componenti fissa e variabile, i dati sul numero di dipendenti e alti ufficiali della Società di gestione di questo Fondo e informazioni su qualsiasi remunerazione per l’apprezzamento del capitale versato dal fondo di investimento o dal suo gestore,
  3. c) i dati sui salari, le considerazioni ed i lavoratori a reddito simili o persone anziane che possono essere considerati i compensi corrisposti al consulente per gli investimenti del fondo di investimento a quelli del suo personale o dipendenti senior le cui azioni hanno un impatto significativo sul profilo di rischio del fondo, e

(d) le informazioni di cui all’articolo 34, paragrafo 2, se il gestore di cui all’articolo 34, paragrafo 1, non adempie agli obblighi di cui all’articolo 34, paragrafo 2 o all’articolo 36, paragrafo 3; questi dati, la gestione di un fondo speciale deve includere nella relazione annuale di un fondo speciale gestito da esso, il cui patrimonio è coperto da una quota dei diritti di voto.

(3) Includere anche una relazione annuale di un fondo speciale che investe in immobili o partecipazione in una società immobiliare

(a) le informazioni immobiliari di cui all’articolo 267, paragrafo 2, lettera a); (a) e (c) a (g) in relazione a ciascun bene immobile di proprietà del Fondo,

(b) lo scopo per cui la proprietà è stata acquisita nel patrimonio del Fondo e, se lo scopo del cambiamento, il motivo di tale cambiamento e gli effetti di tale cambiamento sul Fondo,

(c) i dati necessari per identificare la persona che gestisce la proprietà,

  1. d) la data in cui è stato redatto il parere dell’esperto o del membro del comitato di esperti ai sensi dell’articolo 266,
  2. e) i dati necessari per identificare l’esperto e il membro del comitato di esperti che ha apprezzato la proprietà ai sensi dell’articolo 266,

(f) la valutazione della proprietà,

(g) una descrizione dei criteri in base ai quali è stato determinato il prezzo della proprietà se l’immobile è stato valutato in modo comparativo,

(h) i dati necessari per identificare la società immobiliare in cui il Fondo detiene una partecipazione,

(i) il numero di beni immobili di proprietà della società immobiliare in cui il Fondo detiene una partecipazione,

  1. j) i dati necessari per identificare i beni immobili di proprietà della società immobiliare in cui il Fondo partecipare, nella misura in cui i dati di cui alle lettere da a) ae)

(k) informazioni di base sui membri del comitato di esperti,

(l) informazioni su un cambiamento sostanziale nel flusso di cassa atteso dalla detenzione di beni immobili o dalla partecipazione a beni immobili,

  1. m) informazioni sulla vendita prevista di un immobile o partecipazione in una società immobiliare entro 2 anni dalla data di acquisizione della proprietà del bene o prima della scadenza del tempo stimato dell’investimento,
  2. n) dati sull’intenzione di modificare la strategia di investimento,
  3. o) una descrizione dei motivi della mancata conformità ai limiti di investimento quando ha raggiunto il periodo contabile applicabile e
  4. p) altre informazioni pertinenti relative agli immobili o società immobiliari, al fine di garantire che la relazione annuale fornisce agli investitori in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria, attività commerciali e dei risultati finanziari della Società di Gestione del Fondo in relazione al Fondo per il passato esercizio.

(4) La relazione annuale del fondo subordinato includerà anche

  1. a) un’indicazione di come l’investitore può ottenere la relazione annuale del fondo di gestione del Fondo e

(b) un’indicazione di quali detrazioni, sovrattasse o commissioni saranno pagate in relazione all’investimento del Fondo Subordinato dalle sue attività e se lo sconto o il rimborso sono rivendicati.

(5) La relazione annuale del fondo standard contiene anche le informazioni di cui al paragrafo 2 (a) a (c) e altri dati essenziali sulla remunerazione.

(6) In altri requisiti per il contenuto e la struttura della relazione annuale di un fondo speciale, che gestisce la società di gestione autorizzata superare un determinato limite, definite agli articoli 103-107 delle norme direttamente applicabili UE di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

(7) Il decreto Banca nazionale ceca stabilisce i requisiti per il contenuto della relazione annuale nell’ambito di applicazione dei paragrafi 1-5 nella misura in cui non lo fa direttamente il diritto applicabile dell’Unione europea l’attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

Relazione del revisore
Sezione 235

Nella sua relazione, il revisore è tenuto a commentare la conformità della relazione annuale dell’UCI con i rendiconti finanziari.

Sezione 236

(1) La relazione del revisore dei conti del comparto tiene conto delle conclusioni della relazione di revisione del fondo di gestione.

(2) Se il periodo contabile del comparto non corrisponde al periodo di riferimento del periodo di gestione, il revisore del fondo di gestione prepara un rapporto aggiuntivo alla data di riferimento del comparto; questa relazione aggiuntiva deve essere inclusa nella relazione del controllore del fondo subordinato.

(3) La relazione del revisore del comparto include anche dati sulle discrepanze di gestione evidenziate dalla relazione di revisione del fondo di gestione e una spiegazione del loro impatto sul comparto.

Parte 4

Rapporto semestrale
Sezione 237

(1) Entro due mesi dopo i primi sei mesi del periodo contabile, l’amministratore del fondo collettivo di investimento pubblica la relazione semestrale del fondo.

(2) L’amministratore del fondo di investimento collettivo fornirà ciascun socio o azionista ultimo ha pubblicato la relazione semestrale del fondo in forma cartacea, se tale azionista o membro richieste. Allo stesso modo l’amministratore progredisce, se è l’ultimo rapporto semestrale pubblicato gestione del fondo, il fondo è un collettivo subordinati di fondi di investimento.

Sezione 238

Particolarità del rapporto semestrale
(1) La relazione semestrale del fondo di investimento collettivo contiene anche il bilancio finanziario (stato patrimoniale) e le informazioni specificate nella sezione 234 (1) c), e), f) e i).

(2) Una relazione semestrale di un fondo speciale che investe in immobili o partecipazione in una società immobiliare deve contenere anche le informazioni specificate nella sezione 234 (3) (a) a (c), (f), (h) e (p).

(3) La relazione semestrale del comparto comprende inoltre le informazioni di cui al § 234 (4) a).

(4) La Banca nazionale ceca stabilisce i requisiti per il contenuto della relazione semestrale del fondo di investimento collettivo nell’ambito dei paragrafi da 1 a 3 del decreto.

Parte 5

Altri dati pubblicati o altrimenti resi disponibili al momento dell’investimento
Sezione 239

Dati pubblicati al fondo di investimento collettivo dal compratore dei titoli o dei titoli di libro emessi e del fondo di investimento estero comparabile
(1) Amministratore di un fondo standard e amministratore di un fondo di investimento estero comparabile, se l’investimento in questo fondo è offerto pubblicamente nella Repubblica ceca,

  1. a) almeno una volta ogni due settimane e ogni volta che vengono emessi o titoli o titoli dematerializzati emessi dal Fondo, l’indicazione del valore corrente del capitale del fondo del fondo e l’indicazione della somma per cui sono stati rilasciati rimborsate e riacquisto dei titoli o titoli dematerializzati emesso dal Fondo; se si tratta di un fondo di investimento collettivo che investe in beni immobili o partecipazioni in società immobiliari e ha determinato il termine ultimo per la presentazione della redenzione ha emesso titoli o titoli dematerializzati, questo riferimento è pubblicato almeno un giorno prima della scadenza ; ciò non pregiudica l’obbligo di pubblicare il valore del valore corrente più frequentemente se è nell’interesse di proteggere azionisti o azionisti,
  2. b) per ciascun mese di calendario, con il numero di titoli in circolazione e titoli rimborsati o dematerializzate e gli importi per i quali questi titoli o titoli consegnabili emesse e rimborsate, e

(c) per ogni mese di calendario, un’indicazione della composizione delle attività in quel fondo l’ultimo giorno del mese.

(2) Per l’amministratore di un fondo speciale, che sia un fondo o di magazzino reciproca compagnia open-end a capitale variabile, e l’amministratore del fondo d’investimento estero paragonabile in caso di investimento in questo Fondo offerto nella Repubblica Ceca, il paragrafo 1 si applica mutatis mutandis.

(3) Laddove specificato nello statuto del fondo standard, le informazioni di cui al paragrafo 1 a) pubblicare solo una volta al mese.

  • 240

Dati pubblicati su un fondo di investimento collettivo non rimborsabile da titoli o valori mobiliari emessi e da un fondo di investimento estero comparabile
(1) L’amministratore del fondo di investimento collettivo, che non riacquisto ha emesso titoli o titoli dematerializzati, o fondi d’investimento straniero comparabile, se investire in questo fondo vengono offerti al pubblico nella Repubblica Ceca, pubblica senza indebito ritardo dopo la scadenza del periodo di riferimento sul sito web della finanziare pubblicamente

  1. a) almeno una volta ogni due settimane indicazione del valore corrente del fondo fondo azionario e il valore effettivo dei titoli emessi da essa o titoli dematerializzati e

(b) per ogni mese di calendario, un’indicazione della composizione delle attività del fondo l’ultimo giorno del mese.

(2) Le disposizioni dell’articolo 239, paragrafo 3, in relazione ai dati di cui al paragrafo 1 (a) si applicano mutatis mutandis.

Sezione 241

Informare gli investitori di un fondo speciale gestito dalla Società di gestione autorizzato a superare il limite applicabile
(1) L’investimento in un fondo speciale o di un fondo di investimento straniero comparabile nella Repubblica Ceca può offrire, se gli investitori prima del loro investimento messi a disposizione le seguenti informazioni:

(a) la strategia di investimento del Fondo, in particolare

  1. i principali tipi di attività che possono essere acquisite nelle attività del Fondo,
  2. i limiti di investimento da rispettare in relazione alle questioni di cui al punto 1,
  3. informazioni sulle tecniche di gestione del fondo e le condizioni per il loro uso,

(b) dati sulla leva finanziaria, inclusi i tipi di operazioni che possono essere oggetto di leva finanziaria, le controparti di tali operazioni, i rischi associati all’effetto leva e eventuali limiti al coefficiente di leva finanziaria,

  1. c) dati sugli accordi che prevedono la fornitura di uno strumento di investimento dal patrimonio del Fondo come garanzia finanziaria o garanzia analoga sotto la legge di uno Stato estero,
  2. d) i dettagli dello Stato della gestione del fondo, se il comparto, e le informazioni sui paesi d’origine dei fondi di investimento o fondi di investimento esteri, in cui i titoli emessi o titoli dematerializzati investe investe oltre il 49% del valore del proprio patrimonio in valori mobiliari o titoli di libro emessi da un fondo di investimento o da un fondo di investimento estero,

(e) informazioni sulle circostanze in cui la strategia di investimento del Fondo può essere modificata e in che modo viene apportata la modifica,

(f) informazioni sulle principali implicazioni giuridiche relative all’obbligazione contrattuale dell’investitore in relazione al suo investimento nel fondo, in particolare

  1. competenza per risolvere le controversie derivanti da un contratto,
  2. la legge applicabile a tale obbligo contrattuale;

3 ° l’esistenza o l’assenza del diritto dell’Unione europea direttamente applicabile o accordi internazionali che regolano il riconoscimento e l’esecuzione delle decisioni dello Stato in cui è stabilito il fondo, se si tratta di un fondo d’investimento estero paragonabile al fondo speciale,

  1. g) i dati necessari per identificare la Società di Gestione, l’Amministratore, la Banca Depositaria, il principale fautore e revisore dei conti, nonché una descrizione delle attività di queste persone in relazione al Fondo ei diritti fondamentali degli investitori,
  2. h) informazioni su come i requisiti di cui all’articolo 32,
  3. i) informazioni sul tipo di attività che coinvolge la gestione o l’amministrazione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero è stata delegata a un altro, e la descrizione di tale attività depositario era sotto § 78 delegata ad un altro, comprese le informazioni necessarie per l’identificazione ei dati autorizzati su possibili scontri degli interessi derivanti dall’esercizio dell’attività che è stata affidata,

(j) dettagli delle procedure di valutazione delle attività e delle passività del Fondo e il metodo di valutazione, incluso il metodo di valutazione delle voci di difficoltà,

  1. k) informazioni sulla gestione del rischio mancanza di liquidità nel fondo, compresa una descrizione di riacquisto di titoli e diritti valori emessi dal Fondo in circostanze normali ed eccezionali e nei casi domande già presentate per l’acquisto,
  2. l) i dettagli di tutte le detrazioni, supplementi e costi e le spese di fondi che sono direttamente o indirettamente a carico da parte degli investitori, e l’indicazione della quantità massima,

) m dati sul fatto che il caso che alcuni degli investitori riceveranno una prestazione speciale o da destra a vantaggio particolare hanno quel vantaggio o gli investitori giusti e altri, una descrizione dei benefici speciali o del diritto a una prestazione speciale e per gli investitori che questo beneficio o compresi i legami giuridici ed economici di questi investitori con tale fondo o con il gestore e l’amministratore di tale fondo,

  1. n) l’ ultima relazione annuale di questo Fondo che soddisfa i requisiti dell’articolo 22 della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i GEFIA 5 ) ;

(o) le procedure e le condizioni per l’emissione e il rimborso di titoli o valori mobiliari di libro emessi dal Fondo,

  1. p) informazioni sul valore attuale del capitale del fondo del fondo, o il prezzo corrente di mercato o il valore effettivo dei titoli o titoli dematerializzati emessi dal Fondo.
  2. q) dati storici sul rendimento del fondo, se disponibili,
  3. r) la descrizione dei servizi di base eseguita dal proponente principale per il Fondo, una descrizione di come hanno affrontato i possibili conflitti di interesse derivanti da servizi forniti dal proponente principale, e informazioni sul possibile trasferimento dell’obbligo di risarcimento principale fautore, che altrimenti verrebbe perseguito principale fautore, ad un’altra persona,
  4. s) i dettagli delle disposizioni del contratto di deposito che consentono il trasferimento o l’ulteriore utilizzo del patrimonio del fondo da parte del depositario,

(t) informazioni su come e quando i dati di cui ai paragrafi 3 e 4 sono resi disponibili;

  1. u) informazioni sul fatto che il depositario abbia concordato con una persona autorizzata a norma dell’articolo 82, paragrafo 2 (b) risarcimento per la perdita di strumenti di investimento autorizzati, nonché un’indicazione del cambiamento e della natura della modifica del presente Accordo.

(2) Le informazioni di cui al paragrafo 1 devono essere mantenute aggiornate.

(3) Se gli investimenti in un fondo speciale o in un fondo di investimento estero comparabile, il cui gestore è autorizzato a superare il limite applicabile, sono offerti nella Repubblica ceca, le seguenti informazioni saranno messe a disposizione degli investitori:

(a) la percentuale di attività soggette a misure speciali a causa della loro scarsa liquidità rispetto al totale delle attività del fondo interessato, questa cifra è espressa in termini percentuali,

(b) nuove misure adottate per gestire il rischio di liquidità del Fondo;

(c) il profilo di rischio del Fondo e il sistema di gestione del rischio applicato dalla Società di gestione.

(4) Laddove gli investimenti in un fondo speciale o in un fondo di investimento estero comparabile oggetto di leva finanziaria sono offerti nella Repubblica ceca, agli investitori devono essere fornite anche informazioni su

(a) modifiche dell’entità della leva finanziaria, della leva finanziaria fornita e di eventuali modifiche dell’autorizzazione a utilizzare la garanzia finanziaria fornita o equivalente secondo la legge di uno Stato estero, e

(b) il livello di leva finanziaria impiegato dal Fondo.

(5) Quando e come mettere a disposizione le informazioni di cui ai paragrafi 3 e 4 sono definiti dagli articoli 108 e 109 delle norme direttamente applicabili UE di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

Parte 6

Comunicazione promozionale su un fondo di investimento collettivo e un fondo di investimento estero comparabile
Sezione 242

Comunicazione promozionale su un fondo di investimento collettivo e un fondo di investimento estero comparabile

(a) non utilizzare informazioni non chiare, false, fuorvianti o fuorvianti e il suo contenuto e forma devono essere chiari che si tratta di una comunicazione promozionale,

(b) deve essere chiaramente distinguibile e opportunamente separato da un’altra comunicazione quando è diffuso in collegamento con un’altra comunicazione,

(c) non devono contenere dati che negano o riducono il significato delle informazioni contenute nello Statuto, la divulgazione di informazioni chiave o un documento comparabile di tale Fondo;

  1. d) deve contenere informazioni su come e in quale lingua si può ottenere lo status e le informazioni chiave del fondo di investimento collettivo o documenti analoghi, nel caso di un fondo d’investimento estero con il fondo di investimento collettivo comparabile.

Sezione 243

(1) fondo di investimento comunicazioni di marketing e dei fondi di investimento straniero comparabile, la cui strategia di investimento implica che il valore dei titoli o titoli dematerializzati emessi dal Fondo può essere caratterizzata da una notevole volatilità, questo fatto deve esplicitamente in guardia.

(2) fondo di investimento comunicazioni di marketing e dei fondi di investimento straniero comparabile che investe principalmente in titoli di investimento o strumenti del mercato monetario, o che replica la composizione dell’indice di azioni o obbligazioni o altro indice o persegue altro indicatore quantitativo espresso finanziario (punto di riferimento) deve contenere un riferimento alla strategia di investimento di cui lo statuto del fondo.

Sezione 244

L’avviso di promozione del Comparto include un’indicazione che investe almeno l’85% delle sue attività in titoli o libretti contabili emessi dal suo fondo di gestione e il nome o la designazione di tale fondo di gestione.

TITOLO IV

STRUTTURA DEL FONDO DI GESTIONE E FILIALI
Parte 1

Disposizioni di base
§ 245

Fondo di gestione
(1) Un fondo di gestione è un fondo di investimento collettivo in cui il fondo subordinato investe almeno l’85% del valore delle sue attività in cui sono emessi titoli e valori mobiliari.

(2) invoca quando presente legge o di qualsiasi altra legge in relazione alla gestione comparto del Fondo, si è capito che un fondo di investimento straniero comparabile, se lo fa presente legge o di altre normative in modo diverso.

Sezione 246

Fondo subordinato
(1) Un fondo sussidiario è un fondo di investimento collettivo che investe almeno l’85% del valore delle sue attività in titoli e titoli in forma di libro emessi da un fondo di gestione.

(2) Laddove questa legge o altra regolamentazione legale si riferisca a un fondo subordinato del suo fondo di gestione, questo deve essere inteso anche come un fondo di investimento straniero comparabile, salvo diversamente disposto nella presente legge o in qualsiasi altra disposizione legale.

  • 247

(1) Nel caso di un fondo di investimento collettivo, il fondo di gestione e il suo fondo subordinato possono essere solo un fondo comune aperto o una società per azioni a capitale variabile.

(2) Nel caso di un fondo standard che è un fondo subordinato, solo il fondo standard o un fondo di investimento estero comparabile possono essere il fondo di gestione.

(3) Le disposizioni della presente struttura di governo atto la gestione del fondo e comparti nel caso in cui la Società di Gestione del Fondo o comparto crea un sub o, nel caso di un fondo d’investimento estero, attrezzature comparabile utilizzati comparto o un dispositivo analogo di questo fondo.

Sezione 248

Condizioni per la possibilità di investire come fondo subordinato e gli obblighi essenziali ad esso correlati
(1) Il gestore di un comparto può investire fino al 100% del valore del patrimonio del fondo in titoli o valori mobiliari emessi dal suo fondo di gestione,

  1. a) se ha concordato con la direzione del fondo di gestione e l’amministratore del fondo di gestione i fatti di cui alle sezioni da 251 a 255,

(b) qualora sia assicurata la cooperazione tra il Depositario del Fondo Subordinato e il Depositario del Fondo di gestione ai fini di un’adeguata esecuzione delle funzioni dei due Depositari; questo non è richiesto se entrambi lo stesso depositario,

(c) se esiste una cooperazione tra il revisore dei conti subordinato e il revisore contabile del fondo di gestione al fine di svolgere correttamente le funzioni di entrambi i revisori; questo non è richiesto se entrambi lo stesso revisore,

(d) se il fondo di gestione non investe come comparto,

  1. e) se il fondo di gestione non investe in titoli o in titoli libretti emessi da fondi subordinati,

(f) se lo statuto del Comparto è stato modificato in modo da consentirgli di investire come comparto,

  1. g) nel caso di gestione del fondo, che è paragonabile a un fondo d’investimento estero con un fondo speciale se può essere dematerializzati o titoli emessi dal fondo di gestione offerta pubblica nella Repubblica Ceca,
  2. h) se il termine di cui all’articolo 250, paragrafo 2 è scaduto.

(2) Il comparto di gestione controlla l’attività della Società di gestione gestione del Fondo nei titoli o titoli consegnabili investito il patrimonio del comparto.

(3) Quando l’ispezione ai sensi del comma 2 comparto, la Società di gestione sulla base delle informazioni e dei documenti a lui fornite dalla Società di Gestione, il depositario e il revisore gestione del fondo se hanno alcun ragionevole dubbio circa la loro accuratezza.

  • 249

Avviso di inizio dell’attività come comparto
(1) se è stato cambiato statuto del fondo di investimento collettivo in modo che il fondo consente investimenti come un comparto o di un altro controllo del fondo rispetto al passato, l’amministratore del fondo pubblicherà una notifica contenente

  1. a) una dichiarazione attestante che lo status del fondo è stato modificato;

(b) dettagli su dove è possibile trovare una comunicazione aggiornata sulle informazioni chiave di questo fondo e una comunicazione di informazioni chiave aggiornata o un documento di gestione comparabile aggiornato,

  1. c) le informazioni sulla data in cui ha assunto superato il limite relativo ai titoli e titoli dematerializzati emessi da un unico fondo di investimento o fondo d’investimento estero, che nasce dalla legislazione che disciplina fondo di investimento e la tecnologia per la gestione e

(d) i dettagli delle condizioni alle quali i certificati unitari emessi o le quote di investimento emessi possono essere acquistati in relazione alla pubblicazione del presente avviso.

(2) Le dichiarazioni e le informazioni fornite nella notifica di cui al paragrafo 1, unitamente alla loro pubblicazione, devono essere fornite dall’amministratore del comparto ai suoi azionisti e azionisti.

  • 250

Diritti degli azionisti o degli azionisti in relazione a un avviso di inizio come comparto
(1) la pubblicazione di questo avviso ai sensi del § 249 paragrafo 1 si azionisti e gli azionisti di questo comparto il diritto di riacquistare un attestato di partecipazione rilasciato da lui e rilasciato senza deduzione delle quote di investimento.; tuttavia, può essere detratto un importo corrispondente alla spesa sostenuta in relazione all’acquisto di tale titolo o titolo contabile.

(2) . La scadenza di 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando ai sensi del § 249 comma 1 perde il diritto di acquisto ai sensi del paragrafo 1; il gestore del comparto interessato può fissare un termine più lungo, nel qual caso il diritto di riscatto scade allo scadere di tale periodo.

Parte 2

Accordo di dirigenti e amministratori di fondi subordinati e fondo di gestione
§ 251

(1) L’ amministratore del gestore e del comparto, il gestore e l’amministratore del fondo di gestione concordano le regole negoziali tra di loro.

(2) La non è richiesto un accordo ai sensi del paragrafo 1 se entrambi lo stesso amministratore Società di gestione fondi e lo stesso; In questo caso, è sufficiente che le questioni regolate che altrimenti governare le regole di comportamento tra la Società e gli amministratori di Gestione, il regolamento interno della Società di Gestione e della Società di Gestione e l’Amministratore, così come l’amministratore deve stabilire e mantenere procedure per la gestione dei conflitti di interesse tra il Fondo e la gestione del Fondo subordinati.

(3) Il comparto amministratore, su richiesta e gratuitamente al socio e gli azionisti del comparto una copia del contratto di cui al paragrafo 1 ha lo stesso obbligo in relazione ad una persona in una situazione analoga come azionisti o soci, se si tratta di un comparto, che è un investimento estero Fondo.

  • 252

Se consentito dal contratto ai sensi del § 251 paragrafo. 1, i titoli o titoli dematerializzati emessi dal fondo di gestione di emettere al patrimonio del comparto in cambio delle cose che un comparto nel suo patrimonio e riacquistare i titoli o titoli dematerializzati emessi dal fondo di gestione dal fondo subordinato, per scambiare le cose che il fondo di gestione ha nel suo patrimonio.

  • 253

(1) Risultati finanziari ottenuti in relazione agli investimenti in azioni o quote che gestiscono il fondo a causa del comparto o chi agisce per conto del comparto Società di gestione in relazione alla gestione di questo fondo, il reddito del comparto.

(2) Società di Gestione né l’amministratore delegato del fondo nei confronti del comparto non può controllare questo fondo per applicare eventuali deduzioni, tasse o supplementi per l’acquisizione o la cessione di titoli o titoli consegnabili emessi dal fondo di gestione.

  • 254

Legge applicabile
(1) Se lo Stato di origine è anche il fondo subordinato e il fondo di gestione della Repubblica ceca, l’accordo delle parti dell’accordo a norma dell’articolo 251, paragrafo 1, è disciplinato dalla legge ceca.

(2) Se non è il caso di cui al paragrafo 1, le parti ai sensi del § 251 paragrafo. 1 nel presente accordo si determinano se gli accordi disciplinati dalla legge dello Stato di residenza del comparto di controllo o fondo.

  • 255

Requisiti del contratto
(1) Nell’accordo di cui all’articolo 251, paragrafo 1, le parti devono, almeno,

(a) a quali titoli o titoli di libro emessi dal fondo di gestione che il Comparto può investire,

(b) quali detrazioni, maggiorazioni o commissioni saranno pagate in relazione all’investimento del Fondo Subordinato dalle sue attività e se ci sarà un rimborso o un rimborso,

  1. c) le condizioni di scambio ai sensi dell’articolo 252,
  2. d) la periodicità e le scadenze per la trasmissione di informazioni quando si lavora nella valutazione delle attività e dei debiti di gestione del fondo e comparto, il calcolo del valore corrente dei titoli o titoli consegnabili emessi dal Fondo e la gestione del Fondo subordinati e la divulgazione del valore corrente.
  3. e) norme sulla cooperazione per assicurare l’emissione e il rimborso di valori mobiliari o valori mobiliari di libro emessi dal fondo di gestione, compreso il rispetto delle regole di tale cooperazione, quando l’esecuzione di tale attività è affidata ad un altro,

(f) misure atte a garantire la tempestività della pubblicazione del valore effettivo dei titoli o dei titoli scritturali emessi dalla gestione e dai fondi subordinati al fine di prevenire l’arbitraggio dei prezzi,

  1. g) le modalità di determinazione del tasso di cambio di conversione in connessione con l’emissione di titoli e il riscatto o titoli dematerializzati emessi dal fondo di gestione, non fanno pagare se la direzione del fondo e comparto nella stessa valuta,
  2. h) il termine per l’emissione e il rimborso di titoli o titoli dematerializzati emessi dal fondo di gestione; e se si tratta in considerazione anche le condizioni alle quali un rimborso di titoli o titoli dematerializzati emessi dal fondo di gestione per fornire attivi del comparto al posto del contante equivalente operazioni non in contanti,
  3. i) le regole per la gestione dei reclami e delle richieste di azionisti, gli azionisti e le persone in posizioni comparabili come azionisti o soci, se si tratta di gestione del fondo o di un comparto, che è un fondo d’investimento estero,
  4. j) le condizioni in cui la Società di Gestione e gli amministratori comparto comparto non si applicano i diritti speciali connessi o associati con quote o dei titoli dematerializzati emessi dal Fondo o di controllo derivanti dal controllo dello statuto Fondo fornite, se del caso,
  5. k) metodo per garantire la cooperazione nella stesura della relazione del revisore gestione del fondo e la relazione comparto del revisore, viene soddisfatta se il comparto periodo con l’esercizio del controllo del Fondo, o come viene garantita la cooperazione nella stesura della relazione del revisore gestione del fondo e la relazione comparto del revisore e rapporti supplementari, secondo § 236 comma. 2, coincidono quando il periodo contabile, il comparto con il periodo contabile del controllo del Fondo,
  6. l) il termine ultimo per il passaggio del vigente statuto, contratto sociale e le informazioni chiave gestione del fondo e comparto, così come i documenti con loro comparabili, se si tratta di un fondo d’investimento estero, e il metodo di trasmissione,

(m) i termini per la trasmissione di informazioni sulla delega di un’altra attività a una singola attività che comprende la gestione del fondo di gestione o che comprende l’amministrazione del fondo di gestione e il metodo di trasmissione,

(n) i termini per la trasmissione di copie dei loro regolamenti interni, in particolare le norme che disciplinano il sistema di gestione e conformità dei rischi e le modalità della loro trasmissione,

  1. a) scadenza per la trasmissione di informazioni sulle violazioni di leggi, norme o documento analogo gestione del fondo, statuto o documento equivalente comparto, e questo accordo, e il metodo di trasmissione,
  2. p) termine ultimo per la trasmissione di informazioni sulle posizioni aperte gestione del Fondo sui derivati finanziari che permettono comparto per calcolare la posizione aperta su derivati finanziari, e il loro trasferimento,
  3. q) scadenze per la trasmissione di informazioni riguardanti l’emissione o il rimborso di titoli o titoli dematerializzati emessi dai subalterni del fondo di gestione o di fondi era stata sospesa e che è stato restaurato, e il metodo di trasmissione,
  4. R) scadenze per la trasmissione di informazioni sull’errore nella valutazione delle attività o debiti gestione del fondo, e il metodo di trasmissione, nonché le scadenze per la rendicontazione sulla correzione di questo errore e il metodo di trasmissione,
  5. a) scadenza per la trasmissione delle informazioni sulla proposta di modifica dello stato o di un documento analogo della gestione del Fondo, il contratto sociale e le informazioni chiave o un documento analogo, così come il fatto che la proposta di modifica entrerà in vigore, e il metodo di trasmissione; tale accordo non è richiesto se tali termini corrispondono ai termini entro i quali tali informazioni sono messe a disposizione degli investitori,

(t) i termini per la trasmissione delle informazioni sulla conversione pianificata o proposta della gestione o del comparto e il modo di inoltrarli,

  1. u) scadenza per la trasmissione di informazioni che il fondo di gestione o di un comparto cessato o cessi di soddisfare le condizioni per la gestione del fondo o comparto ai sensi della presente legge o di disposizioni analoghe di diritto estero, e il metodo di trasmissione,

(v) scadenze per la trasmissione di informazioni sulle modifiche proposte a una persona

  1. il depositario del fondo di gestione o del comparto,
  2. il revisore del fondo di gestione o del comparto,
  3. la gestione del fondo o del comparto di gestione,
  4. l’ amministratore del fondo o del comparto di gestione,
  5. a chi è stato affidato lo svolgimento di un’attività individuale, compresa la gestione di un fondo o di un comparto di gestione, e
  6. a chi è stata affidata l’esecuzione di un’attività individuale, compresa l’amministrazione di un fondo di gestione o di un comparto,

nonché che la modifica della persona di cui ai punti da 1 a 6 è diventata effettiva e il metodo di trasferimento della stessa;

(w) i termini per la trasmissione di informazioni sugli emendamenti proposti al presente accordo e le modalità di trasmissione degli stessi.

(2) L’accordo ai sensi del § 251 paragrafo. 1 obbliga la Società di Gestione gestione del Fondo informa senza indugio il comparto Società di gestione, il comparto amministratore, il comparto depositario e la Banca nazionale ceca o l’autorità di vigilanza competente di un altro Stato membro, di tutte le informazioni richieste dalla legge, legale la sua legge attuativa e lo statuto o il contratto sociale del fondo subordinato.

(3) L’accordo di cui all’articolo 251, paragrafo 1, specifica il diritto a disciplinare le sue disposizioni.

  • 256

Il comparto di gestione trasmettono senza indugio al depositario di queste informazioni comparto sul fondo di gestione, che può ragionevolmente essere considerato che sono necessari per la corretta esecuzione del depositario.

Parte 3

Accordo di deposito e fondo di deposito
§ 257

(1) Il depositario del fondo subordinato e il depositario del fondo di gestione concordano le regole di negoziazione tra di loro.

(2) L’accordo di cui al paragrafo 1 non è richiesto se entrambi i fondi hanno lo stesso depositario; In questo caso, è sufficiente che le questioni regolate che altrimenti governare le regole di comportamento tra il depositario, la regolazione interna del depositario.

(3) Il rispetto dei requisiti derivanti dal contratto di cui al paragrafo 1 non potrà essere violato, stabilita contrattualmente, o il dovere statutario di riservatezza nel trattamento delle informazioni riservate o dati personali.

  • 258

Legge applicabile
(1) Le disposizioni di cui all’articolo 257, paragrafo 1, sono disciplinate dalla legge che disciplina l’accordo di cui all’articolo 251, paragrafo 1.

(2) Regolare se le questioni che altrimenti governare le regole di comportamento tra la Società di Gestione e gli amministratori, i regolamenti interni ai sensi del § 251, comma. 2, identificare le parti del contratto ai sensi del § 257 paragrafo. 1 se le sue disposizioni regolate dalla legge del comparto stato di casa o fondo di gestione.

  • 259

Requisiti del contratto
(1) Nell’accordo di cui all’articolo 257, paragrafo 1, le parti negoziano almeno

  1. a) il metodo di comunicazione reciproca, compreso il modo in cui sono conservati i registri di tale comunicazione, e le modalità di protezione delle informazioni e dei dati personali riservati, in particolare

Il primo tipo di informazioni e dati personali e documenti, che fornirà l’un l’altro, senza specificare quali tipi di informazioni e di dati personali e documenti da fornire, su richiesta e senza che l’applicazione, e

  1. termini per il reciproco trasferimento di informazioni e dati personali e il metodo di trasmissione,

(b) norme che consentono al depositario di rispettare gli obblighi di controllo previsti dalla presente legge,

  1. c) i tipi di violazione degli obblighi della Società di Gestione o l’amministratore di gestione del fondo, che informa il depositario gestione del comparto comparto depositario, nonché le scadenze per la trasmissione di tali informazioni e le modalità di trasmissione, e

(d) eventi di crisi che comunicano, scadenze per la trasmissione reciproca di informazioni relative a eventi di crisi e come sono trasmesse.

(2) Un accordo ai sensi della Sezione 257 (1) specificherà il diritto del suo accordo di governare.

  • 260

(1) L’accordo ai sensi del § 257 paragrafo. 1 obbliga il depositario gestione del Fondo informa immediatamente il comparto Società di Gestione, il depositario comparto e la Banca nazionale ceca o l’autorità di vigilanza competente di un altro Stato membro, che la Società di Gestione gestione del Fondo, di cui è depositario, ha violato l’obbligo derivante dalla presente legge, la legislazione che recepisce esso, statuto o il contratto di deposito o di una situazione che potrebbe avere un impatto negativo sulla gestione del comparto.

(2) Un depositario del fondo di gestione informa il depositario del fondo subordinato, in particolare nei casi in cui lo scopre

  1. a) errori nella valutazione delle attività e delle passività del fondo di gestione,
  2. b) errori nella conversione o rimborso di quote o azioni di investimento o errori nelle domande presentate Fondo subordinato relative all’acquisto o disporre di quote o azioni emesse da gestione di fondi di investimento,
  3. c) errori nella quota di pagamento del ricavato della gestione della proprietà nella gestione del Fondo, la proiezione della somma che sarebbe altrimenti in forma quota vyplacenému delle entrate derivanti dalla gestione della proprietà nella gestione del fondo al valore effettivo è emesso azioni o quote di investimento, o un calcolo relative a ritenuta d’acconto tasse

(d) una violazione della strategia di investimento del fondo di gestione, o

(e) violazione dei limiti e dei limiti di investimento in materia di prestiti e prestiti.

Parte 4

Accordo dei revisori dei conti subordinato e di gestione
Sezione 261

(1) Il revisore contabile del comparto e il revisore contabile del fondo di gestione concordano le regole negoziali tra di essi.

(2) L’accordo di cui al paragrafo 1 non è richiesto se i due fondi hanno lo stesso revisore dei conti; in tal caso, sarà sufficiente, se modificherà le questioni che disciplinerebbero altrimenti le regole di condotta tra i revisori, il regolamento interno di questo revisore.

(3) Il rispetto dei requisiti derivanti dal contratto di cui al paragrafo 1 non potrà essere violato, stabilita contrattualmente, o il dovere statutario di riservatezza nel trattamento delle informazioni riservate o dati personali.

Sezione 262

Legge applicabile
(1) Le disposizioni di cui all’articolo 261, paragrafo 1, sono disciplinate dalla legge dello Stato che disciplina l’accordo di cui all’articolo 251, paragrafo 1.

(2) Regolare se le questioni che altrimenti governare le regole di comportamento tra la Società di Gestione e gli amministratori, i regolamenti interni ai sensi del § 251, comma. 2, individuano le parti nel contratto ai sensi del § 261. 1 se i suoi accordi regolati dalla legge del comparto stato di casa o fondo di gestione.

Sezione 263

Requisiti del contratto
(1) Nell’accordo di cui all’articolo 261, paragrafo 1, le parti negoziano almeno

  1. a) i tipi di informazioni e documenti da fornire reciprocamente, indicando quali tipi di informazioni e documenti sono disponibili su richiesta e quali, senza richiesta,

(b) i termini per la trasmissione reciproca di informazioni e documenti e le modalità della loro trasmissione,

  1. c) Come è il coordinamento tra lo sviluppo delle relazioni di audit gestione del Fondo e la relazione comparto del revisore, comprese le scadenze per fornire la relazione di revisione gestione del fondo e il metodo della sua prestazione, viene soddisfatta se il comparto periodo con l’esercizio del controllo del Fondo, o come viene garantito cooperazione nella preparazione della relazione del revisore gestione del fondo e la relazione comparto del revisore e le relazioni aggiuntive ai sensi del § 236 comma. 2, comprese le scadenze per la fornitura di relazione relazione complementare del revisore ai sensi del § 236 comma. 2 o la bozza della relazione integrativa e il modo della sua disposizione, non corrisponde se il periodo contabile del comparto con il periodo contabile del fondo di gestione,

(d) quali conclusioni o tipi di conclusioni nella relazione del revisore possono essere considerate irregolari e

  1. e) il termine per il trattamento delle richieste di cooperazione presentate da un revisore a un altro, comprese le richieste di informazioni supplementari relative all’irregolarità menzionata nella relazione di revisione del fondo di gestione.

(2) Un accordo ai sensi dell’articolo 261, paragrafo 1, specifica il diritto del suo accordo di governare.

Parte 5

Obbligo di informazione speciale della Banca nazionale ceca nei confronti del gestore di un fondo di investimento subordinato
Sezione 264

Banca nazionale ceca informa il comparto Società di gestione, che è un fondo di investimento collettivo di qualsiasi determinata violazione degli obblighi della Società di Gestione gestione del Fondo di qualsiasi inflitta correttivi o altra azione ai sensi della presente o di qualsiasi altro atto normativo è stato imposto dalla società di gestione della gestione del Fondo, il depositario gestione del fondo , e indicando le ragioni per imporre le misure o sanzioni, nonché sulle eventuali misure disciplinari imposte dal revisore della gestione del Fondo concesso la Camera dei revisori dei conti della Repubblica Ceca.

TITOLO V

VALUTAZIONE DELLA PROPRIETA ‘
Sezione 265

La proprietà, che intende fondo di investimento Società di Gestione di acquisire le attività del fondo, o vendere i beni del fondo sono valutati in conformità con lo scopo dell’operazione o la sua rivendita e tenendo conto

  1. a) la sua sostenibilità a lungo termine o permanente,

(b) la resa ottenibile se correttamente gestita,

  1. c) i suoi difetti,

(d) i diritti di proprietà relativi assoluti e relativi;

(e) le condizioni locali del mercato immobiliare e il suo sviluppo prevedibile.

Sezione 266

(1) La proprietà di cui al § 265 paragrafo. 1 2 apprezzano le persone che sono un membro del comitato di esperti della Società di Gestione del Fondo o di un esperto indipendente in materia di valutazione della proprietà sotto la legge che regola l’esperto. L’esperto è selezionato dal manager.

(2) Si ritiene che un esperto sia indipendente in relazione a un fondo di investimento collettivo che investe in immobili e partecipa a una società immobiliare,

  1. a) il gestore o il gestore del fondo,
  2. b) un dirigente o dipendente di una società immobiliare in cui il Fondo detiene una partecipazione,

(c) il dirigente o dipendente di una persona che è un membro del gruppo a cui la gestione del fondo è membro, oppure

(d) un azionista o azionista di tale fondo.

  • 267

Parere dell’esperto o membro del comitato di esperti
(1) Alla data di acquisizione o cessione di proprietà del bene non deve passare più di 6 mesi dalla data in cui è stato scritto parere di un esperto o di membro di un comitato di esperti di cui al paragrafo 2.

(2) Il parere dell’esperto o del membro del comitato di esperti include

(a) i dati necessari per identificare la proprietà,

(b) il prezzo dell’immobile determinato da un esperto o da un membro del comitato di esperti,

  1. c) il modo di utilizzare il patrimonio immobiliare e il grado della sua occupazione,
  2. d) una breve descrizione della proprietà,
  3. e) descrizione dei difetti di proprietà,

(f) informazioni di base sui diritti di proprietà assoluta e relativa relativi a beni immobili,

  1. g) le condizioni tecniche dell’immobile,

(h) l’ ultimo utile netto stimato e stimato sul patrimonio immobiliare, che indica l’utilizzo futuro dell’immobile,

(i) una descrizione della sostenibilità persistente oa lungo termine,

(j) una descrizione delle condizioni locali del mercato immobiliare e del suo sviluppo previsto;

(k) altre informazioni importanti che potrebbero influire sul costo della proprietà.

Sezione 268

Comitato di esperti
(1) La gestione di un fondo di investimento collettivo che, secondo il suo statuto, investe in beni immobili o partecipa a una società immobiliare, stabilisce come proprio organismo un comitato di esperti.

(2) Il Comitato di esperti deve avere almeno 3 membri, il numero dei suoi membri deve essere dispari e i suoi membri nominati e revocati dalla Società di gestione.

(3) La durata complessiva del singolo membro del comitato di esperti dovrebbe essere non più di tre anni, la stessa persona può essere aggiunto al comitato di esperti dello stesso fondo di investimento collettivo nominare subito dopo 3 anni dalla data di scadenza del precedente appartenenza.

(4) Un membro del comitato di esperti può essere solo una persona che è indipendente, affidabile e professionalmente competente e ha esperienza nella determinazione del valore della proprietà. Chi non rispetta queste condizioni o da parte di chi esegue un impedimento all’ufficio, un membro del Comitato di esperti non diventerà un membro, anche se il manager ha deciso di farlo. Se un membro del Comitato di esperti cessa di soddisfare queste condizioni, le sue funzioni cessano di esistere.

  • 269

Competenza del comitato di esperti
(1) Comitato di esperti

(a) monitorare lo stato, l’utilizzo e altri fatti che possono influenzare il valore della proprietà nel patrimonio del fondo di investimento collettivo e il patrimonio immobiliare della società immobiliare in cui tale fondo è coinvolto,

(b) valutare la valutazione degli immobili di proprietà del Fondo o della società immobiliare a cui il Fondo partecipa, prima dell’esecuzione dell’operazione legale per la quale viene effettuata la valutazione,

  1. c) determina, almeno due volte l’anno al fine di determinare il valore effettivo del valore unitario delle azioni o di investimenti immobiliari nel patrimonio del fondo e immobiliare di proprietà della società immobiliare in cui il fondo ha una partecipazione,

(d) almeno due volte all’anno, ai fini della determinazione del valore effettivo di un certificato o di una misura di investimento, per determinare il valore della partecipazione di tale fondo in una società immobiliare.

(2) Membro del comitato di esperti esercita le sue funzioni con la dovuta diligenza, i progressi nello svolgimento dei loro compiti e prudenza, e corrisponde alla Società di Gestione e gli azionisti o membri del fondo di investimento collettivo per i danni causati dalla violazione dei suoi obblighi o la cattiva esecuzione dei loro compiti.

  • 270

Procedura del comitato di esperti
(1) per monitorare e determinare il valore degli immobili di proprietà del fondo di investimento o di proprietà della società immobiliare in cui la partecipazione del fondo, sulla base del comitato di esperti del prezzo di acquisto o la relazione finale del perito o di membro di un comitato di esperti.

(2) Il comitato di esperti può, in casi giustificati, consigliare la gestione di un fondo di investimento collettivo per garantire una nuova valutazione dell’immobile da parte di un esperto indipendente.

Sezione 271

Indipendenza del comitato di esperti
Resta inteso che un membro del Comitato di esperti in relazione al fondo di investimento che investe in immobili e partecipazioni in società immobiliari, indipendenti, in modo simile soddisfano i requisiti di cui al § 266 comma. 2 °

PARTE OTTAVO

FONDI DI INVESTITORI QUALIFICATI
TITOLO I

DISPOSIZIONI DI BASE
§ 272

Investitore qualificato
(1) Azione di fondo di investitore qualificato possono essere acquisite solo per contratto, e se il fondo fiduciario e fondatore del fondo qualificato investitore o colui che aumenta il patrimonio di un contratto del fondo investitore qualificato, così come un fondo di investitore qualificato partner silenzioso può essere solo,

(a) una persona di cui alla sezione 2a (1) della legge che disciplina l’impresa sul mercato dei capitali,

  1. b) la persona di cui alla sezione 2a (2) della legge che disciplina l’Impresa del mercato dei capitali,

(c) un operatore o una persona straniera comparabile sul conto del fondo di investimento o del fondo di investimento estero che gestisce,

(d) una società di pensione per conto del fondo partecipante o del fondo trasformato che gestisce,

  1. e) una persona che svolge un’attività ai sensi del § 2 lett. b)
  2. f) un’entità legale subordinata all’ente amministrativo centrale,

(g) una persona che, in conformità con una legge che disciplina un’attività di mercato dei capitali o la legge di un altro Stato membro, è considerata in relazione agli investimenti in un determinato fondo di investitori qualificati per un cliente che è un cliente professionale,

  1. h) la persona che ha fatto la dichiarazione che essa è consapevole dei rischi associati agli investimenti in questo fondo ad investitori qualificati, se l’azionista, fondatore e membro di un altro fondo di investimento o fondo d’investimento estero che gestisce la stessa società di gestione, come il fondo e la sua amministrazione esegue lo stesso come amministratore del fondo, e se corrisponde all’importo della caparra versata pagato o gli investimenti in questi fondi e le masse gestite ai sensi del § 11 par. 1 punto. (c) se è gestito dalla stessa direzione di quel fondo, la somma di
  2. 125000 EUR, o

2 ° 1.000.000 CZK, se la Società di Gestione o l’amministratore del fondo per investitori qualificati, o di una persona autorizzata per iscritto confermando che sulla base delle informazioni ottenute da persone allo stesso modo che investono nella fornitura dei principali servizi di investimento di cui al § 4 par. 2 punto. d) oppure e), della legge sul mercato dei capitali ha motivo di ritenere che questo investimento corrisponde background finanziario, obiettivi di investimento e di conoscenze ed esperienze professionali in investimenti investimento o persone

  1. i) la persona che ha fatto la dichiarazione che essa è consapevole dei rischi associati agli investimenti in questo fondo ad investitori qualificati e l’ammontare del deposito pagato o pagato investimento nel fondo almeno equivalente alla quantità
  2. 125000 EUR, o

2 ° 1.000.000 CZK, se la Società di Gestione o l’amministratore del fondo per investitori qualificati, o di una persona autorizzata per iscritto confermando che sulla base delle informazioni ottenute da persone allo stesso modo che investono nella fornitura dei principali servizi di investimento di cui al § 4 par. 2 punto. d) oppure e), della legge sul mercato dei capitali ha motivo di ritenere che questo investimento corrisponde background finanziario, obiettivi di investimento e di conoscenze ed esperienze professionali ad investire investimenti persona.

(2) La persona di cui al paragrafo 1 è un investitore qualificato. Le restrizioni di cui al paragrafo 1 non si applicano al Capofila del Fondo Investitori Qualificati in questione e alle Azioni Fondative.

(3) ha ottenuto la quota qualcuno se del fondo investitore qualificato in violazione del paragrafo 1, o è diventato, se qualcuno è uno dei fondatori e socio occulto di un fondo di investitore qualificato o quello che aumenta il patrimonio di un contratto del fondo investitore qualificato, in contrasto con il paragrafo 1, Ignorare a quello

(4) La dichiarazione di cui al paragrafo 1 (h) e (i) devono essere redatti per iscritto e separatamente, non come parte delle condizioni che regolano l’accordo tra le parti.

(5) È vietato che l’importo dell’investimento o dell’investimento derivante dalle azioni di un investitore qualificato scenda al di sotto dell’importo minimo di cui al paragrafo 1 h) o i). La capacità di un investitore qualificato di cessare di essere un investitore qualificato di un fondo di investitori qualificati non è influenzata.

(6) Il tribunale su proposta della Banca nazionale ceca o chi su che abbia un interesse legittimo, annulla fondo per investitori qualificati e gli ordini sua disposizione, non soddisfa i presupposti di cui al paragrafo 1. Prima di corte di decidere dà il fondo investitore ragionevole lasso di tempo qualificato di porre rimedio.

Sezione 273

(1) L’ articolo 272, paragrafi 1 e 6, non si applica a un fondo investitore qualificato che sia un fondo per il venture capital qualificato ai sensi dell’articolo 3 (b) una regolamentazione dei fondi dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital ( 7 ) , il fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) il regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) o il Fondo europeo per gli investimenti a lungo termine.

(2) Il tribunale su proposta della Banca nazionale ceca o chi su che abbia un interesse legittimo, annulla fondo di investitore qualificato, che è un fondo di venture capital qualificato ai sensi dell’articolo 3 punti. b) direttamente applicabili normative UE in materia di fondi di venture capital europeo 7 ) , e ne ha ordinato la liquidazione, in mancanza suo azionista, fondatore, partner o partner silenzioso in caso di fondo fiduciario anche uno che ha sollevato il suo contratto immobiliare, i presupposti richiesti dall’art 6 normative comunitarie direttamente applicabili in materia di fondi europei di venture capital 7 ) . Prima di decidere giudice dà al fondo di investitore qualificato di tempo ragionevole per porre rimedio.

(3) Il tribunale su proposta della Banca nazionale ceca o chi su che abbia un interesse legittimo, annulla fondo di investitore qualificato, che è un qualificato Fondo Imprenditoria Sociale ai sensi dell’articolo 3 punti. b) normative UE direttamente applicabile disciplinano i Fondi sociali europei per l’imprenditoria, e ne ha ordinato la liquidazione, in mancanza suo azionista, fondatore, partner o partner silenzioso in caso di fondo fiduciario anche uno che ha sollevato il suo contratto immobiliare, il presupposto necessario ai sensi dell’articolo 6 diritto il regolamento dell’Unione europea applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) . Prima di decidere giudice dà al fondo di investitore qualificato di tempo ragionevole per porre rimedio.

(4) La Corte, su proposta della Banca nazionale ceca o chi su che abbia un interesse legittimo, annulla fondo di investitore qualificato, che è un fondo europeo investimenti a lungo termine, e ne ha ordinato la liquidazione, in mancanza suo azionista, fondatore, partner o socio occulto, e se il fondo fiduciario anche uno che ha sollevato il suo contratto immobiliare, il presupposto necessario ai sensi dell’articolo 30. 3 del Parlamento europeo e del Consiglio (UE) 2015/760. Prima di decidere giudice dà al fondo di investitore qualificato di tempo ragionevole per porre rimedio.

  • 274

Depositi e investimenti
(1) Nessuno può essere sollevato dall’obbligo di inserire l’oggetto del deposito o l’obbligo di investire nell’importo minimo o l’importo determinato dallo status del fondo investitori qualificato; se lo fa, non sarà preso in considerazione.

(2) Prima di presentare una domanda di registrazione di un fondo di investitore qualificato nel Registro delle Imprese o senza indebito ritardo dopo il verificarsi di un fondo di investitore qualificato, che ha una forma giuridica di fondo fiduciario o di fondo comune di investimento è versato su ogni deposito o investire almeno l’importo minimo.

  • 275

Esecuzione dell’obbligo di deposito in parti
(1) Se il contratto sociale di un investitore qualificato decide così, l’azionista adempie l’obbligo di deposito in parti.

(2) L’ obbligo di deposito di cui al paragrafo 1 deve essere adempiuto entro il termine e nella misura specificata dall’organo statutario in un avviso scritto.

(3) L’invito deve essere notificato al Companion almeno 10 giorni lavorativi prima che la relativa parte del deposito divenga esigibile.

(4) Companion, che è in ritardo con l’adempimento di obbligo di deposito cui al paragrafo 1, oltre a conseguenze che ritarda un partner nel soddisfare obbligo di deposito unisce legge che regola i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative, a meno che il contratto sociale diversamente specificato, all’esercizio del diritto di voto e ha l’obbligo di sostituire la società con tutti i benefici in denaro che ha ricevuto da essa.

(5) Per il fondo di investitori qualificati, non si applicano la Sezione 150 (1) e la Sezione 344 (1) della Legge che disciplina i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative.

  • 276

Remunerazione di un membro dell’organo statutario e rimborso delle spese necessarie di un membro dell’ente statutario o del partner
(1) In aggiunta al diritto al rimborso in base alla legge che regola i rapporti giuridici delle società commerciali e cooperative, che ha un organo statutario o un membro o un partner, nel caso di spese sostenute per organizzare gli affari del Fondo e che potrebbe ragionevolmente essere considerata necessaria, membro l’organo statutario degli investitori qualificati finanzia il diritto alla remunerazione.

(2) L’ accordo del fondo di investitori qualificati includerà anche

  1. a) il metodo di determinazione della remunerazione di un organo statutario del Fondo e le condizioni e la portata del pagamento della retribuzione da parte del Fondo e se può essere un membro del corpo statutaria del Fondo per versare anticipi sulla sua paga, anche più volte, e
  2. b) il metodo di determinazione delle spese che gli Stati organo statutario o il partner del fondo sostenute per organizzare gli affari del Fondo e che possono ragionevolmente essere considerati come necessario, l’importo massimo ammissibile e le condizioni e la portata della copertura di queste spese del Fondo, così come se si può essere un membro del Collegio un’istituzione o un membro di tale fondo per anticipare nuovamente tali spese.

(3) L’Organismo di Valutazione Suprema dell’Investitore Qualificato può, a seconda delle circostanze, aumentare o diminuire la retribuzione di un membro dell’organo statutario del Fondo. Il motivo della riduzione della retribuzione è in particolare il fatto che questo membro dell’organo statutario abbia violato uno dei suoi obblighi.

  • 277

Modifiche al contratto sociale
(1) A meno che il fondo di azionisti di investitori qualificati nell’accordo di partenariato altrimenti o non segue questa legge qualcosa d’altro, basta cambiare l’accordo di tutti i partner che sono membri dell’autorità legale o organo statutario della Società di Gestione. Ma se si tratti di un cambiamento nel contratto sociale negativamente interferito con il partner giusto, è necessario cambiare il consenso del socio, per la legge interviene.

(2) Il Contratto sociale può essere cambiato e di agire del corpo unilateralmente legale della Società di Gestione, se previsto nella presente legge e, a meno di un sociali esclude contratto, nel caso di un cambiamento causati direttamente modificando ortografia normativa correzione o errori tipografici o di un regolamento che segue logicamente dal contenuto del contratto sociale.

  • 278

Diritto di rifiutare di fornire informazioni
(1) Il diritto di un azionista o azionista di ispezionare tutti i documenti di un pool di investitori qualificati e di controllare le informazioni in esso contenute può essere rifiutato, in tutto o in parte,

(a) se la fornitura delle informazioni potrebbe causare danni al fondo di investitori qualificati o alle persone a cui investe,

  1. b) nel caso di informazioni privilegiate o informazioni classificate secondo un’altra regolamentazione legale,

(c) se le informazioni fanno parte dei segreti commerciali di un pool di investitori qualificati,

(d) se la divulgazione comporterebbe la responsabilità penale o amministrativa del suo gestore, depositario, sponsor principale o fondo di investitori qualificati;

(e) laddove le informazioni richieste siano pubblicamente disponibili.

(2) In caso di controversia, decide, su richiesta dell’azionista o dell’azionista, se è previsto l’obbligo di fornire informazioni, il tribunale o l’arbitro o il tribunale arbitrale permanente designato nel contratto sociale. La legge applicabile ad un tribunale, arbitro o tribunale arbitrale permanente deve essere ignorata dopo la scadenza di un mese dalla data di rifiuto di fornire le informazioni.

  • 279

Divieto di concorrenza e altri comportamenti vietati
(1) Il gestore del fondo di investitori qualificati non deve essere il gestore

  1. a) senza il consenso dei partner o dell’organo di vigilanza del gestore, per perseguire l’attività di questo fondo, anche a beneficio di altre persone, o per mediare le operazioni del fondo per un altro,
  2. b) senza il consenso degli azionisti o di vigilanza della Società di Gestione di acquisire o aumentare una partecipazione diretta o indiretta nel capitale sociale o dei diritti di voto della persona che ha emesso i titoli o titoli dematerializzati in cui investe il Fondo, o persone la cui partecipazione al fondo investe,

(c) utilizzare le informazioni sulle opportunità di investimento che ritiene appropriate per l’investimento del Fondo in modo che, sulla base di tali informazioni, prima che l’investimento pertinente del Fondo avvenga nel proprio conto o per conto di un’altra persona

  1. acquisire o cedere la questione alla quale si riferisce l’opportunità di investimento, se ha acquisito o alienato un’altra cosa il cui valore è relativo alla questione alla quale si riferisce l’opportunità di investimento;
  2. direttamente o indirettamente, ha fatto un’altra persona con una raccomandazione per acquisire o cedere l’oggetto a cui si riferisce l’opportunità di investimento o altra questione il cui valore si riferisce alla questione a cui si riferisce l’opportunità di investimento e
  3. d) senza il consenso dei soci o organo di controllo della società di gestione ad accettare un prestito o locazione su da questo fondo o fornire il nome del prestito Fondo o locazione su una persona che costituisce un membro del corpo statutaria della società di gestione, società o persona che un membro del corpo di legge nelle vicinanze.

(2) quando vengono a conoscenza di un alto ufficiale del fondo di investitore qualificato società di gestione, le modalità indicate al paragrafo 1, ha agito legalmente una persona, lo stesso gruppo, o una stretta di informare gli azionisti, senza indebito ritardo o di vigilanza della Società di Gestione.

(3) Un contratto sociale può vietare la concorrenza ai sensi del paragrafo 1 a), b) e d) in modo diverso. Assunzione ai sensi del paragrafo 1 a) o modificare il contratto sociale subordinatamente alle condizioni di cui al paragrafo 1 (a) devono essere trattati diversamente, è richiesta la maggioranza di almeno tre quarti dei voti degli azionisti.

Capitale finanziato di un fondo di investitori qualificati
§ 280

Il capitale finanziato di un fondo di investitori qualificati deve raggiungere almeno EUR 1.250.000 entro 12 mesi dalla data di costituzione del fondo di investimento, a meno che non si tratti della Sezione 281.

Sezione 281

fondo di capitale finanziato ad investitori qualificati, che, secondo il suo statuto investe oltre il 90% del patrimonio del fondo in titoli o titoli dematerializzati che rappresentano una quota in una società o altra persona giuridica, partecipazioni in società o altre entità giuridiche o diritti di proprietà intellettuale, entro il termine specificato nello statuto e, se la forma giuridica di quest’ultimo viene presa in considerazione, nel contratto sociale, almeno pari a 1 000 000 di EUR.

  • 282

(1) non raggiunge quando il fondo di capitale di medio fondo riservato a investitori qualificati nel corso degli ultimi sei mesi degli importi di cui al § 280 o 281, la Società di Gestione adotta, senza indebito ritardo, misure efficaci per porre rimedio alla situazione o decidere di liquidare il Fondo per investitori qualificati.

(2) Il tribunale su proposta della Banca nazionale ceca o chi su che abbia un interesse legittimo, annullato un fondo investitore qualificato, con personalità giuridica e gli ordini sua disposizione, l’importo non è pienamente finanziato fondo di capitale per investitori qualificati almeno gli importi di cui al § 280 o 281. Prima di decidere il tribunale degli investitori qualificati fornirà un tempo ragionevole per la riparazione.

Sezione 283

Diritto di prelazione in caso di esecuzione ed esecuzione
(1) Nel caso di esecuzione di una decisione con la vendita del certificato azionario, certificato di investimento, matrice, una quota che non è azioni A Fondatori, la quota di azionisti società a responsabilità limitata, società per azioni o società europee o di quote di cooperativa o, nel caso di un titolo esecutivo per vendere questo prezioso carta, dematerializzati e azioni sono altri soci che sono i proprietari dello stesso certificato quota di specie o di soci, che possiedono lo stesso tipo di certificato di investimento, matrice o condivisione che non lo fa azioni del fondatore o equivalente quota di diritto di prelazione ai titoli , i titoli dematerializzati o azioni che sono oggetto di esecuzione o di ordine di esecuzione.

(2) In caso di esecuzione della decisione mediante la vendita delle azioni fondatrici o in caso di ordine di esecuzione per la vendita della quota di fondazione, i proprietari delle azioni fondatrici avranno il diritto di prelazione ai sensi dell’articolo 160.

(3) I paragrafi 1 e 2 si applicano solo a un fondo di investitori qualificati, salvo diversa disposizione di altre leggi.

  • 283a

Per un fondo di investitori qualificati, si applicano mutatis mutandis gli articoli da 212 a 214. Laddove queste disposizioni richiedano la divulgazione sul sito web del Fondo, sono sufficienti altre informazioni agli investitori.

TITOLO II

TECNICHE DI INVESTIMENTO E DI TRATTAMENTO
§ 284

(1) La gestione di un fondo di investitori qualificati nella gestione di questo fondo deve, nel quadro dello statuto del Fondo, mantenere e applicare

  1. a) norme relative alla composizione delle attività, consistente nella definizione di cose che possono essere acquisite nel patrimonio del fondo e limiti di investimento, che devono essere seguite in relazione a tali questioni, tra cui, entra in considerazione, i limiti d’investimento durante la copia composizione dell’indice,

(b) le regole per l’accettazione di un prestito o di un prestito per conto di tale fondo,

  1. c) le regole per l’utilizzo delle risorse del fondo per fornire prestiti, prestito o regalo, a garanzia del debito di un’altra persona, o per pagare un debito che non è correlato alla gestione di questo fondo, tra cui, se il patrimonio del fondo utilizzato per fornire prestiti o prestiti che non sono collegate alla sua gestione, e se la proprietà può essere utilizzata per finanziare questa donazione, al fine di garantire il debito di un’altra persona, o per pagare un debito che non è legato alla sua gestione.
  2. d) regole per i contratti di vendita di beni a causa del fondo, che il fondo ha nel suo patrimonio o di dover tempo abbandonato, tra cui, se il conto del Fondo di stipulare contratti per la vendita di cose che il fondo ha nel suo patrimonio o che è stato abbandonato per un po ‘,
  3. e) tecniche per gestire questo fondo,
  4. f) norme per l’impiego di tecniche di gestione del Fondo, comprese le regole per il repo negoziazione con le attività del il regolamento del fondo e di investimento in relazione alle operazioni di pronti contro termine negoziate,

(g) le regole per ridurre il rischio derivante dall’uso di derivati ​​e, se sfruttato a leva, dai limiti di leva finanziaria,

  1. h) regole per il calcolo dell’esposizione totale del metodo passività fondo, con valore lordo valore a rischio misurare, con una risoluzione del modello di valore assoluto e valori di rischio relativo, o altri metodi avanzati di misurazione del rischio e

(i) i limiti di esposizione totali per i metodi di cui alla lettera h).

(2) Con regolamento, il governo può stabilire requisiti qualitativi per le regole di cui al paragrafo 1 da (a) a (d) e (f) a (h), le tecniche di cui al paragrafo 1 (e) e i limiti di esposizione totali di cui al paragrafo 1 i).

(3) L’ articolo 265 si applica mutatis mutandis agli investimenti immobiliari con un fondo di investitori qualificati. Quando un immobile in cui investe un fondo qualificato investitore, un esperto è riconosciuto, o se un comitato di gestione istituisce un consiglio di esperti, lo stesso si applica mutatis mutandis alle sezioni da 266 a 271.

(4) è incompatibile con la presente legge, se la direzione del fondo non introdurrà investitori qualificati, non mantenere o applicare regole o limiti della tecnologia, come previsto dalle norme di legge o di governo in materia di fondi di investimento, e le tecniche per la loro gestione.

Sezione 285

(1) In caso di fuori del controllo della Società di Gestione, un fondo di investitore qualificato che non è il patrimonio della pista conformità del Fondo con le regole per la composizione del patrimonio del fondo, la Società di gestione del fondo per ripristinare la conformità, senza indebite canzoni di ritardo patrimonio del fondo con queste regole; tenendo conto degli interessi dei detentori di quote, azionisti o membri del fondo.

(2) In connessione con l’applicazione del diritto di prelazione per la sottoscrizione di titoli di investimento o strumenti del mercato monetario che si ha o dovrebbe avere un fondo di investitore qualificato nel suo patrimonio, può rinunciare canzoni di conformità patrimonio del fondo con le regole per la composizione delle attività del fondo; Società di gestione del fondo deve riprendere immediatamente dopo l’applicazione delle preferenziali giusti canzoni coerenza patrimonio del fondo con queste regole.

Sezione 287

Qualified Investor Fund Società di gestione o fondo d’investimento estero paragonabile diritto a superare un determinato limite, quando usiamo la leva finanziaria, testimoni Banca nazionale ceca ai suoi limiti richiesta di adeguatezza, che determinano il grado di leva finanziaria, così come il modo per garantire la conformità.

TITOLO III

ACCESSIBILITÀ DELLE INFORMAZIONI
Parte 1

statuto
§ 288

Il fondo per investitori qualificati è un documento che contiene la strategia di investimento del fondo per investitori qualificati, una descrizione dei rischi associati agli investimenti in questo fondo e altre informazioni necessarie per gli investitori di valutare consacrata dell’investimento.

Sezione 289

I dati forniti nello Statuto del Fondo per investitori qualificati devono essere aggiornati.

Parte 2

Relazione annuale
§ 290

(1) L’amministratore qualificato del fondo degli investitori, che la Società di Gestione è autorizzata a superare un determinato limite, elaborare entro e non oltre quattro mesi dopo il periodo di riferimento, la relazione annuale del fondo.

(2) Fondo investitore L’amministratore qualificato, la Società di gestione è autorizzata a superare un determinato limite, fornire ciascun socio o azionista ultima relazione annuale, da parte del Fondo in forma cartacea su richiesta delle richieste di socio o azionista.

(3) Per l’amministratore qualificato del fondo degli investitori, la Società di gestione è autorizzata a superare il limite determinato e che pubblica un rapporto annuale ai sensi della legge che regola le imprese del mercato dei capitali, si applicano i paragrafi 1 e 2 e § 291. Nel suo caso, è sufficiente che ogni investitore fornire su richiesta informazioni richieste dal § 291, che non sono inclusi nella relazione annuale del fondo. Questi dati possono essere forniti separatamente o come supplemento alla relazione annuale.

Sezione 291

Particolarità del rapporto annuale
(1) Per la relazione annuale del fondo di investitori qualificati, il cui gestore è autorizzato a superare il limite applicabile con la Sezione 234 (1) (a), (b) e (j) e l’articolo 234, paragrafi 2 e 5 si applicano mutatis mutandis.

(2) Per la relazione annuale di un fondo investitore qualificato la cui gestione non è autorizzata a superare il limite applicabile, si applica, mutatis mutandis , l’articolo 12 del regolamento del Fondo dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital 7 ) .

(3) Il decreto Banca nazionale ceca stabilisce i requisiti per il contenuto della relazione annuale nell’ambito di applicazione del paragrafo 1, nella misura in cui non lo fa direttamente il diritto applicabile dell’Unione europea l’attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

Sezione 292

Relazione del revisore
Il revisore è tenuto a esprimere il suo parere sulla conformità con la relazione annuale del fondo di investitori qualificati con i rendiconti finanziari.

Parte 3

Informare gli investitori del fondo di investitori qualificati
Sezione 293

(1) La sezione 241 si applica mutatis mutandis all’investimento di un fondo di investitori qualificati o ad un fondo di investimento estero comparabile, il cui gestore è autorizzato a superare il limite applicabile.

(2) per l’offerta di fondo di investimento per investitori qualificati o fondi d’investimento straniero comparabile, la Società di Gestione non ha diritto a superare un determinato limite, l’articolo 13 è regolamenti direttamente applicabili comunitarie che disciplinano i fondi di venture capital europeo 7 ) si applicano, mutatis mutandis.

PARTE NOVE

OFFERTA DI INVESTIMENTO
TITOLO I

DISPOSIZIONI DI BASE
Sezione 294

Offrendo investimento
(1) Offrire un investimento in un fondo di investimento o in un fondo di investimento estero

(a) la vendita di certificati unitari o titoli comparabili o valori mobiliari di emissione emessi ai sensi della legge di uno Stato estero o di titoli partecipativi emessi da un fondo di investimento o da un fondo di investimento estero;

  1. b) che offre altre opzioni per diventare un azionista, ai beneficiari, fondatore, socio o partner silenzioso del fondo di investimento o fondo d’investimento estero o se il fondo di garanzia o di un dispositivo analogo, la persona aumenta il patrimonio del contratto del fondo.

(2) L’ offerta di investimenti di cui al paragrafo 1 comprende anche l’offerta di investimenti relativi al comparto del fondo di investimento o al comparto del fondo di investimento estero. Le disposizioni che disciplinano l’offerta di investimenti in un fondo di investimento o in un fondo di investimento estero si applicano, mutatis mutandis, alla vendita all’asta di investimenti relativi al suo comparto o struttura comparabile.

  • 295

Decisione dell’investitore di propria iniziativa
L’offerta di investimento ai sensi del § 294, paragrafo. 1 non è, se la decisione degli investitori di acquistare titoli o titoli dematerializzati emessi da un fondo di investimento o fondo d’investimento estero o diventare altro azionista, ai beneficiari, fondatore, socio o partner silenzioso del fondo di investimento o gli investimenti stranieri fondo o, nel caso di un fondo fiduciario o di una struttura analoga, da una persona che aumenta le attività del Fondo per contratto, di propria iniziativa.

Sezione 295a

Offrire pubblicamente o meno che pubblicamente
(1) Investire in un fondo comune o fondo d’investimento estero nella Repubblica Ceca può offrire al pubblico solo in condizioni previste dalla presente legge solo se il fondo è registrato nel relativo elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca; ciò non pregiudica l’articolo 305, paragrafo 1.

(2) Per offrire la Repubblica Ceca un investimento in un fondo comune o fondo d’investimento estero per coloro che non sono investitori qualificati diverse (private placement) pubblico può essere solo se tali investimenti nella Repubblica Ceca in grado di offrire al pubblico, o il numero di persone non superiore a 20 .

  • 296

Offrire investimenti in fondi per investitori qualificati e fondi di investimento stranieri comparabili
Gli investimenti in fondo investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile possono essere in offerta pubblica Repubblica Ceca, gli azionisti, ai beneficiari, fondatore, socio o socio occulto del fondo o, nel caso del fondo fiduciario o di un dispositivo analogo, la persona aumenta il patrimonio del contratto del fondo, tuttavia, può diventare un investitore qualificato; deve essere un’offerta pubblica diversamente specificato.

Sezione 297

Offrendo investimenti in fondi di investimento esteri comparabili a un fondo speciale
(1) L’investimento in un fondo d’investimento estero, equivalente ad un fondo speciale sia nella Repubblica Ceca offrono al pubblico diverse dagli investitori qualificati solo se la Società di Gestione del Fondo ha il diritto di superare il limite determinato sulla base dell’autorizzazione concessa dalla Banca nazionale ceca o sulla base dell’autorizzazione concessa dall’autorità di vigilanza di un altro membro Stato in conformità con i requisiti di cui al art. 6-8 del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) , gli obblighi di cui al § 306 paragrafo. 1 e ceco nazionale Banca adotta una decisione ai sensi del paragrafo 3. a soddisfare gli obblighi di cui al § 306 paragrafo. 1, in questo caso, § 306, paragrafo. 2 si applica mutatis mutandis.

(2) Se la Società di Gestione del Fondo ha diritto ai sensi del paragrafo 1 superare un determinato limite, o, in mancanza di una banca nazionale ceca ai sensi del paragrafo 3, la gara per gli investimenti ai sensi del § 296 comma 1 di conseguenza.

(3) Il fatto che un fondo di investimento straniero comparabile al fondo speciale, la Banca nazionale ceca deciderà entro 20 giorni lavorativi dalla data di presentazione della domanda, che è prescritto requisiti e non soffrono di altri difetti.

(4) Una domanda di cui al paragrafo 3 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione.

  • 298

Relazione con il diritto dell’Unione europea
(1) L’ offerta di investimenti nel fondo per il venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) una normativa dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital 7 ) definisce una normativa dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital 7 ) .

(2) L’ offerta di investimenti in un fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) definisce un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) .

(3) L’ offerta di investimento nel fondo europeo di investimento a lungo termine è definita da un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi di investimento europei a lungo termine 18 ) .

  • 299

Un fondo speciale, investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile, il cui stato di origine è lo Stato membro che gestisce la società di gestione autorizzata superare un determinato limite stabilito in uno Stato membro ai fini di offrire investimento nel Fondo considera fondo d’investimento estero, il cui stato di appartenenza non è Stato membro se è conforme al suo statuto oa un documento comparabile

  1. a) investe almeno l’85% del valore delle sue attività in un fondo di investimento estero di cui lo Stato membro di origine non è uno Stato membro,
  2. b) investa almeno l’85% del proprio patrimonio in fondi di investimento o fondo d’investimento estero, che non è gestito dalla società di gestione con sede in uno Stato membro,
  3. c) investa almeno l’85% del suo patrimonio in altri fondi di investimento esteri di cui alle lettere a) o b), o fondi di investimento di cui alla lettera b), che sono ciascuna la stessa strategia di investimento, o
  4. d) può avere l’esposizione fino al 85% delle sue attività in relazione al fondo d’investimento estero di cui alle lettere a) o b) o di un fondo di investimento di cui alla lettera b), o in relazione a più di tali fondi, che sono ciascuna la stessa strategia di investimento.

TITOLO II

OFFERTA DI INVESTIMENTO o fondi d’investimento per finanziare gli investimenti stranieri, che Stato, lo Stato membro
Parte 1

Nel caso di un proprietario il cui Stato membro di origine è uno Stato membro
Sezione 1

Offerta pubblica di investimenti in un fondo standard o in un fondo di investimento estero comparabile
§ 300

Offerta pubblica di investimenti nel fondo standard nella Repubblica ceca
(1) Gli investimenti nel fondo standard possono essere offerti pubblicamente nella Repubblica ceca se tale fondo è registrato nell’elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi dell’articolo 597 (a) o (b).

(2) È vietato di offrire al pubblico nella Repubblica Ceca un fondo di investimento in uno standard, se non gestito da una persona con una licenza rilasciata dalla Banca nazionale ceca che gli consente di gestire i fondi o l’autorità di vigilanza di serie di un altro Stato membro dà diritto a coltivare fondi di investimento esteri paragonabili al fondo standard.

Offerta pubblica di investimenti in un fondo standard in un altro Stato membro
§ 301

(1) Gli investimenti in un fondo standard possono essere offerti al pubblico in un altro Stato membro dalla data in cui il gestore del fondo riceve una notifica dalla Banca nazionale ceca conformemente alla sezione 303 (3).

(2) Se l’investimento di un fondo standard offerto al pubblico in un altro Stato membro, devono essere le informazioni chiave nello Stato membro di pubblicazione e alle stesse condizioni come nella Repubblica Ceca. Non sono ammesse altre modifiche alle informazioni chiave di una traduzione, o le aggiunte. Le disposizioni di cui al § 229 comma. 2 si applicano per analogia.

  • 302

(1) Se gli investimenti in un fondo standard devono essere offerti pubblicamente in un altro Stato membro, la gestione di questo fondo deve informare in anticipo la Banca nazionale ceca. L’avviso sotto la prima frase è inviato alla Banca nazionale ceca in inglese.

(2) la notifica requisiti di cui al paragrafo 1 sono definiti all’articolo 1 e nell’allegato I delle norme direttamente applicabili dell’Unione europea in materia di cooperazione nella supervisione di investimento collettivo, in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo 12 ) .

(3) La notifica di cui al paragrafo 1 è accompagnata dalla traduzione della gestione del fondo standard in questione

(a) una comunicazione aggiornata delle informazioni chiave del Fondo,

  1. b) lo stato attuale di questo fondo,

(c) le relazioni annuali correnti di questo Fondo;

  1. d) l’ attuale relazione semestrale del Fondo, se esistente, dopo la relazione annuale effettiva di cui alla lettera c) è stata preparata.

(4) La notifica di cui al paragrafo 3 a) devono essere accompagnati da una traduzione nella lingua in cui presentare i documenti Autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui gli investimenti devono essere offerti al pubblico.

(5) I documenti di cui al paragrafo 3 (b) a (d) può, a discrezione della direzione del fondo standard in questione, essere accompagnato da una traduzione in

  1. a) la lingua in cui possono essere presentati i documenti dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro nel quale l’investimento deve essere offerto al pubblico;
  2. b) la lingua inglese.

(6) A discrezione della direzione del fondo standard in questione, la traduzione di cui ai paragrafi 4 e 5 può essere ufficialmente certificata. La gestione del fondo standard in questione è responsabile per l’accuratezza e la completezza della traduzione di cui ai paragrafi 4 e 5.

  • 303

(1) La Banca nazionale ceca verifica se la notifica e i suoi allegati conformemente alla sezione 302 hanno le indicazioni prescritte e non devono presentare altri difetti.

(2) La Banca nazionale ceca entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricezione del bando e gli allegati ai sensi del § 302, che ha una requisiti prescritti e non soffrono di altre disabilità, invia l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui dovrebbero investire ai sensi del § 301 paragrafo. 1 offerto pubblicamente,

  1. a) la presente notifica e i suoi allegati;
  2. b) il certificato in lingua inglese che il fondo norma in questione è conforme alla direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo 4 ) ; indicazioni del certificato di cui all’articolo 2 e all’allegato II dell’Unione europea direttamente applicabile in materia di cooperazione nella supervisione di investimento collettivo, in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sul coordinamento delle normative in materia di investimento collettivo del 12 ) .

(3) La Banca nazionale ceca informa senza indebito ritardo la direzione del fondo tipo interessato che ha inviato la notifica, i suoi allegati e la conferma conformemente al paragrafo 2.

(4) Nel definire ulteriormente le azioni della Banca nazionale ceca ai sensi del comma 2 dell’articolo 3-5 delle norme direttamente applicabili dell’Unione europea in materia di cooperazione nella supervisione di investimento collettivo, in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo 12 ) .

  • 304

(1) Laddove gli investimenti in un fondo standard siano offerti pubblicamente in un altro Stato membro, gli investitori in tale altro Stato membro devono essere forniti e resi disponibili al pubblico

(a) la comunicazione delle informazioni chiave del Fondo, nonché le sue modifiche,

(b) lo stato del Fondo, nonché i suoi emendamenti,

(c) la relazione annuale del Fondo, nonché i suoi emendamenti,

(d) la relazione semestrale del fondo standard, nonché le sue modifiche, e

(e) dettagli degli importi per i quali le quote e le azioni di investimento emesse dal Fondo sono emesse e rimborsate.

(2) I documenti di cui al paragrafo 1 da (a) a (d), nonché le relative modifiche, e le informazioni di cui al paragrafo 1 e) in un altro Stato membro in cui stanno investendo in un fondo standard offerto pubblicamente agli investitori fornire e pubblicare nello stesso modo gli investitori di fornire e pubblicare documenti comparabili e le informazioni relative al fondo d’investimento estero paragonabile al fondo di serie sotto la legislazione di un altro Stato membro .

(3) La notifica di cui al paragrafo 1 a), così come i cambiamenti in un altro Stato membro in cui stanno investendo in un fondo standard offerto pubblicamente agli investitori, e pubblica una traduzione nella lingua in cui presentare i documenti all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro.

(4) I documenti di cui al paragrafo 1 (b) a (d), nonché le modifiche ad esso, e i dati di cui al paragrafo 1 (e) in un altro Stato membro in cui gli investimenti in un comparto standard sono offerti al pubblico, fornire agli investitori e pubblicare con

  1. a) la lingua in cui possono essere presentati i documenti dell’autorità di controllo dell’altro Stato membro, oppure
  2. b) la lingua inglese.

(5) La frequenza di divulgazione secondo il paragrafo 1 e) è regolato dalla legge ceca.

Offerta pubblica di investimenti in un fondo di investimento estero paragonabile a un fondo standard nella Repubblica ceca
§ 305

(1) L’investimento in un fondo d’investimento estero, equivalente ad un fondo standard può essere in offerta pubblica Repubblica Ceca della data in cui la Società di Gestione del Fondo ha ricevuto la notifica all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, che è lo Stato di residenza del fondo, confrontabile con la comunicazione della Banca nazionale ceca ai sensi del § 303 comma 3. La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero nell’elenco di cui all’articolo 597 d) senza ingiustificato ritardo dopo il ricevimento della autorità di controllo dello Stato di documenti di fondi paragonabili a tali documenti ai sensi del § 303 comma. 2 °

(2) È vietato per offrire al pubblico nella Repubblica Ceca un investimento in un fondo di investimento estero paragonabile a fondo standard se non è gestito da una persona con una licenza rilasciata dalla Banca nazionale ceca che gli consente di gestire i fondi standard o all’autorità di controllo di un altro Stato membro dà diritto a coltivare fondi di investimento esteri paragonabili a fondo standard.

Sezione 306

(1) Se la Repubblica Ceca gli investimenti offerto al pubblico in un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard deve essere di comune accordo con la banca, una banca estera con una filiale in Repubblica Ceca, commerciante di valori mobiliari o di una persona di cui al § 24 par. 5 o § 28 par. 6 delle attività di business che governano legge sul mercato dei capitali depositati a titolo di

(a) il rimborso di titoli o valori mobiliari di libro emessi dal Fondo nella Repubblica ceca,

  1. b) la distribuzione e il pagamento di quote di profitto e altri proventi delle attività del Fondo nella Repubblica ceca,
  2. c) regolamento della quota di regolamento e distribuzione e pagamento di altre prestazioni in denaro nella Repubblica ceca nel caso in cui questo fondo venga cancellato;

(d) la pubblicazione di documenti e dati relativi a questo Fondo nella Repubblica ceca.

(2) L’obbligo di cui al paragrafo 1 devono essere soddisfatti anche dopo gli investimenti di cui al paragrafo 1 non è più nella Repubblica Ceca sono offerti al pubblico, fino a quando la gestione di impegni ai proprietari di titoli o titoli consegnabili emesse dal Fondo che sono domiciliati o residenti nella Repubblica Ceca.

  • 307

(1) Se la Repubblica Ceca ha offerto al pubblico l’investimento in un fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile, gli investitori devono essere stabiliti o residenti nella Repubblica Ceca in relazione a questo fondo e fornite sul sito web del Fondo di corrente pubblicato

(a) un documento comparabile alla divulgazione delle informazioni chiave del fondo standard e le sue modifiche,

(b) un documento comparabile a quello del fondo standard, nonché i relativi emendamenti,

(c) un documento comparabile alla relazione annuale del fondo standard, nonché i suoi emendamenti,

(d) un documento comparabile alla relazione semestrale del fondo standard e le sue modifiche, e

(e) gli importi per i quali i titoli e i titoli in forma di libro emessi dal Fondo sono emessi e riscattati.

(2) Per l’obbligo di cui al paragrafo 1, l’articolo 306, paragrafo 2 si applica mutatis mutandis.

(3) I documenti di cui al comma 1. a) ad), così come le loro modifiche e informazioni di cui al comma 1. e) nella Repubblica Ceca gli investitori forniscono e pubblicare nello stesso modo gli investitori di fornire e pubblicare documenti comparabili e le informazioni relative al fondo di serie ai sensi della presente legge, ai sensi della presente legge o in virtù di una normativa direttamente applicabile comunitarie che disciplinano le informazioni chiave per gli investitori, che sono attuazione della direttiva del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo 11 ) .

(4) Il documento di cui al paragrafo 1 a), così come i suoi cambiamenti, possono essere forniti o resi disponibili agli investitori nella Repubblica ceca con una traduzione in

(a) la lingua ceca, o

(b) la lingua per la quale la Banca nazionale ceca prescrive un decreto a tal fine.

(5) I documenti di cui al paragrafo 1 (b) a (d), nonché le modifiche ad esso, e i dati di cui al paragrafo 1 (e) possono essere forniti o resi disponibili agli investitori con una traduzione in

  1. a) la lingua ceca,

(b) una lingua il cui uso, a tal fine, è stabilito in un decreto dalla Banca nazionale ceca;

  1. c) la lingua inglese.

(6) La frequenza di divulgazione di cui al paragrafo 1 (e) sono disciplinati dalla legge dello Stato di origine di quel Fondo.

  • 308

Offerta pubblica di investimenti in un fondo di investimento estero comparabile a un fondo standard gestito da una società di investimento in un altro Stato membro
L’investimento in un fondo d’investimento estero, equivalente ad un fondo standard può essere in un’altra offerta pubblica Stato membro della data in cui la società di investimento che gestisce il fondo riceve l’autorità di vigilanza di comunicazione dello Stato del fondo, l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui questi investimenti ha offerto al pubblico , ha inviato l’avviso, i suoi allegati e confermare con preavviso comparabili, i suoi allegati e la conferma ai sensi del § 303 comma. 2 °

Sezione 2

Offrendo investimenti in un fondo speciale, un fondo di investitori qualificati o un fondo di investimento estero comparabile lo Stato membro d’origine è
Sezione 309

Nel caso di un proprietario con una sede legale nella Repubblica ceca autorizzato a superare il limite applicabile nel caso di un’offerta nella Repubblica ceca
Investire in un fondo speciale, fondo di investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile, il cui stato di origine è lo Stato membro che gestisce la società di gestione con sede nella Repubblica Ceca diritto a superare un determinato limite, può la Repubblica Ceca offrire la data in cui il fondo è registrato in elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 597. Se si tratta di un fondo d’investimento estero sarà utilizzato per il contenuto di una voce nell’elenco del § 312 comma. 2 di conseguenza.

  • 310

Nel caso di un gestore ingiustificato, la soglia viene superata nel caso dell’offerta pubblica nella Repubblica ceca
(1) Gli investimenti del fondo per investitori qualificati o di un fondo d’investimento estero, pari a un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati, il cui stato di origine è lo Stato membro che gestisce la società di gestione con sede nella Repubblica Ceca supera autorizzato un limite determinato, può offrire Repubblica Ceca al pubblico dal la data in cui questo fondo è registrato nell’elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca conformemente alla sezione 597 (a), (b), (c) o (d).

(2) L’investimento in un fondo d’investimento estero, equivalente ad un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati, il cui stato di casa è un altro Stato membro che gestisce la società di gestione, che non consente l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, che danno diritto a superare un determinato limite, stabiliti in un altro Stato membro possibile l’offerta pubblica della Repubblica Ceca la data in cui il fondo è registrato nella lista gestito da Banca nazionale ceca ai sensi del § 597 punti. d).

Nel caso di un proprietario con una sede legale nella Repubblica ceca che ha diritto a superare il limite applicabile nel caso di un’offerta in un altro Stato membro
§ 311

Investire in un fondo speciale, fondo di investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile, il cui stato di origine è lo Stato membro che gestisce la società di gestione con sede nella Repubblica Ceca diritto a superare un determinato limite, può essere in un altro Stato membro che offrono persone di cui al § 2 comma. 1 o 2 delle disciplinano Act attività sul mercato dei capitali e alle persone che, in base alla legge che disciplina le attività commerciali sul mercato dei capitali o la legge di un altro Stato membro, essere considerati in relazione agli investimenti nel Fondo per il cliente, che è un cliente professionale, la data in cui riceve la Società di Gestione del Fondo avviso della Banca nazionale ceca ai sensi dell’articolo 313, paragrafo 3.

  • 312

(1) Per poter offrire investimenti in un altro Stato membro ai sensi della sezione 311, la gestione del fondo di investimento o del fondo di investimento estero deve informare in anticipo la Banca nazionale ceca. L’avviso di cui alla prima frase e l’allegato al presente avviso devono essere inviati alla Banca nazionale ceca in inglese o con una traduzione in inglese.

(2) La notifica di cui al paragrafo 1 deve contenere o essere accompagnata da

  1. a) un piano aziendale relativo a tale offerta che comprende i dati necessari per identificare il fondo di investimento o il fondo di investimento estero interessato e i dati necessari per identificare lo Stato membro di origine di tale fondo,

(b) uno statuto o documento comparabile o, ove applicabile, un contratto sociale del fondo di investimento o del fondo di investimento estero interessato,

(c) i dati necessari per identificare il depositario del fondo di investimento o del fondo di investimento estero interessato,

(d) i dati del fondo di investimento o del fondo di investimento estero interessati forniti agli investitori o una descrizione di tali informazioni nel caso delle informazioni di cui all’articolo 241 o all’articolo 293, paragrafo 1

  1. e) se si tratta di un fondo di investimento o di un fondo d’investimento estero, che secondo il suo documento statuto o equivalente investe almeno l’85% del proprio patrimonio in un unico fondo di investimento o fondo d’investimento estero, o più fondi di investimento o fondi di investimento esteri, che sono reciprocamente la stessa strategia di investimento, o può avere l’esposizione fino al 85% del valore del loro patrimonio da fondo di un investimento o fondo d’investimento estero o verso più fondi di investimento o fondi di investimento esteri, che hanno tra loro stessa strategia di investimento, l’indicazione dei fondi del paese di origine in cui passi investe o è esposto a tale esposizione,
  2. f) i dati necessari per identificare lo Stato membro nel quale gli investimenti devono essere offerti a norma dell’articolo 311;
  3. g) se si vuole essere di investimento offerti solo alle persone di cui al § 2 comma. 1 o 2 delle disciplinano Act attività sul mercato dei capitali e alle persone che, in base alla legge che disciplina le attività commerciali sul mercato dei capitali o la legge di un altro Stato membro, essere considerati in relazione agli investimenti in Fondo per il cliente, che è un professionista le informazioni dei clienti sulle misure per garantire il rispetto di questo limite, anche se questi investimenti devono essere in tale altro Stato membro, offerto attraverso una terza parte, in conformità con la legge di tale altro Stato membro Stato.
  • 313

(1) La Banca nazionale ceca deve verificare se la comunicazione e i suoi allegati, conformemente alla sezione 312, hanno prescritto i requisiti e non devono presentare altri difetti.

(2) La Banca nazionale ceca entro 20 giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione e gli allegati ai sensi del § 312, che ha una requisiti prescritti o soffrono di altre disabilità, manda l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui gli investimenti sono da offrire ai sensi del § 311,

  1. a) la presente notifica e i suoi allegati;

(b) conferma in inglese che la gestione del fondo di investimento o del fondo di investimento estero interessato ha una licenza che lo autorizza a superare il limite applicabile e a gestire fondi di investimento e fondi di investimento esteri con una particolare strategia di investimento.

(3) La Banca nazionale ceca comunica senza indebito ritardo alla direzione del fondo di investimento o del fondo di investimento estero interessato che ha inviato la notifica, i suoi allegati e la conferma conformemente al paragrafo 2.

  • 314

(1) Se sono in un altro Stato membro ha offerto investimenti ai sensi del § 311, chiede la Società di gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero Banca nazionale ceca per il consenso a qualsiasi modifica sostanziale dei fatti esposti nel bando e dei suoi allegati ai sensi del § 312 entro e non oltre un mese prima la data in cui si verifica questo cambiamento. Se egli non può, la Società di Gestione per l’ostacolo che si è verificato indipendentemente dalla volontà del termine di cui alla prima frase osservare, chiedere il consenso a modifiche senza indebito ritardo dopo l’ostacolo è passato.

(2) In un procedimento su una domanda ai sensi del paragrafo 1 Banca nazionale ceca può decidere che accettare la modifica non solo se sarebbe fare questo cambiamento ha fatto sì che la Società di gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero cessa di adempiere agli obblighi imposti dalla società di gestione autorizzata superare un determinato limite presente legge, sulla base della presente legge o di un regolamento direttamente applicabile UE attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

(3) Se la decisione da parte della Banca nazionale ceca, l’approvazione per apportare le modifiche non, società di gestione non può fare questo cambiamento, e se è stato già fatto, deve essere notato, senza indebito ritardo, i fatti riportati nella dichiarazione o nei suoi allegati ai sensi del § 312 al suo stato originale. Società di gestione non riesce a soddisfare un obbligo previsto dalla prima frase, vieta gli investimenti aggiuntivi di offerta ai sensi del § 311th

(4) Se la Banca nazionale ceca accetta di apportare modifiche, informa senza indebito ritardo l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui tali investimenti sono offerti conformemente alla sezione 311.

(5) La domanda di approvazione di cui al paragrafo 1 contiene le informazioni ed i documenti che provano che, per rendere questo cambiamento significa che la Società di gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero cessa di adempiere agli obblighi imposti dalla società di gestione autorizzata superare un determinato limite presente legge, sulla base della presente legge o di regolamento direttamente applicabile UE attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

(6) Una domanda di cui al paragrafo 5 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione.

  • 315

Nel caso di un operatore stabilito in un altro Stato membro autorizzato a superare il limite applicabile, nel caso di un’offerta nella Repubblica ceca
(1)Investire in un fondo speciale, fondo di investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile, il cui stato di origine è lo Stato membro che gestisce la società di gestione del fondo stabilita in un altro Stato membro è autorizzato a superare un determinato limite, può la Repubblica Ceca offrono le persone di cui al § 2 comma. 1 o 2 delle disciplinano Act attività sul mercato dei capitali e quelli che sono sotto la legge sono soggette le imprese del mercato dei capitali considerate in relazione agli investimenti nel Fondo per il cliente, che è un cliente professionale, la data in cui la Società di Gestione del Fondo ha ricevuto la notifica all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui è stabilito, comparabile con la comunicazione della Banca nazionale ceca ai sensi del § 313 comma. 3. Banca nazionale ceca ha registrato un fondo d’investimento estero nella lista ai sensi del § 597 punti.e) senza indebito ritardo dopo aver ricevuto dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro documenti comparabili a quelli di cui all’articolo 313, paragrafo 2.

(2) Gli investimenti di cui al paragrafo 1 possono essere offerti al pubblico nella Repubblica ceca dalla data in cui il fondo è registrato nell’elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca conformemente alla sezione 597 (a), (b), (c) o (d).

Parte 2

Nel caso di un operatore stabilito in uno Stato che non è uno Stato membro
§ 316

(1) L’investimento in un fondo d’investimento estero, equivalente ad un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati, il cui stato di casa è un altro Stato membro che gestisce la società di gestione che supera un determinato limite, stabilita in uno Stato che non è uno Stato membro, può essere solo nella Repubblica Ceca offrendo la data in cui il fondo è registrato nella nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del paragrafo 2.

(2) La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero di cui al paragrafo 1 nell’elenco di cui all’articolo 597 (d) o (e) su richiesta del proprio responsabile entro 20 giorni lavorativi se:

  1. a) l’ autorità di vigilanza di un altro Stato che ha concesso alla Società di Gestione dell’autorizzazione fondo per la gestione del fondo, e la Banca nazionale ceca a norma degli articoli 113 e 115 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , hanno convenuto di scambiare le informazioni necessarie all’esercizio della vigilanza ai sensi della presente legge,
  2. b) autorità di vigilanza di un altro Stato che ha concesso alla Società di Gestione dell’autorizzazione fondo per la gestione del fondo, e l’autorità di vigilanza dello Stato di origine del fondo, a norma degli articoli 113 e 115 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del amministratore di regolazione Consiglio alternativa Fondo investimenti 6 ) , ha accettato di scambiare le informazioni necessarie per la supervisione da parte del paese di origine del fondo, che rafforza il Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) , e
  3. c) lo Stato in cui la sede legale della Società di Gestione del Fondo non è elencato nella lista dei paesi non cooperativi e dei territori da parte del Gruppo di azione finanziaria sul riciclaggio di capitali Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

(3) Quando propongono investimenti di cui al paragrafo 1, si incontrano la Società di gestione del fondo d’investimento estero in relazione a questo Fondo, la Banca nazionale ceca e gli investitori domiciliati o residenti nella Repubblica Ceca, gli obblighi imposti dalla società di gestione autorizzata superare un limite determinato ai sensi del § 34-37, § 233-235 , § 241, 290, 291, 293, 463, 464 e 557 di conseguenza.

(4) Gli obblighi di cui al paragrafo 3 sono soddisfatte, anche dopo gli investimenti di cui al paragrafo 1 non è più nella Repubblica Ceca sono offerti fino alla definizione di obblighi nei confronti delle persone che occupano posizioni comparabili con le parti interessate, ai beneficiari, fondatori, soci o partner silenti del straniera fondo di investimento che vengono domicilio o la residenza nella Repubblica Ceca, e se il dispositivo è fondo di svěřenským paragonabili e quelli che ha sollevato la proprietà del dispositivo come un accordo di fondo d’investimento estero e sono domicilio o la residenza nella Repubblica Ceca.

(5) È vietato di offrire negli investimenti Repubblica Ceca di cui al paragrafo 1, dopo la data di designato dal agire in poteri delegati adottati dalla Commissione europea ai sensi dell’articolo 68 cpv. 6 del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) come il giorno in cui il deve terminare regimi nazionali di cui agli articoli 36 e 42 della presente direttiva e il regime del passaporto di cui agli articoli 35 e 37-41 della presente direttiva è diventato l’unico regime obbligatorio applicabile in ciascuno degli Stati membri.

(6) Una domanda di cui al paragrafo 2 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione.

  • 317

(1) Investire in un fondo speciale per fondo di investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile, il cui stato di casa è un altro Stato membro che gestisce una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, può la Repubblica Ceca offrire la data in cui è stato registrato il fondo nell’elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca sotto la sezione 597.

(2) Per gli investimenti di marketing in un altro Stato membro ad un fondo speciale per fondo di investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile, il cui stato di casa è un altro Stato membro che gestisce una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, le persone di cui al § 2 comma. 1 o 2 delle disciplinano Act attività sul mercato dei capitali e alle persone che, in base alla legge che disciplina le attività commerciali sul mercato dei capitali o la legge di un altro Stato membro, essere considerati in relazione agli investimenti nel Fondo per il cliente, che è un cliente professionale con § 311-314 si applicano, mutatis mutandis, .

(3) Per gli investimenti di marketing in Repubblica Ceca in un apposito fondo, fondo di investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile, il cui stato di casa è un altro Stato membro che gestisce una persona domiciliata in un paese che non è uno Stato membro che ha l’autorità autorizzazione concessa la supervisione di un altro Stato membro, comparabile all’autorizzazione di cui alla sezione 481, la sezione 315 si applica mutatis mutandis.

(4) L’investimento in un fondo d’investimento estero, equivalente ad un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati, il cui stato di casa è un altro Stato membro che gestisce la società di gestione con sede in un paese che non è uno Stato membro che non è consentita ai sensi del § 481 o autorità autorizzazione concessa equivalente la vigilanza di un altro Stato membro può essere offerta pubblicamente nella Repubblica ceca dalla data in cui il fondo è registrato nell’elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca conformemente alla sezione 597 d).

TITOLO III

OFFERTA DI INVESTIMENTI A UN FONDO DI INVESTIMENTO ESTERO, DOVE LO STATO DOMESTICO NON È UNO STATO MEMBRO
Parte 1

Nel caso di un operatore con sede legale in uno Stato membro
§ 318

Nel caso di una società di investimento autorizzata a superare il limite applicabile, se l’offerta è solo nella Repubblica ceca
(1) L’investimento in un fondo d’investimento estero, la cui casa Stato non è uno Stato membro che gestisce società di investimento autorizzata a superare un determinato limite, può essere solo nella Repubblica Ceca che offre la data in cui il Fondo è registrato nella lista mantenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 597 punti. d) o e).

(2) La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero di cui al paragrafo 1 nell’elenco di cui all’articolo 597 (d) o (e) su richiesta del proprio responsabile entro 20 giorni lavorativi se:

  1. a) l’autorità di vigilanza dello Stato di origine del fondo e la Banca nazionale ceca a norma degli articoli 113 e 115 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano investimento alternativi gestori di fondi 6 ) , ha accettato di scambiare le informazioni necessarie per la supervisione sotto questa legge e
  2. b) lo Stato di residenza del fondo non è elencato nella lista dei paesi non cooperativi e dei territori da parte del Gruppo di azione finanziaria sul riciclaggio di capitali Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

(3) Quando propongono investimenti di cui al paragrafo 1, si incontrano la Società di gestione del fondo d’investimento estero in relazione a questo obblighi di fondi imposti dalla società di gestione autorizzata superare un limite determinato ai sensi della presente legge, ai sensi della presente legge o in virtù di una normativa UE direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e I consigli di amministrazione dei gestori di fondi di investimento alternativi 6 ), ad eccezione degli articoli da 60 a 84; il gestore del fondo di investimento estero interessato garantisce tuttavia che le attività del depositario ai sensi degli articoli da 71 a 73 in relazione a tale fondo siano esercitate da altre persone. il gestore del fondo di investimento estero interessato comunica alla Banca nazionale ceca le informazioni necessarie per identificare le persone che svolgono le attività del depositario di questo fondo conformemente alle sezioni da 71 a 73 e le relative modifiche.

(4) Per gli obblighi di cui al paragrafo 3, l’articolo 316, paragrafo 4 si applica mutatis mutandis.

(5) È vietato di offrire negli investimenti Repubblica Ceca di cui al paragrafo 1, dopo la data di designato dal agire in poteri delegati adottati dalla Commissione europea ai sensi dell’articolo 68 cpv. 6 del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) come il giorno in cui il deve terminare regimi nazionali di cui agli articoli 36 e 42 della presente direttiva e il regime del passaporto di cui agli articoli 35 e 37-41 della presente direttiva è diventato l’unico regime obbligatorio applicabile in ciascuno degli Stati membri.

(6) Una domanda di cui al paragrafo 2 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione. Inoltre, la Banca nazionale ceca specifica, nell’ambito del necessario per l’efficace controllo del mercato dei capitali, l’ambito, la struttura, la forma e le modalità di comunicazione dei dati e fornitura dei documenti di cui al paragrafo 3 alla Banca nazionale ceca, nonché le scadenze per la loro notifica e fornitura.

  • 319

Nel caso in cui un operatore con una sede legale in un altro Stato membro abbia il diritto di superare il limite applicabile, se l’offerta è solo nella Repubblica ceca
(1) L’investimento in un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro che gestisce la società di gestione autorizzata superare un determinato limite stabilito in un altro Stato membro, può essere solo nella Repubblica Ceca che offre la data in cui il Fondo è registrato nel nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca in conformità con la sezione 597 d) o e).

(2) La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero di cui al paragrafo 1 nell’elenco di cui all’articolo 597 (d) o (e) su richiesta del proprio responsabile entro 20 giorni lavorativi se:

  1. a) l’autorità di vigilanza dello Stato di origine del fondo e l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui la sede della Società di Gestione del Fondo, ai sensi degli articoli 113-115 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , ha accettato di scambiare le informazioni necessarie per la supervisione sotto la legislazione di un altro Stato membro, in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) , e
  2. b) la condizione secondo § 318 par. b).

(3) Quando propongono investimenti di cui al paragrafo 1, si incontrano la Società di gestione del fondo d’investimento estero in relazione a questo obblighi di fondi imposti dalla società di gestione autorizzata superare un limite determinato dalla normativa direttamente applicabile comunitari di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) . e la legge dello Stato in cui è stabilito, in base alla direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ), ad eccezione dell’articolo 21 della presente direttiva; Società di gestione del fondo d’investimento estero, tuttavia, garantire che le attività di depositario di cui all’articolo 21, paragrafo. 7, 8 e 9 del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) in relazione a questo fondo eseguire un’altra persona. La gestione del fondo d’investimento estero invia all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui è stabilito, i dati necessari per identificare le persone che svolgono l’attività di depositario del fondo ai sensi dell’articolo 21, paragrafo. 7, 8 e 9 del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) così come i loro cambiamenti.

(4) Per gli obblighi di cui al paragrafo 3, l’articolo 316, paragrafo 4 si applica mutatis mutandis.

(5) È vietato di offrire negli investimenti Repubblica Ceca di cui al paragrafo 1, dopo la data di designato dal agire in poteri delegati adottati dalla Commissione europea ai sensi dell’articolo 68 cpv. 6 del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) come il giorno in cui il deve terminare regimi nazionali di cui agli articoli 36 e 42 della presente direttiva e il regime del passaporto di cui agli articoli 35 e 37-41 della presente direttiva è diventato l’unico regime obbligatorio applicabile in ciascuno degli Stati membri.

(6) Una domanda di cui al paragrafo 2 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione.

  • 320

Nel caso di una società di investimento autorizzata a superare il limite applicabile nel caso di offerte nella Repubblica ceca
(1) L’investimento in un fondo d’investimento estero, la cui casa Stato non è uno Stato membro che gestisce società di investimento autorizzata a superare un determinato limite, la Repubblica Ceca può offrire la data in cui il Fondo è registrato nella lista mantenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 597 punti. d) o e).

(2) La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero di cui al paragrafo 1 nell’elenco di cui all’articolo 597 (d) o (e) su richiesta del proprio responsabile entro 20 giorni lavorativi se:

  1. a) le condizioni di cui al § 318 par. a) eb),
  2. b) lo Stato di residenza del fondo ha stipulato un accordo con la Repubblica Ceca, che corrisponde ai principi di cui all’articolo 26 del modello di convenzione fiscale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico sul reddito e proprietà e garantire lo scambio di informazioni in materia fiscale, e
  3. c) la data in cui devono essere investimenti offerti, prima della data che determina la prescrizione dell’Unione europea rilasciata ai sensi dell’articolo 67 paragrafo. 6 del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) come data di efficacia della Art. 35 e 37 a 41 della presente direttiva.

(3) Una domanda di cui al paragrafo 2 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione.

  • 321

Nel caso di una società di investimento autorizzata a superare il limite applicabile, nel caso di un’offerta in un altro Stato membro
(1) per l’offerta di investimenti in un altro Stato membro ad un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro che gestisce società di investimento autorizzata a superare un determinato limite, le persone di cui al § 2 comma. 1 o 2 delle attività di business che governano legge sul mercato dei capitali e alle persone che secondo la legge che regola le attività commerciali sul mercato dei capitali o la legge di un altro Stato membro, essere considerato in relazione agli investimenti nel Fondo per il cliente, che è un cliente professionale con § 311-314 si applicano mutatis mutandis.

(2) L’ investimento di cui al paragrafo 1 può essere offerto in un altro Stato membro solo se:

  1. a) le condizioni di cui al § 318 par. (a) e (b) e l’articolo 320 (2) b) ac) a
  2. b) lo Stato di residenza del fondo si è conclusa con un altro Stato membro nel quale devono essere investimenti offerti, un accordo che soddisfi i principi di cui all’articolo 26 del modello di convenzione fiscale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico sul reddito e proprietà e garantire lo scambio di informazioni in materia fiscale .
  • 322

Nel caso di un operatore stabilito in un altro Stato membro autorizzato a superare il limite applicabile, nel caso di un’offerta nella Repubblica ceca
(1) Per l’offerta di investimenti nella Repubblica Ceca ad un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro che gestisce la società di gestione autorizzata superare un determinato limite stabilito in un altro Stato membro a persone di cui al § 2 comma. 1 o 2 delle attività di business che governano legge sul capitale mercato e coloro che sono sotto le imprese del mercato dei capitali legge federale considerate in relazione agli investimenti nel Fondo per il cliente, che è un cliente professionale con § 315 paragrafo. 1 si applica mutatis mutandis.

(2) Gli investimenti di cui al paragrafo 1 possono essere offerti nella Repubblica ceca solo se:

  1. a) le condizioni di cui al § 318 par. b), § 319 par. (a) e 320 (2) b) ac) a
  2. b) lo Stato di residenza del fondo si è conclusa con un altro Stato membro in cui la sede della Società di Gestione del Fondo, un accordo che soddisfi i principi di cui all’articolo 26 del modello di convenzione fiscale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico sul reddito e proprietà e garantire lo scambio di informazioni in materia fiscale .

(3) Gli investimenti di cui al paragrafo 1 possono essere offerti al pubblico nella Repubblica ceca dalla data in cui il fondo è registrato nell’elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca conformemente alla sezione 597 d) o e).

(4) La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero di cui al paragrafo 1 nell’elenco di cui all’articolo 597 d) oe) su richiesta del proprio responsabile entro 20 giorni lavorativi se le condizioni di cui alla sezione 318 (2) b), § 319 par. Articolo 320, paragrafo 2, lettera a), (b) e (c) e paragrafo 2 b).

(5) Una domanda di cui al paragrafo 4 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione.

  • 323

Nel caso in cui un operatore con una sede legale in uno Stato membro ingiustificato superi il limite applicabile in caso di offerta pubblica nella Repubblica ceca
L’investimento in un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro che gestisce la Società di Gestione domiciliato in uno Stato membro ingiustificata superare un determinato limite, può l’offerta pubblica Repubblica Ceca della data in cui il Fondo è registrato nella nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 597 punti . d).

Parte 2

Nel caso di un operatore che non è stabilito in uno Stato membro
§ 324

Offerta solo nella Repubblica Ceca
(1) L’investimento in un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro che gestisce la società di gestione al di sopra di un determinato limite stabilito nello Stato che non è uno Stato membro, può essere solo nella Repubblica Ceca che offre la data in cui il Fondo è registrato nella lista mantenuta da parte della Repubblica Banca nazionale ai sensi dell’articolo 597 d) o e).

(2) La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero di cui al paragrafo 1 nell’elenco di cui all’articolo 597 (d) o (e) su richiesta del proprio responsabile entro 20 giorni lavorativi se:

  1. a) le condizioni di cui al § 318 par. a) eb),
  2. b) autorità di vigilanza di un altro Stato che ha concesso alla Società di Gestione del permesso di fondo che gli consente di gestire il fondo, e la Banca nazionale ceca a norma degli articoli 113 e 115 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi (6 ) , hanno accettato di scambiare le informazioni necessarie all’esercizio della vigilanza ai sensi della presente legge, e
  3. c) lo Stato in cui la sede legale della Società di Gestione del Fondo non è elencato nella lista dei paesi non cooperativi e dei territori da parte del Gruppo di azione finanziaria sul riciclaggio di capitali Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

(3) L’ articolo 316, paragrafi da 3 a 5, si applica mutatis mutandis all’offerta di investimenti a norma del paragrafo 1.

(4) Una domanda di cui al paragrafo 2 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione.

  • 325

Offerta in Repubblica Ceca
(1) L’investimento in un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro che gestisce una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, la Repubblica Ceca può offrire la data in cui il Fondo è registrato nella lista mantenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 597 punti. d) o e).

(2) La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero di cui al paragrafo 1 nell’elenco di cui all’articolo 597 d) oe) su richiesta del proprio responsabile entro 20 giorni lavorativi se le condizioni di cui alla sezione 318 (2) (a) e (b) e l’articolo 320 (2) b) ac).

(3)La seconda frase della seconda frase si applica mutatis mutandis. Gli investimenti di cui alla prima frase possono essere offerti nella Repubblica ceca solo se le condizioni di cui al § 318 (2) b) e § 320 (2) b) ac) a

  1. a) l’autorità di vigilanza dello Stato di origine del fondo e l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha rilasciato la Società di Gestione del permesso di fondo di paragonabile con il permesso ai sensi del § 481, a norma degli articoli da 113 a 115 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio regolamentare i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , ha accettato di scambiare le informazioni necessarie per la supervisione sotto la legislazione di un altro Stato membro, in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) , e
  2. b) lo Stato di residenza del fondo si è conclusa con un altro Stato membro la cui autorità ha concesso alla Società di Gestione del permesso di fondo di paragonabile con il permesso ai sensi del § 481, un accordo che soddisfi i principi di cui all’articolo 26 del modello di convenzione fiscale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico sul reddito e proprietà che prevede lo scambio di informazioni in materia fiscale.

(4) Gli investimenti di cui al comma 3, in l’offerta pubblica Repubblica Ceca della data in cui il Fondo è registrato nella nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 597 punti. d) o e).

(5) La Banca nazionale ceca registra il fondo di investimento estero di cui al paragrafo 3 nell’elenco secondo la sezione 597 d) su richiesta del proprio responsabile entro 20 giorni lavorativi, se sono soddisfatte le condizioni di cui all’articolo 318, paragrafo 2, lettera a). b), § 320 par. (b) e (c) e paragrafo 3 a) eb).

(6) La domanda di cui ai paragrafi 2 e 5 può essere presentata solo per via elettronica; l’applicazione deve contenere dati e documenti attestanti il ​​rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano il rispetto delle condizioni stabilite dalla presente legge, la sua forma e le modalità di presentazione.

  • 325a

Nel caso di un operatore stabilito in uno Stato che non è uno Stato membro, è ingiustificabile superare il limite applicabile o il limite applicabile non superiore a, se l’offerta pubblica nella Repubblica ceca
L’investimento in un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro che gestisce la società di gestione con sede in un paese che non è uno Stato membro che non è consentita ai sensi del § 481 o autorizzazione equivalente rilasciata dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che non supera un limite determinato, sia in ceco Repubblica offerta pubblica della data in cui il fondo è registrato nella lista gestito da Banca nazionale ceca ai sensi del § 597 punti. d).

  • 326

Offerto in un altro Stato membro
Per l’offerta di investimenti in un altro Stato membro ad un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro che gestisce una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, le persone di cui al § 2 comma. 1 o 2 delle disciplinano Act attività sul mercato dei capitali e coloro che sono sotto la legislazione di un altro Stato membro, essere considerato in relazione agli investimenti nel Fondo per il cliente, che è un cliente professionale con § 311-314 si applicano per analogia; Questi investimenti possono essere in un altro Stato membro di offrire solo se le condizioni sono similmente ai sensi del § 318 comma. 2 punti. a) e b), § 320, comma. 2 punti. b) ec) e sezione 321 (2) b).

Parte 3

Un depositario di un fondo di investimento estero il cui Stato membro di origine non è uno Stato membro
§ 327

(1) Un depositario di un fondo di investimento estero il cui Stato membro di origine non è uno Stato membro e al quale sono offerti investimenti nella Repubblica ceca può essere

  1. a) una persona straniera,
  2. aventi la propria sede legale o succursale nello Stato membro d’origine di tale fondo,
  3. che osserva le regole di prudenza secondo la legge dello Stato in cui ha sede legale,
  4. che è soggetto a vigilanza nello Stato in cui ha la sede legale,
  5. se le condizioni di cui all’articolo 318, paragrafo 2, lettera b) sono soddisfatte per analogia. b) e § 320 (2) b)
  6. se l’autorità di vigilanza dello Stato in cui ha la propria sede legale e la Banca nazionale ceca hanno accettato di scambiarsi le informazioni necessarie all’esercizio della vigilanza ai sensi della presente legge;
  7. impegnarsi in un contratto analogo all’impresa della Banca depositaria di assumere il controllo della Banca depositaria almeno quanto stabilito nella sezione 73 e di essere responsabile dei danni almeno quanto stabilito nelle sezioni da 80 a 82;

(b) una persona che ha la propria sede legale o succursale nello Stato membro in cui è situata la gestione di tale fondo o che è il paese di riferimento della gestione di tale fondo e che può essere il depositario secondo la legge di tale Stato membro.

(2) Per i depositari del fondo di investimento estero di cui al paragrafo 1 b) la sede legale della Società di Gestione o filiale in Repubblica Ceca, o la Società di Gestione, la Repubblica Ceca è lo Stato membro di riferimento, le disposizioni della presente legge che invocano speciale depositaria del fondo o un fondo di deposito per investitori qualificati, si applica mutatis mutandis.

(3) Inoltre, l’adempimento delle condizioni di cui al paragrafo 1 a) i paragrafi 2 e 3 dell’articolo 84 definisce i regolamenti dell’Unione Europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

PARTE TEN

EQUIPAGGIAMENTO TRANSFRONTALIERO
TITOLO I

società di investimento o una persona straniera con una licenza nazionale ceco BANK incomparabile con fondo di investimento autonomi gestione dei fondi di investimento esteri
Parte 1

Attraverso una filiale
§ 328

Notifica della società di investimento
(1) intende Se una società di investimento autorizzata a gestire fondi standard e fondi d’investimento esteri comparabili o ammissibili superare un determinato limite o una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi nel paese ospitante tramite una succursale per la gestione del fondo d’investimento estero, o se il gestore intende superare il limite decisivo per svolgere una qualsiasi delle attività di cui all’art. 11, par. c) a f) o ai sensi dell’articolo 11 (6) a), notifica anticipatamente alla Banca nazionale ceca.

(2) La notifica di cui al paragrafo 1 include

  1. a) lo Stato ospitante in cui si trova la filiale,

(b) un piano aziendale che includa, in particolare, i tipi e la portata dei servizi che il notificante intende fornire, ad esempio se il notificante intende amministrare il fondo di investimento estero,

(c) se il notificante intende gestire un fondo di investimento estero comparabile a un fondo standard nello Stato ospitante,

  1. una descrizione del sistema di gestione dei rischi in relazione a tale succursale,
  2. Norme per trattare reclami e reclami da parte di investitori di tale fondo,
  3. regole per assicurare la fornitura di informazioni agli investitori;
  4. una descrizione delle misure adottate per garantire l’esercizio dei diritti degli investitori in tale fondo nello Stato ospitante,
  5. d) i piani se il notificante nell’ospite State Farm fondo straniero comparabile con un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati, le informazioni necessarie per identificare il fondo.
  6. e) disposizioni organizzative della succursale,

(f) l’ indirizzo della succursale a cui possono essere richieste informazioni e documenti, e

(g) i dati necessari per identificare il responsabile della filiale e i suoi dettagli di contatto.

  • 329

Procedura della Banca nazionale ceca
(1) A meno che le obiezioni Banca nazionale ceca contro i rami notificante Lo Stato ospitante, entro due mesi dalla data in cui è avvenuto l’annuncio ai sensi del § 328 paragrafo. 1, l’autorità di vigilanza delle informazioni Stato ospitante di cui al § 328 comma. 2 °

(2) La Banca nazionale ceca informa inoltre l’autorità di vigilanza dello Stato ospitante dei termini e delle condizioni per la fornitura di compensazione dal Fondo di garanzia per i commercianti di valori mobiliari.

(3) La Banca nazionale ceca è l’autorità competente dello Stato ospitante informa anche circa la portata dell’autorizzazione del notificante e dei vincoli che il giornalista è necessaria nella gestione o amministrazione della realizzazione del fondo d’investimento estero seguito.

(4) La Banca nazionale ceca informa senza indugio il notificatore della trasmissione delle informazioni di cui ai paragrafi da 1 a 3 all’organo di vigilanza dello Stato ospitante.

(5) intende Se la società di investimento autorizzata a gestire i fondi standard di gestione dei fondi di investimento esteri paragonabili al fondo standard e la Banca nazionale ceca non prende in considerazione il ramo della pubblicità nello stato ospite adatto a causa della struttura organizzativa o della situazione finanziaria del notificante per quanto riguarda il piano industriale ai sensi del § Articolo 328, paragrafo 2 b) La Banca nazionale ceca deciderà entro 2 mesi dalla data in cui si è verificato l’annuncio ai sensi del § 328 paragrafo. 1, rifiutando di rivelare l’autorità di vigilanza dello Stato ospitante informazioni di cui al § 328 comma. 2 °

(6) intende Se una società di investimento autorizzata a superare il limite determinato o una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomo per la gestione del fondo d’investimento estero che è paragonabile ad un fondo speciale o di un fondo per investitori qualificati, o l’esercizio di qualsiasi attività di cui all’art. 11, par. c) a f) o ai sensi dell’articolo 11 (6) a), e il notificante non rispetta o in relazione al piano aziendale ai sensi dell’articolo 328, paragrafo 2 b) non si può pretendere di continuare ad adempiere agli obblighi imposti dalla società di gestione autorizzata di superare il limite stabilito dalla presente legge, ai sensi della presente legge o di regolamento UE direttamente applicabile rilasciata ai sensi della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6) , la Banca nazionale ceca decide entro due mesi dalla data di notifica di cui all’articolo 328, paragrafo 1, che rifiuta di comunicare all’autorità di vigilanza dello Stato ospitante le informazioni specificate nella sezione 328, paragrafo 2.

Sezione 330

Origine dell’autorizzazione
(1) Una società di investimento autorizzata a gestire fondi standard e fondi d’investimento esteri comparabili può iniziare un ramo per la gestione del fondo di investimento straniero comparabile al fondo standard ed eventualmente eseguire altre attività specificate nel ai sensi notifica al § 328 Sez. 2 punti. b) nel paese ospitante dalla data in cui l’autorità di vigilanza dello Stato ospitante comunica che gli obblighi di informazione devono rispettare, o dopo due mesi dal giorno in cui la sua Banca nazionale ceca ai sensi del § 329 paragrafo. 4, ha riferito sulla trasmissione delle autorità di vigilanza dello Stato ospitante dati.

(2) Una società di investimento autorizzata a superare un limite determinato una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi può iniziare un ramo per la gestione del fondo d’investimento estero è paragonabile ad un fondo speciale o di un fondo per investitori qualificati una delle attività da Sezione 11, par. c) a f) o ai sensi dell’articolo 11 (6) a) e, se necessario, svolgere altre attività specificate nell’avviso di cui all’articolo 328, paragrafo 2 b) la data in cui Banca nazionale ceca ai sensi del § 329 paragrafo. 4, ha riferito sulla trasmissione delle autorità di vigilanza dello Stato ospitante dati.

  • 331

Notifica di cambiamenti
(1) Il notificatore comunica alla Banca nazionale ceca e all’autorità di vigilanza competente dello Stato ospitante qualsiasi cambiamento dei fatti notificati a norma dell’articolo 328, paragrafo 2, entro un mese dalla data di attuazione.

(2) Se non è un ostacolo per il notificante, che si è verificato indipendentemente dalla volontà del termine di cui al paragrafo 1, essa comunica il cambiamento senza indebito ritardo dopo questo ostacolo è finita.

(3) Nel caso della gestione del fondo di investimento straniero comparabile al fondo standard, la Banca nazionale ceca decide entro 2 mesi dalla data in cui si è verificato la notifica ai sensi del paragrafo 1, si rifiuta di rivelare l’autorità di vigilanza del cambiamento Stato ospitante di cui al paragrafo 1, non rende questo la modifica è appropriata a causa della struttura organizzativa o della situazione finanziaria del notificante.

(4) Nel caso della gestione del fondo d’investimento estero, che è paragonabile a un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati, la Banca nazionale ceca decide entro 2 mesi dalla data in cui si è verificato la notifica ai sensi del paragrafo 1, si rifiuta di rivelare l’autorità di vigilanza del cambiamento dello Stato ospitante ai sensi del paragrafo 1 se il notificante non rispetta o rispetto al cambiamento previsto non ci si può aspettare di continuare ad adempiere agli obblighi imposti dalla società di gestione autorizzata superare un determinato limite presente legge, sulla base della presente legge o di regolamento UE direttamente applicabile rilasciata ai sensi della direttiva del Parlamento europeo e del amministratore di regolazione Consiglio fondi di investimento alternativi 6 ) .

(5) La Banca nazionale ceca informa senza indugio l’autorità di vigilanza competente dello Stato ospitante anche comunicate eventuali modifiche in conformità del paragrafo 1.

Parte 2

Nessuna sede secondaria
§ 332

preavviso
(1) intende Se una società di investimento autorizzata a gestire fondi standard e fondi d’investimento esteri comparabili o ammissibili supera un limite determinato o una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomo per la gestione del fondo d’investimento estero nel paese ospitante senza stabilire una succursale, notifica anticipatamente alla Banca nazionale ceca.

(2) La notifica di cui al paragrafo 1 contiene l’indicazione dello Stato ospitante in cui l’informatore intende gestire fondi di investimento esteri senza porre rami e dei dati specificati nel § 328 paragrafo. 2 punti. b) a d).

  • 333

Procedura della Banca nazionale ceca
(1) La Banca nazionale ceca, entro un mese dalla data in cui è avvenuto l’annuncio ai sensi del § 332 paragrafo. 1, l’autorità di vigilanza dello Stato ospitante informazioni ai sensi del § 332 comma. 2 °

(2) La Banca nazionale ceca informa inoltre l’autorità di vigilanza dello Stato ospitante dei termini e delle condizioni per la fornitura di compensazione dal Fondo di garanzia per i commercianti di valori mobiliari.

(3) La Banca nazionale ceca è l’autorità competente dello Stato ospitante informa anche circa la portata dell’autorizzazione del notificante e dei vincoli che il giornalista è necessaria nella gestione o amministrazione di un fondo d’investimento estero seguito.

(4) La Banca nazionale ceca informa senza indugio il notificatore della trasmissione delle informazioni di cui ai paragrafi da 1 a 3 all’organo di vigilanza dello Stato ospitante.

  • 334

Origine dell’autorizzazione
(1) Una società di investimento autorizzata a gestire fondi standard e fondi d’investimento esteri comparabili può cominciare a svolgere le attività specificate nella virtù di notifica del § 328 Sez. 2 punti. b) nello Stato membro ospitante del giorno in cui la sua Banca nazionale ceca ai sensi del § 333 paragrafo. 4, ha riferito sulla trasmissione dei dati all’autorità di controllo dello Stato ospitante, o dopo la scadenza del termine di cui al § 333 paragrafo. 1 °

(2) Una società di investimento autorizzata a superare un limite determinato una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi può iniziare senza l’immissione di rami per la gestione del fondo d’investimento estero è paragonabile ad un fondo speciale o di un fondo per investitori qualificati, o eseguire una qualsiasi delle attività ai sensi dell’articolo 11, par. c) a f) o ai sensi dell’articolo 11 (6) a), ed eventualmente eseguire altre attività specificate nella notifica ai sensi del § 328 Sez. 2 punti. b) la data in cui Banca nazionale ceca ai sensi del § 333 paragrafo. 4, ha riferito sulla trasmissione delle autorità di vigilanza dello Stato ospitante dati.

  • 335

Notifica di cambiamenti
(1) Il Notifier notifica alla Banca nazionale ceca e l’autorità di vigilanza dello Stato ospitante di qualsiasi modifica dei fatti notificate ai sensi del § 332 comma. 2 entro e non oltre 1 mese prima della realizzazione.

(2) Se non è un ostacolo per il notificante, che si è verificato indipendentemente dalla volontà del termine di cui al paragrafo 1, essa comunica il cambiamento senza indebito ritardo dopo questo ostacolo è finita.

(3) La Banca nazionale ceca informa senza indebito ritardo l’autorità di controllo dello Stato ospitante anche di qualsiasi modifica notificata a norma del paragrafo 1.

  • 336

Fornitura di informazioni da parte della Banca nazionale ceca al supervisore dello Stato ospitante
La Banca nazionale ceca fornisce i dati richiesti per la vigilanza del notificatore su richiesta dell’autorità di notifica dello Stato ospitante, in particolare

  1. a) i dettagli della persona capofila di ciascun notificatore o i dati sul capo della filiale del notificante situata nello Stato ospitante,

(b) i dettagli di chiunque detenga una quota del capitale sociale o dei diritti di voto del notificante, e

(c) i dettagli degli agenti collegati con i quali il notificante intende operare nello Stato ospitante.

TITOLO II

GESTIONE DI UN FONDO DI INVESTIMENTO ESTERO, NEL CASO IN CUI LO STATO DOMESTICO NON È UNO STATO MEMBRO
Sezione 337

Società di investimento autorizzata a superare il limite in grado di gestire una forte fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro, se non sono gli investimenti del Fondo sono offerti in uno Stato membro, se

  1. a) compilato la gestione degli obblighi di fondi di investimento esteri imposti dalla società di gestione autorizzata superare un determinato limite presente legge, sulla base della presente legge o di regolamento UE direttamente applicabile rilasciata ai sensi della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , con l’eccezione degli obblighi di cui al Sezioni da 60 a 91, sezioni da 233 a 236 e sezioni da 290 a 292 e
  2. b) l’autorità di vigilanza dello Stato di origine di un fondo d’investimento estero e la Banca nazionale ceca ai sensi degli articoli 113-115 della disciplina comunitaria direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano investimento alternativi gestori di fondi 6 ) , ha accettato di scambiare le informazioni necessarie per supervisione ai sensi della presente legge.

TITOLO III

UNA PERSONA STRANIERA CHE HA GESTITO IL FONDO STANDARD
§ 338

(1) persona straniera di cui al § 14 par. 1, che intende stabilire una succursale situata nella Repubblica Ceca per la gestione del fondo di standard di notifica alla Banca nazionale ceca entro 2 mesi dalla data in cui sono ricevute dati confrontabili con quelli ai sensi del § 328 comma. 2, che obblighi previsti dalla presente legge, sulla base di questa legge e la legge che disciplina business nel mercato dei capitali, questa entità estera per la fornitura di tali servizi è tenuto a rispettare.

(2) Una persona straniera di cui al paragrafo 1 può iniziare una succursale situata nella Repubblica Ceca per la gestione del fondo di garanzia della data in cui la Banca nazionale ceca ha detto che gli obblighi stipulati dalla presente legge, sulla base di questa legge e la legge che disciplina business nel mercato dei capitali, questa entità estera per la fornitura di tali servizi necessarie per conformarsi, o dopo la scadenza del termine di cui al paragrafo 1.

  • 339

La persona straniera di cui al paragrafo 14 capoverso 1 può iniziare senza una filiale situata nella Repubblica ceca per gestire un fondo standard

  1. a) la data in cui l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che una persona straniera ha concesso l’autorizzazione ad operare, ci sono le informazioni che l’autorità di vigilanza, ai dati Banca nazionale ceca in materia di gestione di un fondo di serie dal soggetto estero, o
  2. b) dopo la scadenza di un mese dalla data in cui i dati relativi alla gestione di un fondo standard che persona straniera sarebbe l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che una persona straniera ha concesso il permesso di operare.

Sezione 340

Obblighi di una persona straniera di gestire un fondo standard
(1) La persona straniera di cui all’articolo 14, paragrafo 1, che gestisce un fondo standard,

  1. a) pubblica e fornisce la Repubblica Ceca, i documenti e le informazioni che essa pubblicati e fornisce dalla legislazione adottata ai sensi della direttiva del Parlamento europeo e dei regolamenti del Consiglio di coordinamento in materia di investimento collettivo 4 ) nello Stato membro in cui è situato,
  2. b) notifica alla Banca nazionale ceca almeno 1 mese prima della modifica dei dati contenuti in una comunicazione analoga alla notifica di cui all’articolo 328, paragrafo 2;
  3. c) aderisce alle regole di condotta per la gestione del fondo standard previsto dalla presente legge e ai sensi della presente legge.

(2) Se la persona straniera di cui al paragrafo 1 non può avere il termine di cui al paragrafo 1 b) per osservare l’ostacolo creato indipendentemente dalla sua volontà, notificare la modifica alla Banca nazionale ceca senza indebito ritardo dopo che l’ostacolo è cessato.

(3) La persona straniera di cui alla Sezione 14 (1) deve, nella gestione del fondo standard nella Repubblica Ceca, utilizzare lo stesso nome di quello utilizzato nello Stato in cui è stabilito. In caso di differenziazione insufficiente della designazione da parte di un’altra, la Banca nazionale ceca può imporre l’obbligo di aggiungere un elemento distintivo.

(4) da parte dell’autorità di vigilanza giorno di un altro Stato membro si è ritirato persona straniera di cui al § 14 comma 1 permette che gli consente di gestire i fondi di investimento esteri paragonabili al fondo standard, non la persona autorizzata a gestire il fondo standard.; quella persona fino a quando la gestione di impegni ai proprietari di titoli o titoli consegnabili emesse dal Fondo che sono domiciliati o residenti nella Repubblica Ceca, visto come una persona straniera di cui al § 14 par. 1, che gestisce il fondo di serie, e questa persona adempie agli obblighi di cui ai paragrafi da 1 a 3.

TITOLO IV

FONDO INVESTITORE SPECIALE FINANZIATO O QUALIFICATO DELLA PERSONA ESTERA
§ 342

Una persona straniera di cui al § 14 par. 2 può iniziare a gestire un fondo speciale o un fondo per investitori qualificati attraverso una succursale situata nella Repubblica Ceca dal suo giorno da parte dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che una persona straniera concessa una licenza che autorizza a superare un determinato limite, ci sono informazioni che l’autorità di vigilanza, ai dati Czech Banca nazionale relativi alla gestione di un fondo speciale o un fondo per investitori qualificati da parte del soggetto estero.

Sezione 343

Una persona straniera di cui al § 14 par. 2 può iniziare a gestire un fondo speciale o un fondo per investitori qualificati senza una succursale situata nella Repubblica Ceca dal suo giorno da parte dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che una persona straniera ha concesso una licenza per il business, ci sono informazioni che questo il supervisore ha trasmesso alla banca nazionale ceca dati relativi alla gestione di un fondo speciale o di un fondo di investitori qualificati da parte di questa persona straniera.

Sezione 344

Obblighi di una persona straniera di fornire servizi per la gestione di un fondo speciale o di un fondo di investitori qualificati
(1) La persona straniera di cui all’articolo 14, paragrafo 2, che gestisce un fondo speciale o un fondo di investitori qualificati, o svolge una qualsiasi delle attività di cui all’articolo 11, paragrafo 1 c) a f) o ai sensi dell’articolo 11 (6) a)

  1. a) pubblica e rende la Repubblica Ceca i documenti e le informazioni che pubblica e rende disponibile ai sensi della legislazione adottata ai sensi della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) nello Stato membro in cui ha la sede legale o la sua autorità di vigilanza ha concesso il permesso comparabili con un permesso ai sensi dell’articolo 481, se non è domiciliato in uno Stato membro,
  2. b) notifica alla Banca nazionale ceca almeno 1 mese prima della modifica dei dati contenuti in una comunicazione analoga alla notifica di cui all’articolo 328, paragrafo 2;

(c) aderire alle regole di condotta e ai requisiti per il corretto e prudente esercizio delle attività nell’ambito delle attività svolte attraverso una filiale situata nella Repubblica ceca.

(2) Se la persona straniera di cui all’articolo 14, paragrafo 2, che fornisce servizi nella Repubblica ceca, non può, il periodo di cui al paragrafo 1 (b) per osservare un ostacolo derivante indipendentemente dalla sua volontà, notificare la modifica senza indebito ritardo dopo che l’ostacolo è passato.

(3) Una persona straniera di cui al § 14 par. 2 utilizzato nella gestione di un fondo speciale o fondo di investitori qualificati, o l’esercizio di qualsiasi attività secondo § 11 par. 1 punto. c) a f) o ai sensi dell’articolo 11 (6) a) nella Repubblica Ceca la stessa denominazione in quanto utilizza nel paese in cui è situato. In caso di differenziazione insufficiente di marcatura suo terzo Czech Banca nazionale può imporre l’obbligo di aggiungere un elemento distintivo.

(4)La data in cui l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro ha ritirato persona straniera di cui al § 14 comma 2 permesso le consente di superare un determinato limite, non la persona autorizzata a gestire il fondo o un fondo speciale per investitori qualificati.; quella persona fino a quando la gestione di impegni nei confronti delle persone che occupano posizioni comparabili con le parti interessate, ai beneficiari, fondatori, soci o partner silenti del fondo d’investimento estero, che sono domiciliati o residenti nella Repubblica Ceca, e in caso di attrezzature paragonabili a Fondo svěřenským e quelli beni sono aumentate questo dispositivo come dell’accordo fondo d’investimento estero e siano domiciliati o residenti nella Repubblica Ceca, visto come una persona straniera di cui al § 14 par. 2, che gestisce il fondo o un fondo speciale per investitori qualificati.

PARTE ELEVEN

CANCELLAZIONE, TRASFORMAZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI DI PROPRIETA ‘
TITOLO I

ANNULLAMENTO E SCAMBIO DELLA SOCIETÀ DI INVESTIMENTO E ALTRE DISPOSIZIONI DI PROPRIETÀ CONCERNENTI LA SOCIETÀ DI INVESTIMENTO
Parte 1

Annullamento della società di investimento con liquidazione
Sezione 1

Procedura in alcuni casi liquidazione della società di investimento con liquidazione
Sezione 345

Decisione della Corte
Se il tribunale decide di liquidare una società di investimento in liquidazione, nomina il liquidatore su proposta della Banca nazionale ceca.

  • 346

Decisione dell’organismo della società di investimento
(1) Se l’autorità competente della società di investimento decide di annullarla con la liquidazione, decide anche sulla domanda di nomina del liquidatore.

(2) Una società di investimento deve presentare una domanda per la nomina di un liquidatore senza indebito ritardo dopo che la sua autorità competente ha deciso di porvi fine con la liquidazione.

Sezione 347

Tempo trascorso
Una società di investimento stabilita per un determinato periodo di tempo presenta una domanda di nomina del liquidatore entro due mesi prima della scadenza di tale termine. Il deposito della domanda è deciso dall’autorità competente della società di investimento.

Sezione 2

ricevitore
Sezione 348

Assistenza professionale
Il liquidatore della società di investimento è obbligato a svolgere la sua funzione con cura professionale.

Sezione 349

Prerequisiti per l’esecuzione della funzione
(1) Il liquidatore di una società di investimento può essere l’unico che si è registrato nella lista delle persone che possono essere designati liquidatore di una società d’investimento, fondi di investimento con personalità giuridica e l’amministratore principale, guidato dalla Banca nazionale ceca.

(2) Il liquidatore di una società di investimento non può essere colui che,

  1. a) i cui interessi sono in contrasto con gli interessi degli azionisti, gli azionisti nominati persona o fondi di investimento o fondo d’investimento estero che gestisce società di investimento o gli interessi di altri clienti della società di investimento,

(b) chi è collegato con la società di investimento di persona o in proprietà, o

(c) Chi è stato coinvolto nell’audit di un’impresa di investimento negli ultimi 3 anni.

  • 350

Appuntamento e appello
(1) Il liquidatore di una società di investimento deve essere nominato e ritirato dalla Banca nazionale ceca, a meno che la società di investimento non sia stata revocata da una decisione giudiziaria.

(2) Quando si nomina un liquidatore di una società di investimento su richiesta, la Banca nazionale ceca non è vincolata dalla persona del liquidatore indicata nella richiesta.

(3) La decomposizione contro la decisione della Banca nazionale ceca di nominare o rimuovere il liquidatore di una società di investimento non ha effetto sospensivo.

(4) La Banca nazionale ceca presenta una proposta per la quotazione del liquidatore di una società di investimento nel registro delle imprese e una proposta per la cancellazione del liquidatore dal registro delle imprese.

  • 351

Funzione di uscita
(1) Un liquidatore di una società di investimento nominata dalla Banca nazionale ceca può recedere dall’incarico dandone comunicazione scritta alla Banca nazionale ceca. La funzione del liquidatore scade alla data indicata nell’avviso, ma non prima di 30 giorni dalla data di notifica alla Banca nazionale ceca.

(2) La Banca nazionale ceca richiama il liquidatore di una società di investimento che ha nominato, se il liquidatore

  1. a) non soddisfa i prerequisiti per l’esecuzione della funzione di liquidatore di cui alla sezione 349,

(b) violi gravemente o ripetutamente il suo obbligo, o

  1. c) non svolge la sua funzione.

(3) ritira Se il liquidatore di una società di investimento nominato dalla Banca nazionale ceca dalla carica in caso di revoca o cessa di esistere o le sue funzioni, nominati dalla Banca nazionale ceca senza indebito ritardo un nuovo liquidatore.

  • 352

Rimborso delle spese e dei premi rimborsabili
(1) Il rimborso delle spese in contanti e la remunerazione del liquidatore di una società di investimento nominata dalla Banca nazionale ceca devono essere corrisposte dal patrimonio della società di investimento. Se la Banca nazionale ceca ha nominato un liquidatore, è anche la persona che lo ha chiamato.

(2) Se il patrimonio della società di investimento non è sufficiente per pagare il rimborso delle spese in contanti e la remunerazione del liquidatore, lo Stato lo pagherà.

(3) Anche dopo la revoca dell’autorizzazione a svolgere attività di una società di investimento nel determinare il rimborso delle spese di cassa e la remunerazione del liquidatore, le regole per la determinazione di rimborso delle spese di cassa e la remunerazione del liquidatore liquidatore di una società di investimento.

(4) La Banca nazionale ceca stabilirà, con un decreto, le regole per determinare l’ammontare della retribuzione del liquidatore e i termini e le condizioni per il rimborso delle spese effettive e la retribuzione del liquidatore da parte dello Stato.

  • 353

Obbligo di collaborare
Ognuno è obbligato a fornire il liquidatore di una società di investimento nominata dalla Banca nazionale ceca con la cooperazione nella misura in cui è obbligato a fornirlo all’amministratore dell’insolvenza secondo la legge che disciplina il fallimento e i metodi per la sua risoluzione.

Parte 2

Trasformazione di una società di investimento
§ 354

Conversioni vietate
Sono proibiti

(a) trasferire il patrimonio della società di investimento al suo azionista;

  1. b) modifica della forma giuridica della società di investimento.
  • 355

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) Una fusione o scissione di una società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo o il trasferimento di beni a un partner, che è una società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo, richiedono l’autorizzazione della Banca nazionale ceca.

(2) La Banca nazionale ceca non consente una fusione o scissione di una società di investimento o il trasferimento di beni a un partner, che è una società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo, se non proteggere gli interessi degli azionisti e dei soci di fondi di investimento collettivo, la società di investimento gestisce.

Sezione 356

Procedura per richiedere il permesso di unire, dividere o trasferire beni
(1) La domanda di autorizzazione della fusione o della scissione di una società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo, o il permesso di trasferire i beni a un partner, che è una società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo, società di investimento amministrato tale fusione, scissione o conferimento di beni coinvolti .

(2) Le parti del procedimento sulla domanda di autorizzazione di una fusione o scissione di una società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo, o il permesso di trasferire le attività a un partner, che è una società di investimento che gestisce fondi di investimento collettivo sono società di investimento che la fusione, scissione o trasferimento delle attività.

Parte 3

Trasferimento, leasing e fermo a una sede di negoziazione di una società di investimento o parte di essa
§ 357

(1) Il trasferimento, il leasing o la cessazione dello stabilimento aziendale di una società di investimento o di una parte di esso, il che significherebbe un cambiamento sostanziale nella struttura esistente del cambiamento pianta o materiale nella società di investimento sono vietate.

(2) Ai fini dei paragrafi 1 e 374, l’azienda non deve includere attività e debiti derivanti da attività di investimento.

TITOLO II

CANCELLAZIONE E TRASFORMAZIONE DEL PRINCIPALE AMMINISTRATORE E ALTRE DISPOSIZIONI DI PROPRIETÀ RELATIVE AL PRINCIPALE AMMINISTRATORE
§ 358

Applicazione simile delle disposizioni della Società di investimento
Per la cancellazione e conversione del l’amministratore principale e altre disposizioni di proprietà che coinvolgono l’amministratore principale con le disposizioni della presente legge concernenti la cancellazione e la conversione delle società di investimento e altre disposizioni in materia di attività la società d’investimento si applica mutatis mutandis, a meno che non è stabilito altrimenti. Se tali disposizioni si applicano alla gestione di fondi di investimento o fondi di investimento esteri, la gestione di tali fondi deve essere intesa come tale.

Sezione 359

Modifica della forma legale dell’amministratore principale
(1) Autorizzazione della Banca nazionale ceca a modificare la forma giuridica dell’amministratore principale che esegue l’amministrazione di un fondo di investimento collettivo.

(2) La Banca nazionale ceca non ammette il cambiamento della forma giuridica dell’amministratore capo a meno che non sia garantita la protezione degli interessi degli azionisti e dei soci dei fondi comuni di investimento la cui amministrazione è effettuata.

  • 360

Procedura per richiedere la modifica della forma legale dell’amministratore principale
(1) Una richiesta di autorizzazione per modificare la forma legale dell’amministratore principale deve essere presentata dall’amministratore principale.

(2) L’amministratore della domanda di modifica della forma legale dell’amministratore principale è l’amministratore principale la cui forma giuridica è modificata.

TITOLO III

ANNULLAMENTO E TRASFORMAZIONE DEL FONDO DI INVESTIMENTO CON PERSONE GIURIDICHE E ALTRE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PROPRIETÀ RELATIVE A QUESTO FONDO
Parte 1

Annullamento del fondo di investimento con personalità giuridica con liquidazione
Sezione 361

(1) In caso di cancellazione di un fondo di investimento con personalità giuridica, le disposizioni della presente legge sullo scioglimento di una società di investimento si applicano mutatis mutandis, a meno che la presente legge non disponga diversamente.

(2) Un fondo d’investimento di cui al § 9. 1 è abrogato con liquidazione e un liquidatore nominato dalla Banca nazionale ceca se la Società di Gestione è stata liquidata o il suo precluso la gestione del Fondo, e

  1. a) La Banca nazionale ceca non ha deciso entro tre mesi dalla data in cui l’autorità competente della direzione ha deciso di liquidarlo con la liquidazione, trasferire la gestione di questo fondo a un’altra società di gestione, e

(b) questo fondo è una società per azioni con un capitale azionario variabile o una società in accomandita per i certificati di investimento.

Sezione 362

Rimborso della quota nel saldo di liquidazione
Se le condizioni di adempimento sostitutivo ai sensi del codice civile, mette la quota di liquidazione di un fondo di investimento con personalità giuridica di custodia giudiziaria. quota di Liquidazione per custodia giudiziaria e alla fine passa la legge, se la tassa tribunale per la richiesta di avvio di una procedura di affidamento supera l’importo da depositare in custodia giudiziaria.

Parte 2

Trasformazione di un fondo di investimento con personalità giuridica
Sezione 1

Disposizioni di base
Sezione 363

Trasformazione di un fondo di investimento con personalità giuridica ai fini della presente legge, una trasformazione sotto la legge che regola la trasformazione di aziende e cooperative e la conversione di un fondo di investimento che ha la forma giuridica di società per azioni, società per azioni a capitale variabile.

Sezione 364

Conversioni vietate
Sono proibiti

  1. a) il trasferimento delle attività del fondo di investimento con personalità giuridica al suo azionista;
  2. b) modifica della forma giuridica del fondo di investimento collettivo con personalità giuridica.

Sezione 365

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) Una fusione o scissione di un fondo di investimento collettivo con personalità giuridica o di un trasferimento di attività a un partner, che è il fondo di investimento collettivo con personalità giuridica, richiedono l’autorizzazione della Banca nazionale ceca.

(2) La Banca nazionale ceca non permette una fusione o scissione di un fondo di investimento collettivo con personalità giuridica o trasferimento di attività a un partner, che è il fondo di investimento collettivo con personalità giuridica, se non proteggere gli interessi degli azionisti del Fondo.

(3) I paragrafi 1 e 2 non si applicano alla fusione del fondo d’investimento con personalità giuridica, che investe in beni immobili o interessi in società immobiliari e società immobiliari.

Sezione 366

Procedura per richiedere il permesso di unire, dividere o trasferire beni
(1) La domanda di autorizzazione della fusione o la scissione di un fondo di investimento collettivo con personalità giuridica o per il permesso di trasferire i beni a un partner, che è il fondo di investimento collettivo con personalità giuridica, dà l’amministratore del fondo.

(2) Le parti del procedimento sulla domanda di autorizzazione di una fusione o di una scissione di un fondo di investimento collettivo con personalità giuridica o per il permesso di trasferire i beni a un partner, che è il fondo di investimento collettivo con personalità giuridica, sono fondi di investimento collettivi con personalità giuridica, che la fusione, scissione o conferimento beni e i loro gestori, amministratori e custodi.

Sezione 2

La trasformazione del fondo di investimento, che ha la forma giuridica di una società per azioni, in una società per azioni a capitale variabile
Sezione 367

Ricevibilità della conversione
(1) Un fondo di investimento, che ha la forma giuridica di una società per azioni, può essere trasformato in una società per azioni a capitale variabile.

(2) La conversione di un fondo di investimento che ha la forma giuridica di società per azioni, società per azioni a capitale variabile si verifica che rinominato Investment Fund cambierà la propria ragione sociale in modo da soddisfare i requisiti ai sensi del § 154 paragrafo. 1 cambierà la sua statuti in modo da rispettare i requisiti relativi al contenuto dello statuto società per azioni a capitale variabile di cui al § 156, e cambiare il tipo di azioni emesse.

(3) Gli effetti giuridici della trasformazione di cui al paragrafo 1 divengono la data di registrazione di una ditta commerciale che soddisfa i requisiti della Sezione 154 (1) nel Registro delle Imprese.

  • 368

Modifica nel tipo di condivisione
(1) La decisione del fondo di investimento l’Assemblea přeměňovaného di cambiare il tipo di azioni è determinato da titoli azionari, che dopo la conversione per diventare fondatore azioni l’ammontare del capitale sociale, che corrisponde alla enrollee capitale della futura società per azioni a capitale variabile; Altre azioni dopo la conversione diventeranno quote di investimento. Se una società per azioni a capitale variabile per creare comparti è determinato nella decisione, al quale il comparto o comparti, queste quote di investimento sono emesse.

(2) Le decisioni dell’Assemblea generale per cambiare il tipo di azioni, in aggiunta alle condizioni stabilite dalla legge che disciplina la situazione giuridica delle imprese e cooperative richiede anche il consenso di tutti gli azionisti le cui azioni dopo la conversione diventerà fondatore azioni.

(3) Solo le azioni il cui prezzo di rimborso è stato interamente versato possono essere determinate come azioni che diventano azioni di trasformazione dopo la trasformazione.

  • 369

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) La conversione di un fondo di investimento collettivo, che ha una forma giuridica di società per azioni, società per azioni a capitale variabile richiedono l’autorizzazione della Banca nazionale ceca.

(2) La Banca nazionale ceca non consente la conversione se la tutela degli interessi degli azionisti del fondo di investimento collettivo trasformato non è garantita.

  • 370

Procedura per richiedere il permesso di cambiare
(1) Una richiesta di permesso di conversione deve essere presentata dall’amministratore del fondo di investimento collettivo trasformato.

(2) I partecipanti alla procedura per la richiesta di un permesso di conversione sono il fondo di investimento collettivo trasformato e il suo gestore, amministratore e depositario.

Sezione 3

Applicazione analoga di alcune disposizioni in materia di fusione e fusione di fondi comuni di investimento
Sezione 371

Fusione e fusione di un fondo di investimento con una persona giuridica, che è un fondo standard
(1) Per la fusione e la fusione di un fondo di investimento con personalità giuridica, che è un fondo di serie, le disposizioni della presente legge sulla fusione e la fusione del fondo standard che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento si applica mutatis mutandis. Se tali disposizioni degli azionisti sono invocate, devono intendersi i proprietari delle quote di investimento; se invocano certificati unitari, si intendono azioni di investimento.

(2) Per la fusione e la fusione di un fondo di investimento con personalità giuridica, che è un fondo di serie, si applicano le disposizioni della presente sezione e la legge che regola la trasformazione di società e cooperative solo se le disposizioni in materia di fusioni o acquisizioni fondo standard che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento , non fornisce diversamente.

Sezione 372

La fusione di una società per azioni a capitale variabile e un fondo comune di investimento aperto
(1) Ammesso

  1. a) la fusione di un fondo speciale avente la forma giuridica di una società per azioni a capitale variabile e un fondo speciale con la forma giuridica di un fondo di investimento aperto di tipo aperto;

(b) la fusione di un fondo qualificato di investitori, che ha la forma giuridica di una società per azioni a capitale variabile, e un pool di investitori qualificati che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento aperto.

(2) Per la fusione di cui al paragrafo 1 a) le disposizioni della presente legge sulla fusione di un fondo speciale, che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento, si applicano mutatis mutandis. Per la fusione di cui al paragrafo 1 (b) le disposizioni della presente legge sulla fusione di un pool di investitori qualificati, che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento, si applicano mutatis mutandis. In caso di invocazione di tali disposizioni degli azionisti, nel caso di una società per azioni a capitale variabile, devono intendersi i proprietari delle partecipazioni; se si invocano i certificati unitari, si intendono azioni di investimento nel caso di una società per azioni a capitale variabile.

(3) Per la fusione di cui al paragrafo 1, si applicano le disposizioni della presente sezione solo se le disposizioni in materia di fondo speciale di fusione che ha una forma giuridica di un fondo comune, o le disposizioni in materia di fusione del fondo investitore qualificato, che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento, a meno che altrimenti.

Sezione 373

Conversione del comparto del fondo di investimento con personalità giuridica
Al fine di convertire un comparto di un fondo di investimento con personalità giuridica che sia un fondo standard, si applicano mutatis mutandis le disposizioni della presente legge sulla conversione di un fondo di investimento costituito da un fondo standard. Se queste disposizioni degli Azionisti sono invocate, sono i proprietari delle azioni di investimento relative al Comparto; se vengono invocati i certificati unitari, le quote di investimento relative al comparto sono comprese.

Parte 3

Trasferimento, leasing e sospensione della business unit di un fondo di investimento con una persona giuridica o parte di esso
Sezione 374

Trasferimento, leasing o fermare la creazione di imprese di un fondo di investimento con personalità giuridica o una parte di esso, il che significherebbe un cambiamento sostanziale nella struttura esistente del cambiamento pianta o materiale nel fondo di investimento con personalità giuridica, è vietata.

TITOLO IV

CANCELLAZIONE E TRASFORMAZIONE DEL FONDO DI AZIONE
Parte 1

Cancellazione del fondo comune con liquidazione
Sezione 375

Ragioni per l’annullamento del fondo comune con liquidazione
Un trust di unità viene annullato con la liquidazione se

(a) è stato deciso dal suo manager,

  1. b) la Società di Gestione è stato liquidato, a meno che la Banca nazionale ceca entro 3 mesi dalla data in cui l’autorità competente della Società di Gestione ha deciso di annullare la liquidazione della società di gestione, il trasferimento della gestione di questo fondo ad un’altra società di gestione,
  2. c) i diritti del gestore del fondo di gestire il fondo cessano di esistere, a meno che la Banca nazionale ceca non decida di trasferire la gestione di questo fondo a un’altra società di gestione,
  3. d) la Banca nazionale ceca ha deciso in merito a questo o deciso dal tribunale, oppure
  4. e) la scadenza del periodo per il quale è stato creato, a meno che non si tratta di un fondo comune di investimento di tipo chiuso, che dopo questo tempo viene convertito in un fondo comune di investimento di tipo aperto o di una società per azioni a capitale variabile.

Sezione 376

Liquidazione del fondo comune
(1) Il gestore del fondo riesce a monetizzare le attività in questo fondo ed esegue i debiti all’interno di questo fondo entro 6 mesi dalla data di cancellazione del fondo.

(2) L’amministratore del patrimonio dei fondi comuni pagano la loro quota del saldo di liquidazione entro 3 mesi dalla data di liquidazione delle attività in questo fondo e incontrare debito in questo fondo.

Sezione 377

Rimborso della quota nel saldo di liquidazione
Se sono soddisfatte le condizioni per l’adempimento alternativo secondo il Codice Civile, la quota del saldo di liquidazione è depositata in custodia giudiziaria. quota di Liquidazione per custodia giudiziaria e alla fine passa la legge, se la tassa tribunale per la richiesta di avvio di una procedura di affidamento supera l’importo da depositare in custodia giudiziaria.

Sezione 378

Deposito sulla parte del saldo di liquidazione
(1) Finché i diritti di tutti i creditori noti di crediti corrispondenti a debiti nel fondo comune non sono soddisfatti, né la quota del saldo di liquidazione né il pagamento anticipato possono essere pagati o utilizzati in altro modo. Se un credito è contestato o non è ancora scaduto, il saldo di liquidazione può essere utilizzato solo se al creditore è stata fornita una garanzia sufficiente.

(2) se è stato pagato una quota dei proventi della liquidazione sotto forma di anticipi, la Società di Gestione non è tenuta a monetizzare patrimonio in fondi comuni di investimento entro il termine indicato al § 376 paragrafo. 1 e l’amministratore non è tenuto a pagare agli azionisti la loro quota del saldo di liquidazione entro il termine indicato al § 376 comma . 2. l’obbligo della Società di gestione per soddisfare i debiti di un fondo comune entro il termine specificato nel § 376 paragrafo. 1 non è influenzata.

Sezione 379

Disposizioni speciali in caso di fallimento del gestore
(1) Se ci fosse una decisione sul fallimento della società di gestione del fondo comune di investimento, assicura il trasferimento della gestione di un fondo o di adempiere ai propri obblighi ai sensi del § 376 amministratore dell’insolvenza o la persona che secondo la legge di uno Stato straniero svolge compiti analoghi ai compiti del curatore fallimentare, mentre § 377 e 378 si applicano allo stesso modo.

(2) l’amministratore dell’insolvenza o colui che secondo la legge di uno Stato straniero svolge compiti analoghi ai compiti del curatore fallimentare per le attività di cui al paragrafo 1, il rimborso delle spese di cassa e la remunerazione. Il credito del loro pagamento è un credito per le attività dei fiduciari unitari.

(3) Non è sufficiente se il patrimonio della società di gestione del fondo comune di investimento per il rimborso delle spese di cassa e la remunerazione del curatore fallimentare o la persona che secondo la legge di uno Stato straniero svolge compiti analoghi ai compiti del curatore fallimentare, lo stato paga.

(4) La Banca nazionale ceca deve stabilito con decreto le regole per determinare l’importo della remunerazione e di cassa le spese e le condizioni di pagamento della remunerazione e mezzi spese del curatore fallimentare o la persona che secondo la legge di uno Stato straniero svolge compiti analoghi ai compiti del curatore fallimentare, per l’adempimento degli obblighi di cui al paragrafo 1 e la loro l’importo massimo pagato dallo Stato.

  • 380

Obblighi del Fondo Subordinato in caso di liquidazione del suo fondo di gestione
(1) è abrogata se la liquidazione Fund Management o in un modo paragonabile con la liquidazione ai sensi della legge di uno Stato straniero, le richieste di Società di Gestione comparto attraverso l’amministratore del Fondo, previa approvazione della Banca nazionale ceca che intende

(a) investire in tale fondo in qualità di gestore del Comparto in valori mobiliari o valori mobiliari di un altro fondo di gestione;

(b) continuare a investire attività in quel fondo come gestore di un fondo standard che non è un fondo subordinato.

(2) L’ assenza di una richiesta, la Società di Gestione comparto del previo consenso della Banca nazionale ceca ai sensi del paragrafo 1 entro 2 mesi dalla data di ricevimento della notifica che il Fund Management ha abrogato (§ 435 paragrafo. 2), o la notifica equivalente in diritto estero , questo fondo viene cancellato alla scadenza di questo periodo di liquidazione. Respinge la Banca nazionale ceca una domanda di approvazione preventiva di cui al paragrafo 1 è soppresso comparto Data di liquidazione di entrata in vigore della presente decisione.

(3) Alla scadenza del termine di cui al paragrafo 2 o fino a previo consenso di cui al paragrafo 1, la gestione del comparto può investire le attività in quel fondo unicamente allo scopo di preservare le sue attività.

Parte 2

Conversione del trust di unità
Sezione 1

Disposizioni di base
Sezione 381

(1) La conversione di un fondo fiduciario è intesa ai fini della presente legge

  1. a) la fusione di fondi comuni di investimento,

(b) la fusione di fondi comuni d’investimento,

  1. c) la conversione del fondo comune in una società per azioni,

(d) la conversione di un fondo comune di tipo chiuso in un fondo comune di tipo aperto;

  1. e) conversione di un fondo speciale in un fondo standard.

(2) Gli altri trasferimenti di un fondo fiduciario diversi da quelli di cui al paragrafo 1 non sono ammissibili.

Sezione 2

Fusione di fondi comuni di investimento
Sezione 382

Modalità di fusione ammissibili
(1) È consentita una fusione

  1. a) fondi speciali che hanno la forma giuridica di fondi comuni di investimento in un nuovo fondo speciale che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento,

(b) un fondo speciale avente la forma giuridica di un fondo comune di investimento e un fondo standard avente la forma legale di un fondo fiduciario in un nuovo fondo standard avente la forma giuridica di un fondo comune di investimento,

  1. c) i fondi standard, che hanno una forma giuridica di fondi comuni di investimento in un nuovo fondo standard che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento o di un nuovo fondo d’investimento estero è paragonabile a fondo serie
  2. d) fondo di standard che ha la forma giuridica di un fondo comune, un fondo d’investimento estero con il fondo di serie paragonabile in un nuovo fondo standard che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento o di un nuovo fondo d’investimento estero è paragonabile ad un fondo di serie

(e) fondi di investitori qualificati aventi la forma legale di fondi comuni di investimento, in un nuovo fondo di investitori qualificati, che ha la forma legale di un fondo comune di investimento.

(2) fondi comuni, o anche un fondo di investimento straniero comparabile al fondo standard, che in fusione essere sciolto senza liquidazione e equità nei loro divennero subito un fondo comune, o anche in un fondo di investimento estero comparabile a fondo standard che ha una fusione sorgere.

(3) La gestione dei fondi comuni di investimento, o fondi di investimento esteri comparabili al fondo standard, da unire, decide in merito alla fusione. Se più di una persona decide di unirsi, è richiesto il loro accordo.

Sezione 383

Il progetto di fusione
(1) La fusione deve essere eseguita secondo un progetto di fusione approvato.

(2) Il progetto di fusione deve essere preparato dagli amministratori di fondi comuni di investimento o da fondi di investimento esteri comparabili al fondo standard, che devono essere gradualmente eliminati.

(3) Il progetto di fusione deve essere approvato nella stessa formulazione da tutti coloro che lo hanno elaborato.

Sezione 384

Requisiti per il progetto di fusione
(1) Il progetto di fusione deve includere almeno il metodo di fusione

  1. a) Determinazione del tipo di fusione di cui all’articolo 382, ​​paragrafo 1
  2. b) la designazione di un fondo comune, o addirittura fondo esterno paragonabile al consolidamento fondo standard annullato, e la designazione del fondo comune, o addirittura fondo esterno paragonabile con una piscina standard che ha sostenuto consolidamento,

(c) i motivi della fusione,

  1. d) le probabili ripercussioni della fusione sugli interessi dei possessori di titoli o titoli dematerializzati emessi da fondi comuni di investimento, o anche un fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile a essere cancellate fusione,

(e) i criteri per la valutazione delle attività e dei debiti in un fondo fiduciario unitario, eventualmente anche in un fondo di investimento estero comparabile a un fondo standard, che deve essere gradualmente eliminato,

(f) la procedura per il calcolo degli interessi scambiabili (§ 395);

(g) il giorno della fusione,

  1. h) le regole sul trasferimento di beni nel fondo comune, o anche in un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard per fondersi annullato, e lo scambio di titoli o dematerializzati emessi dal Fondo per i titoli o titoli consegnabili emessi da fondi comuni, o e da un fondo di investimento estero comparabile a un fondo standard che dovrebbe emergere, e

(i) una proposta relativa allo status di un fondo comune d’investimento o di un fondo di investimento estero comparabile al fondo standard che sarà creato dalla fusione.

(2) Il progetto di fusione richiede una forma scritta.

Sezione 385

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) Una fusione, che avviene in uno dei modi menzionati nella Sezione 382, ​​Par. da (a) a (d), è richiesta l’autorizzazione della Banca nazionale ceca.

(2) La Banca nazionale ceca non consentirà la fusione

  1. a) un fondo comune di investimento aperto e un fondo comune di investimento chiuso,

(b) fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri comparabili a un fondo standard con un investimento significativamente diverso,

  1. c) i fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri paragonabili a fondo standard, se non protegge gli interessi dei possessori di titoli o titoli emessi da tali fondi dematerializzate.
  2. d) i fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri paragonabili a fondo standard, che erano proprietari di titoli o titoli emessi da tali fondi dematerializzate fornite informazioni sufficienti e
  3. e) i fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri paragonabili a fondo standard, se si tratta di una fusione, in cui gestisce la comunicazione sulla fusione, un fondo standard o fondo d’investimento estero è paragonabile a fondo standard che ha una fusione si pone autorizzata ad esercitare pubblicamente il suo rilasciato titoli o titoli dematerializzati nello stesso Stato membro in cui aveva diritto a un’offerta pubblica di uno dei fondi standard che devono essere annullata fusione.

(3) La data di efficacia della decisione della Banca nazionale ceca o qualsiasi autorità di vigilanza competente nel paese di origine del fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile, che non consente la fusione, il progetto di fusione annullata. Gli effetti giuridici della cancellazione della fusione non esistono più alla data in cui tale decisione è stata infine annullata da una decisione giudiziaria.

Sezione 386

Procedimenti relativi alla domanda di autorizzazione di fusione
(1) Domanda di autorizzazione di fusione, che si verifica

  1. a) secondo le modalità indicate nella sezione 382, ​​par. a) è presentata dalla persona che fornirà l’amministrazione all’unità di fiducia che è il risultato della fusione, oppure
  2. b) da alcuni dei metodi menzionati nella sezione 382, ​​par. (b) a (d) devono essere presentate dall’amministratore del fondo standard da sciogliere mediante fusione.

(2) La richiesta di autorizzazione per consolidare che si verifica come specificato nel § 382 par. 1 punto. c) od), ei suoi allegati devono essere nella lingua ufficiale dello Stato casa di un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard per fondersi annullato, e la lingua ufficiale dello Stato d’origine di un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard che ha una fusione sorgere. o nella lingua in cui i documenti da presentare alle autorità di vigilanza di questi paesi.

(3) Le parti del procedimento sulla domanda per il permesso di consolidare la società di gestione, gli amministratori e depositari di fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri e fusione paragonabile a fondo standard per essere annullato.

Sezione 387

Limite di tempo per la decisione
(1) La Banca nazionale ceca emana una decisione sulla richiesta di autorizzazione a consolidare al più tardi entro 20 giorni lavorativi dalla data di presentazione della domanda, che è prescritto requisiti e soffrono di altri difetti.

(2) A meno che la richiesta di autorizzazione a consolidare, nel corso della quale gestisce la comunicazione sulla fusione, i requisiti prescritti o soffrono se altri difetti spingono la Banca nazionale ceca al richiedente entro 10 giorni lavorativi dalla data di presentazione della domanda o dalla data di completamento per queste difetti entro un periodo ragionevole rimossi.

Sezione 388

Comunicazione di fusione
(1) L’amministratore di un fondo standard annullato fusione, processi, pubblica e fornisce soci o gli azionisti della comunicazione del Fondo sulla fusione, se la fusione annullare

  1. a) un fondo standard e un fondo standard o, se del caso, un fondo di investimento estero equivalente a un fondo standard, o

(b) un fondo standard le cui quote sono offerte pubblicamente in un altro Stato membro.

(2) Gli amministratori di fondi standard da eliminare gradualmente possono redigere un avviso di comunicazione congiunta. La notifica di fusione congiunta sarà sempre elaborata se solo i fondi standard devono essere uniti e viene creato solo un fondo standard.

(3) L’amministratore di un fondo standard per essere la fusione annullata pubblicare una comunicazione sulla fusione dopo la data di entrata in vigore della decisione della Banca nazionale ceca o l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo di investimento straniero comparabile al fondo standard, che è la fusione permessi ultimo richiedente il permesso di consolidare.

Sezione 389

Elementi della comunicazione sulla fusione
(1) Comunicazione della fusione deve contenere le informazioni relative alla fusione, i proprietari di titoli dematerializzati o titoli emessi da fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri e paragonabile ai fondi standard per essere cancellate fusione, per valutare gli impatti sulla fusione dei loro interessi; l’avviso di fusione deve includere almeno:

  1. a) i motivi della fusione,

(b) gli effetti della fusione sugli interessi dei proprietari di titoli o titoli dematerializzati emessi da fondi comuni di investimento, o, se del caso, di fondi standard stranieri da sciogliere mediante fusione,

(c) il giorno effettivo della fusione e

  1. d) informazioni sul fatto che i possessori di titoli o titoli dematerializzati emessi da fondi comuni di investimento, o anche i fondi standard di stranieri da fondendo annullato il diritto di acquistare o di diritto di sostituire ai sensi del § 390 paragrafo. 1, e una spiegazione della natura di tale diritto compreso il limite di tempo per la sua applicazione.

(2) La comunicazione sulla fusione è trattato e pubblicare anche la lingua ufficiale degli altri Stati membri in cui sono offerti gli investimenti in un fondo normale, o anche a un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard per fondersi cancellata, o nella lingua in cui i documenti possono essere presentati alle autorità di vigilanza di tali Stati.

(3) La Banca nazionale ceca stabilisce i requisiti per il contenuto della notifica di fusione nel campo di applicazione del paragrafo 1 dall’ordinanza.

  • 390

Conseguenze della pubblicazione dell’avviso di fusione
(1) con la pubblicazione di una comunicazione sulla fusione il proprietario di un titolo di sicurezza o di ingresso rilasciato fondo comune, o addirittura FEI straniero comparabile a fondo standard che il consolidamento soppresso;

(a) il diritto al riacquisto di tale titolo o di sicurezza contabile senza detrazione; tuttavia, può essere detratto un importo corrispondente alla spesa sostenuta in relazione all’acquisto di un titolo o di un titolo contabile;

  1. b) il diritto di sostituire i titoli o di sicurezza del libro-entry un titolo o dematerializzati azioni emesse da altro fondo standard o di altri fondi di investimento esteri paragonabile a fondo standard, che gestisce la stessa Società di Gestione o società di gestione, che fa parte dello stesso gruppo, come la Società di gestione di un fondo standard o gli investimenti esteri Fondo paragonabile a fondo standard, che emette i titoli o titoli dematerializzati per i quali devono essere dematerializzati o sostituito titoli.

(2) Il diritto conformemente al paragrafo 1 scade se non viene applicato entro il tempo specificato nella comunicazione di consolidamento. Il termine ultimo per l’esercizio dei diritti di cui al paragrafo 1 deve essere progettato in modo da rendere almeno 30 giorni dalla data di pubblicazione della comunicazione sulla fusione e si è conclusa al più tardi 5 giorni lavorativi prima della data di registrazione di consolidamento.

(3) Quando acquistati, i paragrafi da 131 a 141 si applicano mutatis mutandis.

Sezione 391

Procedura senza pubblicazione dell’avviso di fusione
(1) Se questo non è una fusione, in cui gestisce la comunicazione in merito alla fusione, l’amministratore del fondo comune di investimento a fondersi annullata la pubblicazione sul sito web del Fondo di autorizzazione della Banca Nazionale della Repubblica di consolidare uno statuto di un fondo comune che è la fusione sorgere , entro un mese dalla data effettiva della presente decisione. Allo stesso tempo, sul sito web del fondo comune da cancellare fusione, pubblica un avviso del diritto di acquistare un certificato di partecipazione.

(2) la pubblicazione di questo avviso ai sensi del paragrafo 1 si detentori di quote da cancellare fusione, il diritto di acquistare un attestato di partecipazione, senza detrazione; tuttavia, può essere detratto un importo corrispondente alla spesa sostenuta in relazione all’acquisto del certificato dell’unità. Questo diritto cessa di esistere se non viene invocato entro 2 mesi dalla data di pubblicazione dell’avviso.

(3) Al momento dell’acquisto del certificato di partecipazione, proventi conformemente alle sezioni da 131 a 141.

Sezione 392

Esenzione temporanea dai limiti di investimento
Il fondo di investimento di gestione, la fusione è venuto, non per un massimo di sei mesi dalla data di efficacia della comunione aderire ai limiti di investimento del fondo per decreto governativo rilasciati ai sensi del § 215, comma. 2 prevede titoli di investimento, strumenti del mercato monetario, titoli emessi da investimenti fondo o fondo d’investimento estero, derivati ​​o richieste di pagamento di fondi da un conto in valuta estera ceco o, se le conseguenze in termini di ragione di fusione.

Sezione 393

Altre regole
(1) società di gestione del fondo comune o fondo norma estero con un fondo comune comparabile, creata dalla fusione notifica al depositario del fondo, il trasferimento di attività in tale fondo è stato chiuso; sul sito web di questo fondo, indica anche che il giorno decisivo della fusione ha avuto luogo.

(2) La banca depositaria del fondo comune di investimento o fondi di investimento straniero comparabile al fondo standard, che si fondevano annullato controlla se le attività e debiti del Fondo sono valutate secondo i criteri contenuti nel Progetto di Fusione e se la quota scambiabile è stato calcolato in conformità della presente legge e progetto di fusione. Il risultato del controllo elabora il messaggio voi su richiesta senza alcun costo per i proprietari di titoli o titoli consegnabili emessi da un fondo standard o fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard per fondersi cancellata, così come la Banca nazionale ceca e l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo di investimento straniero comparabile un fondo standard.

(3) Il FCI depositario o fondo d’investimento estero con fondo similare, che è stata abolita dal consolidamento o fusione che ha creato, verificare la coerenza dei dati contenuti nella comunicazione di fusione con i requisiti della presente legge e lo statuto di questi fondi.

Sezione 394

Il giorno decisivo della fusione
(1) Il fondo comune di investimento, o anche un fondo d’investimento estero paragonabile al fondo standard, che in fusione, è abrogato ed i proprietari di titoli o titoli consegnabili emesse dal Fondo stanno diventando proprietari di titoli o titoli consegnabili emessi da fondi comuni di investimento, o anche estero FEI paragonabile a fondo standard che ha creato il consolidamento, entro il limite di tempo specificato alla data di consolidamento.

(2) La data effettiva comunione è anche la data in cui le attività di un fondo comune, o anche in un fondo di investimento estero paragonabile a fondo standard da merging annullati considerato ai fini contabili come attività in fondo comune, o anche un fondo d’investimento estero comparabile con una piscina standard che ha consolidamento sorgere.

(3) La data effettiva non deve precedere la data di fusione in cui la decisione che autorizza la concentrazione rilasciato dalla Banca nazionale ceca o l’autorità di vigilanza dello Stato di origine di un fondo d’investimento estero con il fondo similare, entra in vigore.

(4) è abrogata se il fondo standard di fusione e lì se la fusione in un fondo d’investimento estero è paragonabile a fondo standard di diventare azionisti di un fondo standard per fondersi annullato, i proprietari di titoli o dematerializzate titoli emessi da fondi di investimento straniero comparabile al fondo di serie che ha creato il consolidamento, la data che risulta dalla legge dello stato di residenza del fondo.

(5) Nel partecipare fondo di controllo delle concentrazioni, il giorno decisivo di fusione a verificarsi non prima di 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando di gara che la gestione del Fondo ha abrogato (§ 435 par. 1).

(6) Dopo la data di efficacia della fusione, il progetto di fusione non può essere modificato o annullato, né la fusione può essere dichiarata o annullata.

Sezione 395

Scambio di titoli o titoli a libro
(1) L’amministratore del fondo comune che fusione creati devono entro tre mesi dalla data effettiva fusione cambio dei titoli o dematerializzate titoli emessi da fondo comune, o anche un fondo di investimento straniero comparabile a fondo, che veniva merging annullato per quote del fondo comune che è stato creato dalla fusione, il rapporto determinata dalla quantità di fondo azionario fondo comune attribuibile ai titoli di sicurezza o dematerializzati emessi da fondi comuni di investimento, o anche un fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile, che è stato annullato fusione, a partire dalla data di fusione.

(2) è abrogata se la fusione dei fondi comuni e lì se la fusione in un fondo di investimento straniero comparabile al fondo di serie, sostituirà il certificato azionario per i titoli o titoli dematerializzati emessi da fondi di investimento esteri paragonabili al fondo nel periodo e al tasso di impostare il giorno , che risulta dalla legge dello stato di origine di un fondo di investimento estero comparabile a un fondo standard.

Sezione 396

Pagamento in contanti per tasso di cambio inappropriato
(1) A meno che il diritto di scambiare ai sensi del § 395 rapporto di cambio indicato nel Progetto di Fusione adeguata, a condizione che la società di gestione del fondo comune o fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard che fusione era attraverso l’amministratore del Fondo, i possessori di titoli o dematerializzate titoli emessi da un fondo comune o fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard, che si fondevano annullato partita in denaro, fino al 10% del valore corrente dei titoli dematerializzati o titoli emessi da fondo comune o fondo d’investimento estero paragonabile a fondo serie , che è stato eliminato.

(2) Il giorno per il quale il valore attuale del titolo o del titolo contabile è determinato ai fini del regolamento è lo stesso della data di efficacia della fusione.

Sezione 397

Cooperazione tra la Banca nazionale ceca e il supervisore del fondo di investimento estero nella domanda di autorizzazione di fusione
(1) Non appena una domanda di autorizzazione di una fusione, che si verifica nel modo indicato nella sezione 382 (1) c) o d) soddisfa i requisiti, la Banca nazionale ceca deve senza indugio una copia di una copia dei documenti che sono collegati ad esso, l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo d’investimento estero con il fondo similare, che è la fusione sorgono.

(2) La Banca nazionale ceca, senza indebito ritardo, l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard che viene la fusione annullare o avendo la fusione sorgono sulla questione della fusione permesso che si verifica come specificato nel § 382 par. 1 punto. c) o d), nonché il fatto che si è verificato il giorno decisivo della fusione.

Sezione 3

Fusione di fondi comuni di investimento
Sezione 398

Modi accettabili di fusione
(1) È consentita una fusione

  1. a) fondi speciali che hanno la forma giuridica di fondi comuni d’investimento,
  2. b) un fondo speciale che ha una forma giuridica di un fondo comune, un fondo standard che ha la forma giuridica di un fondo comune deve essere realizzazione del fondo FCI norma

(c) fondi standard che hanno la forma legale di fondi comuni d’investimento,

(d) un fondo standard avente la forma giuridica di un fondo comune di investimento e un fondo di investimento estero comparabile a un fondo standard;

(e) fondi di investitori qualificati aventi la forma legale di fondi comuni di investimento.

(2) FCI, che termina la fusione essere sciolto senza liquidazione e le attività che diventa parte del patrimonio del fondo comune, il destinatario, o il destinatario in un fondo di investimento estero con un fondo livello comparabile.

(3) La fusione è decisa dal gestore di fondi comuni di investimento o da fondi di investimento esteri comparabili al fondo standard che partecipa alla fusione. Al momento di decidere sulla fusione di più di una persona, è necessario il loro accordo.

  • 399

Unisci progetto
(1) La fusione viene effettuata in base al progetto di fusione approvato.

(2) Il progetto di fusione deve essere preparato dagli amministratori di fondi comuni di investimento o da fondi di investimento esteri comparabili al fondo standard coinvolto nella fusione.

(3) Il progetto di fusione deve essere approvato nella stessa formulazione da tutti coloro che lo hanno elaborato.

  • 400

Requisiti del progetto di fusione
(1) Il progetto di fusione deve includere almeno il metodo di fusione

  1. a) determinazione del metodo di fusione di cui all’articolo 398, paragrafo 1
  2. b) identificazione di fondi comuni di investimento o fondo di investimento estero comparabile al fondo standard coinvolto nella fusione,

(c) i motivi della fusione,

  1. d) le probabili ripercussioni della fusione sugli interessi dei possessori di titoli o titoli dematerializzati emessi da fondo comune, o anche un fondo d’investimento estero comparabile a fondo standard che è merging abrogato e gli interessi dei possessori di titoli o titoli dematerializzati emesse attuazione del fondo comune, o addirittura il fondo di investimento estero ricevente paragonabile al fondo standard,
  2. e) i criteri per la valutazione delle attività e dei debiti in un fondo comune, o anche in un fondo d’investimento estero con un fondo di livello comparabile, che diventano parte del patrimonio e debiti di attuazione del fondo comune di investimento, o anche nella realizzazione del fondo d’investimento estero con un fondo di livello comparabile

(f) la procedura per il calcolo degli interessi scambiabili (§ 411);

(g) la data di efficacia della fusione,

  1. h) le regole sul trasferimento di beni nel fondo comune, o anche in un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard da fusione annullata, e lo scambio di titoli o titoli dematerializzati emessi dal Fondo per i titoli o titoli dematerializzati emesso l’attuazione del fondo comune di investimento, o, in alternativa, un fondo di investimento estero transfascista paragonabile a un fondo standard, e

(i) un progetto di statuto nuovo o aggiornato del fondo d’investimento o del fondo d’investimento estero ricevente paragonabile al fondo standard.

(2) Il progetto di fusione richiede una forma scritta.

  • 401

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) La fusione, che avviene in uno dei modi specificati nella Sezione 398, Par. da (a) a (d), è richiesta l’autorizzazione della Banca nazionale ceca a meno che si tratti di una fusione che avviene secondo le modalità specificate nella sezione 398 (1) d) e il fondo standard non dovrebbe essere annullato.

(2) La Banca nazionale ceca non consente la fusione

  1. a) un fondo comune di investimento aperto e un fondo comune di investimento chiuso,

(b) fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri comparabili a un fondo standard con un investimento significativamente diverso,

  1. c) i fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri paragonabili a fondo standard, se non protegge gli interessi dei possessori di titoli o titoli emessi da tali fondi dematerializzate.

(d) fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri comparabili a un fondo standard a cui non sono state fornite informazioni sufficienti per i proprietari di valori mobiliari o valori mobiliari emessi da tali fondi,

  1. e) i fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri paragonabili a fondo standard, se si tratta di una fusione, in cui gestisce la comunicazione sulla fusione, e ricevendo il fondo standard o fondo d’investimento estero cessionario paragonabile al fondo di norma non è autorizzato a offrire al pubblico che ha emesso titoli o dematerializzate titoli di uno stesso Stato membro in cui aveva diritto a un’offerta pubblica di uno dei fondi standard che vengono coinvolti nella fusione, e
  2. f) i fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri paragonabili a fondo standard, se si tratta di una fusione, in cui gestisce la comunicazione in merito alla fusione, e l’autorità di vigilanza dello Stato del fondo d’investimento estero accettando paragonabile al fondo di serie in attesa della decisione della Banca nazionale ceca, che si fondono ha permesso alla Banca nazionale ceca di non annunciare che le sue riserve, che le aveva comunicato, non erano durate.

(3) La data di efficacia della decisione della Banca nazionale ceca o qualsiasi autorità di vigilanza competente nel paese di origine del fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile, che non consente la fusione, il progetto di fusione annullata. Gli effetti giuridici della cancellazione di un progetto di fusione cessano di esistere alla data in cui tale decisione è stata infine revocata da una decisione giudiziaria.

  • 402

Procedura per richiedere il permesso di unire
(1) Si verifica una richiesta di autorizzazione per l’unione

(a) secondo le modalità specificate nella sezione 398 (1) a) devono essere presentate dall’amministratore del trust dell’ente ricevente o

  1. b) da alcuni dei metodi specificati nella Sezione 398, Par. (b) a (d) devono essere presentate dall’amministratore dell’unità di fiducia da sciogliere dalla fusione.

(2) Una richiesta di autorizzazione della fusione, che avviene secondo le modalità specificate nella Sezione 398 (1) d) ei suoi allegati devono essere nella lingua ufficiale dello Stato casa di un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard da fusione annullata, e la lingua ufficiale dello Stato del fondo d’investimento estero accettando paragonabile al fondo standard o nella lingua in cui è possibile presentare documenti alle autorità di vigilanza di tali Stati.

(3) Le parti del procedimento sulla richiesta di autorizzazione a fondere la Società di gestione, gli amministratori e depositari di fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri e paragonabile a fondo standard, che è coinvolto nella fusione.

  • 403

Limite di tempo per la decisione
(1) La Banca nazionale ceca emette una decisione su una domanda di autorizzazione di fusione entro e non oltre 20 giorni lavorativi dalla data di deposito della domanda, che ha i requisiti prescritti e non soffre di altri difetti.

(2) A meno che la domanda di approvazione della fusione, in cui gestisce la comunicazione sulla fusione, i requisiti prescritti o soffrono se altri difetti spingono la Banca nazionale ceca al richiedente entro 10 giorni lavorativi dalla data di presentazione della domanda o dalla data di completamento per queste difetti entro un tempo ragionevole.

Sezione 404

Comunicazione sulla fusione
(1) L’ Amministratore del Fondo Standard, che partecipa, prepara, pubblica e presenta agli Azionisti o agli Azionisti di questo Fondo una fusione,

  1. a) se deve essere abolito mediante la combinazione di attività del fondo standard ed entrerà a far parte del patrimonio di un fondo di serie, o anche in un fondo d’investimento estero con un fondo di livello comparabile, o

(b) quando è coinvolto un fondo standard, le cui quote sono offerte pubblicamente in un altro Stato membro.

(2) Le amministratori degli standard che partecipano alla fusione possono gestire la comunicazione congiunta sulla fusione. Comunicazione congiunta del processo di fusione ha sempre quando la fusione viene annullata solo i fondi standard e se i beni in essi diventano parte del solo patrimonio del fondo standard.

(3) L’amministratore di un fondo standard, che è coinvolto nella fusione, pubblicherà una comunicazione sulla fusione dopo la data di entrata in vigore della decisione della Banca nazionale ceca o l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile, che permette la fusione ultima richiedente l’approvazione della fusione.

  • 405

Elementi della notifica di fusione
(1) Comunicazione della fusione deve contenere le informazioni relative alla fusione, i proprietari di titoli dematerializzati o titoli emessi da fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri e paragonabile a fondi standard che vengono coinvolti nella fusione, per valutare l’impatto della fusione sui loro interessi; l’avviso di fusione contiene almeno

  1. a) i motivi della fusione,
  2. b) l’ impatto della fusione sui interessi dei possessori di titoli o titoli emessi da fondi comuni di investimento o fondi di investimento esteri e paragonabile a fondi standard che vengono coinvolti nella fusione dematerializzate,

(c) la data di efficacia della fusione e

  1. d) informazioni sul fatto che i possessori di titoli o titoli dematerializzati emessi da fondi comuni di investimento, o anche fondi esteri paragonabili ai fondi standard che la fusione coinvolto, c’è un diritto di acquistare o di diritto di sostituire ai sensi del § 406 paragrafo. 1, e una spiegazione dell’essenza questo diritto, compreso il termine per la sua attuazione.

(2) le informazioni sulla fusione è trattato e pubblicare anche la lingua ufficiale degli altri Stati membri in cui sono offerti gli investimenti in un fondo normale, o anche a un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard che di fusione coinvolto, o nella lingua in cui è possibile documenti presentati alle autorità di vigilanza di questi paesi.

(3) La Banca nazionale ceca stabilirà, con decreto, i requisiti relativi al contenuto della notifica di fusione nel campo di applicazione del paragrafo 1.

  • 406

Conseguenze della pubblicazione dell’avviso di fusione
(1) La pubblicazione di un avviso di fusione è rilasciata a un partecipante di un fondo standard che partecipa a una fusione oa un fondo speciale che sarà sciolto dalla fusione,

  1. a) il diritto di riacquistare il certificato di unità senza detrazione; tuttavia, può essere detratto un importo corrispondente alla spesa effettivamente sostenuta in relazione al riscatto del certificato unitario, oppure
  2. b) il diritto di un certificato azionario di sostituzione un titolo o dematerializzati azioni emesse da altro fondo standard o di altri fondi di investimento esteri paragonabile a fondo standard, che gestisce la stessa Società di Gestione o società di gestione, che fa parte dello stesso gruppo, come la Società di gestione di un fondo standard o fondo d’investimento estero livello comparabile un fondo che emette titoli o titoli in forma scritturale per i quali devono essere sostituiti titoli o valori contabili.

(2) Il diritto di cui al paragrafo 1 cessa di esistere se non viene applicato entro il termine specificato nell’avviso di fusione. Il termine ultimo per l’esercizio dei diritti di cui al paragrafo 1 deve essere progettato in modo da rendere almeno 30 giorni dalla data di pubblicazione della comunicazione sulla fusione e si è conclusa al più tardi 5 giorni lavorativi prima della data decisiva della fusione.

(3) I proventi del rimborso in conformità con i § 131 a 141.

  • 407

Procedura senza pubblicazione della notifica di fusione
(1) Se questo non è una fusione, in cui gestisce la comunicazione in merito alla fusione, l’amministratore del fondo comune di investimento di essere fusione annullata essere pubblicati sul sito web del Fondo di approvazione della fusione della Banca Nazionale della Repubblica e lo statuto del fondo comune successore entro 1 mese dalla la data in cui questa decisione diventa definitiva. Allo stesso tempo, sul sito web del fondo comune da cancellare fusione, pubblica un avviso del diritto di acquistare un certificato di partecipazione.

(2) Con la pubblicazione della comunicazione di cui al paragrafo 1, i detentori di quote del fondo fiduciario da sciogliere mediante fusione hanno diritto al rimborso del certificato di partecipazione senza detrazione; tuttavia, può essere detratto un importo corrispondente alla spesa sostenuta in relazione all’acquisto del certificato dell’unità. Questo diritto cessa di esistere se non viene invocato entro 2 mesi dalla data di pubblicazione dell’avviso.

(3) Quando acquistati, i paragrafi da 131 a 141 si applicano mutatis mutandis.

  • 408

Esenzione temporanea dai limiti di investimento
La gestione del fondo successore non può essere per un massimo di sei mesi a partire dalla data di efficacia fusione rispettare i limiti di investimento del fondo per decreto governativo emessi ai sensi del § 215, comma. 2, prevede titoli di investimento, strumenti del mercato monetario, titoli emessi dal fondo di investimento o fondo d’investimento estero , derivati ​​o crediti per il pagamento di fondi da un conto in ceco o valuta estera, se il motivo è dovuto alle conseguenze della fusione.

  • 409

Altre regole
(1) Società di Gestione accettando un fondo standard o l’accettazione di un fondo d’investimento estero con fondo di livello comparabile notifica al depositario del fondo, il trasferimento di attività in questo comparto è stata terminata; sul sito web di tale fondo deve inoltre indicare che il giorno decisivo della fusione ha avuto luogo.

(2) Il FCI Banca Depositaria, che è stato annullato fusione, verificare se le attività e debiti del Fondo sono valutate secondo i criteri contenuti nel progetto di fusione e se la quota scambiabile è stato calcolato in conformità della presente legge e il progetto di fusione. Il risultato del controllo elabora il messaggio voi su richiesta senza alcun costo per i proprietari di titoli dematerializzati o titoli emessi dal fondo standard o fondi standard di stranieri che sono coinvolte nella fusione, così come la Banca nazionale ceca e l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo d’investimento estero con fondo di livello comparabile.

(3) Il FCI depositario o fondo d’investimento estero con fondo livello comparabile, che è coinvolto in una fusione, controlla la coerenza dei dati contenuti nella comunicazione sulla fusione con i requisiti della presente legge e lo statuto di questi fondi.

  • 410

Il giorno decisivo della fusione
(1) Il fondo comune, o la fusione anche un fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile a essere cancellato, è abrogata ed i proprietari dei titoli dematerializzati o titoli emessi dagli azionisti diventando Fondo accettare fondo comune di investimento entro il termine stabilito alla data della fusione.

(2) La data di efficacia della fusione è anche la data in cui le attività di un fondo comune, o anche in un fondo di investimento estero con un fondo livello comparabile a essere cancellata fusione viene considerato ai fini contabili come equità nella realizzazione del fondo comune.

(3) Il giorno decisivo della fusione non può precedere la data in cui la decisione di autorizzare la fusione rilasciata dalla Banca nazionale ceca e l’autorità di vigilanza dello Stato di origine di un fondo d’investimento estero con il fondo similare, entra in vigore.

(4) è abrogata se il fondo standard di fusione e, se il fondo d’investimento estero fondo ricevente è paragonabile a fondo standard di diventare azionisti di un fondo standard, per essere una fusione viene annullata, i proprietari di titoli o dematerializzate titoli emessi da trasporre un fondo di investimento estero paragonabile a fondo di serie alla data che risulta dalla legge dello stato di residenza del fondo.

(5) Nel partecipare fondo di controllo delle concentrazioni, la data di efficacia della fusione può avvenire prima di 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando che la gestione del Fondo ha abrogato (§ 435 par. 1).

(6) Dopo la data di efficacia della fusione, il progetto di fusione non può essere modificato o cancellato, oppure la fusione o la decisione non possono essere dichiarate invalide.

  • 411

Scambio di titoli o titoli a libro
(1) L’amministratore accettare fondo comune di investimento, entro tre mesi dalla data di efficacia del Securities Exchange fusione o titoli dematerializzati emessi da fondi comuni di investimento, o anche un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard, che era una fusione annullato per attestato di partecipazione accettare rapporto di fondo comune di investimento determinato in base alla quantità di fondo azionario fondo comune attribuibile ai titoli di sicurezza o dematerializzati emessi da fondo comune o fondo d’investimento estero con fondo di livello comparabile, che è stato annullato fusione, a partire dalla data della fusione.

(2) è abrogata se la fusione dei fondi comuni e se il fondo d’investimento estero fondo ricevente paragonabile al fondo di serie, sostituirà il certificato azionario per i titoli o titoli dematerializzati emessi da fondi di investimento esteri paragonabili al fondo nel periodo e nella misura indicata per giorno che deriva dalla legge del paese di origine del fondo d’investimento estero con fondo di livello comparabile.

  • 412

Chiamata in contanti per rapporto di cambio inappropriato
(1) A meno che il diritto di scambiare ai sensi del § 411 rapporto di cambio indicato nel progetto di fusione adeguata, a condizione che la Società di Gestione accettando fondo comune o l’accettazione di un fondo d’investimento estero, equivalente ad un fondo standard con l’amministratore del Fondo, i possessori di titoli o dematerializzate titoli emessi da fondi comuni di investimento o fondo d’investimento estero paragonabile a fondo standard, che era una fusione annullata Partita in denaro, fino al 10% rispetto al valore attuale dei titoli o titoli dematerializzati emessi da fondo comune o fondo investimenti esteri paragonabili a fondo standard, che si fondevano annullato.

(2) Il giorno in cui il valore effettivo del titolo o del titolo contabile è determinato ai fini del regolamento è lo stesso della data di efficacia della fusione.

  • 413

Cooperazione tra la Banca nazionale ceca e il supervisore del fondo di investimento estero nella domanda di autorizzazione alla fusione
(1) Quando una richiesta di approvazione della fusione, che si verifica come specificato nel § 398 paragrafo. 1 punto. d) soddisfa i requisiti, la Banca nazionale ceca trasmette senza indebito ritardo una copia, e copie di documenti ad esso allegato, l’autorità di vigilanza dello Stato del fondo d’investimento estero accettare, equivalente ad un fondo di serie e chiedere a lui per un consiglio, se le obiezioni al bando di concentrazione in termini di informazioni ivi contenute rispetto ai possessori di titoli o diritti valori emessi trasponendo fondo d’investimento estero con fondo livello comparabile.

(2) Se, in relazione alla determinazione di una domanda di approvazione della fusione, che si verifica come specificato nel § 398 paragrafo. 1 punto. d) riceve la Banca nazionale ceca dal l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo di investimento straniero comparabile al fondo standard, che è coinvolto in una fusione, una copia della comunicazione sulla fusione a cui è seguito alla valutazione delle obiezioni in termini di tutela degli interessi degli azionisti del fondo standard che di fusione coinvolto, familiarità con la natura di questi supervisore prenotazioni, che aveva una copia della comunicazione inviata dalla fusione; Essi possono anche trasmettere questi prenotazioni entro 15 giorni lavorativi dalla data in cui è arrivata la copia delle informazioni sulla fusione, la Società di gestione del fondo standard ed invitarlo al contenuto delle comunicazioni di unire sotto la prenotazione Banca nazionale ceca regolata.

(3) La Banca nazionale ceca comunica l’autorità di vigilanza di cui al paragrafo 2, che le sue obiezioni rimangono, se ritiene che la regolamentazione del contenuto di comunicazioni di fusione adottata dalla Società di Gestione, su invito della Banca nazionale ceca ai sensi del comma 2 non è sufficiente. L’annuncio che le sue preoccupazioni persistono, inviare all’autorità di vigilanza Banca nazionale ceca entro 20 giorni lavorativi dalla data in cui la Società di Gestione è stato portare sulla modifica del contenuto della comunicazione della fusione, sulla base delle obiezioni della Banca nazionale ceca.

(4) La Banca nazionale ceca notifica senza indugio l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile, che è coinvolto in una fusione, di una decisione di approvazione della fusione che si verifica come specificato nel § 398 paragrafo. 1 punto. d) così come il fatto che il giorno decisivo della fusione è avvenuto.

Sezione 4

Conversione del fondo comune in una società per azioni
Sezione 414

Ricevibilità della conversione
(1) Un fondo comune può essere trasformato in una società per azioni a capitale variabile.

(2) Un fondo comune di investimento chiuso può anche essere trasformato in una società per azioni, che non è una società per azioni a capitale variabile.

(3) La gestione di un fondo comune decide in merito alla conversione del fondo comune di investimento in una società per azioni.

Sezione 415

Progetto di trasformazione
(1) La conversione di un fondo comune in una società per azioni è effettuata secondo un progetto di trasformazione approvato.

(2) Il progetto di trasformazione deve essere preparato dall’amministratore del fondo comune di investimento.

Sezione 416

Elementi essenziali del progetto di trasformazione
(1) Il progetto di conversione contiene almeno

  1. a) la designazione del trust unitario trasformato e la società commerciale proposta della società per azioni a cui il fondo comune deve essere trasformato,

(b) le informazioni necessarie per identificare la società di gestione che deve essere gestita dalla società per azioni a responsabilità limitata a cui deve essere convertito il fondo di mutualizzazione,

(c) i motivi della conversione,

(d) i probabili effetti della trasformazione sugli interessi dei fondi comuni d’investimento,

  1. e) criteri per la valutazione delle attività e dei debiti nel fondo comune di investimento,

(f) la procedura per il calcolo del rapporto di cambio tra certificati unitari e azioni di una società per azioni o azioni di una società per azioni a capitale variabile (Sezione 422);

(g) il giorno della conversione,

(h) norme per l’acquisizione di attività in un fondo comune di proprietà di una società per azioni e lo scambio di certificati di quote per azioni di una società per azioni o per azioni di investimento di una società a responsabilità limitata con capitale variabile;

(i) il progetto di contratto sociale e lo statuto della società per azioni a responsabilità limitata a cui il fondo di mutualizzazione deve essere trasformato.

(2) Il progetto di conversione richiede una forma scritta.

  • 417

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) Un permesso della Banca nazionale ceca di convertire un fondo di investimento collettivo che ha la forma legale di un fondo fiduciario in una società per azioni.

(2) La Banca nazionale ceca non consente la conversione se

  1. a) la tutela degli interessi dei detentori di quote dell’unità non trasformata è tutelata, oppure

(b) l’ unica persona che sottoscrive le azioni di costituzione di una società per azioni a capitale variabile presso la quale il fondo di investimento converti non è il gestore del fondo di investimento convertito.

(3) Il progetto di trasformazione deve essere annullato a decorrere dalla data in cui la decisione della Banca nazionale ceca, che non consente la trasformazione, abbia effetto. Gli effetti giuridici dell’abolizione del progetto di conversione cessano di esistere nel giorno in cui tale decisione è stata infine revocata dalla decisione della corte.

Sezione 418

Procedura per richiedere il permesso di cambiare
(1) Una richiesta di permesso di conversione deve essere presentata dall’amministratore del trust di unità trasformato.

(2) I partecipanti alla procedura per la richiesta di permesso di conversione sono la società di gestione, l’amministratore e il depositario del trust per unità trasformata.

Sezione 419

Elenco delle azioni fondatrici
Deve essere un fondo comune trasformata in una società per azioni a capitale variabile, è parte della decisione della Società di Gestione del fondo comune di trasformare una parte degli obblighi del progetto di conversione del gestore del fondo comune di investimento sottoscritti da azioni futura società per azioni fondatori a capitale variabile, per un importo di capitale sociale , che corrisponderà al capitale sociale di tale società.

  • 420

Informazioni ai detentori di quote e diritto di acquistare azioni
(1) fondo comune di investimento L’amministratore přeměňovaného pubblica sul sito web del Fondo della Banca nazionale ceca per consentire la conversione a un mese dalla data di entrata in vigore della presente decisione. Se trasformata in un fondo comune di investimento open-end, l’amministratore pubblicherà allo stesso tempo nello stesso luogo e il progetto di trasformazione, il contratto sociale e lo statuto della società per azioni a capitale variabile, che è un fondo comune di investimento trasformare.

(2) L’ amministratore del trust dell’unità trasformata pubblica contemporaneamente i documenti di cui al paragrafo 1 sul sito web del fondo un avviso sulla creazione del diritto di acquistare il certificato dell’unità. Pubblicando questo avviso, i Sottoscrittori avranno diritto alla redenzione del Sottoscrittore senza detrazione; tuttavia, può essere detratto un importo corrispondente alla spesa sostenuta in relazione all’acquisto del certificato dell’unità. Questo diritto cessa di esistere se non viene invocato entro 2 mesi dalla data di pubblicazione dell’avviso.

(3) I proventi del rimborso in conformità con i § 131 a 141.

Sezione 421

Giorno di efficienza di conversione
(1) Fondo comune d’investimento, che viene convertito in una società per azioni, è abrogata e dei suoi azionisti diventeranno azionisti delle società per azioni o proprietari di azioni di investimento di nuova costituzione nella nuova costituzione società per azioni a capitale variabile alla data di registrazione della neo costituita società per azioni nel Registro delle Imprese.

(2) la nuova costituzione società per azioni non è registrata nel registro di commercio prima della data di efficacia della decisione della Banca nazionale ceca per consentire la conversione, se necessario, il suo permesso. Una nuova società per azioni con un capitale azionario variabile non può essere iscritta nel Registro di commercio anche se il prezzo di emissione delle azioni fondatrici non è stato interamente versato.

(3) Dopo la data effettiva della conversione, il progetto di conversione non può essere modificato o annullato, né la conversione o l’annullamento possono essere dichiarati nulli.

  • 422

Scambio di azioni per azioni
Amministratore società per azioni a cui il fondo comune d’investimento è stato convertito entro tre mesi dalla data di efficacia dello scambio di conversione di certificato di quota emesso annullata dal fondo comune per azione di nuova costituzione società per azioni o di una quota di investimento della nuova costituzione società per azioni con rapporto capitale variabile, come definito da parte del fondo di cui sopra della quota del Fondo comune delle Azioni non pagate della SICAV alla data della conversione.

  • 423

Pagamento in contanti per tasso di cambio inappropriato
(1) A meno che il diritto di scambiare ai sensi del § 422 rapporto di cambio di cui al progetto di trasformazione del caso, Società di Gestione società per azioni a cui il fondo comune di investimento trasformato fornire attraverso i proprietari di amministratore di titoli o titoli dematerializzati emesso annullato da Match fondo comune di investimento in contanti e fino al 10% del valore corrente delle azioni emesse dal fondo di mutualizzazione annullata.

(2) Il giorno per il quale il valore effettivo del certificato unitario deve essere determinato ai fini del regolamento è lo stesso della data effettiva della conversione.

  • 424

Uso simile di altre parti di questa legge
L’altro è la creazione di una società per azioni, che deve essere convertito in un fondo comune di investimento, e se questo sia un fondo di investimento autonomi società per azioni, le disposizioni della presente legge per il rilascio dell’autorizzazione per operare il fondo di investimento autonomi si applica mutatis mutandis.

Sezione 5

Conversione del fondo comune chiuso in un fondo comune aperto
§ 425

Ricevibilità della conversione
(1) Un fondo comune chiuso può essere convertito in un fondo comune aperto solo nel caso di cui al § 144.

(2) La trasformazione del fondo comune di tipo chiuso in un fondo comune di tipo aperto è decisa dal gestore del fondo di investimento trasformato.

  • 426

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) La conversione di un fondo di investimento collettivo, che ha una forma giuridica di chiusi fondo comune, un fondo di investimento collettivo che ha una forma giuridica di open-end dei fondi comuni, richiedono l’autorizzazione della Banca nazionale ceca.

(2) La Banca nazionale ceca non consente la conversione a meno che non sia garantita la protezione degli interessi degli azionisti del fondo di investimento collettivo trasformato.

  • 427

Procedura per richiedere il permesso di cambiare
(1) Una richiesta di permesso di conversione deve essere presentata dall’amministratore del trust di unità trasformato.

(2) I partecipanti alla procedura per la richiesta di permesso di conversione sono la società di gestione, l’amministratore e il depositario del trust per unità trasformata.

  • 428

Altre regole
(1) Se non si può ragionevolmente attendere che i rapporti del fondo comune sarà la data di efficacia della conversione in accordo con le regole, le tecniche ei limiti che devono essere in accordo con § 215 o 284 per un fondo comune aperto costituita, mantenute e applicate, avverrà nello statuto di transizione disposizioni contenenti

  1. a) la durata del periodo transitorio e

(b) eccezioni a regole, tecniche o limiti che sono necessari nel periodo di transizione per effettuare la trasformazione nel migliore interesse di tutti i detentori di quote.

(2) La decisione che autorizza la conversione, la Banca nazionale ceca o la Società di gestione dell’amministratore fondi comuni impongono per la conversione, tranne ai sensi del paragrafo 1. (b) altre condizioni che devono essere soddisfatte dalla direzione o dall’amministratore per un periodo transitorio o nel contesto della conversione.

(3) A decorrere dalla data di applicazione per una conversione permesso di un amministratore di fondi comuni pubblicano sul sito web delle informazioni del fondo sulla conversione proposto e le sue conseguenze per gli azionisti.

Sezione 6

Conversione di un fondo speciale in un fondo standard
§ 429

Ricevibilità della conversione
(1) Un fondo speciale può essere convertito in un fondo standard.

(2) La conversione di un fondo speciale in un fondo standard è decisa dal gestore del fondo speciale oggetto di conversione.

  • 430

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) È richiesto il permesso della Banca nazionale ceca di convertire un fondo speciale in un fondo standard.

(2) La Banca nazionale ceca non consente la conversione se la tutela degli interessi degli azionisti del fondo speciale trasformato non è garantita.

Sezione 431

Procedura per richiedere il permesso di cambiare
(1) Una richiesta di permesso di conversione deve essere presentata dall’amministratore del fondo speciale trasformato.

(2) La gestione della domanda di licenza di conversione è la società di gestione, l’amministratore e il depositario del fondo speciale trasformato.

  • 432

Altre regole
(1) Se non si può ragionevolmente attendere che i rapporti del fondo comune sarà la data di efficacia della conversione in accordo con le regole, le tecniche ei limiti che devono essere in accordo con § 215 per un fondo standard stabilito, tenuto e applicata, indica lo statuto contiene disposizioni transitorie

  1. a) la durata del periodo transitorio e

(b) eccezioni a regole, tecniche o limiti che sono necessari nel periodo di transizione per effettuare la trasformazione nel migliore interesse di tutti i detentori di quote.

(2) La decisione che autorizza la conversione, la Banca nazionale ceca o la Società di gestione del fondo comune amministratore impone per quanto riguarda l’eccezione ai sensi del paragrafo 1. b) le altre condizioni che devono essere per un periodo transitorio, la Società di Gestione o l’amministratore di osservare o in connessione con la transizione di incontrare.

(3) A decorrere dalla data di presentazione della domanda di un amministratore del fondo di conversione permesso pubblicano sul sito web delle informazioni del fondo sulla conversione proposto e le sue conseguenze per gli azionisti.

Sezione 7

Disposizioni speciali per la gestione e fondi subordinati
Sezione 433

Obblighi del gestore del comparto in caso di annullamento del fondo di gestione
(1) Quando partecipano gestione della fusione fondo o sono impegnati in altre trasformazioni, che riconosce il diritto di uno Stato straniero, o abrogata se la legge di uno stato straniero senza liquidazione o sono impegnati in una fusione o altra trasformazione paragonabile, che permette legge di uno stato estero, la gestione di un fondo subordinato di questo fondo di gestione richiede, tramite l’amministratore di questo fondo, il preventivo consenso della Banca nazionale ceca per la sua intenzione

(a) investire in tale fondo in qualità di gestore del Comparto in titoli o valori mobiliari di libro emessi dal fondo di gestione esistente o altro fondo di gestione;

(b) continuare a investire attività in quel fondo come gestore di un fondo standard che non è un fondo subordinato.

(2) L’ assenza di una richiesta, la Società di Gestione comparto del previo consenso della Banca nazionale ceca ai sensi del comma 1-1 mesi dalla data di ricevimento della notifica che il Fund Management ha abrogato (§ 435 paragrafo. 2) o di una notifica simile, secondo la legge di uno Stato straniero, il Fondo sarà abolito alla scadenza di questo periodo di liquidazione. Respinge la Banca nazionale ceca una domanda di approvazione preventiva di cui al paragrafo 1 è soppresso comparto Data di liquidazione di entrata in vigore della presente decisione.

(3) Alla scadenza del termine di cui al paragrafo 2 o fino a previo consenso di cui al paragrafo 1, la gestione del comparto può investire le attività in quel fondo unicamente allo scopo di preservare le sue attività.

Parte 3

Disposizioni comuni
§ 434

Obbligo di preparare i rendiconti finanziari
Il giorno in cui il Fondo viene risolto, il suo amministratore predispone i rendiconti finanziari straordinari del Fondo ai sensi della Legge sulla contabilità.

Sezione 435

Disposizioni speciali per la gestione e il comparto
(1) Il fondo di gestione può essere annullato al più presto 3 mesi dopo l’annuncio della cancellazione del fondo.

(2) La notifica di cui al paragrafo 1 è inviata dall’amministratore del fondo di gestione contestualmente alla sua pubblicazione a tutti i suoi fondi subordinati e alle competenti autorità di vigilanza dei loro paesi d’origine.

TITOLO V

CAMBIAMENTI NELLO STATO DOMESTICO DEL FONDO DI INVESTIMENTO O FONDO DI INVESTIMENTO ESTERO
Parte 1

Trasformazione di un fondo di investimento estero con personalità giuridica in un fondo di investimento con personalità giuridica
§ 436

Ricevibilità della conversione
(1) Un fondo di investimento straniero con personalità giuridica è ammesso a un fondo di investimento con personalità giuridica.

(2) La conversione di un fondo d’investimento estero con personalità giuridica di un fondo d’investimento con personalità giuridica avviene Trasfigurazione fondo d’investimento estero trasferisca la propria sede legale nella Repubblica Ceca.

Sezione 437

Disposizioni speciali sulla concessione dell’autorizzazione a gestire il fondo di auto-investimento
(1) fondo di un investimento estero con personalità giuridica che si è trasformata in un fondo di investimento autonomi, chiedere alla banca nazionale ceca per fondo di investimento autorizzazione-governo prima della registrazione del trasferimento nel registro delle imprese.

(2) La Banca nazionale ceca un fondo d’investimento estero con personalità giuridica concessa una licenza per il fondo di investimento di autogoverno, anche se il fondo non è stabilito nella Repubblica Ceca, se le altre condizioni per la concessione dell’autorizzazione. Tuttavia, gli effetti della decisione sulla concessione dell’autorizzazione non si verificheranno prima della data in cui si verificheranno gli effetti del trasferimento della sede legale di un fondo di investimento estero con una persona giuridica nella Repubblica ceca.

  • 438

Uso simile di altre disposizioni della presente legge
Di seguito, le disposizioni della legge sulla concessione dell’autorizzazione per il fondo di investimento autonomo si applicano mutatis mutandis alla conversione di un fondo di investimento estero con personalità giuridica in un fondo di investimento autonomo.

Parte 2

Conversione di un fondo di investimento con personalità giuridica in un fondo di investimento estero con personalità giuridica
§ 439

Ricevibilità della conversione
(1) È consentita la conversione di un fondo di investimento con personalità giuridica in un fondo di investimento estero con personalità giuridica.

(2) La trasformazione di un fondo di investimento con personalità giuridica in un fondo di investimento estero con una persona giuridica avviene per mezzo di un fondo di investimento trasformato che trasferisce la sua sede legale all’estero.

  • 440

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) Il permesso della Banca nazionale ceca di convertire un fondo di investimento collettivo con una persona giuridica in un fondo di investimento estero con personalità giuridica.

(2) La Banca nazionale ceca non consente

  1. a) la conversione di un fondo standard in un fondo di investimento estero senza personalità giuridica, o

(b) trasformazione a meno che non sia garantita la tutela degli interessi degli azionisti del fondo di investimento collettivo trasformato.

Sezione 441

Procedura per richiedere il permesso di cambiare
(1) Una richiesta di permesso di conversione deve essere presentata dall’amministratore del fondo di investimento collettivo trasformato.

(2) I partecipanti alla procedura per la richiesta di un permesso di conversione sono il fondo di investimento collettivo trasformato e il suo gestore, amministratore e depositario.

Parte 3

Trasformazione di un fondo di investimento estero senza personalità giuridica in un fondo di investimento senza personalità giuridica
Sezione 442

Ricevibilità della conversione
(1) Si riconosce la conversione di un fondo d’investimento estero, senza personalità giuridica ad un fondo di investimento senza personalità giuridica, se consentito dalla legge dello stato, allo stesso tempo, lo Stato di residenza přeměňovaného fondo d’investimento estero.

(2) La trasformazione è decisa dal gestore del fondo di investimento estero trasformato; deciderà anche sulla forma giuridica consentita dalla legge ceca di avere un fondo di investimento convertito.

Sezione 443

Giorno di efficienza di conversione
(1) Un fondo d’investimento estero, senza personalità giuridica diventa fondo di investimento senza personalità giuridica il giorno della quotazione in fondi comuni di investimento gestiti da Banca nazionale ceca, se questo fondo è la forma giuridica di un fondo comune, o la lista dei fondi di investimento avente la forma giuridica di un fondo fiduciario gestito dalla Czech National banca se questo fondo ha la forma legale di un fondo fiduciario.

(2) Le disposizioni della legge del loro paese di origine přeměňovaného fondo d’investimento estero, che mira a proteggere gli investitori del fondo in caso di conversione in vigore alla data di efficienza di conversione, insiste sul diritto dello Stato d’origine přeměňovaného fondo d’investimento estero ea meno che non sia in contrasto con pubblico ordine in base alla legge ceca.

(3) Dopo la data effettiva della trasformazione, la conversione o la decisione della trasformazione non può essere dichiarata non valida.

Sezione 444

Uso simile di altre disposizioni della presente legge
L’altro è per la conversione di un fondo d’investimento estero, senza personalità giuridica ad un fondo di investimento senza personalità giuridica delle disposizioni della presente legge su un fondo di investimento senza personalità giuridica nella forma giuridica adeguata si applica mutatis mutandis.

Parte 4

Trasformazione di un fondo di investimento non legale in un fondo di investimento estero senza personalità giuridica
Sezione 445

Ricevibilità della conversione
(1) Si riconosce fondo di investimento conversione senza personalità giuridica al fondo d’investimento estero, senza personalità giuridica, se consentito dalla legge dello stato, allo stesso tempo, che sarà convertito in stato di casa di un fondo d’investimento estero.

(2) La gestione del fondo di investimento trasformato decide sulla trasformazione; decide anche sulla forma giuridica del fondo di investimento estero trasformato.

Sezione 446

Progetto di trasformazione
(1) La conversione di un fondo di investimento senza personalità giuridica in un fondo di investimento estero senza personalità giuridica deve essere effettuata secondo un progetto di trasformazione approvato.

(2) Il progetto di trasformazione deve essere preparato dall’amministratore del fondo di investimento trasformato.

Sezione 447

Elementi essenziali del progetto di trasformazione
(1) Il progetto di conversione contiene almeno

  1. a) designazione del fondo di investimento trasformato,

(b) un’indicazione dello Stato che sarà lo Stato membro di origine del fondo di investimento estero convertito,

(c) l’ indicazione della forma giuridica che dovrà assumere il fondo di investimento estero trasformato,

(d) i motivi della conversione,

  1. e) i probabili effetti della trasformazione sugli interessi dei detentori di quote o del fondo di investimento trasformato concepito,

(f) i criteri per la valutazione delle attività e delle passività del fondo di investimento trasformato,

  1. g) la procedura per il calcolo del rapporto di cambio tra i certificati azionari, se rinominato Investment Fund forma giuridica di un fondo comune di investimento e altri titoli o dematerializzati, a condizione che tali titoli o titoli dematerializzati rappresentano una quota degli investitori nella proprietà trasformata in un fondo d’investimento estero , così come le regole per il loro scambio,

(h) il giorno della conversione e

(i) il progetto di costituzione del fondo di investimento trasformato o di altro documento comparabile, se applicabile.

(2) Il progetto di conversione richiede una forma scritta.

Sezione 448

Autorizzazione della Banca nazionale ceca
(1) Il permesso della Banca nazionale ceca di convertire un fondo di investimento collettivo non legale in un fondo di investimento estero senza personalità giuridica.

(2) La Banca nazionale ceca non consente

  1. a) la conversione di un fondo standard in un fondo di investimento estero senza personalità giuridica, o

(b) conversione se la protezione degli interessi dei detentori di quote del fondo di investimento collettivo trasformato non è garantita.

(3) Il progetto di trasformazione deve essere annullato a decorrere dalla data in cui la decisione della Banca nazionale ceca, che non consente la trasformazione, abbia effetto. Gli effetti giuridici dell’abolizione del progetto di trasformazione cesseranno di esistere nel giorno in cui tale decisione della Banca nazionale ceca è stata definitivamente revocata da una decisione giudiziaria.

Sezione 449

Procedura per richiedere il permesso di cambiare
(1) Una richiesta di permesso di conversione deve essere presentata dall’amministratore del fondo di investimento collettivo trasformato.

(2) Le parti della procedura di autorizzazione di conversione sono la società di gestione, l’amministratore e il depositario del fondo di investimento collettivo trasformato.

  • 450

Informazioni agli investitori e diritto di acquistare il certificato dell’unità
(1) fondo di investimento collettivo L’amministratore přeměňovaného pubblica sul sito web del progetto di trasformazione del Fondo e la decisione della Banca nazionale ceca per consentire la conversione a un mese dalla data di entrata in vigore della presente decisione.

(2) L’ amministratore di un fondo trasformato di investitori qualificati pubblica un progetto di conversione sul sito web del Fondo entro un mese dalla data di approvazione.

(3) Se il fondo d’investimento rinominato la forma giuridica di un fondo comune, pubblicare fondo di investimento amministratore přeměňovaného unitamente ai documenti di cui al paragrafo 1 o 2 sul sito web di preavviso del diritto di acquistare un certificato di partecipazione del Fondo.

(4) la pubblicazione di questo avviso ai sensi del paragrafo 3 si pone přeměňovaného azionisti di fondi comuni il diritto di acquistare un attestato di partecipazione, senza detrazione; Tuttavia, può ridurre la quantità corrispondente a costi contenuti amministratore associato all’acquisto di un certificato di partecipazione.

(5) Il diritto di riscatto di cui al paragrafo 4 decade se non viene invocato entro 2 mesi dalla data di pubblicazione dell’avviso di cui al paragrafo 3.

(6) Il riscatto del certificato di partecipazione deve essere effettuato conformemente alle sezioni da 131 a 141.

Sezione 451

Giorno di efficienza di conversione
(1) Un fondo d’investimento senza personalità giuridica è diventato un fondo d’investimento estero senza personalità giuridica il giorno, che prevede il diritto dello stato a casa di un fondo d’investimento estero, senza personalità giuridica, altrimenti il suo fondo d’investimento eliminazione senza personalità giuridica da un elenco di fondi comuni di investimento tenuto dalla Banca nazionale ceca, se questo fondo la forma giuridica di un fondo comune, o dalla lista dei fondi di investimento avente la forma giuridica di un fondo fiduciario gestito dalla Banca nazionale ceca, se il fondo forma giuridica del fondo fiduciario.

(2) Le disposizioni del diritto ceco, che ha lo scopo di proteggere gli azionisti o dei fondi di investimento Beneficiario senza personalità giuridica in caso di conversione in vigore alla data di efficienza di conversione.

(3) Se la trasformazione richiede l’autorizzazione della Banca nazionale ceca, non un efficienza di conversione giorno anteriore alla data di entrata in vigore della decisione della Banca nazionale ceca per consentire la conversione.

(4) Dopo la data effettiva della trasformazione, il progetto di conversione non può essere modificato o annullato, né la conversione o l’annullamento possono essere dichiarati nulli.

Sezione 452

Trasferimento e scambio di titoli o titoli in forma scritturale
(1) Se la proporzione di investitori nella proprietà trasformata in un fondo d’investimento estero, senza personalità giuridica costituita titoli o titoli dematerializzati, assicura chi questo fondo svolge un’attività paragonabile alle attività dell’amministratore, entro 3 mesi dalla data di efficacia del trasferimento di conversione di tali titoli documenti o titoli di libro agli investitori del fondo di investimento estero convertito.

(2) fondo di investimento se avesse ribattezzato senza personalità giuridica della forma giuridica di un fondo comune, trasmettere valori mobiliari o titoli dematerializzati di cui al paragrafo 1 in cambio di azioni emesse dal Fondo nel rapporto determinata dalla quantità di fondo azionario fondo comune di pertinenza di certificati di partecipazione il giorno della conversione.

Sezione 453

Pagamento in contanti per tasso di cambio inappropriato
(1) A meno che il diritto di scambiare ai sensi del § 452 comma. 2 rapporto di cambio di cui al progetto di trasformazione ragionevole, chi esegue il fondo di investimento convertito in assenza di attività di personalità giuridica paragonabile con l’attività della Società di Gestione, fornito da chi per questo fondo svolge un’attività paragonabile alle attività dell’amministratore, i proprietari di Azioni Partita in contanti, fino al 10% del valore corrente di tali unità.

(2) Il giorno per il quale il valore effettivo del certificato unitario deve essere determinato ai fini del regolamento è lo stesso della data effettiva della conversione.

TITOLO VI

DISPOSIZIONI COMUNI
Sezione 454

(1) Una richiesta di nomina di un liquidatore ai sensi della Sezione 346 (2) può essere presentata solo elettronicamente; la domanda deve contenere i dati e i documenti che attestano l’adempimento delle ipotesi per la nomina della persona la cui nomina è richiesta dal liquidatore della società di investimento. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano l’adempimento dei prerequisiti stabiliti dalla presente legge, la sua forma e le modalità di deposito.

(2) La domanda di autorizzazione ai sensi del § 356 paragrafo. 1, § 360 paragrafo. 1, § 366 paragrafo. 1, § 370 paragrafo. 1, § 386 paragrafo. 1, § 402 paragrafo. 1, § 418 paragrafo. 1, § 427 comma 1, § 431 comma 1, § 441 comma 1 e § 449 paragrafo 1 possono essere presentate esclusivamente per via elettronica….; la richiesta deve contenere le informazioni ei documenti comprovanti adempimento delle condizioni per la concessione dell’autorizzazione prevista dalla presente legge. Il decreto Banca nazionale ceca stabilisce i requisiti per un’applicazione che attesta per soddisfare i requisiti previsti dalla presente legge, la sua forma e la via di somministrazione.

PARTE SECONDA

OBBLIGHI DI NOTIFICA
Sezione 455

Relazioni annuali e semestrali
(1) Il fondo di investimento o il gestore di fondi di investimento esteri forniscono alla Banca nazionale ceca il proprio rapporto annuale, la relazione semestrale o la relazione annuale consolidata, se sono preparati. Una società di investimento deve sempre preparare una relazione annuale.

(2) L’amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero fornirà la Banca nazionale ceca sua relazione annuale e la relazione semestrale e la relazione annuale e la relazione semestrale del fondo di investimento o fondo d’investimento estero, la cui amministrazione effettuata se sono redatti.

(3) L’ amministratore di un comparto il cui fondo di gestione è un fondo di investimento estero fornirà alla Banca nazionale ceca un rapporto annuale e una relazione semestrale di questo fondo di gestione se è pronto.

(4) I conti annuali o la relazione annuale consolidata di cui al paragrafo 1 sono controllati dai conti del revisore o dai conti consolidati.

Sezione 456

Non approvazione dei rendiconti finanziari
L’amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca, l’autorità competente entro il tempo ha approvato il bilancio di un fondo di investimento, la cui amministrazione è effettuata, o la sentenza del tribunale sulla nullità dei negoziati autorità competente che ha approvato il bilancio del fondo d’investimento.

Sezione 457

Status e comunicazione delle informazioni chiave
(1) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero deve fornire alla Banca nazionale ceca lo status di tale fondo e deve notificarlo di qualsiasi modifica ad esso.

(2) L’ amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero deve fornire alla Banca nazionale ceca un avviso delle informazioni chiave del Fondo e deve notificarlo di qualsiasi modifica in esso contenuta.

Sezione 458

Sospensione dell’emissione o del rimborso di quote o quote di investimento
Il fondo di investimento o il gestore di fondi di investimento esteri comunicano alla Banca nazionale ceca la sua decisione di sospendere l’emissione o il rimborso di certificati di quote o azioni di investimento e gli trasmettono un registro di tale decisione.

Sezione 459

Impegno per un’altra attività
(1) La gestione del fondo di investimento o fondi di investimento esteri comunica la Banca nazionale ceca che intende autorizzare un’altra performance individuale di attività che comprende la gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero.

(2) L’ amministratore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero comunica alla Banca nazionale ceca che intende delegare l’esecuzione di un’attività individuale, compresa l’amministrazione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero.

  • 460

Mandato da un’altra persona autorizzata
(1) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca, che colui che è stato incaricato di svolgere varie attività, che comprende la gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero intende delegare le prestazioni di qualsiasi atto o gli atti di alcune di questa attività ulteriori.

(2) L’amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca, che colui che è stato incaricato di svolgere varie attività, che comprende la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero intende delegare le prestazioni di qualsiasi atto o alcuni atti di questa attività ulteriori.

Sezione 461

Offerta pubblica di investimenti nella Repubblica ceca
(1) L’amministratore del fondo d’investimento estero paragonabile al fondo standard in cui gli investimenti sono offerti al pubblico nella Repubblica ceca notifica alla Banca nazionale ceca di un documento di cambiamento che finanziare paragonabile al contratto sociale, statuto, bilancio, relazione semestrale e la comunicazione delle informazioni chiave e contemporaneamente informare , dove questi documenti possono essere trovati in formato elettronico.

(2) L’amministratore del fondo d’investimento estero con il fondo similare, in cui gli investimenti sono offerti al pubblico nella Repubblica Ceca, la Banca nazionale ceca annuncia accordi di modifica ai sensi del § 306 e qualsiasi modifica delle tipologie di investimenti in questo fondo.

(3) Il fondo di investimento o il gestore di fondi di investimento esteri comunicano alla Banca nazionale ceca che gli investimenti in questo fondo sono offerti pubblicamente nella Repubblica ceca.

(4) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca di qualsiasi modifica delle informazioni contenute nel bando di cui al paragrafo 3, e che gli investimenti in questo fondo non è più nella Repubblica Ceca sono offerti al pubblico.

  • 462

Dati di base sulla composizione degli asset
Il fondo di investimento o il gestore di fondi di investimento esteri comunicano alla Banca nazionale ceca i dati relativi a

(a) la composizione del patrimonio del fondo, distinguendo i tipi di attività in cui il fondo può investire secondo lo statuto,

(b) il numero di investitori del Fondo con distribuzione agli investitori domiciliati o residenti nella Repubblica ceca e investitori domiciliati o residenti all’estero;

  1. c) il valore del patrimonio del fondo attribuibile a investitori domiciliati o residenti nella Repubblica Ceca e il valore delle attività attribuibili a investitori domiciliati o residenti all’estero.

Sezione 463

Dati relativi alla gestione del fondo di investimento e del fondo di investimento estero
(1) Il gestore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero comunica alla Banca nazionale ceca i dati relativi

(a) la proporzione delle attività del Fondo, che è soggetta a misure speciali a causa della sua bassa liquidità, al totale attivo del Fondo, espresso in percentuale,

(b) le misure adottate per gestire il rischio di liquidità del Fondo,

(c) il profilo di rischio del fondo e le misure di gestione del rischio che il fondo può, a seconda della strategia di investimento scelta, essere esposto a, e

(d) i risultati degli stress test effettuati.

(2) Il gestore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero comunica alla Banca nazionale ceca i dettagli del fondo di investimento o del fondo di investimento estero

(a) il più importante e più importante

  1. mercati negoziati per conto di tutti i suoi fondi di investimento gestiti e fondi di investimento esteri,
  2. gli strumenti di investimento con i quali negozia sul conto dei suoi fondi di investimento gestiti e fondi di investimento esteri;
  3. esposizioni per ciascun fondo gestito e fondo di investimento estero;

(b) fondi di investimento e fondi di investimento esteri che gestisce.

(3) Gli altri obblighi di cui ai commi 1 e 2 dell’articolo 110 definisce i regolamenti dell’Unione Europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

Sezione 464

Sfrutta i dati di utilizzo
(1) Usa la Società di Gestione se il fondo di investimento o esteri di investimento del fondo di leva in modo che il grado di leva finanziaria in relazione a un fondo di investimento o fondo d’investimento estero elevato, comunicare i dati Banca nazionale ceca su

  1. a) il grado di esposizione con una risoluzione di esposizioni derivanti dall’adozione di un prestito o di prestito fondi o titoli di investimento o che investono in titoli o strumenti del mercato monetario contenenti derivato

(b) il grado di leva finanziaria in relazione a ciascun fondo,

(c) l’ ammontare totale delle attività del Fondo utilizzando l’effetto leva;

(d) le cinque esposizioni più significative con risoluzione secondo (a).

(2) Quando il tasso di leva alta, definito all’articolo 111 delle norme direttamente applicabili comunitari di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

Sezione 465

Mancato aumento del capitale del fondo
Se il capitale del fondo del fondo di investimento non raggiunge almeno l’importo previsto dalla legge entro termini stabiliti, il suo amministratore ne informa la Banca nazionale ceca.

Sezione 466

Altri dati
(1) Il gestore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero comunica alla Banca nazionale ceca i dati relativi

  1. a) la situazione finanziaria del fondo,

(b) i risultati operativi di tale fondo;

(c) il numero e il volume di titoli emessi e riacquistati o di titoli libretti e altri assemblaggi, riscatti o distribuzione delle attività del Fondo o di una parte di esso.

(2) Il gestore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero e un amministratore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero notificano alla Banca nazionale ceca le informazioni su

  1. a) la sua situazione finanziaria,

(b) i risultati delle sue operazioni;

  1. c) adempimento delle condizioni legali per lo svolgimento delle proprie attività.

(3) Il gestore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca che:

  1. a) ha fondato un’entità legale come unico fondatore,

(b) istituire una filiale della sua impresa,

(c) ha acquisito una partecipazione qualificata in una persona giuridica, o

  1. d) si è verificato
  2. abolire la persona giuridica, l’unico azionista,
  3. Per cancellare la filiale della tua attività, o
  4. di chiudere una partecipazione qualificata in una persona giuridica.

(4) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero e l’amministratore di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca, una lista di persone che aveva in passato partecipazione anno di qualifica o che essa è strettamente legata.

  • 467

Notifica di cambiamenti
(1) Chi ha il permesso delle operazioni della Banca Nazionale della Repubblica ai sensi del § 479, 480, 481 o § 482, ne informa la Banca nazionale ceca di qualsiasi modifica dei fatti sulla base dei quali è stato concesso tali permessi, non è possibile determinare questo dal Registro di sistema della legge sul registro di base. Una persona straniera autorizzata ai sensi dell’articolo 481 notifica senza indebito ritardo alla Banca nazionale ceca che le è stata concessa un’autorizzazione comparabile dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro.

(2) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca di ogni cambiamento che potrebbe peggiorare in modo significativo la situazione economica o la situazione economica del fondo di investimento o fondo d’investimento estero che gestisce. Lo stesso obbligo si applica all’amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero se questo è un cambiamento che può aggravare in modo significativo la sua situazione economica.

(3) L’amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca di ogni cambiamento che potrebbero influenzare in modo significativo il valore del certificato di investimento, quote di investimento o di altri interessi nel fondo di investimento o fondo d’investimento estero, il cui valore attuale è calcolato.

(4) Ogni volta che il fatto registrato, informare la persona registrato o la persona a cui si salva il cambiamento normativa Banca nazionale ceca e che questo cambiamento nelle liste ai sensi del § 596 e 597 scrive, non può determinare questo dal registro ai sensi della legge che regola base registri.

(5) Il gestore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca il cambiamento nella persona dell’amministratore.

  • 468

Dati derivati
Il fondo di investimento o il gestore di fondi di investimento esteri comunicano alla Banca nazionale ceca i dati relativi a

  1. a) i tipi di derivati ​​che ha stipulato per conto di tale fondo,

(b) i rischi associati ai derivati ​​di cui alla lettera a) e le disposizioni applicabili alla loro gestione;

(c) limiti di investimento in relazione ai derivati ​​di cui alla lettera a) a cui è conforme.

  • 469

Informazioni sul comitato di esperti e immobiliari e partecipazione a società immobiliari
L’amministratore del fondo di investimento o del fondo di investimento estero comunica alla Banca nazionale ceca i dati relativi

  1. a) il comitato di esperti e

(b) immobili e partecipazioni in società immobiliari in cui il Fondo investe.

  • 470

Fondo subordinato e di gestione
(1) Il comparto amministratore, governare fondo d’investimento estero del fondo con il fondo di investimento collettivo paragonabile fornirà il documento Banca nazionale ceca paragonabile allo statuto di gestione del fondo e l’informano di eventuali modifiche.

(2) Il comparto amministratore, governare fondo d’investimento estero del fondo con il fondo di investimento collettivo analogo, la Banca nazionale ceca fornirà le informazioni chiave del Fondo e l’informano di eventuali modifiche.

(3) L’amministratore delegato del fondo comunicano i dati Banca nazionale ceca necessarie per identificare ciascuno dei suoi comparti, che ha iniziato a investire in titoli o titoli consegnabili emessi dal fondo di gestione, e le comunicano di qualsiasi modifica di tali dati.

Notifica dei diritti di voto
§ 471

(1) Se è la quota dei diritti di voto connessi alle attività che essa gestito fondo di investimento o fondo d’investimento estero, annuncia il suo società di gestione autorizzata superare un determinato limite quota di Banca nazionale ceca dei diritti di voto delle entità giuridiche elencate nel § 34 par. 1, se raggiunge o supera il 10%, il 20%, il 30%, il 50% o il 75% o scende al di sotto di questi limiti.

(2) Il gestore di cui alla sezione 34 (1) notifica alla Banca nazionale ceca le informazioni specificate nella sezione 34 (1) e nella sezione 35 (1) (a) a (e).

(3) Il gestore di cui alla sezione 34 (1) o alla sezione 35 (3) deve notificare alla Banca nazionale ceca le informazioni specificate nella sezione 35 (1) f) a h).

(4) Per il calcolo della percentuale dei diritti di voto di cui al paragrafo 1, la sezione 34, paragrafo 4 si applica mutatis mutandis.

  • 472

(1) L’obbligo di comunicazione ai sensi del § 471 comma. 1 è anche soggetto a modifiche nella distribuzione dei diritti di voto tra le persone che agiscono di concerto nell’ambito di fondare l’obbligo di notifica.

(2) Se più di una persona si pone ai sensi dell’articolo 471, paragrafo 1, tali persone possono adempiere all’obbligo di notifica mediante notifica congiunta.

(3) L’ obbligo di notifica è adempiuto se la comunicazione scritta è correttamente inviata.

Dati relativi a una violazione di un obbligo legale o alla sua possibile violazione
§ 473

La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero e l’amministratore di un fondo di investimento o fondi di investimento esteri comunica la Banca nazionale ceca lui legittimamente imposto misure correttive o sanzioni da parte dell’autorità di vigilanza di un altro Stato, indicando le ragioni per imporre le misure correttive o sanzioni.

  • 474

(1) Se un fondo di investimento di deposito in esame ai sensi del § 66, titolo oneroso o gratuito, al punto che la Società di gestione del fondo ha violato questa legge, la normativa di attuazione che, regolamenti direttamente applicabili dell’Unione europea nella gestione di fondi di investimento, 2 ) . statuto del fondo di investimento o il contratto di depositario notifica della Banca nazionale ceca, v’è un rischio di default.

(2) La banca depositaria del fondo di investimento notifica alla Banca nazionale ceca di qualsiasi fatto che ha trovato nella sua performance, che può materialmente influire sul valore dei titoli o titoli consegnabili emessi dal Fondo o azioni del Fondo o che possa portare ad un significativo peggioramento del fondo.

  • 475

(1) La gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca, che è un ostacolo ad uno degli obblighi previsti dallo statuto del fondo di investimento o un documento analogo, un fondo d’investimento estero o previste dalla presente legge, sulla base della presente legge o di regolamenti direttamente applicabili dell’Unione Europea gestione dei fondi di investimento 2 ) .

(2) L’amministratore del fondo di investimento o fondo d’investimento estero notifica alla Banca nazionale ceca, che è un ostacolo ad uno degli obblighi previsti dallo statuto del fondo di investimento o un documento analogo, un fondo d’investimento estero o previste dalla presente legge, sulla base della presente legge o di regolamenti direttamente applicabili dell’Unione Europea gestione dei fondi di investimento 2 ) .

  • 476

Obbligo di informare la persona previa approvazione della Banca nazionale ceca per l’esecuzione della funzione
La persona di cui al § 515, che ha ottenuto il previo consenso della Banca nazionale ceca a svolgere le sue funzioni ai sensi della presente legge, comunica alla Banca nazionale ceca di ogni cambiamento nelle condizioni di cui al § 516 o la cessazione del loro ufficio.

  • 477

Ambito esteso
(1) Le disposizioni della sezione 462, sezione 463, par. a) i punti 2, 3 e 475 si applicano mutatis mutandis alla persona di cui all’articolo 15, paragrafo 1.

(2) I dati di cui al § 458, 462, § 463 paragrafo. 1, § 464 paragrafo. 1, § 466 paragrafo. 1, § 467 comma. 2 e 3 e § 468 a notificare alla Banca nazionale ceca in relazione a ciascun Comparto .

  • 478

Disposizioni abilitanti
La Banca nazionale ceca deve stabilito dal decreto di applicazione, la struttura, la forma, modalità e termini per la comunicazione dei dati e di fornire i documenti ai sensi del § 455-477 e § 545 paragrafo. 3, nella misura necessaria per l’espletamento della vigilanza sui mercati dei capitali e nella misura in cui non lo fa direttamente il regolamento applicabile dell’Unione europea che attua la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i GEFIA 6 ) .

PARTE TRENTA

AMMINISTRAZIONE DEL PROCEDIMENTO
TITOLO I

AUTORIZZAZIONE E AUTORIZZAZIONE AMMINISTRAZIONE
Parte 1

Prerequisiti per l’autorizzazione
§ 479

Società di investimento
(1) La Banca nazionale ceca concede una licenza per svolgere attività di una società di investimento, su richiesta della società per azioni o su richiesta del fondatore o fondatori di una società per azioni prima della sua incorporazione, se

  1. a) la sede legale e il seggio effettivo sono o dovrebbero essere nella Repubblica ceca,
  2. b) la società è affidabile,
  3. c) c’è ragione di credere che la società non avrà la misura in cui le richieste di autorizzazione, la data di lancio del materiale, prerequisiti organizzativi e di personale per l’esercizio di tali attività, consentendo la realizzazione del piano industriale, e soprattutto è chiaro come il a condizione gestione operativa, strategia di investimento compiuto garantito il rispetto e la revisione interna, gestione del rischio, il controllo finanziario e la gestione dei flussi di cassa, il sistema regolato di remunerazione e controllato le attività di persone che intende delegare alcune attività, che comprende la gestione,

(d) il suo piano aziendale

  1. definisce e copre la portata prevista delle attività,
  2. è supportato da calcoli economici reali e
  3. Determinare le attività che la prestazione di cui intende affidare a un’altra,
  4. e) La corretta e prudente esecuzione delle attività della società sarà gestita da almeno 2 persone che soddisfano i prerequisiti per l’approvazione delle persone di alto livello stabilite nella Sezione 516 (1)
  5. f) il capitale è rimborsato, il capitale iniziale compreso il capitale è trasparente e l’origine pulita e non ci sono ragionevoli motivi di temere che non avrà un’origine trasparente e ineccepibile del capitale per un importo che consente la corretta gestione di fondi di investimento o fondi di investimento esteri, che intende azienda agricola, e che verranno messi in conformità con le norme per il posizionamento del capitale (§ 32)

(g) stretti legami con un’altra persona non impediscono l’esercizio della vigilanza aziendale; in stretta associazione con una persona che ha la sede legale o una sede legale in uno Stato che non è uno Stato membro, la legge di tale Stato e le modalità della sua applicazione, compresa la sua esecutività, non possono impedire il controllo della società di investimento,

(h) per fondi o società che gestiscono o intendono gestire, non vi sono motivi ragionevoli per non divulgare agli investitori le informazioni di cui all’articolo 241, paragrafo 1, o alla sezione 293;

(i) solo le persone che soddisfano le condizioni di cui all’articolo 522, paragrafo 2,

  1. j) certifica l’adempimento dei prerequisiti ai sensi della Sezione 507 (1) se intende svolgere una qualsiasi delle attività di cui alla Sezione 11 (1) c) a f),

(k) soddisfa le ipotesi di cui all’articolo 14, paragrafo 2, del regolamento del Fondo dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di capitale di rischio 7 ) se intende gestire fondi di capitale di rischio qualificati ai sensi dell’articolo 3 (b) del presente regolamento o fondi di investimento stranieri comparabili, e

(l) soddisfa i presupposti di cui all’articolo 15, paragrafo 2, delle norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) se intende gestire i fondi qualificati per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) del presente regolamento o fondi di investimento stranieri comparabili.

(2) La Banca nazionale ceca concede una licenza per svolgere attività di una società di investimento, dove intende gestire solo un fondi di venture capital qualificato ai sensi dell’articolo 3 punti. b) normative UE direttamente applicabile in materia di fondi europei di venture capital 7 ) , qualificano fondi per l’imprenditoria sociale ai sensi dell’articolo 3, punto. b) normative UE direttamente applicabile che regolano l’imprenditorialità Fondo sociale europeo 9 ) o fondi di investimento esteri comparabili, anche su richiesta della società per azioni o su richiesta del fondatore o fondatori di una società per azioni prima della sua incorporazione se la sua sede e la testa sede legale o di una essere in Repubblica Ceca,

  1. a) se i requisiti di cui all’articolo 14, paragrafo. 2 della disciplina comunitaria direttamente applicabile in materia di fondi di venture capital europeo 7 ) , dove intende gestire i fondi di venture capital qualificati ai sensi dell’articolo 3 punti. (b) del presente regolamento o fondi di investimento stranieri comparabili, o
  2. b) se i requisiti di cui all’articolo 15, paragrafo 2. della disciplina comunitaria direttamente applicabile disciplinano i Fondi Sociali Europei per l’imprenditoria 9 ) , dove intende coltivare fondi per l’imprenditoria sociale qualificato a norma dell’articolo 3, punto. (b) del presente regolamento o fondi di investimento stranieri comparabili.
  • 480

Fondo di investimento autonomo
(1) La Banca nazionale ceca concede una licenza per il fondo di investimento di autogoverno su richiesta del fondatore o fondatori di una persona giuridica prima della data di registrazione o del fondo di investimento di cui al § 9. 1, se

  1. a) certificare che la persona giuridica è stata costituita e che ha la forma giuridica consentita dalla presente legge,

(b) le ipotesi di cui all’articolo 479, paragrafo 1 sono soddisfatte,

(c) presentare un progetto di accordo amministrativo, se l’amministrazione deve essere eseguita da un’altra persona,

  1. d) la persona che sarà depositaria confermerà la creazione di presupposti per l’assolvimento dei doveri del depositario ai sensi della presente legge,
  2. e) presentare lo statuto del fondo di investimento, che ha tutti i requisiti prescritti derivanti dalla presente legge,

(f) le ipotesi di cui alla sezione 248 (1 ) sono soddisfatte se deve essere un fondo di investimento subordinato;

(g) le ipotesi di cui agli articoli 5 e 6 del regolamento (UE) 2015/760 del Parlamento europeo e del Consiglio sono soddisfatte se si vuole costituire un fondo di investimento europeo a lungo termine.

(2) La Banca nazionale ceca concede una licenza per il fondo di investimento di autogoverno di cui al paragrafo 1, anche su richiesta delle persone giuridiche registrate nel nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 596 punti. f) essere un fondo per investitori qualificati.

(3) La Banca nazionale ceca concede una licenza per l’esercizio di un fondo di investimento autogestito per qualificarsi come fondo di venture capital qualificato ai sensi dell’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital ( 7 ) o un fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 b) una normativa dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 )Inoltre, su richiesta del fondatore o fondatori di una persona giuridica prima della data di registrazione o del fondo di investimento di cui al § 9. 1 o su richiesta delle persone giuridiche registrate nel nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 596 punti. f), se questa persona giuridica soddisfa la presunzione di cui al § 479 par. a) a

  1. a) se sono soddisfatte le ipotesi di cui all’articolo 14, paragrafo 2, delle norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi di capitale di rischio europei ( 7 ) ;

(b) se sono soddisfatte le ipotesi di cui all’articolo 15, paragrafo 2, del regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale ( 9 ) .

  • 481

Persona straniera come manager
(1) La Banca nazionale ceca concede una licenza per l’entità estera domiciliata in un paese che non è uno Stato membro che intende gestire fondi speciali, fondi di investimento esteri comparabili, investitori qualificati o fondi di investimento esteri comparabili, o offrire per investire in questi fondi, o amministrare questi fondi, su sua richiesta, se

  1. a) la Repubblica ceca è il suo stato di riferimento,

(b) soddisfa le condizioni stabilite nella sezione 479 (1) (b) a (h), il capitale di base essendo una variabile comparabile a seconda della sua forma giuridica,

(c) le partecipazioni qualificate sono limitate alle persone credibili e in grado di assicurare il corretto e prudente esercizio delle attività di una persona straniera,

(d) l’autorizzazione dell’autorità di vigilanza dello Stato di origine a gestire un fondo di investimento estero comparabile a un fondo di investimento che intende gestire,

  1. e) attività di cui all’art. 38, par. d), n) ao) deve essere eseguita da una persona con sede legale, domicilio o filiale nel territorio della Repubblica ceca,
  2. f) La Banca nazionale ceca, l’autorità di vigilanza dello Stato di origine di una società estera e ha fornito, se del caso, l’autorità di vigilanza dello Stato membro che è lo stato sede di un fondo d’investimento estero che intende questo allevamento soggetto straniero, a norma degli articoli da 113 a 115 direttamente applicabili regolamenti comunitari di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) , hanno deciso di scambiare le informazioni necessarie per la vigilanza ai sensi della presente legge;

(g) lo Stato in cui la persona straniera ha la propria sede legale o la propria sede legale non figura nell’elenco dei paesi e territori non cooperanti elaborato dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici,

  1. h) lo Stato in cui una persona straniera ufficio e sede legale, ha concluso con la Repubblica ceca un accordo che sia coerente con i principi di cui all’articolo 26 del modello di convenzione fiscale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico sul reddito e patrimonio, e che prevede lo scambio di informazioni in fiscale questioni
  2. i) la legge dello Stato in cui la persona straniera o la sede della sede, comprese eventuali restrizioni i poteri delle autorità di vigilanza di una persona straniera in questo stato, non ostacolano l’effettivo esercizio della vigilanza della persona straniera ai sensi della presente legge;
  3. j) certifica l’adempimento dei prerequisiti ai sensi della Sezione 507 (2) se intende svolgere una qualsiasi delle attività di cui alla Sezione 11, Par. c) a f),
  4. k) viene, se del caso, la Banca nazionale ceca aveva permesso una deroga l’adempimento degli obblighi ai sensi del § 492 paragrafo. 1, e
  5. l) presentare una giustificazione per cui la Repubblica Ceca è lo Stato membro di riferimento e la strategia di marketing di investimenti in fondi di investimento e fondi di investimento esteri che gestisce, a meno che questa strategia è parte di un piano ai sensi del § 479 paragrafo. 1 punto. d).

(2) Si ritiene che le ipotesi di cui al paragrafo 1 b) ec) sono soddisfatte dal richiedente confermare se l’autorità di vigilanza del suo paese di origine sulle loro prestazioni in assenza della Banca nazionale ceca ragionevole dubbio che questo riconoscimento le condizioni di cui al paragrafo 1. (b) e (c).

  • 482

Amministratore principale
La Banca nazionale ceca concede una licenza per l’amministratore principale, su richiesta di una società o su richiesta del fondatore o fondatori di una società prima della sua incorporazione, se

  1. a) la sede legale e il seggio effettivo sono o dovrebbero essere nella Repubblica ceca,
  2. b) la società è affidabile,
  3. c) c’è ragione di credere che l’amministratore principale non ha la misura in cui le domande di autorizzazione, la data di lancio del materiale, prerequisiti organizzativi e di personale per l’azione per consentire la realizzazione del piano industriale e, soprattutto, è chiaro come sarà garantita operativa gestione ha garantito il rispetto e l’audit interno e monitorato le attività di persone che intenda delegare alcune delle attività che coinvolgono l’amministrazione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero

(d) il suo piano aziendale

  1. definisce e copre la portata prevista delle attività,
  2. è supportato da calcoli economici reali,
  3. Determinare le attività che la prestazione di cui intende affidare a un’altra,
  4. e) La corretta e prudente esecuzione delle attività della società sarà gestita da almeno 2 persone che soddisfano i prerequisiti per l’approvazione delle persone di alto livello stabilite nella Sezione 516 (1)
  5. f) il capitale è rimborsato, il capitale iniziale compreso il capitale è di origine trasparente e pulito e non ci sono ragionevoli motivi di temere che la società avrà equità nella quantità che permette una corretta gestione dei fondi di investimento o fondi di investimento esteri,
  6. g) Solo le persone che soddisfano le condizioni di cui alla sezione 522, sottosezione 2,
  7. h) è autorizzato a fornire i servizi di investimento pertinenti ai sensi dell’articolo 39 (3) o (4) se intende svolgere una delle attività di cui all’articolo 38, paragrafo 2 (a) o (b);

(i) la sua altra attività commerciale non impedisce o ostacola il corretto svolgimento dell’amministrazione.

Parte 2

gestione
Sezione 1

Disposizioni di base
§ 483

Limiti di tempo per la decisione
(1) La Banca nazionale ceca prende una decisione su una domanda di autorizzazione ai sensi delle sezioni 479, 480 o 481 entro 3 mesi dalla data di deposito di una domanda che presenta i requisiti prescritti e non deve presentare altri difetti; se ciò è necessario per un esame adeguato della domanda, questo periodo è prolungato di 3 mesi.

(2) Nel caso di una domanda di autorizzazione ai sensi del § 479 società di investimento di qualificazione per la gestione dei fondi standard o fondi di investimento esteri analoghi, o di una richiesta di autorizzazione ai sensi del § 480 se si tratta di essere autonomo fondo di standard di fondo di investimento decide Banca nazionale ceca di questa richiesta entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda, che è prescritto requisiti e non soffrire di altri difetti.

(3) La Banca nazionale ceca non può decidere sulla domanda di cui all’articolo 484 prima della scadenza di un mese dalla data in cui il richiedente dimostra che i requisiti di cui all’articolo 479, paragrafo 1 (c) e (i) o dalla data in cui il parere dell’Autorità di vigilanza europea di cui all’articolo 489 si è verificato alla Banca nazionale ceca.

(4) In assenza di decisione della Banca nazionale ceca sulla domanda di autorizzazione entro il periodo di cui ai paragrafi 1-3, si può affermare che la sua corte ha imposto l’obbligo di emettere una decisione sul merito, anche se non in mezzo esausti vane di procedura amministrativa prevede la protezione contro l’inerzia dell’organo amministrativo.

  • 484

Richieste complete
(1) Si ritiene che la domanda di autorizzazione che autorizza la società di gestione o fondi di investimento autonomi supera un determinato limite è prescritto requisiti o soffre di altri difetti, se contiene dati per dimostrare la conformità con i requisiti di cui al § 479 paragrafo. 1 punto. c) a e) e i); se, tuttavia, durante il corso della procedura di richiesta, l’adempimento dei requisiti di cui al § 479 (1) a), b) e i), la Banca nazionale ceca respinge la domanda.

(2) Si ritiene che la richiesta di autorizzazione a gestire un soggetto estero ai sensi del § 481 è prescritto requisiti o soffre di altri difetti, se contiene dati per dimostrare la conformità con i requisiti di cui al § 479 paragrafo. 1 punto. c) a h) e ai sensi dell’articolo 481 (1) (d), (i) e (k).

Dichiarazione della decisione
§ 485

(1) La Banca nazionale ceca deve indicare nella decisione sulla concessione di un permesso ai sensi del § 479 o 481 se il gestore ha diritto

(a) superare il limite applicabile,

  1. b) fattoria
  2. fondi standard,
  3. fondi di investimento esteri comparabili al fondo standard,
  4. Fondi speciali,
  5. fondi di investimento esteri comparabili al fondo speciale,

(5) fondi per investitori qualificati, ad eccezione dei fondi di venture capital qualificati di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital ( 7 ) e fondi qualificati per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) ,

  1. fondi di investimento esteri comparabili a un fondo di investitori qualificati, ad eccezione dei fondi di investimento esteri comparabili al fondo per il venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) una regolamentazione dei fondi dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital 7 ) e fondi di investimento esteri comparabili a un fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) ,
  2. Fondi di venture capital qualificati di cui all’articolo 3 (b) le norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi di capitale di rischio europei 7 ) ,
  3. fondi di investimento esteri comparabili al fondo di venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) le norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi di capitale di rischio europei 7 ) ,
  4. Fondi aziendali sociali qualificati ai sensi dell’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) , o
  5. fondi di investimento esteri comparabili al fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) ,

(c) da amministrare

  1. fondi standard,
  2. fondi di investimento esteri comparabili al fondo standard,

3 ° fondi speciali,

  1. fondi di investimento esteri comparabili al fondo speciale,
  2. Fondi di investitori qualificati, ad eccezione dei fondi di venture capital qualificati di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital ( 7 ) e fondi qualificati per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) , con distinzione se il loro gestore è autorizzato a superare la soglia applicabile,
  3. fondi di investimento esteri comparabili a un fondo di investitori qualificati, ad eccezione dei fondi di investimento esteri comparabili al fondo per il venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) una regolamentazione dei fondi dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital 7 ) e fondi di investimento esteri comparabili a un fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 b) normative UE direttamente applicabile disciplinano i Fondi sociali europei per l’imprenditoria 9 ) , con una risoluzione dal fatto che la Società di Gestione ha diritto a superare un determinato limite,
  4. fondi di venture capital qualificati di cui all’articolo 3 (b) le norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi di capitale di rischio europei 7 ) ,
  5. fondi di investimento esteri comparabili al fondo di venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) le norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi di capitale di rischio europei 7 ) ,
  6. Fondi qualificati per gli affari sociali ai sensi dell’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) , o
  7. fondi di investimento esteri comparabili al fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) ,

(d) svolgere le attività di cui all’articolo 38, paragrafo 2 (a) o (b) in relazione a

  1. fondi standard,
  2. fondi di investimento esteri comparabili al fondo standard,
  3. fondi speciali,
  4. fondi di investimento esteri comparabili a un fondo speciale,
  5. fondi di investitori qualificati, ad eccezione dei fondi di venture capital qualificati di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital ( 7 ) e fondi qualificati per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) , con distinzione se il loro gestore è autorizzato a superare la soglia applicabile,
  6. fondi di investimento esteri comparabili a un fondo di investitori qualificati, ad eccezione dei fondi di investimento esteri comparabili al fondo per il venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) una regolamentazione dei fondi dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital 7 ) e fondi di investimento esteri comparabili a un fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) , con distinzione se il loro gestore è autorizzato a superare la soglia applicabile,
  7. fondi di venture capital qualificati di cui all’articolo 3 (b) le norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi di capitale di rischio europei 7 ) ,
  8. a fondi di investimento esteri comparabili al fondo di venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) le norme dell’Unione europea direttamente applicabili che disciplinano i fondi di capitale di rischio europei 7 ) ,
  9. fondi qualificanti per gli affari sociali di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) , o
  10. a fondi di investimento esteri comparabili al fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 b) una normativa dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) a
  11. e) svolgere le attività specificate nella Sezione 11, par. (c) a (f) quando si richiede l’autorizzazione per eseguirli.

(2) La Banca nazionale ceca può, nella sua decisione sulla concessione di un permesso ai sensi del § 479 o 481 per limitare la portata delle attività autorizzate, in particolare per quanto riguarda il campo di applicazione della strategia di investimento di fondi di investimento o fondi di investimento esteri, che intende società di investimento ai sensi del § 479 o di una persona straniera con una licenza ai sensi dell’articolo 481 da gestire.

  • 486

(1) Nella decisione sulla concessione di un permesso ai sensi del § 480, la Banca nazionale ceca indica se il fondo di investimento autonomo

(a) autorizzato a superare il limite applicabile,

(b) un fondo standard, un fondo speciale, un fondo per investitori qualificati, un fondo di investimento a lungo termine europeo, un fondo per il venture capital qualificato di cui all’articolo 3 (b) un regolamento dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei di venture capital ( 7 ) o un fondo qualificato per l’imprenditoria sociale di cui all’articolo 3 b) una normativa dell’Unione europea direttamente applicabile che disciplina i fondi europei per l’imprenditoria sociale 9 ) a

(c) autorizzato a condurre la propria amministrazione.

(2) La Banca nazionale ceca insieme con la decisione di concedere l’autorizzazione ai sensi del § 480 decide in merito all’approvazione del depositario e lo statuto, se è di essere fondo di standard di fondo di investimento di autogoverno.

  • 487

Nella decisione sulla concessione dell’autorizzazione ai sensi dell’articolo 482, la Banca nazionale ceca indica se l’amministratore principale ha diritto

(a) dirigere un’amministrazione

  1. Fondi speciali,
  2. fondi di investimento esteri comparabili al fondo speciale,
  3. fondi di investitori qualificati con la distinzione se la loro gestione è autorizzata a superare il limite applicabile, o

(4) fondi di investimento esteri comparabili a un fondo di investitori qualificati, con distinzione se la loro gestione è autorizzata a superare il limite applicabile e, se del caso,

(b) svolgere le attività di cui all’articolo 38, paragrafo 2 (a) o (b) in relazione a

  1. fondi speciali,
  2. fondi di investimento esteri comparabili a un fondo speciale,

(3) fondi di investitori qualificati, o

  1. fondi di investimento esteri comparabili al fondo per investitori qualificati.
  • 488

(1) La Banca nazionale ceca, contestualmente alla decisione di concessione dell’autorizzazione a gestire la società di investimento, il fondo di auto-investimento e l’amministratore generale, decide in merito

  1. a) concessione del consenso per l’esecuzione della posizione di una persona o di una persona ai sensi dell’articolo 21, paragrafo 5, se sono soddisfatte le condizioni di cui alla sezione 516, paragrafo 1, e
  2. b) accordare il consenso ad acquisire una partecipazione qualificata o controllare tale persona in un’azienda qualificata se sono soddisfatte le condizioni di cui all’articolo 522, paragrafo 2.

(2) La Banca nazionale ceca insieme alla decisione che autorizzano l’esercizio di un’entità estera ai sensi del § 481, decide di concedere l’autorizzazione a svolgere le mansioni di un ufficiale superiore o dipendenti senior se i prerequisiti specificati nel § 516 paragrafo. 1 °

  • 489

Consultazione dell’autorità di controllo estera
La Banca nazionale ceca richiede il parere dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro prima della concessione di un’autorizzazione ai sensi delle sezioni 479, 480 o 481 se il richiedente l’autorizzazione è

  1. a) un operatore stabilito in un altro Stato membro, se l’autorizzazione concessa dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro,

(b) da una persona straniera, se l’autorizzazione a prestare servizi di investimento è concessa dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro,

(c) da una banca straniera se l’autorizzazione è concessa dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, o

(d) un’impresa di assicurazione estera o un’impresa di riassicurazione straniera, se l’autorizzazione è concessa dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, o

(e) la stessa persona che controlla le persone di cui alle lettere da (a) a (d).

Sezione 2

Disposizioni speciali sull’esame di una domanda nel caso di una persona straniera
§ 490

Un’altra interruzione del termine per la decisione sul caso
Anche il periodo di cui all’articolo 483, paragrafo 1, non decorre dalla data in cui la Banca nazionale ceca ha trasmesso una notifica all’Autorità di vigilanza europea

(a) è lo stato di riferimento di una persona straniera che ha presentato domanda di autorizzazione ai sensi del § 481 fino alla data in cui il parere dell’ESA su tale richiesta è stato presentato alla Banca nazionale ceca;

  1. b) intende persona straniera che ha richiesto la concessione di un’autorizzazione ai sensi dell’articolo 481, può autorizzare deroghe agli obblighi di conformità a causa di incompatibilità ai sensi del § 492 del giorno in cui il parere dell’Autorità in questa applicazione è stata Banca nazionale ceca.
  • 491

Se la decisione da parte della Banca nazionale ceca di concedere una licenza per l’entità estera ai sensi del § 481 in contrasto con il parere dell’Autorità, la contraddizione nelle ragioni e informa l’autorità europea di vigilanza e l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui la persona intende gestire estera un fondo di investimento che non è paragonabile a un fondo standard o intende offrire investimenti in fondi di investimento che non sono un fondo standard o un fondo di investimento estero comparabile.

  • 492

Autorizzazione di esenzione dagli obblighi per una persona straniera
(1) La Banca nazionale ceca concede una deroga all’adempimento degli obblighi derivanti dalla presente legge a una persona straniera che richiede un’autorizzazione ai sensi della sezione 481 se una persona straniera presenta alla Banca nazionale ceca che

  1. a) questa legge o regolamento che la applica impone un obbligo incompatibile con l’obbligo che gli è imposto dalla legge di uno Stato estero;
  2. b) ai sensi della legge dello Stato in cui ha la sede legale o dello Stato del fondo di investimento estero in cui investire in una conformità Stato membro l’obbligo a tale scopo le sue prestazioni e il livello di protezione in grado di soddisfare ottiene investitori, responsabili per il riempimento e il grado di protezione che gli investitori ricevono rispettando un obbligo da cui deve essere concessa l’esenzione.

(2) La Banca nazionale ceca informa senza indebito ritardo l’Autorità di vigilanza europea che una persona straniera ha chiesto un’esenzione ai sensi del paragrafo 1.

(3) Le informazioni di cui al paragrafo 2 comprendono i dati ricevuti dalla Banca nazionale ceca in relazione alla domanda di esenzione di cui al paragrafo 1.

(4) Se la decisione da parte della Banca nazionale ceca per l’esenzione di cui al paragrafo 1, in contrasto con il parere dell’Autorità, la contraddizione nelle ragioni e informa l’Autorità europea di vigilanza, nonché l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui una persona straniera intende offrire investimento in un fondo di investimento che non è un fondo standard o un fondo di investimento estero comparabile.

Sezione 3

Determinazione del paese di riferimento
§ 493

Repubblica Ceca come stato di riferimento
(1) La Repubblica Ceca è la persone straniere di riferimento degli Stati membri residenti in uno Stato che non è uno Stato membro in cui ha intenzione di aziende in cui il fondo di investimento che non è un fondo standard o un fondo di investimento straniero comparabile, o intende fare un’offerta o di offrire una gamma se è investito in tale fondo in uno Stato membro.

(2) La Repubblica ceca è lo stato di riferimento delle persone straniere di cui al paragrafo 1 se

  1. a) il numero di fondi di investimento gestiti da esso, che non è un fondo di serie supera il numero di fondi di investimento esteri analoghi, che intende gestire o gestisce in un altro Stato membro e anche non intende fornire o offrire l’investimento in questi fondi in un altro Stato membro,
  2. b) la somma dei valori di patrimonio gestito fondi di investimento che non sono patrimonio del fondo standard, supera la somma dei valori di fondi di investimento esteri analoghi, che intende gestire o gestisce in un altro Stato membro e anche non intende fornire o offrire l’investimento in questi fondi in un altro Stato membro,
  3. c) questa persona intende offrire o offre investimenti in un fondo di investimento non standard o in un fondo di investimento estero comparabile solo nella Repubblica ceca,
  4. d) la persona intende fornire o offrire investimenti tra gli Stati membri in un unico fondo di investimento che non è un fondo di serie, e non intende fare offerte o offrire negli investimenti degli Stati membri in fondi di investimento esteri
  5. e) la persona intende offrire o offre negli Stati membri investimenti solo a un fondo di investimento estero non comparabile al fondo standard e offre tali investimenti anche nella Repubblica ceca,
  6. f) la persona intende offrire o offre negli Stati membri investono solo in fondi di investimento che non sono del fondo di serie, e non intende fare offerte o offrire negli investimenti degli Stati membri in fondi di investimento esteri
  7. g) il numero di fondi di investimento che non sono del fondo di serie e fondi di investimento esteri analoghi in cui stanno investendo o sono offerti nella Repubblica Ceca supera il numero di tali fondi, in quali investono o sono offerti in un altro Stato membro,
  8. h) nel caso di cui al § 494 egli applica la Banca nazionale ceca riguardante il titolo ai sensi del § 481 non ha richiesto se un’autorità di vigilanza paragonabile di un altro Stato membro di cui al § 494 paragrafo. 1, e

1 ° Banca nazionale ceca o l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro non ha deciso sulla richiesta ai sensi del § 494 comma. 1 o comparabili applicazioni con richieste di cui al § 494 comma. 1-1 mesi dal giorno della richiesta è pervenuta l’ultimo dei supervisori o

2 ° Banca nazionale ceca o l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro ha informato la Commissione della sua decisione sulla sua richiesta ai sensi del § 494 paragrafo. 1 o applicazioni analoghe con le richieste ai sensi del § 494 paragrafo. 1 a 7 giorni di ricevimento, o

  1. i) entro 2 anni dalla data di autorizzazione ai sensi del § 481 o di una precedente autorizzazione in base alla legge di un altro Stato membro, non ci era tale cambiamento nella strategia di marketing di investimenti in fondi di investimento o fondi di investimento esteri, che hanno portato alla identificazione di un altro Stato membro come uno stato di riferimento.
  • 494

Molti stati di riferimento
(1) Qualora ad il diritto di un altro Stato membro, che lo Stato è l’entità estera Stato membro di riferimento, che è lo Stato membro di riferimento e la Repubblica Ceca, chiedere che la persona Banca nazionale ceca per determinare se la Repubblica Ceca è l’unico stato di riferimento.

(2) La domanda di cui al paragrafo 1 sono decisi dalla Banca nazionale ceca in virtù di un accordo con le autorità di vigilanza competenti degli altri Stati membri in conformità del paragrafo 1 entro e non oltre un mese dalla data in cui l’applicazione è stata paragonabile a richieste di cui al paragrafo 1 è consegnato l’ultimo dei supervisori.

(3) Se la Repubblica ceca in virtù di un accordo con le autorità di vigilanza competenti degli altri Stati membri di stato di riferimento di un’entità estera ne informa la Banca nazionale ceca a un soggetto estero, senza indebito ritardo.

(4) La procedura di determinazione uno stato di riferimento, se si segue la legge di un altro Stato membro, la persona straniera Stato membro di riferimento è più Stati membri di cui all’articolo 1 della disciplina comunitaria direttamente applicabile che disciplinano la procedura per determinare lo stato di riferimento non UE AIFM 13 ) .

  • 495

Decisioni della Banca nazionale ceca
(1) La Banca nazionale ceca, senza indebito ritardo, l’ESA, è ragionevole supporre che la Repubblica ceca dovrebbe essere lo stato di riferimento di una persona straniera, che ha chiesto di concedere l’autorizzazione ai sensi del § 481, e gli chiede di fare un parere.

(2) Parte delle informazioni di cui al paragrafo 1, la giustificazione può ragionevolmente presumere che la Repubblica ceca dovrebbe essere lo stato di riferimento di una persona straniera, e le informazioni sulla strategia di commercializzazione di investimenti in fondi di investimento o fondi di investimento esteri, la Banca nazionale ceca ha ricevuto come parte del autorizzazione ai sensi dell’articolo 481.

  • 496

Modifica nella determinazione del paese di riferimento
(1) Se, entro 2 anni dalla data di concessione di una licenza ad un soggetto estero autorizzato ai sensi del § 481 sarà un tale cambiamento nella strategia di marketing di investimenti in fondi di investimento e fondi di investimento esteri che da essa gestiti, che hanno interessato la determinazione dello stato di riferimento determina una persona straniera suo Stato di riferimento e ne informa la Banca nazionale ceca, e allo stesso tempo richiede l’autorizzazione dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha designato come Stato di riferimento.

(2) La notifica di cui al paragrafo 1 è fornita da una persona straniera autorizzata ai sensi del § 481

  1. a) i fatti che giustificano il cambiamento dello Stato di riferimento,

(b) uno Stato membro che, in base alla legislazione di tale Stato, è il suo Stato membro di riferimento;

(c) le indicazioni necessarie per identificare la persona che è l’amministratore di tale Stato membro.

(3) La notifica di cui al paragrafo 1 la persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 accompagnata dalla descrizione delle strategie per l’offerta di investimenti in fondi di investimento e fondi di investimento esteri che gestisce.

  • 497

(1) Quando un cambiamento nella determinazione del paese di riferimento Banca nazionale ceca valuterà sulla base di una virtù notifica al § 496 paragrafo. 1 che stabilisce lo Stato membro di essere uno stato di riferimento, e la sua conclusione senza indugio l’Autorità europea di vigilanza e chiedere il suo parere.

(2) La notifica di cui al paragrafo 1 comprende le informazioni ricevute dalla Banca nazionale ceca conformemente all’articolo 496, paragrafi 2 e 3.

(3) Non appena la Banca nazionale ceca riceve il parere dell’ESA che ha richiesto a norma del paragrafo 1, decide se la modifica dello Stato membro di riferimento è ragionevole. In base a tale decisione, la Banca nazionale ceca informa una persona straniera autorizzata ai sensi della sezione 481, l’amministratore principale e l’autorità europea di vigilanza.

(4) se eletto Banca nazionale ceca ai sensi del comma 3, contrariamente al parere dell’Autorità, la contraddizione nelle ragioni e informare l’Autorità europea di vigilanza e l’autorità di vigilanza del nuovo stato di riferimento.

(5) ha deciso se la Banca nazionale ceca per modificare lo stato di riferimento è ragionevole, informare l’autorità di vigilanza del nuovo Stato membro di riferimento e senza indebito ritardo, essa trasmette una copia dei documenti relativi al rilascio di un’autorizzazione a un’entità estera ai sensi del § 481, come l’esercizio della vigilanza di questa persona.

  • 498

Re-designazione dello stato di riferimento
Se entro 2 anni dalla data di concessione di una licenza ad un soggetto estero autorizzato ai sensi del § 481 attuale sviluppo delle sue attività suggerisce che la Repubblica ceca non dovrebbe essere uno stato di riferimento, decide la Banca nazionale ceca a questa entità estera entro il termine di riferimento accada di nuovo identificato, ha detto alla Repubblica nazionale Bank e anche chiesto il permesso all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha designato come suo stato di riferimento; mentre viene a conoscenza della possibilità di revoca dell’autorizzazione ai sensi del § 551 comma. 4. Se la prima frase, § 496 e 497 si applica mutatis mutandis.

  • 499

Ripristino volontario dello stato di riferimento
Se dopo 2 anni dalla data di concessione di una licenza ad un soggetto estero autorizzato ai sensi del § 481 sarà un tale cambiamento nella strategia di marketing di investimenti in fondi di investimento o fondi di investimento esteri che hanno interessato la determinazione dello stato di riferimento, può una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 informare la Banca nazionale ceca e, allo stesso tempo, chiedere l’autorizzazione all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che, a norma della legislazione di tale Stato, sarà lo Stato membro di riferimento. Per il caso di cui alla prima frase, i paragrafi 496 e 497 si applicano mutatis mutandis.

TITOLO II

MODIFICA DELL’AUTORIZZAZIONE
§ 500

(1) Se il titolare di un’autorizzazione ai sensi degli articoli da 479 a 482 richiede la modifica dell’autorizzazione, la Banca nazionale ceca rilascia una nuova autorizzazione e revoca l’autorizzazione esistente. I paragrafi da 485 a 488 si applicano mutatis mutandis.

(2) La procedura di cui al paragrafo 1 si applica anche all’autorizzazione supplementare ai sensi della sezione 507.

TITOLO III

VARIAZIONE DEI FATTI SOSTANZIALI INDIRIZZATI ALL’AUTORIZZAZIONE
§ 501

(1) La Banca nazionale ceca avvia il procedimento per cambiare ai sensi del § 467 paragrafo. 1, o di un cambiamento nei fatti decisivi per il rilascio delle autorizzazioni, che ha trovato un registro sotto la legge che regola i registri di base, nel caso di società di investimento ai sensi del § 479 beneficiario supera un limite determinato, fondo di investimento autonomo ai sensi del § 480 qualifiche supera un limite determinato o società estera con una licenza ai sensi del § 481, se le modifiche di progetto in forma notificati non sono d’accordo.

(2) Se la Banca nazionale ceca avvia la procedura di modifica di cui al paragrafo 1, decide in merito entro un mese dalla data in cui è stata effettuata la notifica di cui al paragrafo 1; se questo è necessario per una valutazione appropriata del caso, questo periodo è prorogato di un mese.

(3) La Banca nazionale ceca decide in merito alla modifica vietando la modifica proposta o determinando le condizioni alle quali può essere apportata la modifica proposta. Se la Banca nazionale ceca non prende una decisione entro il termine di cui al paragrafo 2, la modifica può essere apportata.

  • 502

I fatti di cambio sulla base dei quali è stato concesso una società di investimento ai sensi del § 479 autorizzato supera un limite determinato, un fondo di investimento autonoma ai sensi del § 480 qualifiche supera un limite determinato un soggetto estero autorizzato ai sensi del § 481, può anche essere fatta, non si avvia se la gestione Banca nazionale ceca per § 501 comma. 1-1 mesi dalla data in cui l’avviso di cambiamento.

TITOLO IV

ELENCO DEGLI ELENCHI SENZA UNA REVISIONE
§ 503

(1) La Banca nazionale ceca fare una voce della lista ai sensi del § 596 o 597 a 5 giorni lavorativi dalla data in cui ha ricevuto la richiesta di registrazione nella lista, salvo quanto diversamente disposto dalla presente legge.

(2) La domanda di registrazione nella lista ai sensi del § 597 può essere fatta solo dalla società di gestione, che detiene una licenza che lo autorizza a gestire il fondo di investimento o fondo d’investimento estero, la cui inclusione in questa lista richieste.

(3) Una domanda ai sensi del paragrafo 1 della Banca nazionale ceca non lo fa in termini di verità o accuratezza delle informazioni contenute nel presente documento e non esamina e non soddisfa le condizioni per l’inclusione in questa lista.

  • 504

A chi la Banca nazionale ceca concede l’autorizzazione all’attività o accordo ai sensi della presente legge, la Banca nazionale ceca è entrata negli elenchi ai sensi del § 596 o 597 dalla data della decisione, che permette il funzionamento o concessa a norma della presente legge; in tal caso non verrà presentata una domanda di quotazione.

  • 505

La sezione 503 (1) e (3) non si applica ai procedimenti per una domanda ai sensi delle sezioni 479, 480, 481, 482, 510, 511, 512a e 519.

TITOLO V

LISTA DEGLI ELENCHI
§ 506

(1) La Banca nazionale ceca decide in merito alla cancellazione dall’elenco tenuto conformemente alla presente legge nel caso

(a) una società di investimento, se è stata revocata da una licenza per gestire una società di investimento,

  1. b) un operatore con sede legale in uno stato estero, se il suo diritto a gestire un fondo di investimento cessa di esistere,

(c) l’ Amministratore principale, se l’autorizzazione dell’Amministratore principale è stata revocata,

  1. d) un amministratore stabilito in uno stato estero, se l’autorizzazione a gestire il fondo di investimento cessa di esistere,
  2. e) il depositario del fondo di investimento, se
  3. non svolge l’attività del depositario di un fondo di investimento per più di 24 mesi,

(2) se non vengono fatte ipotesi per l’adempimento delle obbligazioni del depositario del fondo di investimento, o

  1. ha fatto domanda per questo e non agisce come depositario di un fondo di investimento al momento della presentazione della domanda,
  2. f) le persone di cui all’articolo 15, paragrafo 1, se hanno cessato di essere una persona ai sensi dell’articolo 15, paragrafo 1, che è obbligata a figurare nell’elenco,
  3. g) una persona che potrebbe essere nominato liquidatore di una società d’investimento, fondi di investimento con personalità giuridica e l’amministratore principale o l’amministratore forzata di una società d’investimento e fondi di investimento con personalità giuridica, se
  4. senza gravi motivi, si è dimesso dalla posizione di liquidatore o amministratore forzato,
  5. ha violato gravemente o ripetutamente il proprio obbligo derivante dalla funzione di liquidatore o amministratore forzato,
  6. non soddisfa i requisiti legali per l’inserimento nell’elenco appropriato, o
  7. Ha fatto domanda per questo e non agisce come liquidatore o trustee al momento del deposito della domanda.

(2) La Banca nazionale ceca decide in merito alla cancellazione a norma del paragrafo 1

  1. a) alla data in cui la decisione di revocare l’autorizzazione per l’attività di tale persona diventa definitiva,

(b) la data successiva specificata nella decisione di revocare l’autorizzazione ad agire, oppure

  1. c) in un altro giorno, ad esempio, il giorno proposto dalla persona che ha richiesto la cancellazione.
  • 506a

(1) La Banca nazionale ceca deciderà inoltre di rimuovere dalla lista mantenuta ai sensi della presente legge nel caso di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero se

  1. a) aveva chiesto alla Società di Gestione del Fondo o chiunque su che abbia un interesse legittimo, e quando le condizioni che, in connessione con la cessazione delle sue attività in Repubblica Ceca derivanti dalla presente legge;
  2. b) non funziona per più di 6 mesi,

(c) nessuna domanda di iscrizione nel Registro di commercio è stata depositata entro 90 giorni dalla data in cui è stata inserita nel Registro o se la domanda non è stata rispettata,

(d) è emerso che la registrazione nell’elenco è stata effettuata sulla base di informazioni false o incomplete,

  1. e) non soddisfa le condizioni previste dalla presente legge,
  2. f) è stato revocato dall’autorizzazione a gestire il fondo di auto-investimento, e questo fondo non diventerà un fondo di investimento come specificato al § 9,
  3. g) c’è stata una trasformazione di un fondo di investimento autonomo ai sensi del § 363,
  4. h) è diventato chiaro che il fondo di investimento di cui al § 9

In primo luogo nessun organo statutario individuale e

  1. la sua società di gestione non sia stata autorizzata per più di 6 mesi a gestire questo fondo di investimento,
  2. i) estinto,

(j) non ha depositi superiori a 3 mesi, o

  1. k) per altri motivi derivanti dalla presente legge.

(2) La Banca nazionale ceca decide in merito alla cancellazione a norma del paragrafo 1

  1. a) la data di cessazione di un fondo di investimento con personalità giuridica, il trasferimento della sede legale all’estero o la data della modifica dell’oggetto della personalità giuridica del fondo di investimento,
  2. b) alla data di cessazione del trust o della trasformazione dell’unità in un fondo di investimento estero o nel giorno della distribuzione del saldo di liquidazione,
  3. c) la data di cessazione Fund Management Trust, il fondo fiduciario per la conversione di un fondo d’investimento estero o la data in cui il fiduciario ha richiesto la cessazione della gestione del fondo fiduciario,
  4. d) dalla data di modifica della forma giuridica del fondo di investimento, a seguito della quale è simultaneamente registrata in un altro elenco ai sensi dell’articolo 597 (a) a (c), o
  5. e) ad un altro giorno, ad esempio, il giorno proposto dalla persona che ha richiesto la cancellazione.
  • 506b

(1) La Banca nazionale ceca decide in merito alla cancellazione dall’elenco tenuto conformemente alla presente legge se sono stati provati i fatti che giustificano la cancellazione.

(2) In caso di cancellazione ai sensi dell’articolo 506, paragrafo 1 (a) a (d) e (f) e Sezione 506a (1) (a), (c), (f), (g) e (i) non devono essere presi per iscritto.

TITOLO VI

PERMESSO SUPPLEMENTARE ALL’ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ RESPONSABILI DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO
§ 507

(1) La Banca nazionale ceca concede un permesso di imprese di investimento di perseguire le attività di cui al § 11 par. 1 punto. c) ad f) se i testimoni che soddisfi le medesime ipotesi come le imprese di investimento quando prestano servizi e la gestione del patrimonio dei clienti di investimento, in relazione alla natura, all’entità e alla complessità di queste attività.

(2) La Banca nazionale ceca concede un soggetto estero autorizzato ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi a svolgere le attività di cui al § 11 par. 1 punto. c) ad f) di certificare se le condizioni a norma dell’articolo 28 delle attività di business legge di governo sul mercato dei capitali nella fornitura di servizi e gestione del patrimonio dei clienti di investimento, in relazione alla natura, all’entità e alla complessità di queste attività.

TITOLO VII

ACCORDO CON L’ESERCIZIO DI UN’ALTRA ATTIVITÀ COMMERCIALE
§ 508

(1) l’autorizzazione di affari sotto altra normativa può essere una società di investimento, l’amministratore principale di un soggetto estero autorizzato ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi, concesso solo con l’approvazione della Banca nazionale ceca.

(2) La Banca nazionale ceca dà il suo consenso in conformità del paragrafo 1 se

  1. a) gli affari previsti da altre normative non ostacoleranno

La prima società di investimento, l’amministratore principale o una persona straniera con un permesso ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi in una corretta e prudente svolgimento delle attività ai sensi della presente legge e

Secondo efficace vigilanza della società di investimento, amministratore principale, o di una persona straniera con un permesso ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi, e

  1. b) è un’attività le cui prestazioni di una società di investimento, l’amministratore principale o una persona straniera con un permesso ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomi, non vietati dalla presente legge o di qualsiasi altra normativa.

(3) I paragrafi 1 e 2 non si applicano nel caso di attività di altra legislazione a cui la Banca nazionale ceca concede il permesso.

TITOLO VIII

SOCIETÀ DI INVESTIMENTO QUALIFICATA AD ALTRE persone giuridiche
§ 509

(1) Una società di investimento autorizzata a gestire un fondo di investimento collettivo deve avere il consenso della Banca nazionale ceca ad acquistare o aumentare una partecipazione qualificata in un’altra entità legale.

(2) La Banca nazionale ceca non concede il consenso a norma del paragrafo 1 se

  1. a) la società di investimento deve diventare un socio a responsabilità illimitata di una società commerciale o di un’altra persona giuridica, oppure
  2. b) in connessione con l’acquisizione o di incremento di una partecipazione qualificata in un’altra persona giuridica proposto di creare l’apprensione ragionevole che l’acquisizione aumenterebbe o in contrasto con l’esigenza di suono e prudente condotta di affari.

(3) I paragrafi 1 e 2 non si applicano alle azioni detenute per conto di un fondo d’investimento che la società di investimento gestisce o la partecipazione a un fondo di investimento con personalità giuridica tenersi non oltre 1 anno dalla data di concessione di una licenza per svolgere attività di un fondo di investimento o la registrazione di fondi di investimento nella lista.

TITOLO IX

REGISTRO DEL DEPOSITARIO DEL FONDO DI INVESTIMENTO
§ 510

(1) La Banca nazionale ceca entra i depositari del fondo d’investimento, su richiesta della persona, se ha i requisiti per soddisfare gli obblighi del depositario di fondi di investimento derivanti dal presente atto e la legislazione direttamente applicabile dell’Unione europea, l’attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al coordinamento delle disposizioni in investimento collettivo in relazione agli standard di depositari di fondi 8 ) o direttamente applicabili normative comunitarie di attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

(2) Il depositario del fondo di investimento deve essere registrato nell’elenco dei depositari del fondo di investimento.

TITOLO X.

REGISTRAZIONE DEL FONDO STANDARD E DATI RELATIVI ALL’ORGANIZZAZIONE DEL FONDO STANDARD
Sezione 511

(1) La Banca nazionale ceca figurerà nell’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 (a) o (b) un fondo di investimento collettivo come fondo standard su richiesta del suo gestore, se:

  1. a) la sede legale e la sede effettiva del Fondo si trovano nella Repubblica ceca quando si tratta di un fondo di investimento con personalità giuridica o stabilito in base al diritto ceco se si tratta di un fondo di investimento senza personalità giuridica,
  2. b) il gestore del fondo di investimento è autorizzato a gestire fondi standard o fondi di investimento stranieri comparabili,
  3. c) la persona che sarà il depositario del fondo di investimento ha confermato la creazione di presupposti per l’adempimento dei doveri del depositario ai sensi della presente legge,
  4. d) lo statuto proposto del fondo di investimento consente l’offerta di investimenti in questo fondo nella Repubblica ceca e ha tutti i requisiti prescritti derivanti dalla presente legge e dalla legge della sua esecuzione

(e) il gestore del fondo di investimento certifica che i requisiti di cui all’articolo 248, paragrafo 1 sono soddisfatti nel caso di registrazione di un fondo standard da subordinare al fondo.

(2) La Banca nazionale ceca iscrive l’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 (a) i dati sul comparto del fondo standard su richiesta della sua società di gestione se:

(a) la gestione di un fondo di investimento il cui statuto consente la creazione di comparti

La prima capitale versato, compreso il suo capitale iniziale, il capitale è di origine trasparente e pulito e non ci sono ragionevoli motivi di temere che la Società di Gestione non ha alcuna equità nella quantità che permette una corretta gestione del comparto,

  1. presupposti materiali, organizzativi e personali per la creazione di comparti;

3 ° almeno 2 alti ufficiali che gestiranno la corretta esecuzione e prudente delle attività della Società di Gestione e allo stesso tempo soddisfano i requisiti di approvazione di alti ufficiali di cui al § 516 paragrafo. 1,

  1. b) il depositario del fondo d’investimento, i cui statuti creando comparti di proprietà, fornisce servizi per il comparto e ha confermato la creazione di condizioni per soddisfare gli obblighi derivanti dal depositario di questa legge in termini di fondi di investimento può creare sub,
  2. c) la proposta di statuto Sub statuto di un fondo di investimento i cui statuti creando comparti ammessi se il comparto di stato incorporato nello statuto del fondo d’investimento, permette l’offerta di quote di investimento nel compartimento nella Repubblica Ceca e ha tutti i requisiti prescritti ai sensi della presente legge e la legislazione la sua autorità di attuazione,
  3. d) società di gestione di un fondo d’investimento i cui statuti creando comparti di proprietà certificare le condizioni di cui al § 248, paragrafo. 1, nel caso di scrittura dei dati sul comparto sia del fondo di serie subordinato e
  4. e) la registrazione è richiesta da una persona straniera ai sensi dell’articolo 14 (1).
  • 512

(1) La Banca nazionale ceca, unitamente alla registrazione di un fondo di investimento collettivo come fondo standard nell’elenco di cui all’articolo 597 (a) o (b) decide in merito all’approvazione del depositario e allo stato di tale fondo.

(2) La Banca nazionale ceca registra un fondo di investimento collettivo come fondo standard nell’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 a) o b) e scrivere i dati su un fondo comparto di serie entro 2 mesi dalla data di presentazione della domanda di registrazione, che è prescritto requisiti e non soffrono di altri difetti.

TITOLO XI

RECORD DEL FONDO EUROPEO PER INVESTIMENTI A LUNGO TERMINE E DATI RELATIVI AL COMPARTO DEL FONDO EUROPEO PER GLI INVESTIMENTI
§ 512a

(1) La Banca nazionale ceca figurerà nell’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 a), b) oc) Fondo europeo per gli investimenti a lungo termine, come un fondo di investitore qualificato, su richiesta della Società di Gestione, previo il rispetto delle condizioni di cui agli articoli 5 e 6 del Parlamento europeo e del Consiglio (UE) 2015/760.

(2) La Banca nazionale ceca iscrive l’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 a) o b) informazioni sul Fondo europeo di investimenti a lungo termine comparto, su richiesta della Società di Gestione, previo il rispetto delle condizioni di cui agli articoli 5 e 6 del Parlamento europeo e del Consiglio (UE) 2015/760.

  • 512b

(1) La Banca nazionale ceca, unitamente alla registrazione del fondo europeo per investimenti a lungo termine nell’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 (a), (b) o (c) decide in merito all’approvazione della società di gestione, del depositario e dello status di tale fondo.

(2) La Banca nazionale ceca registra il fondo europeo di investimento a lungo termine nell’elenco secondo la sezione 597 a), b) oc) e scrivere i dati su un comparto del fondo europeo di investimenti a lungo termine in due mesi dalla data di presentazione della domanda di registrazione, che è prescritto requisiti e non soffrono di altri difetti.

TITOLO XII

REGISTRAZIONE DEL FONDO DI INVESTIMENTO CHE NON È UN INVESTIMENTO FONDATO A INVESTIMENTO
§ 513

(1) La Banca nazionale ceca figurerà nell’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 a) una persona giuridica iscritta nel registro delle imprese su sua richiesta, se:

  1. a) le sue attività al momento del deposito della domanda sono amministrate da una persona iscritta nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca conformemente alla sezione 596 f)
  2. b) non dovrebbe essere un fondo di investimento autonomo,
  3. c) presentare lo statuto del fondo di investimento,

(d) non ha svolto attività diverse da un’attività paragonabile a quella di un fondo di investitori qualificati prima di presentare tale richiesta;

(e) deve dimostrare di avere un singolo ente legale con il quale la persona giuridica è o dovrebbe essere autorizzata a gestire tale fondo di investimento.

(2) Concede se la Banca nazionale ceca è una persona giuridica registrata nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 596 punti. f) l’autorizzazione a svolgere le attività di una società di investimento ai sensi del § 479 o la licenza di un soggetto estero ai sensi del § 481, scrive la Banca nazionale ceca insieme con la decisione sulle persone giuridiche permesso che sono paragonabili al fondo di investimento e le attività di tale persona commercio subordinato o mezzi simili gestisce , all’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 a) un fondo fiduciario o di dispositivi simili, controlla se la legge ceca, che sono paragonabili al fondo di investimento, che impiegava il commercio o mezzi simili gestisce la proprietà, alla lista dei fondi di investimento ai sensi del § 597 punti. (b) o (c).

(3) immediatamente se la Banca nazionale ceca in modo credibile che un soggetto giuridico stabilito in uno Stato che non è uno Stato membro che è registrato nel nell’elenco tenuto dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 596 punti. f) concesso all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro permette, comparabile con il permesso ai sensi del § 481, esso entro 5 giorni lavorativi di persone giuridiche che sono paragonabili al fondo di investimento e le attività di tali scambi lavoratore subordinato o mezzi simili gestisce l’elenco dei fondi di investimento ai sensi del § 597 punto. a) un fondo fiduciario o di dispositivi simili, controlla se la legge ceca, che sono paragonabili al fondo di investimento, che impiegava il commercio o mezzi simili gestisce la proprietà, alla lista dei fondi di investimento ai sensi del § 597 punti. (b) o (c).

  • 514

La Banca nazionale ceca registra una persona giuridica prima della sua iscrizione nel registro delle imprese su sua richiesta nell’elenco dei fondi di investimento ai sensi dell’articolo 597 a), se soddisfa i prerequisiti previsti nella Sezione 513, par. b), c) ed e).

TITOLO XIII

AUTORIZZAZIONE PER ACCETTARE LA FUNZIONE PERSONAL MANAGER
§ 515

Un alto ufficiale di una società di investimento, un fondo di investimento di autogoverno, una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 e l’amministratore principale e la persona che svolge la funzione ai sensi del § 21 par. 5, così come la persona fisica che ha autorizzato soggetto giuridico che è un organismo statutario individuale del fondo di investimento a lei nel organo statutario del fondo d’investimento rappresentato, se non un membro del corpo di legge o di qualsiasi altro alto ufficiale della persona giuridica e non ha alcun previo consenso della Banca nazionale ceca in virtù del presente titolo sono delle sue funzioni preventivo consenso della Banca nazionale ceca.

  • 516

(1) La Banca nazionale ceca concede il consenso a norma dell’articolo 515 a una persona,

(a) che hanno raggiunto l’età di 18 anni,

(b) che non ha capacità giuridica limitata,

  1. c) per la quale non vi è alcun evento che costituisca un ostacolo all’esercizio degli scambi a norma della legge che disciplina l’attività commerciale,
  2. d) che è affidabile,

(e) chi è competente, con sufficienti conoscenze ed esperienza per svolgere tali funzioni,

(f) che è adatto per la ricerca sana e prudente delle attività di una società di investimento, un fondo di investimento, uno straniero con un permesso ai sensi dell’articolo 481 o un amministratore principale in cui /

(g) che, nell’esercizio delle sue funzioni, non impedisce la sua attività professionale, imprenditoriale o di altro genere, ad esempio affari con una persona che ha una simile materia di affari;

  1. h) se si tratta di agire come un alto ufficiale della Società di Gestione, un fondo di investimento o fondo d’investimento estero o la posizione della persona ai sensi del § 21 par. 5, che ha sufficiente esperienza nella gestione patrimoniale, che si concentra sulla strategia di investimento del fondo gestito o fondo d’investimento estero.

(2) Una società di investimento, un fondo di investimento autonomo, una persona straniera autorizzata ai sensi del § 481 e l’amministratore principale devono avere almeno due personalità guida che soddisfano i requisiti di cui al paragrafo 1.

  • 517

(1) Nel valutare i fatti menzionati nella sezione 516, par. e) h) La Banca nazionale ceca terrà conto, in particolare, l’estensione dei poteri connessi con le funzioni di un ufficiale superiore, la struttura organizzativa e il personale del totale delle società di investimento, fondi di investimento di autogoverno, una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 o amministratore capo.

(2) Il fatto che la persona valutata in qualità di dipendente o un membro eletto di un corpo con un’altra persona nella preoccupazione nella valutazione dei fatti indicati nel § 516 paragrafo. 1 punto. g) ignorati.

  • 518

Inizia quando una persona di cui al § 515 a svolgere la sua funzione entro 6 mesi dalla data in cui è stata concessa previo consenso o non hanno eseguito la loro funzione in modo continuo per più di 6 mesi previo accordo scade.

TITOLO XIV

ELENCO DEI LIQUIDATORI E GESTORI FUCKED
§ 519

(1) L’elenco delle persone che possono essere il liquidatore di una società di investimento, fondi di investimento con personalità giuridica e l’amministratore principale, e l’elenco delle persone che possono essere costretti amministratore di una società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo o un fondo di investimento straniero comparabile, e il fondo investimento collettivo con personalità giuridica, la Banca nazionale ceca, su sua richiesta,

(a) che hanno raggiunto l’età di 18 anni,

(b) che non ha capacità giuridica limitata,

  1. c) per la quale non vi è alcun evento che costituisca un ostacolo all’esercizio degli scambi a norma della legge che disciplina l’attività commerciale,
  2. d) che è affidabile,

(e) chi è professionalmente competente;

(f) che non è stato cancellato da questo o da un elenco simile negli ultimi 5 anni; questo non si applica se la cancellazione viene effettuata sulla tua richiesta.

(2) La Banca nazionale ceca ha registrato un’entità straniera per gli elenchi di cui al paragrafo 1, solo se è autorizzata dall’autorità competente di un altro Stato membro di agire come liquidatore o l’amministratore forzata.

TITOLO XV

SOCIETÀ DI INVESTIMENTO QUALIFICATA, FONDO DI INVESTIMENTO QUALIFICATO E PRINCIPALE AMMINISTRAZIONE
§ 520

(1) La persona o le persone che agiscono di concerto devono notificare la loro intenzione e avere il consenso della Banca nazionale ceca

  1. a) acquisire una partecipazione qualificata in una società di investimento, un fondo di investimento autogestito o l’amministratore principale o

(b) aumentare la partecipazione qualificata in una società di investimento, un fondo di investimento autogestito o un amministratore senior al 20%, 30% o 50%, o

(c) diventare persone che controllano una società di investimento, un fondo di investimento autogestito o un amministratore principale.

(2) Il consenso della Banca nazionale ceca è la persona di cui al paragrafo 1, anche se i diritti di voto connessi con l’acquisizione di una partecipazione di cui al paragrafo 1 in una società di investimento, amministratore del fondo di investimento di autogoverno o principale, o non esercitano un’influenza significativa sulla loro gestione non si applicano; inadempimento dei diritti di voto non cambia la percentuale di diritti di voto o quelli degli altri, il non-impatto non cambia le opzioni su questi o qualsiasi altra persona per applicarlo al management.

(3) Ai fini del calcolo della partecipazione di cui al paragrafo 1 si considera i diritti di voto derivanti dalla partecipazione in società di investimento, fondi di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale dei diritti di voto di cui al § 34 par. 4 punti. da (a) a (h) della presente legge; L’articolo 122, paragrafi da 10 a 15, della legge che disciplina la conduzione degli affari sul mercato dei capitali si applica mutatis mutandis.

  • 521

La necessità di consenso per acquisire o aumentare una partecipazione o un controllo qualificati
(1) consenso ai sensi del § 520 comma. 1 hanno una o più persone che agiscono di concerto acquisire prima dell’acquisizione o dell’incremento di una partecipazione qualificata in una società d’investimento, fondi di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale o mastering.

(2) Una persona che, senza il previo consenso della Banca nazionale ceca acquista o aumenta una partecipazione qualificata in una società d’investimento, fondi di investimento di autogoverno o amministratore principale, o di prendere in consegna, comunica senza indebiti ritardi di questo fatto alla Banca nazionale ceca, senza indebito ritardo, chiederà per l’approvazione da Sezione 520 (1).

(3) L’acquisizione o l’aumento di una partecipazione qualificata in una società d’investimento, fondi di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale o la padronanza senza il previo consenso della Banca nazionale ceca non invalida l’atto giuridico con cui questi cambiamenti nelle aziende hanno avuto luogo, ma i diritti di voto inerenti alle quindi acquisiscono aziende non possono essere esercitati o acquisiti influenza sulla loro gestione devono essere attuate, e fino a questo consenso.

  • 522

Valutazione dell’applicazione
(1) Nell’esaminare una domanda, la Banca nazionale ceca esamina solo l’adempimento delle ipotesi di cui al paragrafo 2 e non tiene conto delle esigenze economiche del mercato. La Banca nazionale ceca non è conforme ai requisiti di cui al paragrafo 2 o se le informazioni fornite dal richiedente non sono sufficienti per valutare la domanda.

(2) La Banca nazionale ceca deve approvare la domanda se sono in termini di potenziale impatto sulle prestazioni di una società di investimento, un fondo di investimento di autogoverno, o di amministratore seguenti ipotesi principali:

(a) persone che richiedono il consenso sono affidabili,

  1. b) le persone che sono in relazione con la proposta di acquisizione di una partecipazione qualificata come un alto funzionario di una società di investimento, un fondo di investimento di autogoverno, o di amministratore capo si incontrano, senza apparente dubbio i presupposti stabiliti nel presente atto,
  2. c) la solidità finanziaria del richiedente e volume sufficiente, l’origine, la trasparenza e l’affidabilità delle sue risorse finanziarie in relazione alle attività esercitate o previste di una società di investimento, un fondo di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale
  3. d) una società di investimento, fondi di investimento autonomi, o l’amministratore principale saranno ancora in grado di soddisfare le norme prudenziali e la corretta gestione e l’amministrazione di fondi d’investimento e fondi di investimento esteri,

(e) la struttura dell’unità di consolidamento a cui devono essere incluse la società di investimento, il fondo di investimento autogestito o l’amministratore principale,

  1. non impedisce un controllo efficace di una società di investimento, di un fondo di investimento autonomo o di un amministratore principale,
  2. non impedisce un efficace scambio di informazioni tra la Banca nazionale ceca e l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, oppure
  3. non ostacola l’esercizio dei poteri delle singole autorità di vigilanza su questo gruppo di consolidamento e le persone incluse in questa unità di consolidamento,
  4. f) in connessione con l’acquisizione o di incremento di una partecipazione qualificata in una società di investimento proposto, fondo di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale o mastering sorgono preoccupazioni ragionevoli che potrebbero portare a violazioni della legge che regola le misure contro la legalizzazione dei proventi di reato e al finanziamento del terrorismo, o che lui tale violazione, e
  5. g) è un caso di speciale considerazione se si tratta di una richiesta ai sensi dell’articolo 521, paragrafo 2.

(3) La decisione in merito alla domanda di autorizzazione ai sensi del § 520 paragrafo. 1 Repubblica Banca nazionale può fissare un termine per l’acquisizione di una partecipazione in una società di investimento, fondi di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale ai sensi del § 520 paragrafo. 1.

(4) Nella decisione sulla richiesta di autorizzazione ai sensi della Sezione 520 (1), la Banca Nazionale Ceca espone le conclusioni risultanti dai pareri ricevuti in conformità al § 489.

  • 523

(1) La Banca nazionale ceca accusa ricevuta per iscritto entro 2 giorni lavorativi dalla data di ricevimento della richiesta completa di autorizzazione ai sensi dell’articolo 520, paragrafo 1; se la domanda è incompleta, invita prontamente il richiedente a rimediare alle carenze della domanda. La Banca nazionale ceca, unitamente all’avviso di ricevimento di una domanda completa di cui alla prima frase, comunica al richiedente la data in cui è dovuta la fine del periodo per l’esame della domanda di cui al paragrafo 2.

(2) La Banca nazionale ceca deciderà sulla domanda di autorizzazione ai sensi del § 520 paragrafo. 1 entro e non oltre 60 giorni lavorativi dalla data di invio dell’avviso scritto di ricevimento della domanda completa ai sensi del paragrafo 1.

(3) Se la Banca nazionale ceca non prende una decisione entro il termine di cui al paragrafo 2, il consenso è concesso; ciò non si applica nel caso di una richiesta di consenso presentata ai sensi dell’articolo 521, paragrafo 2.

(4) Se è necessario prendere in considerazione la richiesta, la Banca nazionale ceca, senza indebito ritardo, ma non oltre il 50 ° giorno del periodo di cui al paragrafo 2, la scrittura chiedere al richiedente di presentare ulteriori informazioni, dati adozione richiesta da parte della Banca nazionale ceca confermerà per iscritto al richiedente il termine di cui al paragrafo 1 è fissato al più tardi alla data di spedizione dell’invito, entro un massimo di 20 giorni lavorativi.

(5) Il periodo di cui al paragrafo 2 è prorogato a 30 giorni lavorativi secondo la procedura di cui al paragrafo 4,

  1. a) se il richiedente ha il domicilio, la sede legale o la sede di attività in uno Stato che non è uno Stato membro, oppure

(b) se il richiedente un controllo non è soggetto all’autorità di un altro Stato membro.

(6) La Banca nazionale ceca, dopo aver ricevuto una domanda ai sensi del paragrafo 1, per analogia, ai sensi del § 489, chiedendo se persona consenso che è autorizzato dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro di agire come un fornitore di servizi finanziari, o il controllo di persona di una tale persona.

  • 524

Notifica della perdita o riduzione della partecipazione qualificata
(1) La persona o le persone che agiscono di concerto comunicano senza indebito ritardo alla Banca nazionale ceca:

  1. a) riducendo la loro partecipazione qualificata in una società d’investimento, fondi di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale in modo che scende al di sotto del 50%, 30% o 20% o perdere completamente, o

(b) ridurre la partecipazione qualificata in una società di investimento, un fondo di investimento autogestito o un amministratore senior, in modo tale che cessino di controllarli.

(2) La notifica di cui al paragrafo 1 include

  1. a) i dati necessari per identificare la persona o le persone smaltimento o ridurre la loro partecipazione qualificata in una società d’investimento, fondi di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale o dati necessari per identificare la persona o le persone smettere di controllare,

(b) le informazioni necessarie per identificare una società di investimento, un fondo di investimento autogestito o un amministratore principale in cui tale partecipazione è ridotta o eliminata o che cessa di essere controllata,

  1. c) l’indicazione della quantità totale di azioni della società di investimento, fondi di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale dopo la riduzione, o l’indicazione del grado di influenza sulla gestione di una società di investimento, un fondo di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale dopo la sua riduzione e
  2. d) i dati necessari per identificare la persona o le persone che condividono la società di investimento, fondi di investimento di autogoverno, o l’amministratore principale per acquisire o aumentare o dati necessari per identificare la persona o le persone che guadagnano influenza sulla gestione di una società di investimento, un fondo di investimento di autogoverno o del capitale amministratore.

TITOLO XVI

MODIFICA DELL’AMMINISTRATORE DEL FONDO STANDARD
§ 525

È richiesta la previa approvazione della Banca nazionale ceca per modificare la gestione del fondo standard.

  • 526

La Banca nazionale ceca concede il proprio consenso ad un cambiamento della società di gestione ai sensi del § 525, se una persona che è diventata una società di serie Fund Management, ha creato i presupposti per l’adempimento degli obblighi della norma Fund Management Company derivante dalla presente legge.

TITOLO XVII

MODIFICA DEL DEPOSITO DEL FONDO STANDARD
§ 527

È richiesta l’approvazione preventiva della Banca nazionale ceca per modificare il deposito del fondo standard.

  • 528

La Banca nazionale ceca deve concedere l’autorizzazione per il cambio di depositario ai sensi del § 527, verificare se la persona che è quello di diventare il depositario del fondo di serie, la creazione di condizioni per lo svolgimento delle funzioni del depositario di un fondo di serie ai sensi della presente legge. In un deposito di fondo di serie si ritiene che ha il potenziale per svolgere le funzioni di depositario di un fondo di serie derivante dalla presente legge.

TITOLO XVIII

MODIFICA DELLO STATUTO DEL FONDO STANDARD
§ 529

(1) Un cambiamento nello stato di un fondo standard richiede il previo consenso della Banca nazionale ceca, altrimenti è inefficace.

(2) La Banca nazionale ceca concede il consenso di cui al paragrafo 1 se la modifica proposta allo statuto è conforme alla presente legge e alla legislazione dello Stato di esecuzione.

(3) Non è consentita una modifica dello status di un fondo standard che non consente di investire in questo fondo nella Repubblica ceca.

(4) L’ approvazione della Banca nazionale ceca per modificare lo status di un fondo standard non è necessaria se si tratta di un cambiamento

  1. a) direttamente derivanti da modifiche riguardanti il ​​gestore, l’amministratore, il fondo o il suo depositario,

(b) direttamente causato da una modifica della legislazione,

(c) informazioni sulla performance o sui risultati effettivi o attesi della gestione del fondo, che richiede un aggiornamento periodico, o

(d) non relativi alla posizione o agli interessi dei fondi comuni di investimento o degli azionisti del Fondo.

  • 530

(1) La Banca nazionale ceca decide in merito alla domanda ai sensi dell’articolo 529, paragrafo 1, entro 15 giorni lavorativi dalla data di deposito della domanda, che ha i requisiti prescritti e non deve presentare altri difetti. Se la Banca nazionale ceca non riesce a prendere una decisione entro tale termine, approva la modifica dello statuto.

(2) L’approvazione di una modifica dello status di un fondo standard, a meno che non si tratti della seconda frase del paragrafo 1, è soggetta all’approvazione del suo nuovo testo integrale.

TITOLO XIX

AUTORIZZAZIONE PER LA DESIGNAZIONE DEL FONDO CONDIVISO E DEL FONDO MONDIALE
Sezione 531

La Banca nazionale ceca concede una licenza ai fini dell’articolo 104, paragrafo 2 e dell’articolo 148, paragrafo 4, alla persona che lo richiede se il richiedente soddisfa le seguenti condizioni:

  1. a) è affidabile,
  2. b) è adatto alla possibile influenza sull’esecuzione delle attività del gestore,

(c) ha una fonte trasparente e non discriminatoria di fonti di finanziamento e le sue fonti di finanziamento corrispondono a un importo di almeno 50000 EUR,

(d) la struttura del gruppo di consolidamento in cui è incluso il richiedente,

  1. non impedisce un controllo efficace del fondo di investimento che crea,
  2. non impedisce un efficace scambio di informazioni tra la Banca nazionale ceca e l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro su tale persona;
  3. non ostacola l’esercizio dei poteri delle singole autorità di vigilanza su questo gruppo di consolidamento e le persone incluse in questa unità di consolidamento,
  4. e) in connessione con la concessione di permessi di preoccupazioni ragionevoli sorgono che potrebbe portare a violazioni della legge che regola le misure contro la legalizzazione dei proventi di reato e al finanziamento del terrorismo, o che ha avuto un tale violazione, e
  5. f) nel caso di un uomo, di età compresa tra 18, non ha limiti e capacità giuridica gli venne in mente il fatto che si tratta di un ostacolo per l’attività delle imprese ai sensi della legge che regola le imprese del commercio.

TITOLO XX

DISPOSIZIONI COMUNI
§ 532

Richiesta di

  1. a) la concessione di un’autorizzazione ai sensi delle sezioni 479, 480, 481, 482 e 507,
  2. b) concessione del consenso ai sensi dei § 508, 509, 515, 520, 525, 527 e 529,
  3. c) permesso per la marcatura secondo § 531,
  4. d) ritiro dell’autorizzazione ai sensi dell’articolo 551, paragrafo 1 (d) e Sezione 646 (1)
  5. e) modifica dell’autorizzazione ai sensi del § 647 a
  6. f) iscrizione nell’elenco di cui alle sezioni 596 e 597, nonché la modifica dei dati inseriti in tali elenchi,

può essere presentato solo elettronicamente; l’applicazione deve contenere dati e documenti che dimostrino l’adempimento delle condizioni stabilite dalla presente legge. La Banca nazionale ceca stabilirà, per decreto, gli elementi della domanda che certificano l’adempimento dei prerequisiti stabiliti dalla presente legge, la sua forma e le modalità di deposito.

  • 533

(1) certificare i presupposti di cui alla presente legge per una decisione su una domanda ai sensi della presente legge può anche essere accuratamente identificati facendo riferimento a un documento che il richiedente ha già presentato alla Banca Nazionale Ceca e la Banca nazionale ceca ha comunque a disposizione quando la corrente.

(2) I certificati sono conformi ai requisiti previsti dalla presente legge per una decisione su una domanda di permesso che autorizza superare un determinato limite, chiedendo se questa persona giuridica autorizzazione ai sensi del § 15, definito all’articolo 1 della disciplina comunitaria direttamente applicabile che disciplinano la procedura per la selezione dei gestori di fondi di investimento alternativi regime normativo nell’ambito di applicazione della direttiva 14 ) .

PARTE NOVE

SUPERVISIONE DELLA BANCA NAZIONALE CECA
TITOLO I

AMBITO DI SUPERVISIONE
§ 534

Scopo personale di supervisione
L’osservazione della Banca nazionale ceca ai sensi della presente legge è soggetta a

(a) un’impresa di investimento,

  1. b) fondo di investimento autonomo;
  2. c) una persona straniera con un permesso ai sensi del § 481 nell’ambito di attività svolte sulla base di una licenza concessa dalla Banca nazionale ceca,
  3. d) Amministratore principale,
  4. e) una persona straniera autorizzata da un’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, che gestisce un fondo di investimento nella Repubblica ceca, nella misura di cui alla sezione 340 o 344,
  5. f) fondi di investimento esteri con l’autorizzazione dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro concesso in conformità con i requisiti della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al coordinamento delle disposizioni in investimento collettivo 4 ) , nella misura in cui essi stanno investendo in questo fondo vengono offerti al pubblico nella Repubblica Ceca in cui non è soggetta al controllo dell’autorità di controllo dello Stato membro di origine,
  6. g) il depositario del fondo di investimento,

(h) il principale promotore di fondi di investimento,

(i) il liquidatore di un’impresa di investimento, un fondo di investimento autogestito che è un fondo di investimento collettivo o un amministratore principale,

  1. j) l’amministratore forzata di una società di investimento che gestisce il fondo di investimento o gli investimenti esteri gestore di fondi o fondi di investimento di autogoverno forzata che è un fondo di investimento collettivo
  2. k) chi offre investimenti in fondi di investimento o fondi di investimento esteri nella Repubblica ceca nell’ambito di questa attività;
  3. l) soggetto giuridico cui al § 17 par. 1 e 2, secondo periodo, ha presentato una domanda di rilascio di un permesso, il giorno in cui viene finalmente procedimento di tale domanda completata.
  • 535

Scopo del materiale di supervisione
La Banca nazionale ceca controlla la conformità

  1. a) gli obblighi stabiliti
  2. con questa legge,
  3. Ai sensi della presente legge e
  4. un regolamento sui fondi di investimento dell’Unione europea direttamente applicabile 2 ) a

(b) le condizioni specificate nella decisione ai sensi della presente legge.

  • 536

La Banca nazionale ceca esercita la vigilanza ai sensi della presente legge si concentra sulla tutela degli interessi degli investitori, fondi di investimento e sulle possibili fonti di rischio sistemico per il corretto funzionamento del mercato finanziario nella Repubblica Ceca.

  • 537

La Banca nazionale ceca garantisce che eserciti la vigilanza ai sensi della presente legge in conformità con le linee guida e le raccomandazioni dell’Autorità di vigilanza europea.

TITOLO II

MISURE DI VIGILANZA
Parte 1

Disposizioni di base
§ 538

(1) La Banca nazionale ceca può imporre misure per correggere il difetto con la natura delle violazioni e la gravità di una persona soggetta alla sua vigilanza e che ha violato un obbligo o un requisito ai sensi del § 535a

(2) La persona che ha imposto rimedi alla Banca nazionale ceca notifica alla Banca nazionale ceca senza indebito ritardo il rimedio e il rimedio.

(3) La Banca nazionale ceca ha il diritto di richiedere la fornitura di un certificato di nascita come dati necessari per l’identificazione di una persona fisica.

  • 539

La Banca nazionale ceca potrebbe continuare a farlo

(a) ordinare il cambio del gestore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero,

  1. b) ordinare il cambio dell’amministratore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero,
  2. c) ordinare il cambiamento del depositario di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero,
  3. d) ordinare al revisore di cambiare,
  4. e) ordinare una revisione straordinaria dei rendiconti finanziari,

(f) richiedere la valutazione delle attività e delle passività del fondo di investimento da parte di un’altra persona,

(g) sospendere per un periodo non superiore a cinque anni qualsiasi attività soggetta alla sua vigilanza,

  1. h) limitare la portata dell’autorizzazione o determinare le condizioni per l’esecuzione delle singole attività,

(i) determinare le condizioni per l’utilizzo o altre condizioni,

  1. j) limitare la portata della strategia di investimento del fondo di investimento, vietare l’offerta di investimenti nel fondo di investimento o cancellare il fondo di investimento dall’elenco,
  2. k) decidere di cancellare il fondo di investimento o di proporre la cancellazione del fondo di investimento,
  3. l) ritirare il permesso o il consenso,
  4. m) vietare una persona o gruppo di persone che agiscono di concerto che hanno dato il consenso ai sensi del § 520, che non soddisfano più le condizioni per la concessione di tale consenso, di esercitare il diritto di voto per le imprese di investimento, gli investimenti amministratore del fondo di autogoverno o principale, o comunque esercitare un’influenza significativa sulla loro gestione,
  5. n) annullare la decisione della Società di Gestione, un fondo di investimento, una società aperta di fondi o di magazzino comune a capitale variabile di sospendere l’emissione o il rimborso delle quote o azioni di investimento emessi dal Fondo.
  6. o) divulgare informazioni sulla natura della violazione e l’identificazione della persona che agiva in quanto tale, compresa l’identificazione della persona che agiva come persona giuridica,

(p) adottare misure per monitorare più efficacemente le possibili fonti di rischio sistemico, oppure

  1. q) introdurre l’amministrazione forzata.
  • 540

(1) Rispetto delle misure correttive imposte dal § 538 comma. 1 o qualsiasi altra misura ai sensi del § 539 recuperata dalla multa coercitiva Banca nazionale ceca che può essere imposto di un massimo di 5 milioni di CZK.

(2) La pena di esecuzione di cui al paragrafo 1 per la stessa violazione dei doveri può anche essere imposta ripetutamente. L’ammontare totale delle ammende inflitte per la stessa violazione del dovere non deve superare i 20.000.000 di CZK.

(3) Il reddito da multe coercitive è il gettito del bilancio dello Stato.

Parte 2

Cambio nella gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero
§ 541

(1) La Banca nazionale ceca può ordinare un cambiamento nella società di gestione, un fondo di investimento o fondo d’investimento estero che deciderà sul trasferimento della gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero gestito da una società di investimento, una persona straniera di cui al § 14 o una persona straniera con un permesso ai sensi del § 481 a un altro investimento società, una persona straniera di cui al § 14 o una persona straniera autorizzata ai sensi del § 481, se

  1. a) ha ritirato l’autorizzazione preventiva alla Società di gestione di una società di investimento o di una licenza per il soggetto estero ai sensi del § 481 o viene a sapere che l’autorizzazione concessa dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro di cui al § 14 sono stati ritirati prima della Società di Gestione,
  2. b) ci sono stati cambiamenti significativi nei fatti decisivi per la concessione di un permesso per l’attività del gestore esistente,
  3. c) l’ ex dirigente ha violato gravemente o ripetutamente l’obbligo stabilito
  4. con questa legge,
  5. Ai sensi della presente legge,
  6. la legge di uno Stato estero nel settore della gestione di fondi di investimento e fondi di investimento esteri nel caso di un fondo di investimento estero o di una persona straniera, oppure
  7. un regolamento di gestione dei fondi dell’Unione europea direttamente applicabile 2 ) ,
  8. d) il manager esistente viene cancellato con la liquidazione o in modo comparabile secondo la legge di uno stato straniero,
  9. e) il fallimento del gestore esistente è stato aggiudicato o è stata emessa una decisione analoga ai sensi della legge di uno stato estero,

(f) la petizione di insolvenza è stata revocata per mancanza di proprietà dell’ex dirigente o è stata emessa una decisione analoga ai sensi della legge di uno Stato estero, o

  1. g) è stata introdotta la gestione forzata del gestore esistente.

(2) Il trasferimento della gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero al paragrafo 1, richiede il consenso della persona alla quale la gestione del fondo da trasferire. Si terrà conto dell’accordo tra il gestore esistente e la persona a cui sarà trasferita la gestione del fondo.

Parte 3

Cambio di amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero
§ 542

(1) La Banca nazionale ceca può imporre fondo di investimento Società di gestione o fondo d’investimento estero cambiare l’amministratore del fondo, se l’amministratore ha materialmente o più volte violato un obbligo o un requisito ai sensi del § 535a

(2) La Banca nazionale ceca può ordinare la gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero per cambiare l’amministratore di tale fondo,

(a) se viene introdotta un’amministrazione forzata con questo amministratore, o

(b) dove sono in gioco gli interessi degli investitori del Fondo.

(3) L’obbligo derivante dall’accordo di amministrazione scade 1 mese dopo la data effettiva della decisione di modifica del regolamento dell’amministratore.

(4) Entro il termine specificato al paragrafo 3, il gestore conclude un contratto con un altro amministratore, a meno che non gestisca il fondo stesso.

(5) La Società di gestione garantisce l’amministrazione del fondo di investimento o del fondo di investimento estero senza indebito ritardo dopo la scadenza del termine di cui al paragrafo 3.

Parte 4

Modifica nel deposito di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero
§ 543

(1) La Banca nazionale ceca può ordinare la gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero per modificare il depositario di tale fondo se il depositario ha violato gravemente o ripetutamente l’obbligo o la condizione di cui alla sezione 535.

(2) La Banca nazionale ceca può ordinare la gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero per modificare il fondo di tale fondo,

  1. a) se in tale depositario è stabilita un’amministrazione forzata, oppure

(b) dove sono in gioco gli interessi degli investitori del Fondo.

(3) La responsabilità derivante dal contratto di deposito scade alla scadenza di un mese dopo la data effettiva della decisione sul regolamento del cambiamento del depositario.

(4) Entro il termine di cui al paragrafo 3, la Società di gestione stipula un accordo di deposito con un altro depositario.

Parte 5

Cambio di Revisore
§ 544

(1) La Banca nazionale ceca può ordinare un cambiamento nella revisione contabile del revisore del bilancio e del bilancio consolidato del fondo di investimento o fondo d’investimento estero o la Società di gestione, a spese della Società di Gestione,

  1. a) se riscontra debolezze materiali o ricorrenti nella revisione dei conti finanziari o dei conti consolidati di tale fondo o di tale società di gestione;

(b) se il revisore non si conforma all’obbligo di segnalazione ai sensi della legge che disciplina l’attività dei revisori.

(2) La Società di gestione garantirà il cambiamento del revisore dei conti e comunicherà alla Banca nazionale ceca, entro un mese dalla data effettiva della decisione di regolare le modifiche del revisore, i dettagli del revisore.

Parte 6

Audit eccezionale dei rendiconti finanziari
§ 545

(1) La Banca nazionale ceca può ordinare alla direzione di effettuare una revisione straordinaria dei rendiconti finanziari del fondo di investimento,

  1. a) se riscontra debolezze ricorrenti o ricorrenti nella revisione dei conti del fondo di investimento, o

(b) se il revisore non si conforma all’obbligo di segnalazione ai sensi della legge che disciplina l’attività dei revisori.

(2) Alla luce dei risultati, la Banca nazionale ceca stabilisce le condizioni per la realizzazione di una straordinaria revisione contabile del bilancio, in particolare la portata e le modalità di verifica straordinaria.

(3) La società di gestione deve assicurare che un audit straordinario e comunicare alla Banca nazionale ceca entro un mese dalla data della decisione di effettuare una verifica speciale dei dati relativamente al revisore che esegue straordinario di revisione, e nella misura determinata dal regolamento di applicazione. Il revisore deve essere una persona diversa dal revisore che ha eseguito la revisione contabile del bilancio d’esercizio.

(4) La Banca nazionale ceca può, entro un mese dalla data di comunicazione dei dati di cui al paragrafo 3, di respingere il revisore, che era stato annunciato dalla società di gestione, e può nominare un altro revisore per svolgere un audit straordinario.

(5) La società di gestione garantisce che il controllo sia effettuato senza indebito ritardo dopo la scadenza del termine di cui al paragrafo 4.

(6) I costi dell’audit straordinario sono a carico della Società di gestione. A meno che in AS audit ha confermato le carenze gravi o ripetute nella revisione contabile del bilancio di esercizio del fondo di investimento o se è dimostrato che non vi era alcuna violazione dell’obbligo di notifica del revisore di cui al paragrafo 1. (b), la Banca nazionale ceca pagherà alla società di gestione le spese sostenute da tale società per l’esecuzione di un controllo straordinario.

Parte 7

Convalida della valutazione delle attività e dei debiti di un fondo di investimento da un’altra persona
§ 546

(1) Quando impresa Società di Gestione somministrazione di un fondo d’investimento che non è un fondo standard o un fondo di investimento straniero comparabile che gestisce, la Banca nazionale ceca, se trova violazioni gravi o ripetute o non conformità ai sensi del § 535, la verifica ordine

(a) valutare le attività e le passività di tale fondo con un’altra,

(b) l’ uso di procedure per valutare le attività e le passività di un fondo di investimento da un altro;

  1. c) l’ imparzialità e l’indipendenza della persona che apprezza gli altri.

(2) La Banca nazionale ceca può ordinare un fondo d’investimento che investe in beni immobili o interessi in società immobiliari per assicurare nuova valutazione della proprietà da parte di un esperto indipendente o di membro di un comitato di esperti se trova violazioni gravi o ripetute o non conformità ai sensi del § 535a

(3) I costi di verifica della valutazione di cui ai paragrafi 1 e 2 sono a carico della Società di gestione. Se essi non si basano sulla verifica della valutazione di cui ai paragrafi 1 e 2 ha confermato gravi carenze, la Banca nazionale ceca pagherà le spese della Società di Gestione ragionevolmente sostenute in relazione a tale valutazione.

Parte 8

Limitare la portata dell’autorizzazione o determinare le condizioni per l’esecuzione delle singole attività
§ 547

La Banca nazionale ceca può limitare la portata di una licenza per svolgere attività di una società di investimento, un soggetto estero ai sensi del § 481, il fondo di investimento autonomi o l’amministratore principale o specificare le condizioni per l’esercizio delle singole attività di questa persona, se si trova grave o reiterata violazione o inosservanza ai sensi del § 535a

Parte 9

Condizioni d’uso della leva finanziaria o altre condizioni
§ 548

(1) qualora lo ritenga necessario per il buon funzionamento del mercato finanziario nella Repubblica Ceca, le società di investimento Banca nazionale ceca autorizzati a superare un determinato limite, una persona straniera autorizzata ai sensi del § 481 o di un fondo di investimento autonoma superare il limite autorizzato decisiva per determinare

  1. a) le condizioni per leverage nella gestione di fondi di investimento o fondi di investimento esteri, o

(b) altre condizioni che la Società di Gestione è tenuta ad osservare per l’effetto leva della gestione di fondi di investimento o fondi di investimento esteri.

(2) In un ulteriore processo di Banca nazionale ceca ai sensi del comma 1 dell’articolo 112 definisce i regolamenti dell’Unione Europea direttamente applicabile attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 6 ) .

Parte 10

Restrizioni sulla portata della strategia di investimento, divieto di offrire investimenti o cancellazione dall’elenco
§ 549

(1) Se la Banca nazionale ceca rileva carenze nell’attività di una società di investimento o di una persona straniera autorizzata ai sensi della sezione 481,

(a) limitare la portata della strategia di investimento di un fondo di investimento diverso da un fondo standard o un fondo di investimento estero comparabile che gestisce;

(b) vietare la commercializzazione di investimenti in tale fondo.

(2) Se la Banca nazionale ceca trova delle carenze nelle attività del fondo di investimento autonomo, può farlo

(a) limitare la portata della strategia di investimento del Fondo, o

(b) vietare la commercializzazione di investimenti in quel fondo.

(3) Una persona di cui ai paragrafi 1 e 2 devono garantire lo statuto presenza di un fondo di investimento diverso da quello del fondo di default o di un fondo di investimento straniero comparabile che gestisce, in conformità con la decisione della Banca nazionale ceca per limitare la strategia di investimento del fondo entro 30 giorni dalla data della decisione sulla limitazione della strategia di investimento di questo fondo.

(4) La Banca nazionale ceca può vietare l’offerta di investimenti in fondi di investimento esteri, equivalente ad un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati, la cui casa Stato non è uno Stato membro o che gestisce una persona domiciliata in uno Stato che non è uno Stato membro, la Repubblica Ceca, se il Società di gestione del Fondo non adempie uno degli obblighi imposti dalla direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) .

Parte 11

Annullamento del fondo di investimento
§ 550

(1) La Banca nazionale ceca può decidere di cancellare un fondo di investimento collettivo avente la forma giuridica di un fondo fiduciario con liquidazione se

  1. a) il patrimonio del fondo medio del Fondo per i precedenti 6 mesi non raggiunge la somma di almeno 1 250 000 EUR,

(b) l’ importo del capitale del Fondo entro un periodo di sei mesi dalla data della sua costituzione non deve superare un importo corrispondente ad almeno EUR 1 250 000, o

  1. c) ha ritirato il suo permesso Società di gestione a svolgere le attività di una società di investimento o di una licenza per il soggetto estero ai sensi del § 481, o impara che permette l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro di cui al § 14 è stata una società di gestione revocato e non riuscendo contemporaneamente cambiare la Società di Gestione ai sensi del § 541i

(2) La Banca nazionale ceca può decidere di annullare il fondo di investitore qualificato, che ha la forma giuridica di un fondo comune di investimento, di liquidazione, o che l’amministrazione del fondo fiduciario, che è un fondo per investitori qualificati, termina quando

  1. a) nel caso di un fondo per investitori qualificati, che non è menzionato nella sezione 281,

(1) il patrimonio del fondo medio del Fondo per i precedenti 6 mesi non supera un importo corrispondente ad almeno EUR 1 250 000, o

  1. il capitale finanziato del Fondo entro 12 mesi dalla data di costituzione non raggiunge un importo corrispondente ad almeno EUR 1 250 000,

(b) nel caso di un fondo per investitori qualificati di cui al § 281,

(1) il capitale medio finanziato del Fondo per i precedenti 6 mesi non supera un importo corrispondente ad almeno 1 000 000 EUR, oppure

  1. il capitale del Fondo del Fondo non deve raggiungere, entro il termine stabilito nello Statuto, almeno 1 000 000 di EUR, se applicabile, oppure,
  2. c) ha ritirato il suo permesso Società di gestione a svolgere le attività di una società di investimento o di una licenza per il soggetto estero ai sensi del § 481 o apprende che permette l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro di cui al § 14 era una società di gestione revocato e non riuscendo contemporaneamente cambiare la Società di Gestione ai sensi del § 541 .

Parte 12

Ritiro dell’autorizzazione
§ 551

Prelievo obbligatorio dell’autorizzazione
(1) La Banca nazionale ceca deve revocare l’autorizzazione a svolgere attività di un titolo di società di investimento per la licenza di fondo di investimento di autogoverno di un’entità estera ai sensi del § 481 o di una licenza per l’amministratore principale

  1. a) se è stato deciso di rifiutare una società di investimento, un investimento di amministratore del fondo di autogoverno o principale, oppure se ha emesso decisioni analoghe di diritto estero relativi a persone straniere autorizzate ai sensi del § 481,
  2. b) se fosse una petizione fallimento licenziato per mancanza di beni di una società di investimento, un investimento di amministratore del fondo di autogoverno o principale, oppure se ha emesso decisioni analoghe di diritto estero relativi a persone straniere autorizzate ai sensi del § 481,
  3. c) a meno che, entro 90 giorni dalla data in cui la decisione di concedere tale autorizzazione è entrata in vigore, depositato per la registrazione nel registro delle imprese o meno la proposta rispettate, se il permesso è concesso persona giuridica prima della sua iscrizione nel registro delle imprese , o
  4. d) se il ritiro di una licenza per la società di investimento richiesto, fondo di investimento autonomo, una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 o amministratore capo, porta Se questa persona ulteriori azioni che richiedono la licenza ai sensi della presente legge.

(2) La Banca nazionale ceca revoca l’autorizzazione del fondo di investimento autonomo se non è stato depositario per più di 3 mesi.

(3) La Banca nazionale ceca deve revocare l’autorizzazione alla società di investimento che dà diritto di gestire i fondi di default o fondi di investimento esteri comparabili, se, entro 12 mesi dal rilascio del permesso o più di 6 mesi non gestisce almeno un fondo di standard.

(4) La Banca nazionale ceca ritira tale autorizzazione da una persona straniera con un permesso ai sensi dell’articolo 481 se

  1. a) non segue la decisione della Banca nazionale ceca ai sensi dell’articolo 498, entro il termine prescritto, o

(b) è stata concessa un’autorizzazione comparabile dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro.

  • 552

Ritiro opzionale
(1) La Banca nazionale ceca può revocare l’autorizzazione a svolgere le attività di una società di investimento, di una licenza per la licenza di fondo di investimento di autogoverno di una persona straniera concesso ai sensi del § 481 o di una licenza per l’amministratore principale se

  1. a) il rimedio imposto non ha portato alla correzione,

(b) è necessario tutelare gli interessi degli investitori che non sono investitori qualificati,

(c) questa autorizzazione è stata concessa sulla base di informazioni false o incomplete,

(d) ci sono stati cambiamenti significativi nei fatti decisivi per la concessione di tale autorizzazione, o

  1. e) società di investimento, persona straniera autorizzata ai sensi del § 481, fondo di investimento autonomo o amministratore principale
  2. non è conforme alle disposizioni sull’adeguatezza patrimoniale,
  3. non avviare la raccolta di fondi o denaro di oggetti di valore entro 12 mesi dalla data di concessione di tale autorizzazione,

(3) non è stato in attività per più di sei mesi o

  1. violi gravemente o ripetutamente l’obbligo previsto dalla presente legge, ai sensi della presente legge o di un regolamento di gestione del fondo dell’Unione europea direttamente applicabile 2 ) .

(2) La Banca nazionale ceca può revocare una licenza di una società di investimento o di una licenza per il fondo di investimento di autogoverno, se l’amministrazione forzata di una società di investimento o di un fondo di investimento autonomi, che è un fondo di investimento collettivo non può raggiungere il suo scopo.

(3) La Banca nazionale ceca può revocare l’autorizzazione a gestire il fondo di auto-investimento, se

  1. a) nel caso di un fondo di investimento collettivo,

(1) il patrimonio del fondo medio del Fondo per i precedenti 6 mesi non supera un importo corrispondente ad almeno EUR 1 250 000, o

  1. il capitale del fondo del Fondo entro sei mesi dalla data di costituzione non raggiunge un importo pari ad almeno EUR 1 250 000,

(b) nel caso di un fondo di investitori qualificati,

(1) il patrimonio del fondo medio del Fondo per i precedenti 6 mesi non supera un importo corrispondente ad almeno EUR 1 250 000, o

(2) l’ ammontare del capitale del Fondo entro 12 mesi dalla data di costituzione non deve raggiungere un importo pari ad almeno EUR 1 250 000;

  1. c) nel caso di un fondo per investitori qualificati di cui alla sezione 281,

(1) il capitale medio finanziato del Fondo per i precedenti 6 mesi non supera un importo corrispondente ad almeno 1 000 000 EUR, oppure

  1. il capitale del Fondo non raggiungerà, entro il termine fissato nello statuto, almeno 1 000 000 di EUR, se applicabile, nell’accordo sociale.
  • 553

Ritiro dell’autorizzazione ai fini della designazione del fondo d’investimento e del fondo fiduciario
(1) La Banca nazionale ceca può revocare l’autorizzazione ai fini del § 104. 2 e § 148 paragrafo. 4, se v’è un cambiamento sostanziale dei fatti decisivi per la concessione di tale autorizzazione, in base al quale è stata concessa l’autorizzazione, o è emerso che il permesso è stato concesso sulla base di dati falsi o incompleti.

(2) ha deciso se la Banca nazionale ceca di ritirare l’autorizzazione concessa ai sensi del § 104. 2 e § 148 paragrafo. 4 designare lo stesso periodo di tempo per la designazione di un fondo comune di investimento o fondo di garanzia in modo che esso non contiene un nome o un nome o un elemento distintivo del titolo di questo persone.

(3) L’ esecutività della decisione di revoca dell’autorizzazione a norma del paragrafo 1 cessa di essere la persona a cui il permesso è stato revocato il diritto di decidere chi sarà il consulente per gli investimenti, gli amministratori ei depositario di un fondo di fondo comune di investimento o di fiducia, la cui etichetta include il nome o il nome o l’elemento distintivo del nome di questa persona , così come il diritto di decidere su un cambiamento nella persona di quel manager, amministratore o depositario. L’esecuzione della presente decisione limiterà al tempo stesso l’autorità di un’autorità altrimenti autorizzata ai sensi della presente legge o di altra regolamentazione legale a decidere in tali casi.

  • 554

Disposizioni comuni ai fini della revoca dell’autorizzazione
(1) La persona a cui è stato ritirato il permesso per le attività di una società di investimento o di una licenza per la persona straniera rilasciata ai sensi del § 481, sono visti come la Società di Gestione, un fondo di investimento o fondo d’investimento estero a

  1. a) il rimborso di quote a detentori di quote, azionisti o fondi di investimento disimpegnati contingenti e fondi di investimento esteri,

(b) trasferire la gestione di fondi di investimento non utilizzati e fondi di investimento esteri a un’altra società di gestione;

  1. c) se la persona ha svolto una delle attività di cui all’art. 11, par. (c) a (f) fino alla liquidazione delle sue passività da queste attività.

(2) Una persona che è stato privato di una licenza per il fondo di investimento di autogoverno, e che è una società per azioni a capitale variabile o certificati di investimento società in accomandita semplice o di un fondo di investimento collettivo di scioglimento e liquidazione e il liquidatore nominato dalla Banca nazionale ceca; le disposizioni della presente legge sulla liquidazione di un fondo di investimento con una persona giuridica si applicano mutatis mutandis. Questa persona è considerata un fondo di investimento autonomo alla data di revoca di questo permesso fino alla sua cancellazione dal Registro delle Imprese.

(3) La persona a cui è stata revocata la licenza per il fondo di investimento di autogoverno, è visto come un fondo di investimento autonoma fino alla data in cui il cambiamento nel corso della sua attività (attività) nel registro delle imprese, se fosse prima della data di revoca dell’autorizzazione da investitori qualificati, e nel caso di cui al paragrafo 2.

(4) Se la persona che è stata revocata da una licenza per gestire un fondo di investimento autonomo, il fondo di investimento statale di cui all’articolo 9, paragrafo 1, paragrafi 2 e 3 non si applica.

(5) ha deciso se la Banca nazionale ceca di avviare la procedura di revocare la licenza di una licenza di società di investimento per la licenza di fondo di investimento di autogoverno di una persona straniera rilasciata ai sensi del § 481 o di una licenza per l’amministratore principale, pubblicato dalla Banca nazionale ceca di questo fatto a sul suo sito web.

Parte 13

Ritiro del consenso
§ 555

La Banca nazionale ceca può revocare il consenso concesso ai sensi della presente legge se

  1. a) il rimedio imposto non ha portato alla correzione,

(b) è stato dimostrato che il consenso è stato concesso sulla base di informazioni false o incomplete, oppure

(c) c’è stato un cambiamento sostanziale nei fatti sulla base del quale è stato dato il consenso.

Parte 14

Annullamento della decisione della direzione di sospendere l’emissione o il rimborso di certificati di quote o quote di investimento
§ 556

(1) La Banca nazionale ceca deve revocare la decisione della Società di Gestione di un fondo di investimento, un fondo comune di investimento aperto o società per azioni a capitale variabile di sospendere l’emissione o il rimborso delle quote o azioni di investimento emessi dal Fondo, costituisce una minaccia di sospendere l’emissione o il rimborso di tali azioni o investimenti condivide gli interessi dei proprietari di tali quote o quote di investimento.

(2) Se la Banca nazionale ceca decide, nel procedimento amministrativo di cui al paragrafo 1, su un provvedimento provvisorio riguardante la sospensione dell’emissione o il rimborso di certificati o quote di investimento, la Banca nazionale ceca pubblica tale fatto sul suo sito web.

(3) Il primo atto della procedura amministrativa di cui al paragrafo 1 è il problema della decisione. L’appello contro questa decisione non ha effetto sospensivo.

Parte 15

Misure per monitorare in modo più efficace le possibili fonti di rischio sistemico
§ 557

(1) La Banca nazionale ceca emette misure di carattere generale ai sensi del paragrafo 2 se è utile per monitorare in modo più efficace le possibili fonti di rischio sistemico per il corretto funzionamento del mercato finanziario nella Repubblica ceca.

(2) La Banca nazionale ceca è una misura generale fondi di investimento obhospodařovatelům, amministratori di fondi di investimento, un gruppo di specie designata società di gestione, i fondi di investimento o di un gruppo di specie designato fondi amministratori di investimento nonostante la presente legge o normativa rilasciata sulla base delle scadenze e la periodicità per gli obblighi di segnalazione, o determinati obblighi di informazione supplementari della Società di Gestione o l’amministratore.

(3) Quando si emettono le misure di cui al paragrafo 2, la sezione 172 del codice di procedura amministrativa non si applica. Le misure di carattere generale entrano in vigore alla data della loro pubblicazione nel consiglio di amministrazione della Banca nazionale ceca. Se non è scaduto prima, le misure di carattere generale scadono sei mesi dopo la data della sua entrata in vigore.

Parte 16

Amministrazione forzata
Introdurre e terminare l’amministrazione forzata
§ 558

(1) La Banca nazionale ceca può imporre la somministrazione forzata di una società di investimento o di un fondo di investimento autonomi, che è un fondo di investimento collettivo, se i passaggi precedenti per porre rimedio alle carenze identificate o che infligge ammende non hanno portato a l’asse e la società di gestione o fondi di investimento autonomi che è un fondo di investimento collettivo , ha ripetutamente o gravemente violato un obbligo o condizione ai sensi della Sezione 535.

(2) La Banca nazionale ceca può anche imporre società di investimento controllata o un fondo di investimento autonomi, che è un fondo di investimento collettivo sono minacciati gli interessi degli investitori del fondo o gli interessi di altri clienti della società di investimento.

  • 559

(1) La decisione di introdurre un’amministrazione forzata deve includere

(a) i dati necessari per identificare l’amministratore forzato,

(b) l’ ammontare della retribuzione dell’amministratore o il metodo di determinazione e il periodo di pagamento, e

(c) eventuali limitazioni alla cessione delle attività di una società di investimento o fondo di investimento o la limitazione di altre attività di tale società di investimento o di quel fondo.

(2) I procedimenti per l’introduzione dell’amministrazione forzata possono essere avviati emettendo una decisione sull’introduzione dell’amministrazione obbligatoria.

(3) La decisione sull’introduzione dell’amministrazione forzata deve essere consegnata alla società in cui è stabilita l’amministrazione forzata e all’amministratore incaricato designato.

  • 560

La decisione di introdurre un’amministrazione forzata è esecutiva con la consegna dell’amministratore forzato. L’appello contro questa decisione non ha effetto sospensivo.

Sezione 561

(1) L’introduzione controllata sospendere l’esercizio delle funzioni del corpo legale della società di investimento o fondi di investimento e la portata del corpo legale della società di investimento o fondo investimenti viene trasferita al fiduciario.

(2) Gli effetti della imponente conservatorship cui al paragrafo 1 non pregiudicano il diritto dei membri del corpo statutario della società di investimento o di un fondo di investimento ricorso contro la decisione di imporre azioni conservatorship in base alla legge che disciplina giustizia amministrativa.

Sezione 562

(1) L’amministrazione forzata finisce

  1. a) la data indicata nella decisione finale della Banca nazionale ceca o il giudizio finale del tribunale sulla risoluzione dell’amministrazione forzata,

(b) una dichiarazione di fallimento delle attività di una società di investimento o di un fondo di investimento in cui è istituita un’amministrazione obbligatoria,

(c) emettendo una decisione che autorizza la riorganizzazione di una società di investimento o di un fondo di investimento in cui è stabilita un’amministrazione forzata;

(d) la data in cui viene nominato il liquidatore di una società di investimento o un fondo di investimento con un’amministrazione obbligatoria.

(2) Il previo consenso della Banca nazionale ceca è richiesto per la liquidazione della società di investimento o del fondo di investimento in liquidazione deciso dall’autorità competente della società di investimento o del fondo.

Amministratore forzato
Sezione 563

(1) Un amministratore forzato di una società di investimento o di un fondo di investimento esercita la sua funzione con cura professionale.

(2) Un amministratore forzata di una società d’investimento o di un fondo d’investimento può essere solo colui che è entrato nella lista delle persone che possono essere costretti amministratore di una società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo o un fondo di investimento straniero comparabile, un fondo di investimento collettivo con personalità giuridica guidata dal ceco dalla Banca nazionale.

(3) L’ amministratore forzato della società di investimento non può essere colui che,

  1. a) i cui interessi sono in contrasto con gli interessi degli azionisti, membri e dei beneficiari del fondo di investimento o fondo d’investimento estero che gestisce la società di investimento o gli interessi di altri clienti della società di investimento,

(b) chi è collegato a questa società di investimento, privatamente o in proprietà, o

(c) che è stato coinvolto nella revisione legale di tale impresa di investimento negli ultimi 5 anni.

(4) Il gestore del fondo non può essere colui che,

  1. a) i cui interessi sono contrari agli interessi dei proprietari dei certificati di investimento o delle quote di investimento emessi da tale fondo,

(b) chi è collegato a questo fondo di persona o in proprietà, o

(c) chi è stato coinvolto nella revisione legale del Fondo negli ultimi 5 anni.

  • 564

(1) Amministratore forzato

  1. a) adottare misure senza indebiti ritardi per porre rimedio alle carenze individuate nelle attività della società di investimento o del fondo di investimento,
  2. b) garantire la tutela dei diritti di azionisti, membri ei beneficiari di un fondo d’investimento che gestisce una società di investimento, in cui l’amministrazione controllata introdotto o degli azionisti del fondo d’investimento in cui la controllata ha introdotto,

(c) entro sei mesi dalla data di introduzione dell’amministrazione obbligatoria, convocare la riunione dell’autorità massima della società di investimento o del fondo di investimento per il quale è stata istituita l’amministrazione obbligatoria;

  1. presentare una proposta per ritirare esistenti e selezionare nuove persone a quegli organismi che sono eletti da tale organo supremo e proporre misure per porre rimedio alle carenze individuate nelle attività della società di investimento o del fondo di investimento;
  2. proporre la cancellazione della società di investimento o del fondo di investimento.

(2) Il termine per la convocazione di una riunione dell’organo supremo di cui al paragrafo 1 c) la Banca Nazionale Ceca può estendersi fino a un anno su proposta di un fiduciario, se vengono fornite le motivazioni per una considerazione speciale.

  • 565

(1) L’ amministratore forzato può, previo consenso della Banca nazionale ceca

  1. a) sospendere l’emissione e il rimborso di titoli e diritti valori emessi da un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, che è gestito da una società di investimento, che è stato costretto l’amministrazione ha imposto o sospendere l’emissione e il rimborso di titoli e diritti valori emessi da un fondo di investimento per il quale fu introdotta l’amministrazione forzata, o
  2. b) presentare una petizione di insolvenza per il patrimonio di una società d’investimento o di un fondo di investimento, che sono state introdotte amministrazione controllata, se riconosce che vi sono motivi per la presentazione di una tale proposta.

(2) Compensi della società di investimento spese di cassa trustee o di un fondo di investimento e la remunerazione di tale trustee è pagato dal patrimonio di una società d’investimento o di un fondo di investimento, che sono stati introdotti amministrazione controllata; Se attivi insufficienti della società di investimento o di un fondo di investimento per il rimborso delle spese di cassa dell’amministratore e trustee remunerazione forzata della società di gestione o il Fondo paga lo Stato.

(3) Il decreto Banca nazionale ceca stabilisce le regole per la determinazione della remunerazione dell’amministratore forzato e casi in cui le spese di cassa e la remunerazione a carico del trustee Stato.

  • 566

(1) La performance dell’amministratore forzato si è estinta

(a) per dimissioni dell’Amministratore forzato ai sensi del paragrafo 2,

(b) facendo ricorso all’Amministratore forzato ai sensi del paragrafo 3,

  1. c) cessazione dell’amministrazione forzata ai sensi dell’articolo 562, o

(d) la morte del trustee.

(2) L’ amministratore forzato notifica alla Banca nazionale ceca le sue dimissioni dall’ufficio di amministratore forzato con almeno 1 mese di anticipo.

(3) La Banca nazionale ceca revoca il ricevitore, se seriamente o ripetutamente violato il suo dovere o ha cessato di soddisfare questi prerequisiti di legge per l’esercizio di tale funzione.

(4) Se l’esecuzione della funzione di custodia forzata viene risolta in conformità al paragrafo 1 a), b) o d), la Banca nazionale ceca decide in merito alla nomina di un altro amministratore forzato senza indebito ritardo.

(5) La decisione di nominare un altro amministratore fiduciario deve essere consegnato ad una società in cui la controllata ha introdotto, e l’amministratore forzata nominato ai sensi del paragrafo 4.

Sezione 567

Dati inseriti nel registro delle imprese
(1) deve essere iscritto nel registro delle imprese

  1. a) indicazione della data di esecuzione dell’amministrazione forzata,
  2. b) i dati necessari per identificare l’amministratore forzato,

(c) i dati necessari per identificare il nuovo amministratore forzato quando è stato nominato un nuovo amministratore forzato,

  1. d) limitare i rifiuti vale il fondo di investimento o fondo d’investimento estero che gestisce società di investimento, che è stato introdotto amministrazione controllata, o vale il fondo di investimento per i quali la curatela ha introdotto restrizioni o altre attività di una società d’investimento o di un fondo d’investimento e
  2. e) indicazione della data di cessazione dell’amministrazione forzata.

(2) Una domanda per l’inserimento dei dati di cui al paragrafo 1 (a), (b) e (d) devono essere depositate presso il fiduciario senza indebito ritardo dopo che la decisione sull’introduzione dell’amministrazione obbligatoria è stata depositata nel registro di commercio.

(3) Una domanda per l’inserimento delle informazioni di cui al paragrafo 1 (c) deve essere notificato dall’amministratore forzato appena nominato senza indebito ritardo dopo che la decisione sulla sua nomina è stata presa dall’amministratore.

(4) Una domanda per l’inserimento delle informazioni di cui al paragrafo 1 e) la società di investimento o il fondo di investimento, per il quale l’amministrazione è stabilita, è presentato al registro di commercio senza indebito ritardo dopo la fine dell’amministrazione forzata.

(5) Una domanda per la cancellazione della registrazione nei dati di cui al paragrafo 1 (b) deve essere presentata dal nuovo amministratore forzato allo stesso tempo del deposito di una registrazione ai sensi del paragrafo 3.

  • 568

Garanzia finanziaria e liquidazione finale
(1) Le disposizioni della presente legge disciplina l’imposizione di somministrazione forzata non pregiudica l’esercizio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto sulle garanzie finanziarie nelle condizioni previste dalla legge che regola la garanzia finanziaria o in condizioni analoghe, per la legge di un paese straniero in cui la garanzia finanziaria è stato concordato e stabilito prima dell’introduzione del obbligatoria amministrazione.

(2) Il paragrafo 1 si applica anche nel caso in cui la garanzia finanziaria è stato concordato, o era il giorno dell’introduzione di amministrazione controllata, ma solo dopo che si è verificato l’evento, a meno che il destinatario di garanzie finanziarie su tali informazioni sapeva o dovrebbe e potrebbe.

(3) Le disposizioni della presente legge disciplina l’imposizione di somministrazione forzata non influiscono sulla realizzazione della soluzione definitiva in conformità con la legge che disciplina le attività commerciali sul mercato dei capitali, se la soluzione definitiva concluso prima della introduzione di amministrazione controllata.

TITOLO III

SUPERVISIONE DELLA BANCA NAZIONALE CECA NEI CONFRONTI DEI DIRITTI DEI DIRITTI DELL’ALTRO PAESE
§ 569

(1) non riesce a rispettare quando una persona straniera ai sensi del § 14 par. 1, che nella Repubblica Ceca tramite una filiale o senza stabilire una filiale gestisce fondo di standard di uno qualsiasi degli obblighi di cui al § 340, la cui performance è soggetta alla vigilanza della Banca nazionale ceca avverte la Banca Nazionale Ceca a tal fine, e lo chiedono di predisporre un ricorso e, nello stesso tempo, informa l’autorità di vigilanza dell’altro Stato membro che autorizza tale persona.

(2) non riesce a rispettare quando una persona straniera che è autorizzato dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro concesso in conformità con i requisiti della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio in materia di coordinamento delle disposizioni in investimento collettivo 4 ) , quando prestano servizi di investimento era riuscito fondo d’investimento estero paragonabile a fondo serie Repubblica Ceca, uno dei requisiti di cui al § 305 a 307, la cui performance è soggetta alla vigilanza della Banca nazionale ceca avverte la Repubblica nazionale Bank di questo fatto e chiedere il rimedio e, allo stesso tempo informare l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui la persona ha concesso l’autorizzazione .

(3) ha portato, se le misure adottate in relazione a un soggetto estero di cui al paragrafo 1 o 2 dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che la persona che ha concesso il permesso di correggere o non è stato ricevuto entro un termine ragionevole, la Banca nazionale ceca

  1. a) dopo aver informato l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha rilasciato il permesso partito di imporre una persona straniera ai sensi dei paragrafi 1 o 2 misure correttive o di altre misure o di una sanzione amministrativa ai sensi della presente legge, con le disposizioni del § 538 comma. 2 si applica mutatis mutandis, o
  2. b) informare l’Autorità di vigilanza europea dei suoi dubbi sul fatto che l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha rilasciato l’autorizzazione alla persona ha agito sulla base delle informazioni di cui al paragrafo 1 o 2 di conseguenza.

(4) In caso di pericolo nel ritardo, la Banca nazionale ceca per garantire la tutela degli investitori o clienti in Repubblica Ceca, persone straniere di cui al § 14 par. 1 salvare quella persona le misure correttive o di qualsiasi altra misura o di una penalità ai sensi della presente legge, senza corpo preavviso supervisore di un altro Stato membro che ha concesso tale autorizzazione; La sezione 538 (2) si applica mutatis mutandis. Se la decisione da parte della Commissione europea, previa consultazione con le autorità di vigilanza competenti degli altri Stati membri che hanno imposto misure correttive o altre misure per essere modificata o cancellata, la Banca nazionale ceca è vincolata da questa decisione.

  • 570

(1) non rispetta quando una persona straniera ai sensi del § 14 par. 2, che nella Repubblica Ceca tramite una filiale o senza stabilire una filiale gestisce un fondo speciale o un fondo per investitori qualificati, uno qualsiasi degli obblighi di cui al § 344, la cui performance è soggetta alla vigilanza della Banca nazionale ceca avverte il cittadino ceco Bank di questo fatto e chiedere il rimedio e, allo stesso tempo informare l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha concesso l’autorizzazione alla persona.

(2) non riesce a rispettare quando una persona straniera che è autorizzato dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, rilasciata in conformità con i requisiti del Parlamento europeo e del Consiglio che regolano i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) , quando prestano servizi di investimento ha gestito un fondo d’investimento estero, equivalente ad un apposito fondo o Fondo per investitori qualificati in Repubblica Ceca, uno degli obblighi che è soggetta alla vigilanza della Banca nazionale ceca, lo comunica Banca nazionale ceca di questo fatto e chiedere il rimedio e, allo stesso tempo informare l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha concesso l’autorizzazione alla persona.

(3) Ha ha portato se le misure adottate in relazione a un soggetto estero di cui al paragrafo 1 o 2 dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che la persona che ha concesso il permesso di correggere o non è stato ricevuto entro un termine ragionevole, la Banca nazionale ceca dopo averne informato l’autorità di vigilanza di un altro lo Stato membro che ha concesso a tale persona un’autorizzazione per imporre misure correttive o altre misure o sanzioni amministrative ai sensi della presente legge. L’articolo 538, paragrafo 2, si applica mutatis mutandis.

  • 571

Violazione della legge di uno stato straniero
Intimo all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, la Società di gestione soggetta alla vigilanza della Banca nazionale ceca non adempia gli obblighi di rendicontazione a questa autorità di vigilanza o violano gli obblighi derivanti dalla normativa UE in materia di gestione dei fondi di investimento 1 ) , 2 ) , il cui adempimento è soggetta alla vigilanza notificare all’autorità di vigilanza la Banca nazionale ceca impone a questo gestore rimedi ai sensi della presente legge o di altre misure ai sensi della sezione 539 h). Se la società di gestione da una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, richiede la Banca nazionale ceca le informazioni necessarie dal l’autorità di vigilanza di un altro Stato in cui la persona si trova. L’articolo 538, paragrafo 2, si applica mutatis mutandis.

  • 572

Supervisione della gestione di un fondo di investimento estero comparabile al fondo standard
(1) immediatamente se la Banca nazionale ceca che i fondi di investimento esteri paragonabili al fondo standard in cui gli investimenti sono offerti nella Repubblica ceca non soddisfa i requisiti derivanti dalla normativa UE in materia di gestione di fondi d’investimento 1 ) , 2 ) , il cui adempimento non è soggetta a La vigilanza della Banca nazionale ceca, la Banca nazionale ceca, deve richiamare l’attenzione su questo fatto dall’autorità di vigilanza dello Stato di origine del Fondo.

(2) ha portato, se le misure adottate in relazione a fondi di investimento esteri ai sensi del paragrafo 1, l’autorità di vigilanza dello Stato di origine del fondo per correggere o non sono stati ricevuti entro un termine ragionevole, la Banca nazionale ceca

  1. a) dopo aver informato l’autorità di vigilanza dello Stato di origine del Fondo di imporre misure correttive ai sensi della presente legge o di altre misure ai sensi dell’articolo 539 h) proteggere gli interessi degli investitori nella Repubblica ceca, con il fatto che la sezione 538, paragrafo 2, si applica mutatis mutandis;

(b) deferire la questione all’Autorità di vigilanza europea in materia.

  • 573

Supervisione della gestione del fondo di investimento estero in altri casi
(1) immediatamente se la Banca nazionale ceca, la Società di gestione di un fondo d’investimento estero, equivalente ad un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati, in cui gli investimenti sono offerti nella Repubblica Ceca non soddisfa i requisiti derivanti dal diritto dell’UE in materia di gestione dei fondi di investimento 1 ) , 2 ) la cui esecuzione non è soggetta alla vigilanza della Banca nazionale ceca, della Banca nazionale ceca avverte di questo, l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha rilasciato l’autorizzazione di questa società di gestione.

(2) ha portato, se le misure adottate nei confronti della Società di Gestione in conformità del paragrafo 1, l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, che questa Società di Gestione ha concesso il permesso di correggere o non è stato ricevuto entro un termine ragionevole, la Banca nazionale ceca dopo aver informato l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro imporre rimedi ai sensi della presente legge o altre misure ai sensi della sezione 539 h) proteggere gli interessi degli investitori nella Repubblica ceca o garantire il corretto funzionamento del mercato finanziario nella Repubblica ceca. L’articolo 538, paragrafo 2, si applica mutatis mutandis.

  • 574

Sospettato di autorizzazione non autorizzata
(1) Se la Banca nazionale ceca ha ragionevole sospetto che l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro ha concesso un soggetto estero situato in uno Stato che non è uno Stato membro l’autorizzazione ad operare sulla base del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) in conflitto con i requisiti del diritto dell’Unione europea, richiama l’attenzione su questo fatto dall’autorità di vigilanza di un altro Stato membro.

(2) Ha ha portato se le misure adottate in relazione a un soggetto estero di cui al paragrafo 1, l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui la persona ha concesso il permesso di correggere o non è stato ricevuto entro un termine ragionevole, la Banca nazionale ceca dopo aver informato l’autorità di vigilanza di un altro membro Stato di imporre rimedi ai sensi della presente legge o di altre misure ai sensi della sezione 539 h) proteggere gli interessi degli investitori nella Repubblica ceca o garantire il corretto funzionamento del mercato finanziario nella Repubblica ceca. L’articolo 538, paragrafo 2, si applica mutatis mutandis.

TITOLO IV

COOPERAZIONE autorità di vigilanza nazionali, Systemic Risk Board vigilanza e EUROPEO e risoluzione delle controversie tra autorità di vigilanza
§ 575

Fornitura di informazioni da parte della Banca nazionale ceca su richiesta o notifica
Ha informato se l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro della Banca nazionale ceca che ha un ragionevole sospetto che la Società di gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero, che è soggetta alla vigilanza della Banca nazionale ceca ha violato il suo obbligo ai sensi del diritto dell’Unione europea nel settore della gestione dei fondi di investimento 1 ) 2 ) , La Banca nazionale ceca informa l’autorità di vigilanza e l’Autorità di vigilanza europea dell’esito dell’azione intrapresa.

  • 576

Sorveglianza o cooperazione in loco, su richiesta dell’autorità di controllo di un altro Stato membro
(1) La Banca nazionale ceca effettuerà su richiesta dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in materia di cooperazione in materia di vigilanza, comprese le ispezioni in loco richiesti azione stessa, o fornire la sinergia nella realizzazione dell’autorità di vigilanza richiedente o dei suoi esperti o revisori autorizzati.

(2) Se l’attività richiesta è svolta dalla Banca nazionale ceca stessa, deve consentire la partecipazione delle persone autorizzate dal supervisore richiedente.

(3) Se l’attività richiesta è svolta dal supervisore richiedente stesso, la Banca nazionale ceca può richiedere che la persona delegata partecipi all’attività.

(4) Nel definire ulteriormente le azioni della Banca nazionale ceca ai sensi dei paragrafi 1-3 articoli 6-13 direttamente applicabile la legislazione dell’Unione europea in materia di cooperazione nella supervisione di investimento collettivo, in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al coordinamento delle disposizioni in investimento collettivo 12 ) .

  • 577

Rifiuto di richiesta
(1) La Banca nazionale ceca può rifiutare una richiesta di informazioni o di una richiesta di cooperazione in materia di vigilanza e ispezioni in loco nel campo della gestione e amministrazione di fondi di investimento e fondi di investimento esteri,

  1. a) se tale disposizione pregiudicherebbe la sovranità o la sicurezza della Repubblica ceca o l’ordine pubblico nella Repubblica ceca,
  2. b) se nello stesso caso è stato avviato un procedimento nella Repubblica ceca contro le persone a cui si riferisce la domanda, oppure

(c) se la sentenza in merito alla stessa questione e alle persone a cui si riferisce la domanda è diventata definitiva.

(2) La Banca nazionale ceca informa l’autorità di vigilanza richiedente dei motivi del rifiuto di una domanda a norma del paragrafo 1, se rifiuta la sua domanda.

  • 578

Decisione di revocare un permesso di funzionamento o rifiutarsi di inserire un fondo standard nell’elenco
(1) Prima della decisione, che la Banca nazionale ceca ritira la licenza di società di investimento che gestiscono fondi di investimento esteri paragonabili al fondo standard, la Banca nazionale ceca richiede il parere dell’autorità di vigilanza dello Stato di origine del fondo.

(2) Prima di una decisione con la quale la Banca nazionale ceca rifiuta di registrare un fondo standard nell’elenco pertinente ai sensi dell’articolo 14, paragrafo 1, la Banca nazionale ceca richiede il parere dell’autorità di controllo dello Stato di origine di tale persona.

(3) La Banca nazionale ceca risponde alla richiesta dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in modo comparabile alla richiesta di parere di cui al paragrafo 2 entro 10 giorni lavorativi dalla data in cui è stata presentata la richiesta.

  • 579

Risoluzione della controversia tra autorità di vigilanza da parte dell’Autorità di vigilanza europea
La Banca nazionale ceca può rivolgersi all’Autorità di vigilanza europea con la richiesta di risolvere una controversia tra lei e l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro ai sensi dell’articolo 19 del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica istituisce un europea di vigilanza 15 ) se

  1. a) non rispetta, entro un termine ragionevole, la sua richiesta di cooperazione nell’esercizio della vigilanza o dei controlli in loco,

(b) tale autorità non rispetta entro un termine ragionevole la sua richiesta di informazioni,

(c) tale autorità non ha collaborato con essa durante l’esecuzione della supervisione o del controllo in loco entro un termine ragionevole,

(d) tale organismo non ha concordato con esso entro un termine ragionevole per lo scambio di informazioni ai sensi dell’articolo 316, paragrafo 2 b) o § 481 par. f)

  1. e) dissentire su come tale autorità abbia valutato l’osservanza di condizioni paragonabili a quelle di cui all’articolo 318, paragrafo 2 b) o § 327 par. (a) (5) o (6) da un depositario che è straniero ai sensi dell’articolo 327, paragrafo 1 a)

(f) non concordare con il modo in cui tale autorità ha valutato il rispetto di condizioni paragonabili a quelle di cui all’articolo 318, paragrafo 2 a) e b) il consulente per gli investimenti autorizzata a superare un determinato limite stabilito in un altro Stato membro o una persona straniera con un permesso di paragonabile con il permesso ai sensi del § 481, nel caso di offrire investimenti è riuscita fondo di investimento, il cui stato di casa non è uno Stato membro

  1. g) non concorda con il modo in cui l’autorità ha designato o modificato dallo stato di riferimento delle persone menzionate al § 481,
  2. h) non concorda con il fatto che questa autorità abbia concesso un permesso a una persona straniera paragonabile all’autorizzazione di cui al § 481,
  3. i) Non sono d’accordo, in quanto questa autorità ha valutato che una persona straniera che chiede un permesso di paragonabile con il permesso ai sensi del § 481, soddisfa la condizione di cui all’articolo 37, par. 7 punto. (a) a (e) o (g) della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina la gestione dei fondi di investimento alternativi 5 ) ,
  4. j) non è d’accordo a questa autorità consentire o non consentire una deroga alla adempimento degli obblighi, che è paragonabile con l’eccezione degli obblighi ai sensi del § 492 paragrafo. 1,
  5. k) non è d’accordo, come questo corpo ha agito sulla base delle notifiche della Banca nazionale ceca ai sensi del § 569 comma. 2, § 570 paragrafo. 1 e 2, § 573 paragrafo. 1 o § 574 paragrafo. 1,
  6. l) non è d’accordo, come questo corpo ha preso provvedimenti nei confronti della Società di Gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero che è autorizzato a superare un determinato limite, concesso in licenza per il funzionamento ai sensi del § 479, 480 o 481, oppure

(m) questa autorità renderebbe altrimenti più difficile esercitare la vigilanza ai sensi della presente legge.

TITOLO V

OBBLIGHI INFORMATIVI DELLA BANCA NAZIONALE CECA
Parte 1

Obblighi di informazione della Banca nazionale ceca in relazione alla Commissione europea
§ 580

(1) La Banca nazionale ceca fornirà dati tramite il ministero delle finanze alla Commissione europea

  1. a) il numero e il tipo di casi in cui, a norma dell’articolo 329, paragrafo 5, hanno rifiutato di comunicare all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro le informazioni di cui all’articolo 328, paragrafo 2
  2. b) il numero e il tipo di casi in cui non ha mai approvato la società di investimento o una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 fondo comune trasferita che riesce, alla gestione di persone straniere di cui al § 14 par. 1, e
  3. c) misure correttive o di altre misure o sanzioni amministrative ai sensi della presente legge che imponeva una persona straniera di cui al § 14 par. 1 ai sensi del § 569 comma. 3 o 4.

(2) La Banca nazionale ceca fornisce alla Commissione europea, tramite il ministero delle Finanze, informazioni sulle difficoltà materiali e giuridiche normalmente incontrate negli Stati non membri,

  1. a) gestori di fondi standard o fondi di investimento stranieri comparabili quando offrono investimenti in tali fondi, o

(b) società di investimento nella gestione di fondi di investimento esteri, nell’offerta di investimenti nei loro fondi di investimento finanziati e in fondi di investimento esteri o nella prestazione di servizi di investimento.

(3) La deve Banca nazionale ceca, attraverso il Ministero delle Finanze alla Commissione europea circa i tipi di obbligazioni e titoli similari o di titoli consegnabili che rappresentano un diritto al rimborso del debito residuo, in cui è possibile investire fino al 25% del patrimonio di un fondo di serie e le caratteristiche di base di tutte le garanzie per queste titoli o titoli di libro.

(4) La Banca nazionale ceca informa la Commissione europea, tramite il ministero delle finanze, delle modifiche apportate ai dati forniti conformemente alla sezione 663.

(5) La Banca nazionale ceca deve, attraverso il Ministero delle Finanze alla Commissione europea ogni anno informazioni su ciascuna delle società di gestione di fondi d’investimento o fondi di investimento esteri, che è autorizzata a superare un determinato limite, che non è paragonabile al fondo di serie, informazioni su questi fondi e dati sui fondi di investimento esteri. a quali investimenti sono offerti nella Repubblica ceca; nell’ambito di applicazione delle informazioni di cui all’articolo 69, paragrafo 2 a) a f), del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) .

Parte 2

Obblighi di informazione della Banca nazionale ceca nei confronti dell’Autorità di vigilanza europea
Sezione 581

Informazioni sulle autorizzazioni
(1) La Banca nazionale ceca fornirà all’Autorità di vigilanza europea dati trimestrali sui permessi concessi o ritirate società di investimento autorizzate a superare il limite determinato o gestire fondi standard, le attività delle persone straniere ai sensi del § 481 e il funzionamento del fondo di investimento autonomi che è autorizzato a superare il limite determinato o che è un fondo standard.

(2) La Banca nazionale ceca fornirà figura europea di vigilanza che ha concesso o meno scontato, modificato o revocato la licenza di un soggetto estero ai sensi del § 481 non concedere la licenza Banca nazionale ceca di un’entità estera ai sensi del § 481, fornire all’Autorità di vigilanza europea le informazioni necessarie per identificare il richiedente e i motivi per cui non lo ha concesso.

  • 582

Informazioni sulla gestione e amministrazione transfrontaliera
La Banca nazionale ceca fornirà all’autorità europea di vigilanza informazioni che una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 può, in un altro Stato membro cominciano a funzionare, che comprende la gestione o l’amministrazione di un fondo d’investimento estero, equivalente ad un apposito fondo o un fondo per investitori qualificati.

  • 583

Informazioni sulla promozione degli investimenti transfrontalieri
(1) La Banca nazionale ceca fornisce all’Autorità di vigilanza europea un’indicazione che una società di investimento autorizzata a superare il limite applicabile o una persona straniera con autorizzazione ai sensi dell’articolo 481

  1. a) può, ai sensi del § 320 paragrafo. 1, § 321 paragrafo. 1, § 325 paragrafo. 1 o § 326 inizio nella Repubblica Ceca o in un altro Stato membro per offrire investimento in un fondo d’investimento estero, il cui stato di casa non è uno Stato membro,

(b) intende iniziare a investire in un altro fondo di investimento estero, lo Stato membro d’origine di cui non è uno Stato membro, nella Repubblica ceca o in un altro Stato membro;

(c) intende cessare di offrire nella Repubblica ceca o in un altro Stato membro investimenti in un fondo di investimento estero lo Stato membro di origine di cui non sia uno Stato membro.

(2) La Banca nazionale ceca fornisce all’autorità di vigilanza europea le informazioni che attestano che una persona straniera è titolare di un’autorizzazione ai sensi dell’articolo 481

  1. a) può, a norma dell’articolo 317, paragrafo 1, iniziare a offrire nella Repubblica ceca o in un altro Stato membro un investimento in un fondo speciale, un fondo di investitori qualificati o un fondo di investimento estero comparabile,

(b) intende iniziare a offrire nella Repubblica ceca o in un altro Stato membro un investimento in un fondo speciale, un pool di investitori qualificati o un fondo di investimento estero comparabile e

(c) intende porre fine all’offerta di investimenti in un fondo speciale, un fondo di investitori qualificati o un fondo di investimento estero comparabile nella Repubblica ceca o in un altro Stato membro.

  • 584

Informazioni su una persona straniera con sede in uno Stato non membro
La Banca nazionale ceca fornirà all’autorità europea di vigilanza informazioni che una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 violato l’obbligo imposto dalle disposizioni della presente legge o normativa emessa sulla sua base, che viene iniettato direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che regola di investimento alternativi gestori di fondi 5 ) , e nonché le disposizioni di una legge dell’Unione europea direttamente applicabile che recepisce la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i GEFIA 6 ) , giustificando tale violazione.

  • 585

Informare l’Autorità di vigilanza europea in caso di ragionevole sospetto
Se la Banca nazionale ceca ha il ragionevole sospetto che la società di gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero che è autorizzata a superare un determinato limite, e che è soggetta alla vigilanza dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro ha violato il suo obbligo ai sensi del diritto dell’Unione europea in materia di fondi di investimento alternativi Managers 5 ) 6 ) , informa l’Autorità di vigilanza europea, giustificando tale sospetto.

  • 586

Informazioni fornite in relazione alla Commissione europea
La Banca nazionale ceca fornisce all’Autorità di vigilanza europea informazioni sui fatti ai sensi dell’articolo 580, paragrafi da 1 a 4.

Sezione 587

Determinazione delle condizioni di leva
(1) La Banca nazionale ceca informa l’Autorità europea di vigilanza che intende imporre imprese di investimento autorizzate a superare un determinato limite, una persona straniera autorizzata ai sensi del § 481 o un fondo di investimento autonomi autorizzati a superare le condizioni limite decisivi per l’uso della leva finanziaria o di restrizioni che sono tenuto a rispettare per fare leva secondo la Sezione 548, in genere 10 giorni lavorativi prima che questa limitazione sia efficace. In queste informazioni, la Banca nazionale ceca presenterà anche questo

  1. a) dettagli della misura proposta a norma dell’articolo 548,

(b) i motivi della sua adozione;

(c) quando questa misura deve essere efficace.

(2) La Banca nazionale ceca informa l’Autorità di vigilanza europea intende salvare le società di investimento autorizzate a superare un determinato limite, una persona straniera autorizzata ai sensi del § 481 o un fondo di investimento autonomi autorizzati a superare le condizioni limite decisivi per l’uso della leva finanziaria o di restrizioni che sono tenuti a rispettare leva finanziaria ai sensi del § 548, che è in contrasto con il parere dell’autorità, che giustifica l’adozione di tali misure.

  • 588

Misure di natura generale
La Banca nazionale ceca informa l’Autorità di vigilanza europea della natura delle misure di carattere generale adottate a norma dell’articolo 557.

  • 589

Linee guida e raccomandazioni
La Banca nazionale ceca comunica all’autorità europea di vigilanza entro 2 mesi dall’emissione delle sue istruzioni o raccomandazioni se seguirà questa direttiva o raccomandazione; se la Banca nazionale ceca non intende gestirlo, informerà l’Autorità di vigilanza europea perché non intende seguirla.

Parte 3

Obblighi di informazione della Banca nazionale ceca in relazione al Comitato europeo per il rischio sistemico
§ 590

La Banca nazionale ceca fornisce inoltre i dati di cui all’articolo 587, paragrafo 1, al Comitato europeo per il rischio sistemico.

Parte 4

Obblighi di informazione della Banca nazionale ceca in relazione alle autorità di vigilanza competenti di altri Stati membri
§ 591

Informare l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in caso di ragionevole sospetto
Se la Banca nazionale ceca ha il ragionevole sospetto che la Società di gestione di un fondo d’investimento estera che è sottoposto al controllo dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro ha violato il suo obbligo ai sensi del diritto dell’Unione europea nel settore della gestione di fondi di investimento 1 ) , 2 ) , di informare l’autorità di vigilanza e l’autorità di controllo dello Stato membro a cui si riferisce la violazione in questione; giustificare questo sospetto

Sezione 592

Obbligo di informazione sulle misure correttive
Banca nazionale ceca notifica all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro che ha rilasciato il permesso di un soggetto estero di cui al § 14, senza indebito ritardo sulla natura delle misure correttive o di altre misure o di una sanzione amministrativa imposti ai sensi del § 569 paragrafo. 3 e § 570 paragrafo. 3.

  • 593

Informazioni nel caso di fondi di investimento che non sono un fondo standard
(1) La Banca nazionale ceca notifica all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in cui sono offerti fondo di investimento che non è un fondo standard o fondo di investimento straniero comparabile, la Società di Gestione è una società di investimento autorizzata a superare il limite determinato o una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che l’investimento in questo fondo non può essere offerto negli Stati membri.

(2) La Banca nazionale ceca fornirà l’autorità di vigilanza del paese di origine del fondo di investimento straniero, che non è paragonabile a un fondo di serie, informazioni sulla società d’investimento autorizzata a superare il limite determinato o una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 può iniziare a commercializzare gli investimenti in questo fondo in ceco Repubblica o in un altro Stato membro.

  • 594

Determinazione delle condizioni per l’utilizzo dell’effetto leva
La Banca nazionale ceca fornisce inoltre i dati specificati nella sezione 587, paragrafo 1, all’autorità di vigilanza dello Stato membro del fondo di investimento estero.

Informazioni per fondi standard
§ 595

(1) Quando la Banca nazionale ceca notifica all’autorità di vigilanza di un altro Stato membro in caso di offrire investimenti a fondi e le attività dei fondi standard di società di gestione, di cui agli articoli 12 e 13 dell’Unione europea direttamente applicabile in materia di cooperazione nella supervisione di investimento collettivo attuazione della direttiva della norma europea il Parlamento e il Consiglio che regolano il coordinamento delle norme sugli investimenti collettivi 12 ) .

(2) La Banca nazionale ceca fornirà l’autorità di vigilanza del comparto stato di appartenenza, che è un fondo d’investimento estero paragonabile a fondo di serie, i dettagli di qualsiasi decisione o misura relativa alla gestione del fondo di questo comparto o la Società di Gestione, l’Amministratore, il depositario o revisore della gestione del Fondo, il che impara dalle proprie attività o che fa o impone su se stesso, e qualsiasi fatto appreso dalla direzione, dall’amministratore, dal depositario o dal revisore di tale fondo di gestione.

TITOLO VI

IN LISTA
§ 596

La Banca nazionale ceca mantiene liste

  1. a) società di investimento,
  2. b) dei dirigenti con sede legale in uno stato estero che hanno il diritto di gestire un fondo di investimento,

(c) Amministratori principali,

  1. d) amministratori con sede in uno stato estero autorizzati a amministrare il fondo di investimento da loro gestito,
  2. e) il depositario del fondo di investimento,

(f) le persone di cui alla sezione 15 (1) che devono essere elencate,

  1. g) persone che possono essere nominate liquidatore di un’impresa di investimento, un fondo di investimento collettivo con personalità giuridica e un amministratore principale, e
  2. h) le persone che possono essere designati come curatore fallimentare della società di investimento che gestisce il fondo di investimento collettivo o un fondo di investimento straniero comparabile, un fondo di investimento collettivo con personalità giuridica.

Sezione 597

La Banca nazionale ceca mantiene liste

  1. a) fondi di investimento con personalità giuridica,

(b) trust di unità,

(c) fondi di investimento aventi la forma giuridica di un fondo fiduciario,

(d) i fondi di investimento esteri in cui gli investimenti possono essere offerti al pubblico nella Repubblica ceca, salvo il caso di cui alla lettera e), e

  1. e) i fondi di investimento straniero comparabile ad un fondo speciale o di un fondo per investitori qualificati, la Società di Gestione è autorizzata a superare il limite determinato e in cui stanno investendo in Repubblica Ceca secondo i piani solo offerto se non in pubblico.
  • 598

Gestione delle liste
(1) Gli elenchi di cui alle sezioni 596 e 597 devono essere conservati in forma elettronica, nel sistema di informazione della pubblica amministrazione. L’amministratore di questo sistema è la Banca nazionale ceca, che determina anche l’ambito e la struttura di questi elenchi nonché i dati dell’elenco da pubblicare.

(2) I dati scritti sulla strategia specificata, che fanno parte dell’elenco tenuto conformemente alla Sezione 596 Articolo 5, paragrafo 2, della norma dell’Unione europea direttamente applicabile che attua la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i GEFIA 6 ) . Parte dell’elenco mantenuto ai sensi della sezione 597 (a) ci sono anche i dati necessari per identificare il comparto quando un fondo di investimento crea dei comparti.

(3) La Banca nazionale ceca pubblica sul proprio sito web i dati degli elenchi di cui alle sezioni 596 e 597 in ceco e in inglese in modo da essere disponibili al pubblico.

(4) Gli elenchi di cui alle sezioni 596 e 597, che sono conservati dalla Banca nazionale ceca ai sensi della presente legge, non sono registri pubblici o elenchi pubblici.

PARTE QUINTA

REATI
TITOLO I

PROCEDIMENTO DI SOGGETTI GIURIDICI E COMMERCIALI
Parte 1

Reati del gestore
§ 599

(1) Il gestore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero commette un illecito:

  1. a) non rispetta uno degli obblighi o che violi qualsiasi dei divieti stabiliti dal regolamento direttamente applicabile UE sulla gestione dei fondi di investimento, 2 ) in relazione all’attività che comprende la gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero
  2. b) contrariamente alla sezione 18, non gestisce questo fondo con cura professionale,
  3. c) in violazione dell’articolo 19, paragrafo 1, non svolge l’attività correttamente o con prudenza,
  4. d) non contravviene, in violazione del paragrafo 19 § 2, stabilisce, mantiene o non applica il sistema di gestione e controllo,
  5. e) non garantiscono che il proprio sistema di gestione e controllo soddisfi i requisiti dell’articolo 20, paragrafi 1, 2 o 3
  6. f) non è conforme alla sezione 20 (4)
  7. g) non mantiene, mantiene o applica un meccanismo di segnalazione ai sensi della sezione 20a,
  8. h) non garantisce che il suo equipaggiamento personale soddisfi i requisiti del § 21,
  9. i) viola alcune delle regole di condotta derivanti dal § 22,

(j) commissionare un’altra attività di una singola attività, compresa la gestione di tale fondo, contrariamente a una qualsiasi delle condizioni di cui alle sezioni da 23 a 25,

  1. k) nell’esecuzione di alcune delle attività menzionate nella Sezione 11, Par. c) a f) non adempie a nessuno degli obblighi derivanti dalla Sezione 33 (1) o viola il divieto di cui all’articolo 33 (2)
  2. l) tratta i fondi di questo Fondo in violazione dell’articolo 74 (2) o (3)
  3. m) dopo la scadenza del relativo accordo di deposito, non adempie a nessuno degli obblighi specificati nella sezione 76 o 673,
  4. n) in violazione dell’articolo 88, paragrafo 3, non informa il depositario pertinente del verificarsi o della cessazione di un obbligo contrattuale di cui all’articolo 88, paragrafo 1
  5. o) non fornisce alla Banca nazionale ceca alcuno dei documenti di cui all’articolo 455, paragrafo 1, o
  6. p) non riesce a comunicare alla Banca nazionale ceca di una qualsiasi delle dichiarazioni o qualsiasi dei fatti ai sensi del § 458, § 459 paragrafo. 1, § 460 paragrafo. 1, § 461 paragrafo. 3 o 4, § 462, 463, § 464 paragrafo. 1, § 466 , § 467, comma. 2, prima frase, § 467, comma. 5, § 468 § 471 paragrafo. 1 o § 473 § 475, comma. 1.

(2) superare la non autorizzata di gestione di un determinato limite, che è supportato da un fondi investitore qualificato e fondi di investimento straniero comparabile, di commettere un reato contrariamente a § 28 e § 291 paragrafo. 2 o § 293 paragrafo. 2 non soddisfa nessuna delle obbligazioni di cui al articoli da 7 a 10 o degli articoli 12 e 13 delle norme direttamente applicabili comunitarie che disciplinano i fondi di venture capital europeo 7 ) .

(3) Il gestore di cui all’articolo 34, paragrafo 1 commette un reato:

  1. a) non garantiscono la divulgazione di alcuna delle informazioni di cui all’articolo 34, paragrafi 1 e 2, e all’articolo 35, paragrafo 1 da (a) a (e),
  2. b) l’ ente statutario delle entità giuridiche controllate non richiede ai sensi della Sezione 36 (1), (3) o (4)
  3. c) non garantisce l’inclusione delle informazioni di cui all’articolo 34, paragrafo 2, nella relazione annuale del fondo di investimento da essa gestito, se applicabile, a norma dell’articolo 234, paragrafo 2 d), o
  4. d) non comunica alla Banca nazionale ceca alcuna delle informazioni di cui all’articolo 471, paragrafo 2.

(4) Il gestore di cui alla sezione 34 (1) o alla sezione 35 (3) commette un reato entro

  1. a) non garantisce la divulgazione di alcuna delle informazioni specificate nella sezione 35 (1) da f) a h),
  2. b) l’ organo statutario delle persone giuridiche controllate non richiede ai sensi dell’articolo 36, paragrafo 2
  3. c) non impedisce atti o fatti ai sensi dell’articolo 37 (1), o
  4. d) non notifica alla Banca nazionale ceca alcuna delle informazioni di cui all’articolo 471, paragrafo 3.

(5) Il gestore del fondo di investimento commette un illecito:

  1. a) contrariamente alla Sezione 61 diverrà il depositario di questo fondo,
  2. b) non rilascia o aggiorna lo stato di questo fondo, contrariamente alla sezione 189,
  3. c) valuta i beni o i debiti di questo fondo senza aver stabilito i requisiti organizzativi di cui all’articolo 195,
  4. d) contrariamente all’articolo 634, paragrafo 5, il termine “fondo” non è incluso nel nome di questo fondo, o

(e) non garantire che il suo nome o il nome di tale fondo soddisfi i requisiti della Sezione 635.

(6) Per un reato ai sensi del paragrafo 1, g), k), l), m), n), o) o p) dei paragrafi 3, 4 o 5 possono essere multati

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) Per un reato di cui al paragrafo 1, (a), (b), (c), (d), (e), (f), (h)

  1. a) 300.000.000 di CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 300 milioni di CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 300000000.

(8) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 600

(1) Il gestore di un fondo di investimento collettivo commette un illecito:

  1. a) modificare la strategia di investimento del fondo in violazione dell’articolo 207,
  2. b) non pubblicare il fatto secondo il § 213,

(c) non mantiene, mantiene o applica alcuna delle regole, tecniche o limiti di cui all’articolo 215, paragrafo 1;

(d) non garantire che lo statuto del fondo contenga i dati di cui ai punti 219 o 220.

(2) Il fondo di investimento di gestione Società di gestione e un fondo di investitore qualificato superano il limite autorizzato determinato a commettere un reato contrariamente a § 68 o § 83 paragrafo. 1 non prevede questo fondo è solo un depositario.

(3) Il fondo di gestione per investitori qualificati non autorizzata superi il limite determinato a commettere un reato contrariamente a § 83 paragrafo. 1 non prevede un tale fondo di almeno un depositario.

(4) Il fondo di investimento di gestione, per i quali il principale fautore svolge servizi o la cui proprietà detiene, commette un reato, contrariamente a § 89 non riesce a fornire informazioni o documenti necessari rilevanti fautore principale depositario.

(5) La società di gestione di un fondo fiduciario commette un illecito:

  1. a) non garantisce che la designazione di un fondo comune soddisfi i requisiti di cui alle sezioni 104, 129 o 143,

(b) in caso di cambiamento del tipo o della forma dei certificati di quote o dell’esclusione di quote dalla negoziazione su un mercato regolamentato europeo, esso agisce in contrasto con gli articoli da 123 a 125,

  1. c) in violazione dell’articolo 134, paragrafo 3, non prepara una registrazione della sua decisione di sospendere l’emissione o il rimborso di certificati di quote,
  2. d) non liquidare la proprietà o non adempia i debiti ai sensi della Sezione 376 (1), o

(e) non indicare nello statuto alcuna informazione ai sensi della Sezione 428 (1) o della Sezione 432 (1).

(6) Per un reato ai sensi del paragrafo 1, (b) o (d), i paragrafi 2, 3, 4 o 5 possono essere multati

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) Per un reato di cui al paragrafo 1, (a) o (c) può essere multato

  1. a) 300.000.000 di CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 300 milioni di CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 300000000.

(8) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 601

(1) La gestione del fondo d’investimento come un fondo fiduciario commette un reato, quando non assicura che la designazione del fondo soddisfa i requisiti di cui al § 104 e del Fondo Società di gestione, che è una società per azioni a capitale variabile, commette un reato non assicura che la designazione dei suoi comparti soddisfa i requisiti di cui all’articolo 166, paragrafo 1 o 104.

(2) Società di gestione di un fondo speciale o di un fondo di investimento straniero comparabile che utilizza la leva finanziaria, commette un reato che certifica la Banca nazionale ceca, su richiesta di uno qualsiasi dei fatti ai sensi del § 218a

(3) Il gestore di un fondo subordinato commette un illecito da:

(a) investe in violazione della Sezione 248 (1)

(b) non controlla l’esecuzione della gestione del fondo di gestione ai sensi dell’articolo 248, paragrafo 2;

  1. c) non trasferire informazioni al Depositario di questo Fondo ai sensi della Sezione 256.

(4) Società di gestione la gestione del Fondo è commettere un reato contrariamente a § 255 comma. 2 informa la Società di Gestione comparto, amministratore comparto, depositario comparto, la Banca nazionale ceca e l’autorità di vigilanza competente di un altro Stato membro.

(5) Il fondo di investimento di gestione, che secondo il suo statuto investe in beni immobili o partecipazioni in società immobiliari, ha commesso un reato quando non istituisce un comitato di esperti ai sensi del § 268a

(6) Per un reato ai sensi dei paragrafi 1 o 2, paragrafo 3, (b) o (c), paragrafi 4 o 5, può essere multata

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) Il reato di cui al paragrafo 3 a) può essere inflitta un’ammenda

  1. a) 300.000.000 di CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 300 milioni di CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 300000000.

(8) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 602

(1) fondo di investitore qualificato Società di Gestione commette un reato che non si avvia, non mantenere o applicare una qualsiasi delle regole, tecniche o limiti ai sensi del § 284 paragrafo. 1.

(2) Società di gestione del fondo investitore qualificato o di un fondo d’investimento estero paragonabile diritto a superare un determinato limite, che utilizza la leva finanziaria, commette un reato che certifica il fatto che la Banca nazionale ceca ai sensi del § 287a

(3) Il fondo comune di investimento di gestione o fondo di serie estero con un fondo comune paragonabile, che è stato creato dalla fusione, commette un reato non avendo a riferire il fatto al depositario del Fondo ai sensi del § 393 paragrafo. 1 °

(4) Il fondo comune di investimento di gestione o fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile, che è stato creato dalla fusione, commette un reato non fornendo Partita in contanti ai sensi del § 396 paragrafo. 1 °

(5) Società di Gestione accettando un fondo standard o l’accettazione di un fondo d’investimento estero con fondo di livello comparabile deve commettere un reato, omettendo di segnalare il fatto al depositario del Fondo ai sensi del § 409 paragrafo. 1 °

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi 2, 3, 4 o 5

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi del paragrafo 1

  1. a) 300.000.000 di CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 300 milioni di CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 300000000.

(8) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

Sezione 603

(1) Società di gestione di fondi comuni di accettare o accettare un fondo d’investimento estero con fondo di livello comparabile deve commettere un reato non fornendo Partita in contanti ai sensi del § 412 par. 1.

(2) Società Società di gestione per azioni, che viene convertito in un fondo comune, ha commesso un reato non fornendo Partita in contanti ai sensi del § 423 paragrafo. 1 °

(3) Il gestore del comparto commette un reato investendo i fondi di questo fondo in violazione della sezione 433 (3).

(4) La persona che esegue il fondo di investimento convertito in assenza di attività di personalità giuridica paragonabile all’attività della Società di Gestione, commette un reato non fornendo Partita in contanti ai sensi del § 453 paragrafo. 1 °

(5) Il fondo standard di gestione, agendo ai sensi del § 666-675 commette un reato che non soddisfa nessuno degli obblighi ai sensi del § 671 paragrafo. 1 °

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi 1, 2, 4 o 5

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi del paragrafo 3

  1. a) 300.000.000 di CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 300 milioni di CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 300000000.

(8) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

Parte 2

Cattiva condotta dell’amministratore
§ 604

(1) L’ amministratore di un fondo di investimento o fondo di investimento estero commette un reato:

  1. a) non rispetta uno degli obblighi o che violi qualsiasi dei divieti stabiliti dal regolamento direttamente applicabile UE sulla gestione dei fondi di investimento, 2 ) in relazione a un’attività che prevede la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero
  2. b) in violazione della Sezione 45, non gestisce il Fondo con cura professionale,
  3. c) in violazione dell’articolo 46 (1), non svolge l’attività correttamente e con cautela,
  4. d) non contravviene, in violazione della sezione 46 (2), stabilisce, mantiene o applica il sistema di gestione e controllo,
  5. e) non garantiscono che il proprio sistema di gestione e controllo soddisfi i requisiti di cui all’articolo 47, paragrafi 1, 2 o 3
  6. f) non agisce ai sensi dell’articolo 47 (4)
  7. g) non mantiene, mantiene o applica un meccanismo di segnalazione ai sensi degli articoli 47a e 20a,
  8. h) non garantisce che il suo equipaggiamento del personale soddisfi i requisiti del § 48,

(i) viola una qualsiasi delle regole di comportamento della sezione 49,

  1. j) delegare l’esecuzione di un’attività individuale, che comprende la gestione di questo fondo, in violazione di una delle condizioni menzionate negli articoli da 50 a 52,
  2. k) non conserva i registri ai sensi dell’articolo 54,
  3. l) non fornisce alla Banca nazionale ceca alcuno dei documenti di cui all’articolo 455, paragrafo 2 o 457,
  4. m) non riesce a comunicare alla Banca nazionale ceca di una qualsiasi delle dichiarazioni o qualsiasi dei fatti ai sensi del § 456, 457, § 459, comma. 2, § 460 comma. 2, § 467 comma. 2, seconda frase, § 467, paragrafo. 3, § 469 o § 475 paragrafo 2, o
  5. n) non informa il consumatore prima della conclusione del contratto o prima che il consumatore faccia un’offerta vincolante, sotto forma di un testo ai sensi dell’articolo 1843 del codice civile.

(2) L’amministratore qualificato del fondo investitore o un fondo di investimento straniero comparabile gestito dalla Società di Gestione di cui al § 28 commette un reato dalla misura della gestione del fondo in violazione del § 56, § 291, comma. 2 o § 293 paragrafo. 2 non soddisfa nessuna delle obbligazioni di cui agli articoli 7-13 della normativa direttamente applicabile comunitarie che disciplinano i fondi di venture capital 7 ) .

(3) L’amministratore dei mutui deve commettere un illecito:

  1. a) non conserva una lista degli azionisti ai sensi dell’articolo 109, § 110 capoverso 2 o 111,
  2. b) mantenere i conti in contraddizione con il § 114,
  3. c) non garantisce la pubblicazione di nessuno dei documenti o fatti ai sensi dell’articolo 137, paragrafo 1 o dell’articolo 138,
  4. d) non paga ai detentori di quote le loro quote del saldo di liquidazione ai sensi dell’articolo 376, paragrafo 2

(e) non divulgare informazioni ai sensi dell’articolo 428, paragrafo 3, o

  1. f) non redige bilanci straordinari ai sensi della Sezione 434.

(4) L’ amministratore di un fondo di investimento commette un reato:

(a) affidare un’altra valutazione delle attività o dei debiti di tale fondo in contrasto con la sezione 197 (1), la sezione 198 (1) o la sezione 199,

  1. b) non divulgare le informazioni ai sensi dell’articolo 432, paragrafo 3
  2. c) omette di notificare alla Banca Nazionale Ceca il fatto secondo il § 465, o
  3. d) non garantisce che il suo nome soddisfi i requisiti del § 635.

(5) Un amministratore di un fondo di investimento collettivo commette un illecito:

(a) divulgare uno qualsiasi dei documenti o dati di cui alla sezione 222, sezione 233 (1) o sezione 237 (1)

  1. b) non fornisce all’investitore alcuno dei documenti o dati ai sensi dell’articolo 224 (1), 225, 226, 231, 232 o della sezione 233 (3)
  2. c) non predispone una comunicazione di informazioni chiave ai sensi delle sezioni da 227 a 230, una relazione annuale di questo fondo ai sensi dell’articolo 234 o una relazione semestrale di tale fondo ai sensi dell’articolo 238,
  3. d) in violazione della Sezione 228, non aggiorna alcuna delle informazioni contenute nell’avviso di informazioni chiave, o
  4. e) non fornirà alcuno dei documenti ai sensi della Sezione 233 (2) o della Sezione 237 (2 ) all’Azionista o agli Azionisti di questo Fondo.

(6) Per un reato ai sensi del paragrafo 1, (g), (l), (m) o (n), i paragrafi 2, 3, 4 o 5 possono essere multati

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) Per un reato di cui al paragrafo 1, a), b), c), d), e), f), g), h), j) ok)

  1. a) 300.000.000 di CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 300 milioni di CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 300000000.

(8) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 605

(1) Un amministratore di un fondo di investimento collettivo, che ha la forma giuridica di una società per azioni, commette un illecito non pubblicando lo statuto di questo fondo in violazione dell’articolo 223.

(2) L’amministratore di un fondo di serie, fondo speciale, un fondo o di magazzino reciproca compagnia aperto a capitale variabile, o fondo di investimento straniero comparabile, al momento di investire nel Fondo sono offerti nella Repubblica Ceca, commette un reato, quando non divulga qualsiasi dati secondo la sezione 239.

(3) L’amministratore del fondo di investimento collettivo, che non riacquisto ha emesso titoli o titoli dematerializzati, o fondi d’investimento straniero comparabile, al momento di investire nel Fondo sono offerti nella Repubblica Ceca, commette un reato non rivelando alcuna informazione ai sensi del § 240 .

(4) L’ amministratore di un fondo speciale, un fondo di investitori qualificati o un fondo di investimento estero comparabile, il cui gestore è autorizzato a superare il limite applicabile, commette un reato da

(a) divulgare all’investitore qualsiasi informazione di cui all’articolo 241, paragrafi 1, 3 o 4 o

  1. b) non aggiorna nessuno dei dati, contrariamente alla Sezione 241 (2).

(5) L’amministratore del fondo di investimento collettivo o di un fondo d’investimento estero paragonabile commette un reato per sviluppare un messaggio promozionale di questo fondo in violazione del § 242 o 243i

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 5

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 606

(1) Un amministratore di fondi subordinato commette un reato da:

  1. a) non fornisce all’investitore un documento ai sensi dell’articolo 224, paragrafo 2
  2. b) nell’annuncio promozionale di questo fondo, esso non fornisce alcuna delle informazioni di cui alla Sezione 244,
  3. c) non pubblicare un avviso ai sensi dell’articolo 249 (1)
  4. d) non fornisce a un azionista o agli azionisti di questo fondo una dichiarazione o alcuna delle informazioni di cui all’articolo 249 (2)
  5. e) ridurre l’importo in violazione dell’articolo 250, paragrafo 1, o
  6. f) non deve fornire all’azionista o agli azionisti di tale fondo o una persona in una posizione comparabile un documento ai sensi dell’articolo 251, paragrafo 3.

(2) L’ amministratore di un fondo di investitori qualificati la cui gestione è autorizzata a superare il limite applicabile commette un reato entro

  1. a) non prepara la relazione annuale di questo fondo ai sensi dell’articolo 290 (1) o della sezione 291,

(b) non riesce a fornire al partecipante o all’azionista una relazione annuale di tale fondo in contrasto con l’articolo 290, paragrafo 2;

(c) omette di fornire all’investitore, su sua richiesta, le informazioni di cui all’articolo 290, paragrafo 3.

(3) L’amministratore del fondo d’investimento estero con il fondo similare, quando si investe nel Fondo sono offerti nella Repubblica Ceca, commette un reato che

  1. a) divulgare uno qualsiasi dei documenti o dati di cui all’articolo 307 o
  2. b) non notifica alla Banca nazionale ceca alcuna informazione o parte dei fatti ai sensi dell’articolo 461 (1) o (2).

(4) L’amministratore di un fondo standard per essere consolidamento o fusione annullata, commette un reato che non prepara, pubblicare o non prevede la comunicazione secondo § 388 o 404a

(5) L’amministratore del fondo comune di investimento di essere consolidamento o fusione annullata, commette un reato, quando non divulga alcun documento o annuncio ai sensi del § 391 comma. 1 o § 407 paragrafo. 1.

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 5

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 607

(1) Un amministratore di un fondo fiduciario che è diventato una fusione commette un reato non fornendo uno scambio ai sensi dell’articolo 395.

(2) L’ amministratore del fondo ricevente commette un reato omettendo di assicurare lo scambio ai sensi della Sezione 411.

(3) L’ amministratore di una Cassa comune convertita commette un reato omettendo di rivelare i documenti di cui alla sezione 420 (1) o l’avviso di cui all’articolo 420, paragrafo 2, prima frase.

(4) L’ amministratore di una società per azioni a cui è stato trasformato il fondo di mutualizzazione commette un reato non effettuando uno scambio ai sensi della sezione 422.

(5) L’ amministratore del fondo di gestione commette un illecito:

  1. a) nessuna notifica a norma dell’articolo 435, paragrafo 2, o
  2. b) non notifica alla Banca nazionale ceca alcuna informazione o parte dei fatti ai sensi dell’articolo 470, paragrafo 3.

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 5

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 608

(1) L’ amministratore di un fondo di investimento collettivo trasformato commette un reato non pubblicando alcuno dei documenti ai sensi della Sezione 450 (1).

(2) L’ amministratore del fondo trasformato di investitori qualificati commette un reato non pubblicando il progetto di conversione ai sensi della Sezione 450 (2).

(3) L’ amministratore del trust dell’unità trasformata commette un reato non pubblicando un avviso ai sensi dell’articolo 450 (3).

(4) Un amministratore di un fondo subordinato il cui fondo di gestione è un fondo di investimento estero commette un reato entro il

  1. a) non fornisce alla Banca nazionale ceca alcuno dei documenti di cui all’articolo 455, paragrafo 3, o all’articolo 470, paragrafi 1 o 2;
  2. b) non notifica alla Banca nazionale ceca alcuna informazione o parte dei fatti ai sensi dell’articolo 470 (1) o (2).

(5) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 4

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(6) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3 o 4 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

Parte 3

Cattiva condotta del gestore e dell’amministratore
§ 609

(1) Società di Gestione gestione del fondo e l’amministratore delegato del fondo commette un reato contrariamente a § 253 comma. 2 si applica crash, a pagamento o pagamento.

(2) Il fondo comune di investimento di gestione e l’amministratore dei fondi comuni commette un reato che non soddisfa nessuna delle condizioni imposte dalla Banca nazionale ceca ai sensi del § 428 comma. 2 o ai sensi del § 432 comma. 2.

(3) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi 1 e 2

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(4) Un reato ai sensi dei paragrafi 1 o 2 può essere ordinato di divulgare informazioni sulla natura del reato e chi ha agito in tal modo, al posto di un’ammenda o di un’ammenda.

Parte 4

Reati di un fondo di investimento con una persona giuridica, una società di investimento, un fondo di investimento autonomo, persone straniere autorizzate dalla Banca nazionale ceca e l’amministratore principale
§ 610

(1) Un fondo di investimento con una persona giuridica commette un illecito da:

  1. a) contrariamente all’articolo 8, paragrafo 3, è gestito da un altro fondo di investimento o fondo di investimento estero, oppure
  2. b) in violazione della Sezione 40 (3) svolge la gestione di un altro fondo di investimento o fondo di investimento estero.

(2) La società di investimento di cui all’articolo 29, paragrafo 1 a) o b) e una persona straniera con un permesso ai sensi della Sezione 481 di cui alla Sezione 29, Par. (c) commette un reato nel fare ciò

  1. a) non detenere capitale nell’importo di cui all’articolo 30, paragrafo 1, o
  2. b) non aumenta il capitale ai sensi della Sezione 31 (1).

(3) La società di investimento, fondi di investimento autonomo e una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481 deve commettere un reato, contrariamente a § 30 par. 3 non assicura che la sua o il suo capitale non scenda al di sotto del capitale minimo iniziale.

(4) La società di investimento di cui all’articolo 29, paragrafo 1 b) il fondo di investimento autonomo di cui all’art. 29, par. b) e uno straniero con un permesso ai sensi dell’articolo 481 di cui all’articolo 29, paragrafo 1 c) o nella Sezione 29, Par. c) commette un reato non rispettando l’obbligo di cui all’articolo 31 (5).

(5) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 4

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(6) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3 o 4 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 611

(1) Una società di investimento autorizzata a superare il limite e la persona straniera decisivo con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomo è commettere un reato, ponendo equità in conflitto con il § 32 par. 1.

(2) fondo di investimento autonoma di diritto a superare un determinato limite una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che è paragonabile al fondo di investimento autonomo è commettere un reato, ponendo la proprietà, che è stata la capitale raccolto, contrariamente a § 32 par. 2.

(3) L’amministratore principale commette un reato non assicurando che il suo capitale non scenda al di sotto del capitale iniziale minimo stabilito nella sezione 57.

(4) Una società di investimento autorizzata a gestire fondi standard e fondi d’investimento esteri comparabili o ammissibili superare un determinato limite una persona straniera con una licenza ai sensi del § 481, che non è paragonabile a fondo di investimento autonomo è commettere un reato, omettendo di segnalare alla Banca nazionale ceca di fatto ai sensi del § 331 paragrafo. 1 o 2 o § 335 paragrafo. 1 o 2.

(5) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 4

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(6) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3 o 4 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

Parte 5

Difetti del Depositario e principale sostenitore
§ 612

(1) Un depositario di un fondo di investimento commette un illecito:

  1. a) nell’eseguire l’attività di un depositario non agisce ai sensi del § 62,

(b) fornire un fondo di investimento in violazione dell’articolo 63,

  1. c) non riesce, non mantiene o non applica le procedure ai sensi dell’articolo 64 (1)
  2. d) omette di notificare il fatto secondo la Sezione 64 (2)
  3. e) svolge un’attività dalla quale può insorgere un conflitto di interessi senza aver stabilito i presupposti organizzativi ai sensi dell’articolo 65, paragrafo 2
  4. f) valutazione delle attività e debiti del fondo di investimento o il calcolo del valore corrente delle azioni di unità o di investimento emessi da un fondo di investimento, ma ha introdotto requisiti organizzativi ai sensi del § 65 par. 3,
  5. g) non negozia con il gestore di questo fondo un fatto secondo il § 66,
  6. h) non mantiene, mantiene o applica un meccanismo di segnalazione ai sensi degli articoli 66 bis e 20 bis,

(i) non ha prerequisiti ai sensi dell’articolo 69, paragrafo 2

  1. j) non ha strumenti di investimento sostitutivi nelle attività del Fondo ai sensi della Sezione 71, par. a)
  2. k) non è in possesso del patrimonio di questo fondo, la natura di cui lo autorizza, ai sensi dell’articolo 71, par. b)
  3. l) non registrare le attività di questo fondo ai sensi della Sezione 71, Par. c)
  4. m) non raccoglie, conserva o registra conti in denaro, non impone fondi o controlla i movimenti di fondi ai sensi dell’articolo 72,
  5. n) omette di effettuare il controllo di cui all’articolo 73, paragrafi 1 o 3
  6. o) non esegue un ordine ai sensi dell’articolo 73, paragrafo 2
  7. p) non informa il depositario entrante di questo fondo, non passa tutti i documenti o non emette fondi o attività di questo fondo ai sensi della Sezione 75 (1)
  8. q) affidare un’altra attività a una particolare attività che comporta le attività di cui alla sezione 71, paragrafo 1, contrariamente a una qualsiasi delle ipotesi di cui alle sezioni 77 o 78;

(r) contrariamente all’articolo 510, paragrafo 2, non è inserito nell’elenco dei depositari dei fondi di investimento,

  1. s) non riesce a notificare alla Banca Nazionale Ceca il fatto secondo il § 474, o
  2. t) non rispetta uno degli obblighi o violi qualsiasi dei divieti stabiliti dal regolamento direttamente applicabile UE sulla gestione dei fondi di investimento, 2 ) in relazione all’andamento del depositario.

(2) Un depositario di un fondo standard, in applicazione delle sezioni da 666 a 675, commette un illecito

  1. a) non ha strumenti di investimento sostituibili nelle attività del Fondo in custodia ai sensi della Sezione 669 a)
  2. b) non detiene in custodia il patrimonio di questo fondo, la cui natura lo consente, ai sensi della Sezione 669 b)
  3. c) non garantire la registrazione delle attività di questo fondo, la cui natura lo consente, ai sensi della Sezione 669 c)
  4. d) non organizza o mantiene per questo conto soldi di fondi conformemente alla Sezione 669 d)
  5. e) non registra il movimento di fondi di questo fondo ai sensi della Sezione 669 e)
  6. f) non garantisce il regolamento delle negoziazioni delle attività del fondo standard ai sensi della Sezione 669 f)
  7. g) non effettua l’ispezione ai sensi della Sezione 670 (1) o (3)
  8. h) non esegue un ordine ai sensi della Sezione 670 (2)
  9. i) non riesce a informare il depositario in entrata del fondo, non lo consegnare tutti i documenti o che non emette denaro o attività del Fondo ai sensi del § 672 paragrafo. 1, o

(j) affidare l’esecuzione di una particolare attività specificata nella Sezione 669 (a) a (c) in contrasto con una qualsiasi delle ipotesi di cui all’articolo 77 (1) o (2).

(3) Il Depositario del Fondo di gestione commette un illecito:

  1. a) non riesce a informare il depositario Società di Gestione comparto, comparto, la Banca nazionale ceca e l’autorità di vigilanza competente di un altro Stato membro ai sensi del § 260 paragrafo. 1, o
  2. b) non informa il depositario del fondo subordinato ai sensi dell’articolo 260, paragrafo 2.

(4) Un depositario di un fondo comune d’investimento o di un fondo di investimento estero comparabile a un fondo standard che è stato ritirato gradualmente commette un reato

  1. a) non controlla nessuno dei fatti di cui all’articolo 393, paragrafo 2, prima frase o
  2. b) non elabora il rapporto o non lo fornisce conformemente alla Sezione 393 (2) della seconda frase.

(5) Il fondo comune di investimento o Depositario fondo d’investimento estero con il fondo livello comparabile, che è stato annullato fusione o una fusione sorse, commette un reato che non controlla la coerenza dei dati ai sensi del § 393 comma. 3 °

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 5

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 613

(1) Un depositario di un fondo fiduciario che è stato sciolto da una fusione commette un reato:

  1. a) non controlla nessuno dei fatti di cui all’articolo 409, paragrafo 2, prima frase o
  2. b) non prepara un rapporto o non lo fornisce conformemente alla Sezione 409 (2) della seconda frase.

(2) La depositaria del fondo comune o fondo di investimento estero con fondo livello comparabile, che è coinvolto in una fusione, commette reato che non verifica la coerenza dei dati secondo § 409 paragrafo. 3rd

(3) Lo sponsor principale del Fondo commette un illecito in base a:

(a) fornire una linea di investimento in violazione dell’articolo 90,

  1. b) svolge le attività del depositario di questo fondo, senza soddisfare i requisiti di cui all’articolo 91 (1), o
  2. c) omette di notificare il fatto secondo § 91 paragrafo 2.

(4) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 3

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(5) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2 o 3 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

Parte 6

Reati di persone giuridiche e aziendali
§ 614

(1) Una persona fisica o giuridica commette un illecito da:

  1. a) esegue in maniera illegale o offre attività di cui al presente atto, che richiedono l’autorizzazione della Banca nazionale ceca, iscritta nell’elenco gestito dalla Banca nazionale ceca, il consenso della Banca nazionale ceca o di comunicazione all’autorità di vigilanza dello Stato membro
  2. b) siano fornite informazioni inesatte o nascondere alcuni fatti in relazione alla domanda di decisioni, la designazione, l’autorizzazione, l’approvazione, il permesso di etichettare voce nell’elenco, modificare i dati inseriti in elenchi o revoca dell’autorizzazione ai sensi della presente legge;

(c) raccogliere o tentare di raccogliere denaro o denaro in oggetti di valore in violazione del § 98 o 205,

  1. d) in violazione del § 99, consentire o agevolare altre attività vietate,
  2. e) offrendo fondo di investimento per investitori qualificati in conflitto con il § 272 paragrafo. 1 e 4, l’articolo 6 del regolamento del Parlamento e del Consiglio europeo (UE) n. 345/2013, articolo 6 del regolamento del Parlamento e del Consiglio europeo (UE) n. 346/2013 o dell’articolo 30, paragrafo. 3 del Parlamento europeo e del Consiglio (UE) 2015/760 o senza il rispetto dei requisiti di cui all’articolo 28 paragrafo. 2 e l’articolo 30 paragrafo. 1 del Parlamento europeo e del Consiglio (UE) 2015/760,
  3. f) offrendo investimento in un fondo speciale per fondo di investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile prima del verificarsi di uno qualsiasi dei fatti ai sensi del § 309, 311, § 315 paragrafo. 1, § 316 par. 1, § 317 paragrafo. 1, 2 o 3, 318 (1), 319 (1), 320 (1), 320 (2) c) § 324 paragrafo. 1 o § 325 paragrafo. 1 e 3, in contrasto con il divieto di cui § 314 paragrafo. 3 seconda frase, § 316 par. 5 o § 319 paragrafo. 5 o senza fornire informazioni o aggiornato a norma del § 241 .
  4. g) offrire al pubblico un investimento in un fondo comune o fondo d’investimento estero prima del verificarsi di uno qualsiasi dei fatti ai sensi del § 300, paragrafo. 1, § 301 paragrafo. 1, § 305 paragrafo. 1, § 308, 310, § 315, comma. 2, § 317, paragrafo. 4, § 322, paragrafo. 3, § 323 § 325 paragrafo. 4 o § 325a, o in contrasto con il divieto sotto § 300, paragrafo. 2 o § 305, paragrafo. 2,
  5. h) in violazione della sezione 353, non deve cooperare con il liquidatore,

(i) svolge la funzione di manager in violazione del § 515,

  1. j) non notifica alla Banca nazionale ceca alcuno dei fatti ai sensi dell’articolo 524, paragrafo 1
  2. k) contrariamente alla sezione 634 (1), egli deve utilizzare a proprio nome le parole “società di investimento”
  3. l) in violazione della Sezione 634 (2), deve utilizzare le parole “Amministratore principale” a suo nome,
  4. m) in violazione della Sezione 634 (3), il termine “fondo di investimento” deve essere usato nel suo nome;
  5. n) in violazione della Sezione 634 (4), il termine “unità di fiducia” deve essere usato nel suo nome, o
  6. a) contrariamente a § 636 paragrafo. 1 e 3 utilizzati nella sua ragione sociale “fondo comune”, “fondo di garanzia”, “fondo speciale”, “fondo di investimento collettivo”, “fondo del mercato monetario”, “a breve termine fondo del mercato monetario, “ETF”, “EuVECA ” FEIS ” ELTIF”, ‘investimenti fondo europeo a lungo termine’ o ‘fondo investitore qualificato’ o una forma derivata da uno di questi segni, ei segni sono in grado di creare un rischio di confusione con uno qualsiasi di questi segni.

(2) La persona giuridica o una persona fisica è una persona che è stata caricata con una sola operazione, o come una persona che era responsabile per l’esecuzione di qualsiasi operazione o le operazioni di alcune di queste attività, commette un reato che

(a) affidare l’esecuzione di un atto o di alcuni altri atti in violazione di una delle condizioni di cui all’articolo 26, paragrafo 1 o all’articolo 53, paragrafo 1;

  1. b) non controlla l’esecuzione dell’atto o degli atti, o la cui commissione è stata commissionata da un altro, ai sensi dell’articolo 26 (2) o dell’articolo 53 (2).

(3) Una persona fisica o giuridica, in quanto persona straniera, di cui all’articolo 14, paragrafo 1, commette un reato nei confronti di

  1. a) in violazione dell’articolo 44, paragrafo 1, amministra un fondo standard che non gestisce,
  2. b) gestisce un fondo standard senza alcuna delle condizioni di cui alla Sezione 338 (2) o 339, o
  3. c) non adempie a uno degli obblighi menzionati nella sezione 340.

(4) Una persona fisica o giuridica, in quanto persona straniera, di cui all’articolo 14, paragrafo 2, commette un reato nei confronti di

  1. a) in violazione dell’articolo 44, paragrafo 2, amministra un fondo speciale o un pool di investitori qualificati che non gestisce,

(b) è gestito da un fondo speciale o da un fondo di investitori qualificati, senza che sia soddisfatta la condizione di cui agli articoli 342 o 343;

  1. c) non adempie a nessuno degli obblighi menzionati nella Sezione 344.

(5) Un legale o una persona fisica come una persona che non è elencato nel § 69 o § 666, commette un reato che è contrario al § 69 o § 666 diventa il depositario del fondo d’investimento.

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi 1, 2, 3, 4 o 5

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) Per un reato ai sensi dei paragrafi 1, 2, 3, 4 o 5, al posto di un’ammenda o di un’ammenda

(a) ordinare la pubblicazione di informazioni sulla natura del reato e chi ha quindi agito, o

  1. b) memorizzare invece di pubblicare le informazioni di cui alla lettera a) o in combinazione con la pubblicazione delle informazioni di cui alla lettera a) divieto di attività, fino a 5 anni nel caso di un reato ai sensi del comma 1. (b) o (i).
  • 615

(1) Un legale o una persona fisica come una persona che non è elencato nel § 86, commette un reato che è contrario al § 86 diventa il principale fautore.

(2) Una persona fisica o giuridica che agisce in qualità di soggetto che valuta le attività e le passività di un fondo di investimento commette un reato

  1. a) non utilizza le procedure di cui all’articolo 194 (a), o
  2. b) contrariamente alla sezione 194, (b) valutare le attività e le passività del fondo di investimento senza essere imparziali o indipendenti da chi è valutato.

(3) Un imprenditore, in quanto membro di un comitato di esperti, commette un reato commettendo un atto nell’esercizio del suo ufficio in violazione dell’articolo 269, paragrafo 2.

(4) una persona fisica come liquidatore di una società di investimento commette un reato contrariamente a § 348 non svolgere i propri compiti con la dovuta diligenza.

(5) Un imprenditore, come una persona menzionata nella sezione 515, commette un illecito omettendo di notificare alla Banca nazionale ceca il fatto secondo il § 476.

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 5

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 616

(1) Un legale o una persona fisica come una persona senza il previo consenso della Banca nazionale ceca acquisisce o aumenta una partecipazione qualificata in una società di investimento, di autogoverno fondo di investimento o amministratore principale, o di prendere il sopravvento, commettono un reato contrariamente a § 521 comma 2 non informa la Banca Nazionale Ceca di questo fatto o non lo richiede.

(2) Un legale o una persona fisica come una persona, che è stato imposto misure correttive, commette un reato contrariamente a § 538 comma. 2 notifichi Banca nazionale ceca, un metodo per rimuovere carenze o rimedio.

(3) Una persona fisica o giuridica che agisce in qualità di amministratore forzato di una società di investimento o di un fondo di investimento commette un reato entro

  1. a) in violazione dell’articolo 563, paragrafo 1, non svolge la sua funzione con un’assistenza professionale, o

(b) eseguire uno degli atti di cui all’articolo 565, paragrafo 1, senza il previo consenso della Banca nazionale ceca.

(4) Un soggetto giuridico come una persona di cui alla sezione 15 (1) commette un reato da:

  1. a) contrariamente a § 15 par. 1 frase supera il terzo limite decisiva, senza incontrare qualsiasi obblighi di cui al § 17 par. 1-4,
  2. b) non notifica alla Banca nazionale ceca alcuna informazione o parte dei fatti ai sensi dell’articolo 462, sezione 463 (2) b) o § 475,
  3. c) agisce in violazione del divieto di cui all’articolo 637, paragrafo 1, o
  4. d) non rispetta l’obbligo di cui all’articolo 637, paragrafo 2.

(5) Per un reato ai sensi dei paragrafi 1, 2 o 3 o paragrafo 4 (a) o (b) può essere multato

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(6) Per un reato ai sensi del paragrafo 4, (c) o (d) può essere multato

  1. a) 300.000.000 di CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 300 milioni di CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 300000000.

(7) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 617

(1) Una persona fisica, come una persona di cui alla Sezione 639, commette un reato non mantenendo la riservatezza in violazione della Sezione 639.

(2) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi del paragrafo 1

  1. a) 150000000 CZK,
  2. b) 10% del fatturato totale annuo di una persona giuridica secondo il suo ultimo bilancio o bilancio consolidato, se l’importo dell’ammenda così determinato supera i 150000000 CZK;
  3. c) il doppio di vantaggio indebitamente ottenuta con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(3) Per un reato ai sensi del paragrafo 1 può sostituire una multa, o con la multa informazioni sugli ordini pubblicazione su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

TITOLO II

PROGETTI DI PERSONE FISICHE
§ 618

(1) Una persona fisica commette un reato da:

  1. a) esegue in maniera illegale o offre attività di cui al presente atto, che richiedono l’autorizzazione della Banca nazionale ceca, iscritta nell’elenco gestito dalla Banca nazionale ceca, il consenso della Banca nazionale ceca o di comunicazione all’autorità di vigilanza dello Stato membro
  2. b) siano fornite informazioni inesatte o nascondere alcuni fatti in relazione alla domanda di decisioni, la designazione, l’autorizzazione, l’approvazione, il permesso di etichettare voce nell’elenco, cambiate le voci dell’elenco, espressa o revoca dell’autorizzazione ai sensi della presente legge;

(c) raccogliere o tentare di raccogliere denaro o denaro in oggetti di valore in violazione del § 98 o 205,

  1. d) in violazione del § 99, consentire o agevolare altre attività vietate,
  2. e) offrendo fondo di investimento per investitori qualificati in conflitto con il § 272 paragrafo. 1 e 4, l’articolo 6 del regolamento del Parlamento e del Consiglio europeo (UE) n. 345/2013, articolo 6 del regolamento del Parlamento e del Consiglio europeo (UE) n. 346/2013 o dell’articolo 30, paragrafo. 3 del Parlamento europeo e del Consiglio (UE) 2015/760 o senza il rispetto dei requisiti di cui all’articolo 28 paragrafo. 2 e l’articolo 30 paragrafo. 1 del Parlamento europeo e del Consiglio (UE) 2015/760,
  3. f) offrendo investimento in un fondo speciale per fondo di investitore qualificato o di un fondo di investimento straniero comparabile prima del verificarsi di uno qualsiasi dei fatti ai sensi del § 309, 311, § 315 paragrafo. 1, § 316 par. 1, § 317 paragrafo. 1, 2 o 3, 318 (1), 319 (1), 320 (1), 320 (2) c) § 324 paragrafo. 1 o § 325 paragrafo. 1 e 3, in contrasto con il divieto di cui § 314 paragrafo. 3 seconda frase, § 316 par. 5 o § 319 paragrafo. 5 o senza fornire informazioni o aggiornato a norma del § 241 .
  4. g) offrire al pubblico un investimento in un fondo comune o fondo d’investimento estero prima del verificarsi di uno qualsiasi dei fatti ai sensi del § 300, paragrafo. 1, § 301 paragrafo. 1, § 305 paragrafo. 1, § 308, 310, § 315, comma. 2, § 317 Sec. 4, § 322, paragrafo. 3, § 323 § 325 paragrafo. 4 o § 325a, o in contrasto con il divieto sotto § 300, paragrafo. 2 o § 305, paragrafo. 2,
  5. h) in violazione della sezione 353, non deve cooperare con il liquidatore,

(i) svolge la funzione di manager in violazione del § 515,

  1. j) non notifica alla Banca nazionale ceca alcuno dei fatti ai sensi dell’articolo 524, paragrafo 1
  2. k) contrariamente alla sezione 634 (1), egli deve utilizzare a proprio nome le parole “società di investimento”
  3. l) in violazione della Sezione 634 (2), deve utilizzare le parole “Amministratore principale” a suo nome,
  4. m) in violazione della Sezione 634 (3), il termine “fondo di investimento” deve essere usato nel suo nome;
  5. n) in violazione della Sezione 634 (4), il termine “unità di fiducia” deve essere usato nel suo nome, o
  6. a) contrariamente a § 636 paragrafo. 1 e 3 utilizzati nella sua ragione sociale “fondo comune”, “fondo di garanzia”, “fondo speciale”, “fondo di investimento collettivo”, “fondo del mercato monetario”, “fondo del mercato monetario a breve termine” “ETF”, “EuVECA ” FEIS ” ELTIF”, ‘investimenti fondo europeo a lungo termine’ o ‘fondo investitore qualificato’ o una forma derivata da uno di questi segni, ei segni sono in grado di creare un rischio di confusione con alcuni di quei segni .

(2) Una persona fisica come una persona che è stato accusato con una sola operazione, o come una persona che era responsabile per l’esecuzione di qualsiasi operazione o le operazioni di alcune di questa attività commette un reato che

(a) affidare l’esecuzione di un atto o di alcuni altri atti in violazione di una delle condizioni di cui all’articolo 26, paragrafo 1 o all’articolo 53, paragrafo 1;

  1. b) non controlla l’esecuzione dell’atto o degli atti, o la cui commissione è stata commissionata da un altro, ai sensi dell’articolo 26 (2) o dell’articolo 53 (2).

(3) La persona fisica, in quanto persona straniera di cui all’articolo 14, paragrafo 1, commette un reato:

  1. a) in violazione dell’articolo 44, paragrafo 1, amministra un fondo standard che non gestisce,
  2. b) gestisce un fondo standard senza alcuna delle condizioni di cui alla Sezione 338 (2) o 339, o
  3. c) non adempie a uno degli obblighi menzionati nella sezione 340.

(4) Una persona fisica, in quanto persona straniera di cui all’articolo 14, paragrafo 2, commette un reato:

  1. a) in violazione dell’articolo 44, paragrafo 2, amministra un fondo speciale o un pool di investitori qualificati che non gestisce,

(b) è gestito da un fondo speciale o da un fondo di investitori qualificati, senza che sia soddisfatta la condizione di cui agli articoli 342 o 343;

  1. c) non adempie a nessuno degli obblighi menzionati nella Sezione 344.

(5) Una persona fisica come una persona che non è elencato nel § 69 o 666 commette un reato che è in conflitto con § 69 o 666 diventa il depositario del fondo d’investimento.

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi 1, 2, 3, 4 o 5

  1. a) CZK 150000000, o
  2. b) due volte il guadagno illecito ottenuto con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) Per un reato ai sensi dei paragrafi 1, 2, 3, 4 o 5, al posto di un’ammenda o di un’ammenda

(a) ordinare la pubblicazione di informazioni sulla natura del reato e chi ha quindi agito, o

  1. b) memorizzare invece di pubblicare le informazioni di cui alla lettera a) o in combinazione con la pubblicazione delle informazioni di cui alla lettera a) divieto di attività, fino a 5 anni nel caso di un reato ai sensi del comma 1. (b) o (i).
  • 619

(1) Una persona fisica, in quanto persona non menzionata nella sezione 86, commette un illecito diventando il principale promotore in violazione della sezione 86.

(2) Una persona fisica, in qualità di valutatore delle attività e dei debiti di un fondo di investimento, commette un reato entro

  1. a) non utilizza le procedure di cui all’articolo 194 (a), o
  2. b) contrariamente alla sezione 194, (b) valutare le attività e le passività del fondo di investimento senza essere imparziali o indipendenti da chi è valutato.

(3) Una persona fisica, in quanto membro di un comitato di esperti, commette un reato procedendo all’esercizio delle sue funzioni in violazione dell’articolo 269, paragrafo 2.

(4) Una persona fisica, in qualità di liquidatore di una società di investimento, commette un illecito non esercitando la sua funzione con cura professionale, in violazione della sezione 348.

(5) Una persona fisica, come una persona menzionata nella sezione 515, commette un illecito omettendo di notificare alla Banca nazionale ceca il fatto secondo il § 476.

(6) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi dei paragrafi da 1 a 5

  1. a) CZK 150000000, o
  2. b) due volte il guadagno illecito ottenuto con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(7) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2, 3, 4 o 5 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 620

(1) Una persona fisica è una persona che, senza il previo consenso della Banca nazionale ceca acquista o aumenta una partecipazione qualificata in una società di investimento, di autogoverno fondo di investimento o amministratore principale, o di prendere il sopravvento, commettere un reato contrariamente a § 521 comma. 2 Notifica questo fatto non richiede il consenso alla Banca nazionale ceca.

(2) Una persona fisica come una persona, che è stato imposto misure correttive, commette un reato contrariamente a § 538 comma. 2 notifichi Banca nazionale ceca, un metodo per rimuovere carenze o rimedio.

(3) Una persona fisica, in qualità di amministratore forzato di una società di investimento o di un fondo di investimento, commette un reato entro

  1. a) in violazione dell’articolo 563, paragrafo 1, non svolge la sua funzione con un’assistenza professionale, o

(b) eseguire uno degli atti di cui all’articolo 565, paragrafo 1, senza il previo consenso della Banca nazionale ceca.

(4) Un’ammenda deve essere comminata per un reato ai sensi dei paragrafi 1, 2 o 3

  1. a) CZK 150000000, o
  2. b) due volte il guadagno illecito ottenuto con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(5) un reato ai sensi del paragrafo 1, 2 o 3 può essere usato al posto di una multa o un ordine di multa con la pubblicazione di informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

  • 621

(1) Una persona fisica è una persona di cui al § 639 commette un reato contrariamente a § 639 paragrafo. 1 non riservatezza.

(2) Può essere inflitta un’ammenda per un reato ai sensi del paragrafo 1

  1. a) CZK 150000000, o
  2. b) due volte il guadagno illecito ottenuto con tale reato, se è possibile determinare la quantità di vantaggio indebito e supera l’importo così determinato della fine la quantità di CZK 150000000.

(3) Per un reato ai sensi del paragrafo 1 può sostituire una multa, o con la multa informazioni sugli ordini pubblicazione su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona che ha agito in questo modo.

TITOLO III

DISPOSIZIONI COMUNI
§ 622

(1) La persona giuridica di cui al § 17 par. 2, seconda frase, o § 17 par. 3 sono responsabili di un reato ai sensi della presente legge come società di gestione di fondi di investimento autorizzato supera un limite determinato.

(2) I reati previsti dalla presente legge devono essere trattati dalla Banca nazionale ceca.

(3) Reddito delle ammende inflitte al gestore nello svolgimento delle attività specificate nella Sezione 11 (1) c) a f) è il reddito del Fondo di garanzia dei commercianti di valori mobiliari; queste entrate sono considerate fondi pubblici di bilancio allo scopo di gestire il loro pagamento. Multe inflitte alla società di gestione nello svolgimento delle attività di cui alla sezione 11 (1) (c) a (f) devono essere raccolti e fatti rispettare dall’ufficio doganale.

  • 622a

(1) Salva Se la pena amministrativa Banca nazionale ceca che consiste nella regolazione pubblicare informazioni su ciò che è la natura dell’infrazione e che la persona in modo da agire, sono determinati nella decisione relativa all’imposizione di una sanzione amministrativa

(a) il tipo di media pubblici in cui tali informazioni devono essere pubblicate,

(b) il contenuto delle informazioni da pubblicare e

(c) il termine entro il quale le informazioni devono essere pubblicate.

(2) La sanzione amministrativa per la pubblicazione delle informazioni di cui al paragrafo 1 è che la persona a cui è stata applicata la sanzione amministrativa ha il diritto di pubblicare le informazioni di cui al paragrafo 1 (b) nel tipo di mezzi di comunicazione pubblici designati ai sensi del paragrafo 1 a) entro il termine di cui al paragrafo 1 c), indicando il proprio nome o nome e luogo di residenza o sede legale. I dati che consentono l’identificazione di una persona fisica o giuridica diversa dalla persona che è stata sanzionata penalmente e dalla Banca nazionale ceca citata nelle informazioni pubblicate devono essere resi anonimi prima della pubblicazione.

PARTE SEDICI

DISPOSIZIONI COMUNI, TRANSITORIE E FINALI
TITOLO I

DISPOSIZIONI COMUNI
§ 623

Stato membro, Stato di residenza, Stato ospitante e Autorità di vigilanza
Se questa legge usa un termine

  1. a) “Stato membro”: uno Stato membro dell’Unione europea o un altro Stato parte dell’accordo sullo Spazio economico europeo,

(b) “altro Stato membro”: uno Stato membro diverso dalla Repubblica ceca,

  1. c) “paese di un fondo d’investimento estero” è destinata a coprire lo Stato sotto la cui leggi il fondo d’investimento estero creato e stabilito, o dello Stato in cui è stabilito il fondo d’investimento estero,

(d) “Stato ospite della società di gestione”: un altro Stato membro in cui la società di gestione gestisce un fondo di investimento estero,

  1. e) “autorità di controllo”: l’ufficio incaricato della supervisione del mercato finanziario,
  2. f) “autorità di controllo di un altro Stato”: un ufficio in uno Stato diverso dallo Stato membro che esercita la vigilanza sui mercati finanziari in tale Stato;
  3. g) “autorità di vigilanza europea” indica l’Autorità di vigilanza europea (europea degli strumenti finanziari e dei mercati) istituita dal regolamento UE direttamente applicabile che disciplina l’istituzione dell’Autorità europea di vigilanza (Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati) 15 ) .
  • 624

Capofila, partecipazione qualificata, stretta interconnessione e partecipazione indiretta
(1) L’entità di gestione ai fini della presente legge, un organo statutario, un membro del corpo di legge, il direttore della persona giuridica o di una persona che altrimenti in realtà gestisce le attività di soggetti giuridici. Se un organo statutario o di un membro del corpo legale di una persona giuridica, la testa di una persona: una persona fisica che è l’entità giuridiche abilitate a lei nel corpo di legge che rappresenta.

(2) partecipazione qualificata ai fini della presente legge si intende una partecipazione diretta o indiretta nel capitale sociale o dei diritti di voto di una persona giuridica o di una somma che rappresenta il 10% o consenta di esercitare un’influenza significativa sulla gestione. Ai fini del calcolo delle partecipazioni qualificate, senza tener conto delle quote di investimento senza diritto di voto.

(3) Ai fini della presente legge, l’interconnessione è intesa

(a) il rapporto tra due o più persone in cui una delle persone dell’altra persona detiene una partecipazione diretta o indiretta nel capitale sociale di cui almeno il 20%

  1. b) una relazione tra due o più entità con cui una delle persone dall’altro una proporzione diretta o indiretta del voto, la cui somma costituisce almeno il 20%;

(c) il rapporto tra due o più persone in cui una delle persone controlla un’altra persona o altre persone;

(d) il rapporto di due o più persone controllate dalla stessa persona.

(4) Una quota indiretta ai sensi della presente legge è la quota del capitale sociale o dei diritti di voto di una persona giuridica detenuta tramite un’altra persona o persone che agiscono di concerto.

  • 625

Relazione con la terminologia delle normative UE direttamente applicabili nel campo della gestione dei fondi
(1) Quando utilizzato legislazione direttamente applicabile dell’Unione europea nella gestione di fondi di investimento, 2 ) in relazione allo svolgimento delle attività di cui al § 5 par. 1 include la gestione del fondo di investimento o fondo d’investimento estero, i termini “manager”, “società di gestione” o Per “società di investimento” si intende la gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero.

(2) Se usato legislazione direttamente applicabile dell’Unione europea nella gestione di fondi di investimento, 2 ) in relazione allo svolgimento di attività ai sensi del § 38 par. 1, 2 e 3 include la somministrazione di un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, i termini “manager”, ” società di gestione “o” società di investimento “, ciò significa, a seconda dei casi, l’amministratore del fondo di investimento o l’amministratore del fondo di investimento estero.

  • 626

Comparabilità con la legge di uno stato straniero
(1) invoca quando questa legge la comparabilità dello status giuridico di una persona o la comparabilità di alcuni istituto giuridico disciplinato dalla legge di un paese straniero per lo status di una persona o di un istituto giuridico disciplinato dalla presente legge o di qualsiasi altra legge, lo stato di tali persone o di quelle istituzioni giuridici analoghi se gli aspetti essenziali sono d’accordo. Diversa forma giuridica di per sé che lo status giuridico di persone o istituzioni giuridiche non sono comparabili.

(2) invoca quando questa legge da un fondo d’investimento estero della sua comparabilità con il fondo di serie, un fondo d’investimento estero è paragonabile a fondo standard se il suo Stato è un altro Stato membro, e in relazione alla sua gestione è stato concesso il permesso di soddisfare i requisiti di conseguenza i requisiti di cui all’articolo 5 del Parlamento europeo e delle norme di coordinamento del Consiglio che disciplinano investimento collettivo 4 ) .

(3) un fondo di investimento straniero, che non è paragonabile a un fondo di serie, e che la Banca nazionale ceca ha deciso che è paragonabile al fondo speciale è considerato paragonabile al fondo per investitori qualificati.

  • 627

Derivato, derivato finanziario e posizione aperta
(1) Ai fini della presente legge, un derivato è uno strumento di investimento di cui alla sezione 3 (1) (d) a (k) del Capital Market Undertakings Act.

(2) Ai fini della presente legge, un derivato finanziario è uno strumento di cui all’articolo 3, paragrafo 1 (d) a (f) della legge che disciplina l’attività sul mercato dei capitali.

(3) posizioni aperte ai fini della presente legge si intende la somma delle passività effettuate sui conti di bilancio derivanti da operazioni in derivati eventualmente concluse, acquisiti e posseduti al fine di ridurre il rischio.

  • 628

Immobiliare
Se questa legge usa il termine “immobiliare”, significa l’immobiliare, compresi i suoi accessori.

  • 629

Contratto sociale
Quando viene utilizzato nel presente atto, il termine “contratto sociale” significa per lei e gli statuti e memorandum o un altro documento di natura analoga, a seconda della forma giuridica di una persona giuridica, anche costituita secondo le leggi di un paese straniero.

  • 630

Affiliato e Azionista
(1) Quando utilizzato nel presente atto, il termine “compagno” è destinato a coprire gli azionisti e un membro di una squadra o di un’altra persona in una posizione simile in qualità di partner a seconda della forma giuridica delle persone giuridiche, anche costituita secondo le leggi di un paese straniero.

(2) Se la presente legge utilizza il termine “azionista” in relazione a un fondo di investimento estero, il termine “azionista” indica una persona in una posizione comparabile come azionista.

Sezione 631

Sicurezza dei partecipanti
(1) Ai fini della presente legge, i Titoli dei Partecipanti devono essere compresi

  1. a) la sicurezza o la sicurezza del libro-entry, che è anche collegato il capitale sociale o misura comparabile di persona giuridica o dei diritti di voto in quanto persona giuridica,
  2. b) i titoli di sicurezza o dematerializzati emessi da una persona giuridica alla quale il diritto ai titoli di sicurezza o un libro-entry di cui al punto a) di guadagno.

(2) Ai fini della presente legge, una garanzia di sottoscrizione non è considerata costituire una azione di base.

  • 632

danno
Se questa legge impone l’obbligo di risarcire il danno, l’organismo nocivo non ha l’obbligo di risarcire il danno morale.

Sezione 633

Attività e debiti del fondo di investimento in relazione al fondo di investimento, fondo fiduciario e comparto
(1) Quando utilizzato nel presente atto, il termine “fondo immobiliare” è destinato a coprire, in relazione a un patrimonio comuni di investimento del fondo comune di investimento, in relazione alla svěřenskému patrimonio del fondo nel fondo fiduciario e in relazione al patrimonio del comparto in questo fondo.

(2) Ai fini del presente atto, il termine “fondo di investimento debito” è destinato a coprire, in relazione a un fondo debiti del fondo comune di investimento, in relazione alla svěřenskému debiti dei fondi nel fondo fiduciario e in relazione ai debiti comparto in questo fondo.

  • 634

designazione
(1) Chiunque non sia una società di investimento non può utilizzare le parole “società di investimento” nel suo nome.

(2) Chi non è l’amministratore principale, non può usare le parole “amministratore principale” nel suo nome.

(3) Chi non è un fondo di investimento con una persona giuridica non può utilizzare le parole “fondo di investimento” nel suo nome.

(4) Le parole “fondi comuni d’investimento” possono, nel caso di un nome, essere utilizzate solo nella designazione del fondo comune di investimento.

(5) Il nome del fondo di investimento deve includere il termine “fondo”.

(6) Se le sezioni da 634 a 636 usano il termine “nome”, questo è l’altro segno usato nel corso degli affari, inclusa l’aggiunta al nome.

  • 635

La credibilità del mercato dei capitali e il divieto di ingannare
Il nome della società di gestione di fondi di investimento, l’amministratore del fondo di investimento o il fondo di investimento non può ridurre la credibilità del mercato dei capitali e la vigilanza in questo settore e non deve essere false o fuorvianti, in particolare per quanto riguarda la strategia di investimento del fondo di investimento o i rischi associati agli investimenti in fondi di investimento in questione.

  • 636

Protezione speciale di alcune denominazioni
(1) Chi non è consulente per gli investimenti o l’amministratore del fondo, non è nel vostro business, come la pubblicità o di altre comunicazioni che utilizzano la denominazione di “fondo comune”, “fondo di garanzia”, “fondo speciale”, “fondo di investimento collettivo”, “Money mercato “” a breve termine fondo del mercato monetario “” ETF “”, ‘ “” investimenti a lungo termine fondo europeo ‘o’ fondo qualificato investitore EuVECA ” FEIS’ ELTIF. ”

(2) Chi offre fondo di investimento o fondo d’investimento estero in relazione all’offerta di questi investimenti, ad esempio nella pubblicità o di altre comunicazioni utilizzando un segno che utilizza questo fondo.

(3) Il divieto di cui al paragrafo 1 si applica anche alle forme di parole derivate dal segno e ai segni suscettibili di creare un rischio di confusione con le indicazioni di cui al paragrafo 1.

  • 637

Utilizzo dei dati di vigilanza della Banca nazionale ceca
(1) Una persona di cui al § 15 par. 1 vieta alle sue attività, come la pubblicità o di altre comunicazioni dovrebbe dare un’indicazione che è soggetta alla vigilanza della Banca nazionale ceca o lo svolgimento delle sue attività soggette a vigilanza da parte della Banca nazionale ceca, o presunta altra indicazione di per sé essere vero se riesce date le circostanze e il contesto in cui è stato fatto, che porta alla conclusione che il cittadino Bank Czech o al di sopra sopra lo svolgimento delle sue attività a sorvegliare.

(2) Una persona iscritta nell’elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca conformemente alla sezione 596 (f) è tenuto a indicare su tutti i suoi ordini, lettere commerciali, fatture, contratti e sul suo sito web un’indicazione che non è soggetta al controllo della Banca nazionale ceca.

(3) Qualora la supervisione Banca nazionale ceca della persona di cui al § 15 par. 1 o sopra lo svolgimento delle sue attività derivanti da altre normative, paragrafi 1 e 2 solo nel caso di un’indicazione della vigilanza da parte della Banca nazionale ceca ai sensi del presente della legge.

(4) Quando si investe in un fondo di investimento o in un fondo di investimento estero nella Repubblica ceca, i paragrafi 1 e 2 non si applicano.

  • 638

lingua
(1) Laddove la presente legge richiede la divulgazione, fornitura o divulgazione di documenti e altre informazioni, tali informazioni devono essere divulgate, rese disponibili o rese disponibili in lingua ceca, salvo diversamente disposto nella presente legge.

(2)Se richiesta o consentita se questa legge pubblicazione, disposizione o la divulgazione di documenti e altre informazioni sul sito web deve essere di tali documenti o altre informazioni contenute in questo sito web pubblicato, fornite o rese disponibili per almeno 3 anni dalla data in cui questo documento o altre informazioni cesseranno di essere aggiornate, se non diversamente previsto nella presente legge. Per determinare se la notifica e le informazioni ai sensi del § 249 comma 1, la comunicazione sulla fusione e la comunicazione sulla fusione invece che in formato cartaceo per fornire un azionista o gli azionisti al vettore informazioni, che non ha una forma fisica, e pubblicare solo sul sito web del fondo d’investimento.; si applicano mutatis mutandis al altre normative che disciplinano le condizioni in cui questo modo e di pubblicare le informazioni chiave fondo speciale.

(3) La Banca nazionale ceca può, per decreto, provvedervi

(a) le informazioni chiave, lo statuto, la relazione annuale, la relazione semestrale del fondo di investimento o un documento comparabile del fondo di investimento estero, e

  1. b) l’indicazione degli importi per cui sono emesse e rimborsate certificati di investimento o azioni di investimento emessi da un fondo di investimento o una figura simile, nel caso di emissione e il rimborso di titoli o dematerializzati emessi da un fondo investimenti esteri,

sono stati pubblicati nella Repubblica ceca in una lingua diversa dal ceco se è nell’interesse di investitori domiciliati o residenti nella Repubblica ceca.

(4) Se una traduzione del documento di cui al paragrafo 3, lettera a) è pubblicata in relazione a un fondo standard oa un fondo di investimento estero comparabile. a) l’amministratore di tale fondo è responsabile dei danni derivanti dalla sua traduzione errata o incompleta; questo non si applica alla pubblicazione ai sensi della Sezione 598 (3).

segretezza
§ 639

(1) L’obbligo di mantenere la riservatezza sulle questioni che riguardano gli interessi della Società di gestione, l’amministratore, custode o proponente principale o investitori, un fondo di investimento o fondo d’investimento estero, una persona che è o è stato un direttore o di una persona che esplichi una funzione ai sensi del § 21 par. 5, liquidatore, amministratore forzato o amministratore dell’insolvenza

  1. a) un’impresa di investimento o un fondo di investimento con personalità giuridica,
  2. b) Amministratore principale,

(c) il depositario del fondo di investimento, o

  1. d) il principale sostenitore.

(2) Lo stesso obbligo di riservatezza di cui al paragrafo 1 ha anche coloro che altrimenti esegue o svolgeva il suo lavoro, della professione o di una funzione della persona di cui al paragrafo 1. da (a) a (d).

  • 640

Una violazione dell’obbligo di mantenere la riservatezza non è possibile se la persona di cui alla sezione 639 fornisce informazioni in materia ai sensi della sezione 639 ai fini della

  1. a) procedimenti civili,
  2. b) procedimenti giudiziari di natura amministrativa,
  3. c) procedimenti penali,

(d) amministrazione fiscale,

  1. e) vigilanza sui mercati finanziari,
  2. f) fornire informazioni a Office analitica finanziaria nel l’esercizio delle funzioni in base alla legge che regolano la lotta contro la legalizzazione dei proventi di reato o di diritto che regolano l’attuazione di sanzioni internazionali per mantenere la pace e la sicurezza internazionale, la tutela dei diritti umani fondamentali e la lotta contro il terrorismo,
  3. g) sistema di informazione bancaria della Banca nazionale ceca ai sensi della legge che regola le attività della Banca nazionale ceca,
  4. h) bilancia dei pagamenti della Repubblica ceca compilata dalla Banca nazionale ceca,

(i) Procedimenti di esecuzione,

  1. j) procedure di insolvenza,

(k) fornire informazioni al Servizio di informazioni sulla sicurezza nell’esercizio delle sue funzioni secondo la legge che disciplina il Servizio di informazioni sulla sicurezza, o

(l) il monitoraggio e l’imposizione di sanzioni da parte dell’organizzatore di un mercato regolamentato europeo.

Sezione 641

Giurisdizione dei tribunali e delle autorità ceche in caso di controversia tra investitori e società di investimento
In caso di controversie derivanti dai contratti tra investitori fondo speciale, fondo di investimento straniero comparabile, fondo di investitore qualificato o un analogo fondi di investimento esteri e società di investimento autorizzate a superare un determinato limite, che il fondo gestisce, o di una persona straniera con un permesso ai sensi del § 481, che il fondo gestisce, si è dato giurisdizione dei giudici cechi o, se previsto da altre norme, e le autorità ceche.

TITOLO II

DISPOSIZIONI TRANSITORIE
Parte 1

Disposizioni di base
§ 642

Autorizzazione a gestire una società di investimento
(1) L’autorizzazione a svolgere attività di una società di investimento concessi nell’ambito della società di investimento legislazione esistente alla data di efficacia della presente legge gestisce un fondo standard o un fondo di investimento straniero comparabile, la data di efficacia della presente legge è considerata una licenza per svolgere attività di una società di investimento ai sensi della presente legge società di investimento qualificata

  1. a) gestire fondi standard e fondi di investimento stranieri comparabili e
  2. b) da amministrare
  3. nell’ambito delle attività di cui all’articolo 38, paragrafo 1, lettera a)
  4. se l’autorizzazione di cui all’articolo 644, paragrafo 3, si applica anche nell’ambito di attività di cui all’articolo 38, paragrafo 2 (a) o (b), in relazione a fondi standard e fondi di investimento stranieri comparabili.

(2) L’autorizzazione a svolgere attività di una società di investimento concessi nell’ambito della società di investimento legislazione esistente alla data di efficacia della presente legge gestisce un fondo speciale che non è un qualificato fondi degli investitori o fondi d’investimento straniero comparabile, la data di efficacia della presente legge per il permesso di le attività di una società di investimento rilasciata ai sensi della presente legge che autorizza la società di investimento

(a) superare il limite applicabile,

(b) gestire fondi speciali e fondi di investimento stranieri comparabili;

(c) da amministrare

  1. nell’ambito delle attività di cui all’articolo 38, paragrafo 1, lettera a)
  2. se ha l’autorizzazione pertinente ai sensi della sezione 644, anche nell’ambito di applicazione dell’attività di cui all’articolo 38, paragrafo 2 (a) o (b), in relazione a fondi speciali e fondi di investimento stranieri comparabili.

(3) L’autorizzazione a svolgere attività di una società di investimento concessi nell’ambito della società di investimento legislazione esistente alla data di efficacia della presente legge, gestisce il fondo per investitori qualificati o fondi d’investimento straniero comparabile, la data di efficacia della presente legge per le società di investimento permesso di svolgere attività di cui al presente legge che autorizza la società di investimento

(a) superare il limite applicabile,

(b) gestire i fondi di investitori qualificati o fondi di investimento stranieri comparabili;

(c) da amministrare

  1. nell’ambito delle attività di cui all’articolo 38, paragrafo 1, lettera a)
  2. se ha l’autorizzazione pertinente ai sensi della sezione 644, anche nell’ambito di applicazione dell’attività di cui all’articolo 38, paragrafo 2 (a) o (b), in relazione a un pool di investitori qualificati o un fondo di investimento estero comparabile a un fondo di investitori qualificati.
  • 643

Autorizzazione a gestire un fondo di investimento
(1) L’autorizzazione a svolgere attività di un fondo di investimento il cui patrimonio sarà gestito nell’ambito di un appalto aggiudicato ai sensi della legislazione vigente un fondo di investimento che non è la data di efficacia della presente legge da parte di investitori qualificati, la data di efficacia della presente legge per l’autorizzazione ad operare un auto-governo un fondo di investimento che è un fondo speciale concesso ai sensi della presente legge che autorizza il fondo di investimento autonomo

  1. a) superare il limite applicabile e
  2. b) per effettuare la sua amministrazione.

(2) Consente un fondo di investimento il cui patrimonio sarà gestita nell’ambito di un contratto assegnato nell’ambito del Fondo per gli investimenti della legislazione esistente, che è la data di efficacia della presente legge da parte di investitori qualificati, la data di efficacia della presente legge per autorizzazione a gestire un auto-governo un fondo di investimento che è un fondo di investitori qualificati concesso ai sensi della presente legge che autorizza un fondo di investimento autonomo

  1. a) superare il limite applicabile e
  2. b) per effettuare la sua amministrazione.
  • 644

Autorizzazione di una società di investimento a fornire servizi di investimento
(1) L’autorizzazione della società di investimento per la gestione del patrimonio della clientela, se includono uno strumento di investimento, a sola discrezione del rapporto contrattuale (gestione del portafoglio) concesso ai sensi della legislazione vigente, la data di efficacia della presente legge per l’autorizzazione per condurre affari ai sensi dell’articolo 11, par. c) concesso ai sensi della presente legge.

(2) L’autorizzazione di una società di investimento di fornire consulenza sugli investimenti per gli strumenti d’investimento concessi ai sensi della legislazione vigente dalla data di entrata in vigore della presente legge di autorizzazione per condurre affari ai sensi del § 11 par. 1 punto. f) concesso ai sensi della presente legge.

(3) L’autorizzazione della società di investimento per la custodia e la gestione di strumenti di investimento, compresi i servizi connessi in relazione agli investimenti in fondi di investimento collettivo ai sensi della legislazione vigente, la data di efficacia della presente legge per l’autorizzazione per condurre affari ai sensi del § 11 par. 1 punto. d) concesso ai sensi della presente legge.

  • 645

Dichiarazione di autorizzazione
(1) La Banca nazionale ceca redatto su richiesta di una società di investimento la cui licenza concessa ai sensi della legislazione vigente ai sensi del § 642 considera la licenza di una società di investimento ai sensi della presente legge, un certificato con i dati sulla portata della sua licenza per le attività di cui alla presente legge.

(2) La Banca nazionale ceca redatto su richiesta del fondo di investimento, l’autorizzazione concessa ai sensi della legislazione vigente ai sensi del § 643 è considerata una licenza per il fondo di investimento di autogoverno concessi ai sensi della presente legge, un certificato con i dati sulla portata della sua licenza per le attività di cui alla presente legge.

  • 646

Il limite decisivo in relazione al ritiro di un permesso di funzionamento
(1) chiede se la società di investimento di cui al § 642, che è supportato da un fondo speciale, che è un fondo ad investitori qualificati, o fondi d’investimento straniero comparabile, la Banca nazionale ceca per la revoca delle autorizzazioni e dimostrare se non supera un limite determinato ritira la Banca nazionale ceca è autorizzata a farlo. Chiedete se il fondo di investimento specificato nel § 643 comma. 2 Repubblica Banca nazionale sulla revoca delle autorizzazioni e dimostrare se non supera un determinato limite, ritirare il suo permesso Banca nazionale ceca per operare.

(2) La decisione di revocare l’autorizzazione di cui al paragrafo 1 diverrà effettiva solo il giorno in cui la Banca nazionale ceca inizierà a tenere un elenco di società di investimento ai sensi dell’articolo 596 a). Data di entrata in vigore della presente decisione sono inserite dalla società di investimento Banca nazionale ceca o di un fondo d’investimento, che ha ritirato il permesso di elenco tenuto ai sensi della presente legge come una persona ai sensi del § 15 paragrafo. 1 °

  • 647

Il limite applicabile in relazione al cambio di permesso di attività
(1) chiede se la società di investimento di cui al § 642, che è supportato da un fondo speciale, che è un fondo ad investitori qualificati, o fondi d’investimento straniero comparabile, la Banca nazionale ceca per cambiare la sua autorizzazione e dimostrare se non supera un determinato limite, Repubblica la Banca nazionale emette di conseguenza una nuova autorizzazione e annulla l’autorizzazione esistente. Chiedete se il fondo di investimento di cui al § 643 comma. 2 Repubblica Banca nazionale per cambiare la sua autorizzazione e dimostrare se non supera un determinato limite, la Banca nazionale ceca dal rilascio di nuove licenze e permessi esistenti annullati.

(2) La decisione di modificare l’autorizzazione di cui al paragrafo 1 entrerà in vigore prima della data in cui la Banca nazionale ceca manterrà un elenco delle società di investimento ai sensi del § 596 punti. a).

  • 648

Il limite applicabile per i fondi di investitori qualificati è stato gestito prima del 22 luglio 2013
La Direzione non autorizzata supera un determinato limite, che è autorizzato dalla Banca nazionale ceca che gli consente di gestire i fondi per investitori qualificati in grado di gestire i fondi degli investitori qualificati in cui le attività supera il limite determinato,

  1. a) che sono stati riuscito prima del 22 luglio 2013, in cui dopo tale data non sono inclusi nel patrimonio raccolti fondi aggiuntivi o denaro da parte degli investitori di valutare le cose, e meno che i beni in questi fondi dopo tale data utilizzato per ulteriori investimenti, o
  2. b) per i quali il termine ultimo per la sottoscrizione di titoli emessi da loro o titoli dematerializzati è scaduto prima del 22 luglio 2013, a meno che non emettono più titoli o titoli dematerializzati dopo la data del 22 luglio 2013 sottoscritto, se tali fondi per investitori qualificati in base al tempo che trascorre più tardi il 22 luglio 2016, e se il riempimento in relazione a tali fondi Società di Gestione i loro obblighi ai sensi del § 34-37, § 236-238 e § 290-292.
  • 649

La quantità di depositi e investimenti nel fondo di investitori qualificati ai sensi della legislazione vigente
Per coloro che sono alla data di efficacia della presente legge, un azionista o di un fondo di investitore qualificato ai sensi della legislazione vigente non soddisfa mentre una delle condizioni di cui al § 272 paragrafo. 1, la presunzione stabilita § 272 paragrafo. 1 punto. (i) considerato soddisfatto. Tuttavia, questo è valido solo per la durata della sua relazione come azionista o azionista ad un pool di investitori qualificati, che è un azionista o azionista alla data della data effettiva della presente legge.

  • 650

Podílový appassionato
(1) È vietato a cambiare le regole del fondo comune, che è stato creato per un tempo determinato, è stato concesso un permesso prima del 15 luglio 2011, in modo che il tempo per il quale è stata fondata, è stato più di 10 anni dalla data di questo permesso; se ciò accade, non viene preso in considerazione.

(2) Il giorno in cui la Banca nazionale ceca inizia a conservare un elenco di fondi comuni di investimento ai sensi dell’articolo 597 (b), l’autorizzazione a costituire un fondo fiduciario concesso ai sensi della legislazione esistente decadrà.

(3) I rapporti giuridici dei certificati al portatore emessi entro la data di entrata in vigore della presente legge saranno giudicati in conformità con le vigenti disposizioni di legge.

(4) L’ amministratore di un fondo fiduciario che emette un certificato di partecipazione sotto forma di una garanzia al portatore non è obbligato a tenere una lista degli azionisti del fondo fiduciario.

  • 651

Autorizzazione a gestire un fondo di investimento con un contratto di gestione concluso
(1) I diritti e gli obblighi del contratto di gestione del fondo di investimento esistenti alla data di efficacia della presente legge non sono interessati dalla presente legge. Fino all’entrata in vigore della legge n. 89/2012 Coll. la creazione, la modifica e la risoluzione del contratto di gestione sono disciplinate dalla legge n. 189/2004 Coll., in vigore dalla data di entrata in vigore della presente legge.

(2) Si basano Qualora le disposizioni della presente legge, un fondo di investimento con personalità giuridica che non è auto-fondo destinato a coprire fino alla scadenza dell’impegno dei relativi contratti per la sua gestione, nonché fondi di investimento che ha la data di efficacia della presente legge, è entrato in un contratto sulla gestione in base alla legislazione vigente.

(3) al 22 luglio 2014, gli affari interni di un fondo di investimento, che è la data di efficacia della presente legge, un fondo di investimento che ha stipulato un contratto di gestione ai sensi della legge n. 189/2004 Coll., Come modificato in vigore alla data di efficacia della presente legge, conformi ai requisiti di cui al § 9. 1, altrimenti la Corte in merito alla proposta della Banca nazionale ceca o chiunque su quella ha un legittimo interesse nel fondo di investimento e annullare gli ordini sua disposizione. Prima di decidere giudice dà il fondo di investimento di tempo ragionevole per porre rimedio.

(4) Il giorno in cui la Banca nazionale ceca inizia a mantenere un elenco di fondi di investimento con personalità giuridica ai sensi dell’articolo 597 a) consentire scade un fondo di investimento che ha stipulato un contratto di gestione concessa ai sensi della legislazione vigente e del Fondo sia considerata di un fondo di investimento registrati nella lista ai sensi del § 597 punti. a).

  • 652

Rapporti nella società di investimento e nel fondo di investimento
(1) Una società di investimento che è stato concesso il permesso di svolgere attività di una società di investimento ai sensi della legislazione vigente, precisando le circostanze e le condizioni dei fondi di investimento che gestisce, in conformità con i requisiti previsti dalla presente legge e normativa di trasposizione che, entro il 22 luglio 2014. Nel frattempo, rispetta le regole di attività e gestione derivanti dalla presente legge e dalla legge della sua autorità di esecuzione.

(2) Un fondo di investimento a cui è stata concessa una licenza per gestire un fondo di investimento ai sensi della legislazione vigente deve adeguare i suoi rapporti ai requisiti della presente legge e della sua legislazione di attuazione entro il 22 luglio 2014. e la gestione derivante da questa legge e dalla legge che la attua di conseguenza.

  • 653

(1) Una società di investimento che è stato concesso il permesso di svolgere attività di una società di investimento ai sensi della legislazione vigente, indicano lo stato e le informazioni chiave è riuscita fondo di investimento in conformità con i requisiti previsti dalla presente legge e normativa di trasposizione che, entro e non oltre 22 luglio 2014 .

(2) Un fondo di investimento a cui è stata concessa una licenza per gestire un fondo di investimento ai sensi della legislazione vigente deve portare il suo stato e la sua conformità ai requisiti della presente legge e della sua legislazione di attuazione entro il 22 luglio 2014.

  • 654

Altre attività commerciali
La registrazione di altre attività commerciali della società di investimento ai sensi delle vigenti disposizioni di legge è considerata il consenso preliminare della Banca nazionale ceca ai sensi della Sezione 508.

  • 655

Relazione annuale e consolidata
(1) Le disposizioni della presente legge e la normativa di attuazione che disciplinano la sua relazione annuale, che stabilisce i requisiti che emergeranno dalle norme di legge vigenti, si applicano per la prima volta nel periodo contabile subito dopo l’anno fiscale in cui questa legge entra in vigore.

(2) Per il periodo contabile in cui la presente legge entra in vigore, la società di investimento redige una relazione annuale consolidata ai sensi della legislazione vigente.

(3) La relazione annuale e del bilancio consolidato della società di investimento, fondi di investimento e di fondi comuni da redigere per il periodo contabile in cui questa legge entra in vigore, contiene i requisiti previsti dal decreto n. 194/2011 Coll., E successive modifiche, in vigore alla data di acquisizione efficacia della presente legge.

  • 656

Offrire un investimento a un fondo di investimento oa un fondo di investimento estero
(1) Per gli investimenti in fondi di investimento o di fondi d’investimento esteri il cui stato di casa è uno Stato membro che si trovano nella Repubblica Ceca offerto sulla base del prospetto informativo in vigore approvato dalla Czech National Bank 16 ) o da un’autorità di vigilanza di un altro Stato membro, che è stato pubblicato prima del 22 Luglio 2013, le disposizioni della presente legge sull’offerta di investimento nella Repubblica ceca non saranno applicabili.

(2) Gli investimenti in apposito fondo, fondo di investitore qualificato o un analogo fondi di investimento esteri offerto nella Repubblica Ceca alla data di entrata in vigore della presente legge nella Repubblica Ceca può offrire ai sensi della normativa vigente entro il 22 luglio 2014. Ciò non impedisce la commercializzazione di investimenti ai sensi della presente della legge.

  • 657

Deposito estero di un fondo speciale
(1) Fino alla data di 22 luglio 2017 può essere il depositario di un fondo speciale anche banca straniera stabilita in un altro Stato membro, che ha posto una filiale in Repubblica Ceca, se soddisfa i requisiti di fondo speciale di deposito ai sensi della presente legge e delle azioni o quote di investimento le lettere emesse dal Fondo non sono offerte pubblicamente nella Repubblica ceca.

(2) Fino alla data di 22 luglio 2017 può essere il depositario di investitori qualificati anche banche estere stabilito in un altro Stato membro, che ha posto una filiale in Repubblica Ceca, se soddisfa i requisiti di fondo di deposito per investitori qualificati ai sensi della presente legge.

  • 658

Contratto sull’esecuzione dell’attività del depositario
(1) Un contratto di deposito concluso da una società di investimento ai sensi delle vigenti disposizioni di legge sarà considerato un accordo di deposito a partire dalla data effettiva della presente legge.

(2) Il periodo di preavviso per un contratto per l’esecuzione di un’attività di deposito concluso ai sensi dei regolamenti esistenti sarà di 6 mesi, salvo diverso accordo tra le parti.

  • 659

Consenso concesso ai sensi della legislazione vigente
Previo consenso a svolgere le funzioni di amministratore di una società di investimento, ha accettato di acquisire una partecipazione qualificata in una società d’investimento o di un fondo di investimento, accettando di raggiungimento o superamento della partecipazione del 20%, 33% o 50% della società di investimento o fondi di investimento e il consenso alla persona o le persone che agiscono di concerto diventano persone che controllano una società d’investimento o di un fondo d’investimento, concessa dalla legge n. 189/2004 Coll., come modificato dalla data di efficacia della presente legge, dalla data di efficacia della presente legge, si considerano previo consenso alla performance del leader persone che acconsentono ad acquisire una partecipazione qualificata in una società d’investimento o di un fondo di investimento di autogoverno, accettando di partecipare a raggiungimento o superiore al 20%, 33% o 50% della società di investimento o fondi di investimento e il consenso di autogoverno ache la persona o le persone che agiscono di concerto diventino persone che controllano una società di investimento o un fondo di investimento autonomo concesso ai sensi della presente legge.

  • 660

Procedimenti avviati ai sensi della legislazione vigente
(1) I procedimenti per l’imposizione di rimedi o procedimenti per l’imposizione di una sanzione iniziata fino alla data di entrata in vigore della presente legge e legalmente incompleti fino a questo giorno devono essere completati secondo la legislazione vigente. Rimedi o sanzioni devono essere imposte in conformità con la legislazione vigente.

(2) Procedura per l’approvazione di acquisire una partecipazione qualificata in una società d’investimento o di un fondo di investimento, accettando di raggiungimento o superamento della partecipazione del 20%, 33% o 50% della società di investimento o fondi di investimento, accettando di una o più persone che agiscono in conformità diventare persone che controllano una società d’investimento o di un fondo di investimento, e previa autorizzazione all’esercizio delle funzioni di amministratore di un fondo di società di investimento o di investimento, avviato fino alla data di efficacia della presente legge e fino ad oggi non finito legittimamente essere completato ai sensi della presente legge; i periodi in cui il presente procedimento è iniziato prima della data effettiva della presente legge decorre dalla data in cui la presente legge entra in vigore.

(3) La procedura di autorizzazione per eseguire le attività di una società di investimento e permette un fondo di investimento il cui patrimonio sarà gestita nell’ambito di un contratto di gestione, avviata fino alla data di efficacia della presente legge e fino ad oggi non finito legittimamente essere completato ai sensi della presente legge; periodo, che corrono nel presente procedimento avviato prima della data di efficacia della presente legge e fino ad oggi non è finita, che va dalla data di efficacia della presente legge ancora. La Banca nazionale ceca comunica al richiedente entro 15 giorni lavorativi dalla data di efficacia della presente legge, secondo la quale le disposizioni della presente legge si propone un procedimento per la sua richiesta di procedere e invitarlo a presentare obiezioni a tale processo e mettendo una domanda in conformità ai requisiti della presente legge.

(4) Nel decidere le obiezioni presentate ai sensi del paragrafo 3, la legge deve essere seguita.

Sezione 661

Autorizzazione a una persona straniera
(1) Fino alla data che sarà stabilita dal diritto dell’Unione rilasciata ai sensi dell’articolo 67 paragrafo. 6 del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) come la data da cui gli articoli 35 e da 37 a 41 della presente direttiva, nella misura in cui , come invocano, non applicano le disposizioni di questa legge che invocano

  1. a) lo Stato di riferimento,
  2. b) la gestione di un fondo di investimento estero, lo Stato membro d’origine di cui è un altro Stato membro, una persona straniera con un permesso ai sensi del § 481,

(c) l’ offerta di investimenti in un fondo di investimento o fondo di investimento estero in un altro Stato membro da parte di una persona straniera autorizzata ai sensi dell’articolo 481;

(d) autorizzazione dell’autorità di vigilanza di un altro Stato membro paragonabile all’autorizzazione di cui al § 481.

(2) Un soggetto estero che è stata rilasciata un’autorizzazione ai sensi del § 481 prima della data di cui al paragrafo 1, dimostra di tre mesi da tale data, la Banca nazionale ceca che soddisfi il requisito ai sensi del § 481 paragrafo. 1 punto. a). Se non lo fa o se non soddisfa questa condizione, la Banca Nazionale Ceca lo ritira.

  • 662

liste
(1) La Banca nazionale ceca elenca gli elenchi tenuti conformemente alla sezione 13, paragrafo 1 d) ad f), j) l) come) legge n. 15/1998 Coll., come modificato dalla data di efficacia della presente legge, in conformità con i requisiti della presente legge per tenere traccia della Banca nazionale ceca ai sensi del § 596 e 597 a 30 settembre 2013; fino ad allora ha mantenuto le liste secondo § 13 par. d), e), f), j) l) come) legge n. 15/1998 Coll., come modificato in vigore alla data di efficacia della presente legge.

(2) Un fondo fiduciario iscritto nell’elenco dei fondi comuni di investimento ai sensi dell’articolo 13, par. d), della legge n. 15/1998 Coll., così come modificato in vigore alla data di efficacia della presente legge si considera essere un fondo comune di investimento registrati nella lista ai sensi del § 597 punti. b).

(3) Una persona del § 15 par. 1 impone l’obbligo di iscrizione nel relativo elenco mantenuto dalla Banca nazionale ceca è tenuto a presentare una domanda di registrazione in questo entro e non oltre il 22 luglio 2014. Fino ad allora, il suo dovere di essere indicato in questo l’elenco non si applica.

Sezione 663

Fornitura di dati alla Commissione europea
Fino alla data del 22 luglio 2014, la Banca nazionale ceca fornirà Autorità di vigilanza europea e il Ministero delle Finanze anche dai dati della Commissione europea sui tipi di fondi di investimento e fondi di investimento esteri i cui investimenti possono essere offerti al pubblico, e dati sulla offerta pubblica di investimento in questi fondi la legge richiede, nel caso di richieste che non seguono la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che disciplina i gestori di fondi di investimento alternativi 5 ) .

  • 664

Disposizioni relative al nuovo diritto privato
(1) Fino alla data di entrata in vigore della legge n. 89/2012 Coll. non si applicano le disposizioni della presente legge, che si basano sul fondo fiduciario, il trustee o persona nominata o dai quali risulta che un organo statutario della persona giuridica o il suo membro può essere altro soggetto giuridico, nella misura in cui essi affermano che,.

(2) Fino alla data di entrata in vigore della legge n. 90/2012 Coll. Le disposizioni della presente legge, che si basano su diversi tipi di partecipazioni in società a responsabilità limitata o matrice, un numero limitato di certificati d’investimento collaborazione o foglio di investimento o una società per azioni a capitale variabile, quote di fondatore o quote di investimento in misura in cui sostengono , non applicare.

(3) Fino all’entrata in vigore della legge n. 89/2012 Coll. deve essere inteso ai fini della presente legge

  1. a) del valore di attività e passività,

(b) un’azienda,

  1. c) Filiale di un’unità organizzativa dello stabilimento commerciale,
  2. d) la locazione dei locali commerciali,

(e) la persona giuridica ha la capacità di avere diritti e doveri,

(f) atti giuridici,

(g) capacità giuridica di agire legalmente,

(h) danni ai danni;

  1. i) un prestito.

Sezione 665

(1) Il Ministero delle Finanze ha annunciato nell’indicazione Gazzetta Ufficiale comunicazione della data in cui la direttiva che modifica la direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al coordinamento delle disposizioni in investimento collettivo in relazione alle funzioni di depositario di un fondo di serie, il sistema di remunerazione per la Società di Gestione, un fondo di serie e sanzioni 17 ) , entra in vigore.

(2) Fino alla data specificata nell’avviso di cui al paragrafo 1, i depositari del fondo standard § 63 e § 68-82 non si applicano. Fino ad allora, è proceduto nelle sezioni da 666 a 675; ciò non gli impedisce di procedere prima rispetto al depositario del fondo standard ai sensi delle Sezioni 63 e 68-82, se ciò è indicato nello statuto del fondo.

(3) Entro la data specificata nell’avviso di cui al paragrafo 1

  1. a) la gestione di un fondo standard o di un fondo di investimento estero comparabile indica i suoi rapporti e i suoi coefficienti in base alle disposizioni degli articoli 63 e 68-82;
  2. b) il sistema di remunerazione delle persone ai sensi dell’articolo 20, paragrafo 2, lettera b), non può far parte del sistema di gestione e controllo del gestore di un fondo standard o di un fondo di investimento estero comparabile. j).

(4) Un decreto emanato ai sensi dell’articolo 670, paragrafo 4, è annullato con la scadenza del giorno che precede il giorno specificato nell’avviso di cui al paragrafo 1.

Parte 2

Disposizioni transitorie al fondo di deposito standard
Sezione 666

Solo una banca con sede legale nella Repubblica Ceca o una banca estera con una filiale situata nella Repubblica Ceca può essere il depositario di un fondo standard.

  • 667

Legge applicabile relativa all’esercizio dell’attività del depositario
La disposizione delle parti del contratto di deposito in relazione all’esecuzione delle attività del depositario nel campo di applicazione della Sezione 668 (1) e (2) è disciplinata dalla legge ceca.

  • 668

Contenuto del contratto di deposito
(1) Il Fondo di serie depositario e lo standard Fund Management Company nel contratto di deposito devono essere specificati almeno il tipo di comunicazione, compreso il modo per garantire la tenuta di registri di tale comunicazione, un modo per proteggere le informazioni riservate e dati personali.

(2) Nell’accordo di deposito di cui al paragrafo 1, le parti devono inoltre negoziare

  1. a) il suo periodo di validità e le condizioni alle quali il contratto può essere modificato o revocato,

(b) l’ elenco dei fondi standard a cui si riferisce il contratto, se l’accordo di deposito riguarda più di un fondo standard gestito dalla stessa società di gestione,

(c) le norme che disciplinano l’esecuzione delle attività del depositario, comprese le norme in materia di affidamento, custodia e registrazione delle attività del fondo standard,

  1. d) le procedure per la modifica dello statuto del fondo di serie e la sua definizione di tali modifiche del depositario dovrebbero essere informati, o che la Società di Gestione del Fondo deve essere d’accordo in anticipo presso il depositario,
  2. e) le norme che consentono al depositario di soddisfare gli obblighi di controllo di cui alle sezioni da 669 a 673,

(f) regole che consentono al Gestore del Fondo di controllare le attività della Banca Depositaria in relazione agli obblighi contrattuali e alle regole che consentono al Gestore del Fondo di adempiere ai propri obblighi;

(g) le norme necessarie per facilitare il cambiamento del depositario e la procedura per fornire informazioni pertinenti a un altro depositario in caso di cambiamento da parte del depositario.

  • 669

Doveri di base e diritto di organizzare la custodia mediante la creazione di un account
Il deposito del fondo standard è il deposito

  1. a) è sotto la custodia di strumenti di investimento fungibili nelle attività di un fondo di serie la loro registrazione su un fondo di proprietà standard di conto depositario conduce al fondo nel registro centrale dei titoli dematerializzati nel registro separato di strumenti di investimento nei registri dei record correlati o simili tenuti da i diritti di uno stato straniero; contratto di deposito che dà diritto del fondo standard di depositario di garantire la custodia di strumenti di investimento fungibili e l’istituzione del conto proprietà per questo fondo con un sistema di deposito accentrato dei titoli dematerializzati o di una struttura analoga di diritto estero,

(b) ha in custodia gli strumenti di investimento e le altre attività del fondo standard, la natura di cui autorizza,

  1. c) garantisce la registrazione delle attività del fondo standard, la cui natura lo consente,

(d) istituire o mantenere, per un fondo standard,

(e) registra tutti i movimenti del Fondo e

  1. f) organizza il regolamento delle transazioni nelle attività del fondo standard entro i normali termini.
  • 670

Obblighi di controllo
(1) Nell’ambito delle attività di un depositario, il depositario del fondo standard verifica se, conformemente alla presente legge, lo statuto del fondo standard e le disposizioni dell’accordo di deposito

(a) Quote o azioni di investimento emesse, cancellate e rimborsate,

(b) il valore effettivo del certificato di unità o del fondo di investimento,

(c) le attività e le passività di tale fondo sono state valutate,

(d) il corrispettivo è stato pagato a partire dalle operazioni nel patrimonio del Fondo entro i tempi normali-

(e) i proventi derivanti dal Fondo sono utilizzati,

  1. f) sono effettuati gli ordini società di gestione che cercano di acquistare o vendere beni del patrimonio del fondo, che è sufficiente se il depositario controlla come vengono eseguiti questi comandi, se questo metodo di controllo di una ragione degna di particolare attenzione; man mano che gli ordini sono stati eseguiti, la Banca depositaria continuerà a ispezionare gli ordini ad essa relativi

Della prima transazione con un valore non superiore a 500.000 CZK e il valore giornaliero aggregato corrispondente allo 0,1% del valore delle attività del Fondo,

  1. il commercio concluso sul mercato di cui al § 3 par. a) un regolamento governativo che disciplina l ‘investimento di fondi e tecniche di investimento per la loro gestione, oppure
  2. negoziazione di titoli o titoli di partecipazione emessi da un fondo di investimento collettivo o un fondo di investimento estero comparabile.

(2) Nell’ambito delle attività di un depositario, il depositario del Fondo esegue gli ordini del gestore del fondo in conformità con lo statuto del Fondo e in conformità con il contratto di deposito.

(3) Nell’ambito delle attività del depositario, il depositario del fondo standard controlla anche lo stato delle attività di un fondo standard che non può essere tenuto in custodia ai sensi dell’articolo 669 a) o in custodia ai sensi della Sezione 669 b).

(4) La Banca nazionale ceca stabilirà, mediante decreto, i requisiti qualitativi per l’adempimento degli obblighi del depositario dei fondi standard nell’ambito dei paragrafi 1 e 3.

Sezione 671

Doveri di base e il diritto di creare un account
(1) In connessione con la performance dell’attività di deposito, il gestore di un fondo standard

(a) tratta i fondi del fondo standard attraverso un conto istituito o gestito da un depositario di tale fondo o da un conto stabilito a norma del paragrafo 2,

  1. b) informare il fondo di standard di depositario il contenuto del contratto, che è negoziato valore di acquisizione al patrimonio del fondo, tranne che per l’acquisizione di strumenti di investimento, senza indebito ritardo dopo la sua chiusura, e se il contratto in forma scritta e lo presenta così come la sua originale o in copia.

(c) sottoporre alla valutazione del fondo di deposito standard di beni mobili, esclusi gli strumenti di investimento o immobili di proprietà del Fondo, senza indebito ritardo dopo la loro valutazione,

(d) garantire che il depositario del fondo standard abbia lo stato attuale del Fondo e

  1. e) informare il fondo di standard di depositario di qualsiasi prevista modifica dello status del fondo e che il cambiamento di status è stato approvato dalla Banca nazionale ceca o l’autorità di vigilanza di un altro Stato membro.

(2) In relazione alla performance del suo depositario è la società di gestione di un fondo di serie autorizzato, con il consenso del depositario del fondo istituito un conto presso una banca, banca estera o di risparmio e le cooperative di credito, che sono domiciliati nello Stato la cui legge richiede l’osservanza delle norme prudenziali ai sensi del diritto dell’Unione europea o regole che la Banca nazionale ceca ritiene essere comparabili.

  • 672

Obblighi dell’ex depositario
(1) fermato Se il fondo standard di depositario di svolgere la propria attività di depositario del fondo è tenuto senza indebito ritardo di informare debitamente il depositario in entrata del fondo sulle sue attività attuali e dargli tutti i documenti relativi alle prestazioni del suo depositario del Fondo e di fornire le risorse finanziarie del Fondo e le attività del fondo, che ha in suo potere; la sua responsabilità per le prestazioni del suo depositaria del fondo non ha scadenza.

(2) Fino a quando tutti i documenti e l’emissione dei fondi e del patrimonio del fondo standard non saranno consegnati alla persona che ha cessato di svolgere l’attività del depositario, questi sarà considerato il depositario di questo fondo; La sezione 675 non si applica alla persona che ha cessato di svolgere l’attività del depositario.

Sezione 673

Obblighi del gestore
Gestione di un fondo standard senza indebito ritardo dopo la risoluzione del relativo accordo di deposito

  1. a) sospendere l’emissione e il rimborso di quote o azioni di investimento emessi dal Fondo e sospendere la cessione delle attività del fondo, che ha in suo potere una persona che ha cessato per il Fondo di svolgere la sua attività come depositaria del fondo, ad eccezione degli obblighi di pagamento sostenute prima l’obbligo di cessazione sotto il depositario contratto e il pagamento delle spese di funzionamento e di stipendio essenziali, fino all’entrata in vigore del nuovo contratto di deposito.
  2. b) inviare le informazioni di sospendere la cessione delle attività del Fondo ai sensi a) e la sospensione della emissione e il rimborso di quote o azioni di fondi di investimento emessi dalla Banca nazionale ceca e pubblicarlo sul sito web del fondo e

(c) prendere provvedimenti per istituire un nuovo depositario.

  • 674

Per la messa in servizio di un’altra attività ai sensi della Sezione 669 (1) (a) a (c), la sezione 77 (1) e (2) si applicano mutatis mutandis, con il riferimento alla Sezione 78 (1) (b) deve essere ignorato; Contratto di deposito contiene anche una dichiarazione che la responsabilità del depositario non incide il fatto che essa ha affidato la tutela, la custodia o la registrazione delle attività di un fondo standard o parte di un altro.

  • 675

(1) Il fondo di serie depositario che la Società di gestione del fondo, il fondo, l’azionista del fondo o degli azionisti del Fondo nello svolgimento della sua attività di un infortunio al depositario sono sostituiti a prescindere dalla loro colpevolezza.

(2) Il risarcimento per i danni causati dalla violazione degli obblighi di gestione di un fondo standard per la gestione del patrimonio di questo fondo può essere richiesto indipendentemente dal paragrafo 1.

TITOLO III

DISPOSIZIONI FINALI
§ 676

Clausola di annullamento
abrogato:

  1. Legge n. 189/2004 Coll., Sugli investimenti collettivi.
  2. Decreto n. 358/2010 Racc., Sulla presentazione di dichiarazioni e altre informazioni da parte della Società di investimento e del Fondo di investimento collettivo alla Banca nazionale ceca.
  3. Decreto n. 193/2011 Coll., Sui requisiti minimi dello statuto di un fondo collettivo di investimento e termini e condizioni per l’uso di marchi il fondo del mercato monetario a breve termine e il fondo del mercato monetario.
  4. Decreto n. 194/2011 Coll., Sulla regolamentazione più dettagliata di alcune norme in materia di investimenti collettivi.
  5. Decreto n. 195/2011 Coll., Sulle attività di un fondo di un fondo di investimento collettivo e sugli accordi per un fondo di deposito di un fondo standard.

Sezione 677

efficacia
Il presente atto entra in vigore il giorno della sua pubblicazione.

Disposizioni transitorie introdotte dalla legge n. 336/2014 Coll. Art. II
1 ° Ambito di autorizzazione a svolgere attività di una società di investimento, un fondo di investimento di autogoverno o l’amministratore principale rilasciato prima della data di efficacia della presente legge corrisponde alla data di efficacia della presente legge, a parità di area di tale autorizzazione ai sensi della legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore di questa legge. Banca nazionale ceca redatto su richiesta di una società di investimento, un amministratore di fondi di investimento di autogoverno o l’elenco principale con le informazioni circa la portata della loro autorizzazione ad operare in base alla legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore della presente legge.

2 ° lavorazione delle richieste di autorizzazione delle società di investimento, fondi di investimento di autogoverno o l’amministratore principale iniziata prima della data di efficacia della presente legge e fino ad oggi non finito legittimamente essere completato ai sensi della legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore di questa legge. Scadenze che corrono nel presente procedimento avviato prima della data di efficacia della presente legge e fino ad oggi non è finita, che va dalla data di efficacia della presente legge ancora. La Banca nazionale ceca comunica al richiedente entro 15 giorni lavorativi dalla data di inizio della presente legge, come intende la gestione della sua applicazione per quanto riguarda l’entrata in vigore della presente legge per procedere, e lo invita a mettere la richiesta in conformità con i requisiti della presente legge.

Terzo società di investimento, fondi di investimento autonomo e il suo amministratore capo specifica rapporti e proporzioni dei fondi di investimento che gestisce, in conformità con i requisiti derivanti dalla legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore della presente legge, fino al 31 Marzo 2015.

  1. Il contratto di deposito deve essere allineato al § 73 par. f) e § 670, par. f) della legge n. 240/2013 Coll., nella versione effettiva dalla data di entrata in vigore della presente legge, fino al 31 marzo 2015.

Disposizioni transitorie introdotte dalla legge n. 148/2016 Coll. Art. VI
Il primo fondo di investimento, che è una società per azioni a capitale variabile e sorto prima della data di efficacia della presente legge, devono la loro situazione in conformità con la legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore della presente legge, 12 mesi dopo la data effettiva della presente legge.

2 ° Corte, su proposta della Banca nazionale ceca o chi dimostra interesse legale, annulla fondo di investimento secondo la rivendicazione 1, che non riesce alla loro situazione in conformità con la legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore della presente legge, il periodo di cui al paragrafo 1 e ne ha ordinato la liquidazione. Prima di decidere corte conferisce a questo fondo di investimento di tempo ragionevole per porre rimedio.

3 ° contratto di depositario ai sensi del § 70 cpv. 2 della legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore della presente legge, al 18 Marzo 2016.

Disposizioni transitorie introdotte dalla legge n. 204/2017 Coll. Art. XIII
1. Persone fisiche che, alla data di entrata in vigore della presente legge, sono elencate conformemente alla sezione 596 f), della legge n. 240/2013 Coll., come modificato efficace prima della data effettiva di Art. XII, punti 1 e 2 della presente legge, la data effettiva di Art. XII della legge dall’elenco cancellato. La Banca nazionale ceca li informerà che sono stati cancellati dalla lista.

2 ° Società di Gestione finanziare la loro situazione ai sensi del § 39 par. 5 della legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore della presente legge, entro 6 mesi dalla data di efficacia della presente legge.

3 ° statuto fondo chiuso reciproca che è un fondo a investitori qualificati e che sia insorta prima della data di efficacia della presente legge può essere modificata per quanto riguarda § 146 comma 1 della legge n 240/2013 Coll, come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore della presente legge…; solo con il consenso di tutti i suoi azionisti.

4 ° Le disposizioni di cui al § 187 e § 455 paragrafo. 1 della legge n. 240/2013 Coll., Come modificato, con effetto dalla data di entrata in vigore della presente legge si applica per la prima volta nel periodo contabile, che ha avuto inizio nel 2018 o successivo.

5th procedimenti amministrativi avviati prima dell’entrata in vigore della presente legge dalla legge n. 240/2013 Coll., Come modificato efficace prima della data di efficacia della presente legge, e la data di entrata in vigore della presente legge legalmente Unfinished essere completato dalla Legge n. 240/2013 Coll., come modificato efficace prima della data di efficacia della presente legge.

Němcová vr

Zeman vr

Rusnok vr

PANORAMICA DELLE SOCIETÀ DI INVESTIMENTO E LEGGE DEI FONDI DI INVESTIMENTO

PARTE PRIMA
DISPOSIZIONI INTRODUTTIVE § 1 – 4
PARTE SECONDA
Società di Gestione
TITOLO I FABBRICAZIONE E PRODUTTORI § 5 – 17
Parte 1 Disposizioni di base § 5 – 11
Parte 2 Autorizzazione aziendale § 11 – 14
Parte 3 Gestione della proprietà paragonabile alla gestione § 15
Parte 4 Accumulo del limite applicabile § 16 – 17
TITOLO II REGOLE DI ATTIVITÀ ED ECONOMIA § 18 – 28
TITOLO III REQUISITI PATRIMONIALI § 29 – 32
TITOLO IV FORNITURA DI SERVIZI DI INVESTIMENTO § 33
TITOLO V OBBLIGHI RELATIVI ALL ‘ECCEZIONE DI TALUNE INDENNITA NEI DIRITTI DI VOTO DI DETERMINATI ENTI GIURIDICI § 34 – 37
PARTE TERZA
AMMINISTRATORE
TITOLO I AMMINISTRAZIONE E AMMINISTRATORE § 38 – 44
Parte 1 Disposizioni di base § 38 – 41
Parte 2 Autorizzazione aziendale § 42 – 44
TITOLO II REGOLE DI ATTIVITÀ ED ECONOMIA § 45-56
TITOLO III REQUISITI PATRIMONIALI § 57-58
TITOLO IV CONTRATTO AMMINISTRATIVO Sezione 59
PARTE QUARTA
CUSTODE
TITOLO I DISPOSIZIONI DI BASE § 60 – 67
TITOLO II DEPOSITO DEL FONDO DI INVESTIMENTO COLLETTIVO § 68 – 82
TITOLO III DEPOSITO DEL FONDO INVESTITORE QUALIFICATO § 83-84
PARTE QUINTA
SUPPORTO PRINCIPALE § 85-91
PARTE SESTA
FONDI DI INVESTIMENTO
TITOLO I DISPOSIZIONI DI BASE § 92-99
Parte 1 Fondi di investimento e loro disaggregazione § 92 – 97
Parte 2 Fondi di investimento collettivo temporanei § 98-99
TITOLO II FORME LEGALI PERMANENTI § 100-186
Parte 1 Disposizioni di base § 100 – 101
Parte 2 Podílový appassionato § 102 – 147
Sezione 1 Disposizioni generali § 102 – 127
Sezione 2 Aperto fondo comune § 128 – 141
Sezione 3 Fondo chiuso § 142-147
Parte 3 Svěřenský fond § 148 – 153
Parte 4 Una società per azioni a capitale variabile § 154-174
Sezione 1 Disposizioni di base § 154-169
Sezione 2 Azioni e titoli di investimento fondatori § 158-164
Sezione 3 Comparti § 165-169
Parte 5 Partnership limitata su certificati di investimento § 170-182
Parte 6 Disposizioni speciali sulle società in accomandita semplice § 183 – 186
TITOLO III ALCUNE DOMANDE COMUNI § 187-204
PARTE SETTIMA
FONDI DI INVESTIMENTO COLLETTIVI
TITOLO I DISPOSIZIONI DI BASE § 205-214
TITOLO II TECNICHE DI INVESTIMENTO E DI TRATTAMENTO § 215 – 218
TITOLO III ACCESSIBILITÀ DELLE INFORMAZIONI § 219-244
Parte 1 statuto § 219 – 226
Parte 2 Comunicazione di informazioni chiave § 227-232
Parte 3 Relazione annuale § 233 – 236
Parte 4 Rapporto semestrale § 237 – 238
Parte 5 Altri dati pubblicati o altrimenti resi disponibili al momento dell’investimento § 239-241
Parte 6 Comunicazione promozionale su un fondo di investimento collettivo e un fondo di investimento estero comparabile § 242-244
TITOLO IV STRUTTURA DEL FONDO DI GESTIONE E FILIALI § 245 – 264
Parte 1 Disposizioni di base § 245-250
Parte 2 Accordo di Gestione e Amministratori del Fondo Subordinato e di Gestione § 251-256
Parte 3 Accordo di deposito e fondo di deposito § 257 – 260
Parte 4 Accordo dei revisori dei conti subordinato e di gestione § 261 – 263
Parte 5 Obbligo di informazione speciale della Banca nazionale ceca nei confronti del gestore di un fondo di investimento subordinato Sezione 264
TITOLO V VALUTAZIONE DELLA PROPRIETA ‘ § 265 – 271
PARTE OTTAVO
FONDI DI INVESTITORI QUALIFICATI
TITOLO I DISPOSIZIONI DI BASE § 272 – 283
TITOLO II TECNICHE DI INVESTIMENTO E DI TRATTAMENTO § 284 – 287
TITOLO III ACCESSIBILITÀ DELLE INFORMAZIONI § 288 – 293
Parte 1 statuto § 288 – 289
Parte 2 Relazione annuale § 290-292
Parte 3 Informare gli investitori del fondo di investitori qualificati Sezione 293
PARTE NOVE
OFFERTA DI INVESTIMENTO
TITOLO I DISPOSIZIONI DI BASE § 294 – 299
TITOLO II OFFERTA DI INVESTIMENTO o fondi d’investimento per finanziare gli investimenti stranieri, che Stato, lo Stato membro § 300 – 317
Parte 1 Nel caso di un proprietario il cui Stato membro di origine è uno Stato membro § 300-315
Sezione 1 Offerta pubblica di ivestic ad un fondo standard o ad un fondo di investimento estero comparabile § 300-308
Sezione 2 Offrendo investimenti in un fondo speciale, un fondo di investitori qualificati o un fondo di investimento estero comparabile lo Stato membro d’origine è § 309 – 315
Parte 2 Nel caso di un operatore stabilito in uno Stato che non è uno Stato membro § 316 – 317
TITOLO III OFFERTA DI INVESTIMENTI A UN FONDO DI INVESTIMENTO ESTERO, DOVE LO STATO DOMESTICO NON È UNO STATO MEMBRO § 318 – 327
Parte 1 Nel caso di un operatore con sede legale in uno Stato membro § 318 – 323
Parte 2 Nel caso di un operatore che non è stabilito in uno Stato membro § 324 – 326
Parte 3 Un depositario di un fondo di investimento estero il cui Stato membro di origine non è uno Stato membro § 327
PARTE TEN
EQUIPAGGIAMENTO TRANSFRONTALIERO
TITOLO I società di investimento o una persona straniera con una licenza nazionale ceco BANK incomparabile con fondo di investimento autonomi gestione dei fondi di investimento esteri § 328 – 336
Parte 1 Attraverso una filiale § 328 – 331
Parte 2 Nessuna sede secondaria § 332 – 336
TITOLO II GESTIONE DI UN FONDO DI INVESTIMENTO ESTERO, NEL CASO IN CUI LO STATO DOMESTICO NON È UNO STATO MEMBRO Sezione 337
TITOLO III UNA PERSONA STRANIERA CHE HA GESTITO IL FONDO STANDARD § 338 – 341
TITOLO IV FONDO INVESTITORE SPECIALE FINANZIATO O QUALIFICATO DELLA PERSONA ESTERA § 342 – 344
PARTE ELEVEN
CANCELLAZIONE, TRASFORMAZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI DI PROPRIETA ‘
TITOLO I ANNULLAMENTO E SCAMBIO DELLA SOCIETÀ DI INVESTIMENTO E ALTRE DISPOSIZIONI DI PROPRIETÀ CONCERNENTI LA SOCIETÀ DI INVESTIMENTO § 345 – 357
Parte 1 Annullamento della società di investimento con liquidazione § 345 – 353
Sezione 1 Procedura in alcuni casi liquidazione della società di investimento con liquidazione § 345 – 347
Sezione 2 ricevitore § 348 – 353
Parte 2 Trasformazione di una società di investimento § 354 – 356
Parte 3 Trasferimento, leasing e fermo a una sede di negoziazione di una società di investimento o parte di essa § 357
TITOLO II CANCELLAZIONE E TRASFORMAZIONE DEL PRINCIPALE AMMINISTRATORE E ALTRE DISPOSIZIONI DI PROPRIETÀ RELATIVE AL PRINCIPALE AMMINISTRATORE § 358 – 360
TITOLO III ANNULLAMENTO E TRASFORMAZIONE DEL FONDO DI INVESTIMENTO CON PERSONE GIURIDICHE E ALTRE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PROPRIETÀ RELATIVE A QUESTO FONDO § 361 – 374
Parte 1 Annullamento del fondo di investimento con personalità giuridica con liquidazione § 361 – 362
Parte 2 Trasformazione di un fondo di investimento con personalità giuridica § 363 – 370
Sezione 1 Disposizioni di base § 363 – 366
Sezione 2 La trasformazione del fondo di investimento, che ha la forma giuridica di una società per azioni, in una società per azioni a capitale variabile § 367 – 370
Sezione 3 Applicazione analoga di alcune disposizioni in materia di fusione e fusione di fondi comuni di investimento § 371 – 373
Parte 3 Trasferimento, leasing e sospensione della business unit di un fondo di investimento con una persona giuridica o parte di esso Sezione 374
TITOLO IV CANCELLAZIONE E TRASFORMAZIONE DEL FONDO DI AZIONE § 375 – 435
Parte 1 Cancellazione del fondo comune con liquidazione § 375 – 380
Parte 2 Conversione del trust di unità § 381 – 433
Sezione 1 Disposizioni di base Sezione 381
Sezione 2 Fusione di fondi comuni di investimento § 382 – 397
Sezione 3 Fusione di fondi comuni di investimento § 398-413
Sezione 4 Conversione del fondo comune in una società per azioni § 414 – 424
Sezione 5 Conversione del fondo comune chiuso in un fondo comune aperto § 425 – 428
Sezione 6 Conversione di un fondo speciale in un fondo standard § 429 – 432
Sezione 7 Disposizioni speciali per la gestione e fondi subordinati Sezione 433
Parte 3 Disposizioni comuni § 434 – 435
TITOLO V CAMBIAMENTI NELLO STATO DOMESTICO DEL FONDO DI INVESTIMENTO O FONDO DI INVESTIMENTO ESTERO § 436 – 453
Parte 1 Trasformazione di un fondo di investimento estero con personalità giuridica in un fondo di investimento con personalità giuridica § 436 – 438
Parte 2 Conversione di un fondo di investimento con personalità giuridica in un fondo di investimento estero con personalità giuridica § 439 – 441
Parte 3 Trasformazione di un fondo di investimento estero senza personalità giuridica in un fondo di investimento senza personalità giuridica § 442 – 444
Parte 4 Trasformazione di un fondo di investimento non legale in un fondo di investimento estero senza personalità giuridica § 445 – 453
TITOLO VI DISPOSIZIONI COMUNI Sezione 454
PARTE SECONDA
OBBLIGHI DI NOTIFICA § 455 – 478
PARTE TRENTA
AMMINISTRAZIONE DEL PROCEDIMENTO
TITOLO I AUTORIZZAZIONE E AUTORIZZAZIONE AMMINISTRAZIONE § 479 – 499
Parte 1 Prerequisiti per l’autorizzazione § 479 – 482
Parte 2 gestione § 483-499
Sezione 1 Disposizioni di base § 483 – 489
Sezione 2 Disposizioni speciali sull’esame di una domanda nel caso di una persona straniera § 490 – 492
Sezione 3 Determinazione del paese di riferimento § 493-499
TITOLO II MODIFICA DELLA MISURA DELL’AUTORIZZAZIONE § 500
TITOLO III VARIAZIONE DEI FATTI SOSTANZIALI INDIRIZZATI ALL’AUTORIZZAZIONE § 501 – 502
TITOLO IV ELENCO DEGLI ELENCHI SENZA UNA REVISIONE § 503-505
TITOLO V LISTA DEGLI ELENCHI § 506
TITOLO VI PERMESSO SUPPLEMENTARE ALL’ESERCIZIO DELLE ATTIVITÀ RESPONSABILI DEI SERVIZI DI INVESTIMENTO § 507
TITOLO VII ACCORDO CON L’ESERCIZIO DI UN’ALTRA ATTIVITÀ COMMERCIALE § 508
TITOLO VIII PERSONA GIURIDICA NAZIONALE PARTECIPANTE DELLA SOCIETÀ DI INVESTIMENTO QUALIFICATA § 509
TITOLO IX REGISTRO DEL DEPOSITARIO DEL FONDO DI INVESTIMENTO § 510
TITOLO X. REGISTRAZIONE DEL FONDO STANDARD E DATI RELATIVI ALL’ORGANIZZAZIONE DEL FONDO STANDARD § 511-512
TITOLO XI REGISTRAZIONE DEL FONDO DI INVESTIMENTO CHE NON È UN INVESTIMENTO FONDATO A INVESTIMENTO § 513-514
TITOLO XII AUTORIZZAZIONE PER ACCETTARE LA FUNZIONE PERSONAL MANAGER § 515-518
TITOLO XIII ELENCO DEI LIQUIDATORI E GESTORI FUCKED § 519
TITOLO XIV SOCIETÀ DI INVESTIMENTO QUALIFICATA, FONDO DI INVESTIMENTO QUALIFICATO E PRINCIPALE AMMINISTRAZIONE § 520 – 524
TITOLO XV MODIFICA DELL’AMMINISTRATORE DEL FONDO STANDARD § 525-526
TITOLO XVI MODIFICA DEL DEPOSITO DEL FONDO STANDARD § 527-528
TITOLO XVII MODIFICA DELLO STATUTO DEL FONDO STANDARD § 529-530
TITOLO XVIII AUTORIZZAZIONE PER LA DESIGNAZIONE DEL FONDO CONDIVISO E DEL FONDO MONDIALE Sezione 531
TITOLO XIX DISPOSIZIONI COMUNI § 532-533
PARTE NOVE
SUPERVISIONE DELLA BANCA NAZIONALE CECA
TITOLO I AMBITO DI SUPERVISIONE § 534-537
TITOLO II MISURE DI VIGILANZA § 538 – 568
Parte 1 Disposizioni di base § 538-540
Parte 2 Cambio nella gestione di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero § 541
Parte 3 Cambio di amministratore di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero § 542
Parte 4 Modifica nel deposito di un fondo di investimento o di un fondo di investimento estero § 543
Parte 5 Cambio di Revisore § 544
Parte 6 Audit eccezionale dei rendiconti finanziari § 545
Parte 7 Convalida della valutazione delle attività e dei debiti di un fondo di investimento da un’altra persona § 546
Parte 8 Limitare la portata dell’autorizzazione o determinare le condizioni per l’esecuzione delle singole attività § 547
Parte 9 Condizioni d’uso della leva finanziaria o altre condizioni § 548
Parte 10 Restrizioni sulla portata della strategia di investimento, divieto di offrire investimenti o cancellazione dall’elenco § 549
Parte 11 Annullamento del fondo di investimento § 550
Parte 12 Ritiro dell’autorizzazione § 551 – 554
Parte 13 Ritiro del consenso § 555
Parte 14 Annullamento della decisione della direzione di sospendere l’emissione o il rimborso di certificati di quote o quote di investimento § 556
Parte 15 Misure per monitorare in modo più efficace le possibili fonti di rischio sistemico § 557
Parte 16 Amministrazione forzata § 558 – 568
TITOLO III SUPERVISIONE DELLA BANCA NAZIONALE CECA NEI CONFRONTI DEI DIRITTI DEI DIRITTI DELL’ALTRO PAESE § 569 – 574
TITOLO IV COOPERAZIONE autorità di vigilanza nazionali, Systemic Risk Board vigilanza e EUROPEO e risoluzione delle controversie tra autorità di vigilanza § 575-579
TITOLO V OBBLIGHI INFORMATIVI DELLA BANCA NAZIONALE CECA § 580 – 595
Parte 1 Obblighi di informazione della Banca nazionale ceca in relazione alla Commissione europea § 580
Parte 2 Obblighi di informazione della Banca nazionale ceca nei confronti dell’Autorità di vigilanza europea § 581-589
Parte 3 Obblighi di informazione della Banca nazionale ceca in relazione al Comitato europeo per il rischio sistemico § 590
Parte 4 Obblighi di informazione della Banca nazionale ceca in relazione alle autorità di vigilanza competenti di altri Stati membri § 591 – 595
TITOLO VI IN LISTA § 596 – 598
PARTE QUINTA
DELITTI AMMINISTRATIVI
TITOLO I DELITTI AMMINISTRATIVI DELLE PERSONE GIURIDICHE E COMMERCIALI § 599 – 617
Parte 1 Reati amministrativi del gestore § 599 – 603
Parte 2 Cattiva condotta amministrativa dell’amministratore § 604 – 608
Parte 3 Reati amministrativi del gestore e dell’amministratore § 609
Parte 4 Problemi amministrativi di un fondo di investimento con una persona giuridica, una società di investimento, un fondo di investimento autonomo, persone straniere autorizzate dalla Banca nazionale ceca e l’amministratore principale § 610-611
Parte 5 Delitti amministrativi del depositario e del principale sostenitore § 612-613
Parte 6 Reati amministrativi di altre persone § 614-617
TITOLO II REATI § 618 – 621
TITOLO III DISPOSIZIONI COMUNI § 622
PARTE SEDICI
DISPOSIZIONI COMUNI, TRANSITORIE E FINALI
TITOLO I DISPOSIZIONI COMUNI § 623 – 641
TITOLO II DISPOSIZIONI TRANSITORIE § 642 – 675
Parte 1 Disposizioni di base § 642 – 665
Parte 2 Disposizioni transitorie al fondo di deposito standard § 666 – 675
TITOLO III DISPOSIZIONI FINALI § 676 – 677
Le note
1 ) Direttiva 2007/16 / CE del 19 marzo 2007 recante attuazione della direttiva 85/611 / CEE del Consiglio relativa al coordinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative relative agli organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM) per quanto riguarda il chiarimento di talune definizioni.
Direttiva della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2009/65 / CE del 13 luglio 2009, concernente il coordinamento delle disposizioni amministrative in materia di taluni organismi d’investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM) legislative, regolamentari e, come modificata dalla direttiva del Parlamento europeo e 2010/78 / UE e 2013 / 14 / UE.
Direttiva 2010/43 / UE del 1 ° luglio 2010, che attua la direttiva della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2009/65 / CE per quanto riguarda i requisiti organizzativi, i conflitti di interesse, le norme di comportamento, la gestione del rischio e il contenuto dell’accordo tra il depositario e la società di gestione .
Direttiva 2010/44 / UE del 1 ° luglio 2010, che attua la direttiva della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2009/65 / CE per quanto riguarda alcune disposizioni relative alle fusioni di fondi, strutture “master-feeder” e procedura di notifica.
La direttiva direttiva 2011/61 del Parlamento europeo e / UE dell’8 giugno 2011 sui gestori di fondi di investimento alternativi, che modifica le direttive 2003/41 / CE e 2009/65 / CE e del regolamento (CE) n. 1060/2009 e (UE). 1095/2010, come modificata dalla direttiva 2013/14 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio.
Art. 1 comma. 2 Direttiva della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2012/30 / UE, del 25 ottobre 2012 sul intesa a coordinare, per la tutela degli interessi dei soci e dei terzi sono richieste negli Stati membri alle società ai sensi dell’art. 54, secondo comma, del trattato sul funzionamento Dell’Unione europea sulla costituzione di società per azioni a responsabilità limitata e sul mantenimento e la modifica del loro capitale, al fine di rendere tali garanzie equivalenti (rifusione).

2 ) Regolamento (UE) n. 583/2010 del 1 ° luglio 2010, che attua la direttiva della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2009/65 / CE per quanto riguarda le informazioni essenziali per gli investitori e le condizioni che devono essere soddisfatte al momento della prestazione chiave informazioni sugli investitori o prospetto su un supporto durevole diverso dalla carta o attraverso un sito web.
Regolamento (UE) n. 584/2010 del 1 ° luglio 2010, che attua la direttiva della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2009/65 / CE per quanto riguarda la forma e il contenuto della lettera di notifica e dell’attestato OICVM, l’utilizzo della comunicazione elettronica tra le autorità competenti per fini e procedure di notifica per le verifiche in loco e l’indagine e lo scambio di informazioni tra le autorità competenti.
Regolamento Regolamento delegato (UE) n. 231/2013 del 19 dic 2012 che integra la direttiva della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2011/61 / UE per quanto riguarda le esenzioni, le condizioni generali per le attività operative, di deposito, leva finanziaria, di trasparenza e supervisione.
Regolamento (UE) n. 345/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 aprile 2013, relativo ai fondi europei di venture capital.
Regolamento (UE) n. 346/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 aprile 2013, relativo ai fondi europei per l’imprenditoria sociale.
Regolamento di esecuzione (UE) n. 447/2013 del 15 Maggio 2013, che stabilisce le procedure per i gestori di fondi di investimento alternativi, che decidono che saranno coperti dalla direttiva 2011/61 / UE del Parlamento europeo e.
Regolamento di esecuzione (UE) n. 448/2013 del 15 Maggio 2013 che istituisce una procedura di determinazione dello Stato membro di riferimento gestore extra UE ai sensi della direttiva del direttiva del Parlamento e del Consiglio Europeo 2011/61 / UE.
Regolamento (UE) della Commissione che attua la direttiva 2009/65 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i depositari di OICVM.
Regolamento (UE) n. 694/2014 della Commissione, del 17 dicembre 2013, che integra la direttiva 2011/61 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione che specificano i tipi di GEFIA.
Regolamento (UE) 2015/760 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2015, relativo ai fondi di investimento europei a lungo termine.

(3 ) Regolamento (CE) n. 24/2009 della Banca centrale europea, del 19 dicembre 2008, relativo alle statistiche sulle attività e passività delle società veicolo finanziarie impegnate in operazioni di cartolarizzazione.

(4 ) Direttiva 2009/65 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio.

(5 ) Direttiva 2011/61 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio.

6 ) Regolamento delegato (UE) n. 231/2013 della Commissione.

(7 ) Regolamento (UE) n. 345/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio.

8 ) Regolamento (UE ) della Commissione che attua la direttiva 2009/65 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda il depositario di un OICVM.

9 ) Regolamento (UE) n. 346/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio.

10 ) Regolamento (CE) n. 1126/2008 della Commissione, del 3 novembre 2008, che adotta taluni principi contabili internazionali conformemente al regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio del regolamento (CE) n. 1606/2002 della Commissione.

11 ) Regolamento (UE) n. 583/2010 della Commissione.

12 ) Regolamento (UE) n. 584/2010 della Commissione.

13 ) Regolamento (UE) in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2011/61 / UE per quanto riguarda la procedura di determinazione dello Stato di riferimento i gestori di fondi di investimento alternativi non UE.

14 ) Regolamento (UE) in attuazione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2011/61 / UE per quanto riguarda la scelta dei gestori normativi regime alternativo di fondi di investimento nell’ambito di applicazione della direttiva 2011/61 / UE.

15 ) Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio (UE) n. 1095/2010 del 24 novembre 2010 che istituisce l’Autorità europea di vigilanza (Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati), modifica la decisione n. 716/2009 Decisione / CE e che abroga la Commissione 2009/77 / CE.

16 ) Sezione 36c della legge n. 256/2004 Coll., Sulle imprese del mercato dei capitali e successive modifiche.
Rimedi o sanzioni devono essere imposte in conformità con la legislazione vigente.

17 ) La direttiva della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2014/91 / UE del 23 luglio 2014 che modifica la direttiva 2009/65 / CE relativa al coordinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative relative agli organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM), per quanto riguarda attività di deposito, principi di remunerazione e sanzioni.

18 ) Regolamento (UE) 2015/760 del Parlamento europeo e del Consiglio.

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.